IMPRENDIOTA DIGITALE DI SAMANTHA NOCE

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: IMPRENDidiota DIGITALE.
Autrice: Samantha Noce.
Genere: Romance Contemporary.
Pagine: 420.
Editore:Self Publishing, 6 luglio 2021.
Formati disponibili: Kindle 1,20€/ Kindle Unlimited 0,00€/ Cartaceo 12,48€.
Trama:

https://www.amazon.it/IMPRENDidiota-DIGITALE-Vol-1-Samantha-Noce-ebook/dp/B097YTDTHW/ref=mp_s_a_1_3?dchild=1&keywords=samantha+noce&qid=1625670586&sprefix=samantha+no&sr=8-3

Andrea Bordoni, di giorno operatore call-center , di notte hacker professionista. Passa l’intera esistenza nascosto dietro un computer, sfruttando false identità digitali per truffare gli altri.
Timido , riservato, sempre chiuso in casa, non dedica mai tempo ai rapporti civili con altre persone, non può permetterselo. Questo finché non arriva Salvador Dalì, per offrirgli un grosso lavoro che non può rifiutare. Uno di quelli che prevedono una refurtiva da almeno nove zeri. Per ottenerla però, deve dimostrarsi abile non solo con la tastiera ma anche con le relazioni: far innamorare di sé Greta Galbiati, il capro espiatorio perfetto. Un’impresa ardua per un nerd come lui. A peggiorare il tutto, il fatto che deve riuscirci in soli sei giorni. Andrea ci prova e sembra anche farcela, ma proprio sul più bello, qualcosa va storto e tutto diventa confuso, dannatamente pericoloso.
Un piano molto più grande viene allo scoperto e il rischio di finire in prigione è molto alto.

Giudizio:

“Devo smetterla di vivere-per-lavorare e piuttosto concentrarmi sul contrario lavorare-per-vivere. Disse l’uomo che, chiuso un programma, è già pronto ad aprirne un altro”. Ecco vi presento il nostro protagonista: Andrea Bordoni, il prototipo del nerd per antonomasia, operatore di call center di giorno e hacker professionista di notte. Andrea: viso angelico da ricordare un putto visti i suoi riccioli biondi e gli occhi azzurri, nonostante la somiglianza con il cantante Irama, è un tipo timido, riservato e poco avvezzo a intrattenere rapporti interpersonali, ma preferisce nascondersi dietro la tastiera del suo pc.
I suoi obiettivi sono al momento riuscire a guadagnarsi la tanto agognata promozione come miglior operatore della Bevisan, usufruendo così di tutti i vantaggi economici che questo comporterebbe e poi trovare qualche “pollo” da spennare grazie alla sua abilità nel creare false identità, clonare carte di credito e realizzare truffe online senza lasciare tracce di sé. Questa è la sua unica certezza, ovvero la sua bravura come kacker professionista, capace di mettere a segno colpi soddisfacenti a discapito, ad esempio, di figlie di papà viziate e snob. Ma ben presto, questa sua certezza, questa sua bravura nello smanettare dietro il pc sta per ritorcersi contro, come un pericoloso boomerang, quando riceve una email in cui lui è il mittente o meglio è stato utilizzato l’indirizzo email con cui lui svolge i suoi lavoretti, leggermente modificato. “Io so come passi le tue giornate”. “Conosco la pozione magica che può alleviare le tue pene”. Il misterioso tipo pare conoscere bene lui, le sue abitudini e può metterlo in seria difficoltà se si scoprisse il suo secondo “lavoro”. Si identifica come Salvador Dalì e gli propone un piano perfetto per un hacker in gamba come lui, ovvero far cadere in trappola un “pesce grosso” come il Signor Greyson, un magnate dell’imprenditoria farmaceutica, ma per mettere le mani su una allettante cifra con nove zeri, vi è un ostacolo da superare: far innamorare in sei giorni Greta Galbiati, la irreprensibile consulente finanziaria che in tale piano costituisce l’esca, nonché il capro espiatorio. Andrea è stato messo con le spalle al muro ma quello che lo terrorizza di più, oltre all’eventualità di finire in prigione nel caso in cui il piano fallisse, è soprattutto il dover interagire con una donna, proprio lui che ormai da anni si sente al sicuro dentro le mura del suo appartamento e in compagnia del suo pc. Come ci riuscirà? Come potrà fare innamorare di sé una perfetta sconosciuta e convincerla a fidarsi ciecamente di lui? Non c’è tempo per i ma e i se, deve entrare in azione, crearsi una falsa identità, contattare la sua “preda” su Facebook e sfoderare il fascino del miglior latin lover. Ma chi è Greta Galbiati? Andrea se la immagina come una moralista bacchettona, tipo la signorina Rottermaye del cartone animato Heide ed invece scopre che la sua “preda” assomiglia a Cameron Diaz: coi suoi capelli biondi, occhi azzurri e fisico mozzafiato è di certo una tipa che non passa inosservata. Andrea, dopo i primi goffi e fallimentari tentativi di corteggiamento, riesce a catturare l’attenzione della inarrivabile Greta e conquistare la sua fiducia, nonché il suo interesse. Quello che è partito come un bluff, si sta trasformando in qualcos’altro, in qualcosa di più pericoloso per il nostro nerd che pare sempre più coinvolto da quella ragazza che scopre essere determinata, intraprendente e amare il rosa in tutte le sue sfumature. Quella che è cominciata come una partita in cui lui doveva condurre il gioco, sembra essersi ribaltata a suo sfavore, in quanto nel suo piano non era affatto contemplato il coinvolgimento emotivo. E se magari trasformasse la sua “esca” nella sua complice? In tal modo prenderebbe due piccioni in un sol colpo: i soldi e la donna che è riuscita a conquistare il suo cuore! Un piano geniale! Peccato che il nostro nerd scoprirà presto il significato della espressione: Chi la fa, l’aspetti!”. Nella partita lui è solo una misera pedina di un gioco condotto da altri. Come reagirà dinanzi alla sconcertante trappola in cui è caduto da perfetto “idiota”? Divertente ed esilarante in alcuni momenti, soprattutto quando il nostro hacker decide di indossare come maschera “improvvisata”, un perizoma a forma di elefante per il suo incontro con Salvador Dalì oppure i suoi dialoghi col suo lungimirante ed inascoltato cervello. Tra queste pagine si ha anche modo di parlare di bullismo, di riscatto e della difficoltà di molti giovani, come Andrea, di mettersi in gioco nelle relazioni con gli altri, preferendo invece nascondersi dietro lo schermo di un computer. Forse Greta Galbiati è riuscita, nonostante tutto, a portare a termine una missione che pareva impossibile: fare uscire dal suo guscio Andrea Bordoni! Ne sarà valsa la pena? A voi scoprirlo!!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

FOUR & EVER DI B. B. REID

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Four & Ever

Autrice: B. B. Reid

Edito: Always Publishing

Data d’uscita: 24 ottobre 2019

Pagine: 447

Prezzo kindle: 2,49 €

Prezzo cartaceo: 14,15 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Four-Ever-Love-rivals-Blackwood-ebook/dp/B07YZSPJG5/ref=mp_s_a_1_2?dchild=1&keywords=b+b+reid&qid=1625670457&sr=8-2

Dopo aver rubato una motocicletta per gareggiare in una corsa clandestina, la sedicenne ribelle e indipendente Four viene costretta da sua madre ad abbandonare la Virginia e a trasferirsi con lei a casa del suo nuovo raffinato fidanzato, che la tira fuori dai guai.

Catapultata in un’esclusiva cittadina di ricchi con tanto di accademia privata, in una gigantesca magione in cui si sente decisamente fuori posto, Four scopre di non essere da sola. Il suo ricchissimo salvatore, infatti, ha un figlio.

E anche lui pensa che Four sia decisamente fuori posto.

Ever McNamara è un principe feroce, abituato a comandare su tutto e tutti alla Brynwood Academy, e ciò che vuole è liberarsi dell’arrampicatrice sociale e della sua figlia stracciona che suo padre ha portato a casa loro. Sin dal loro primo scontro, Four cerca di difendersi con le unghie e con i denti ma fallisce. Il principe di Brynwood riesce a farla esiliare in collegio in Europa per un anno.

Ora, un anno è passato e Four è tornata a Blackwood Keep con un solo proposito, quello di pareggiare i conti.Ma anche Ever sembra avere un suo misterioso obbiettivo, uno che potrebbe metterlo in pericolo. Dietro l’illusione dorata della sua vita perfetta, si nasconde qualcosa di temibile.

Scoprire i segreti del principe della Brynwood Academy potrebbe essere il modo per segnare, una volta per tutte, la sua caduta?

Oppure questi segreti oscuri potrebbero finire per legare Four ed Ever per sempre?

Parliamo del libro…

Four è cresciuta in mezzo ai motori, non avendo nessuno che si preoccupasse per lei passava ore e ore nell’officina di quello che diventerà suo amico.

Una ragazza ribella, talmente tanto da rubare una moto e partecipare a una gara clandestina.

In un mare di guai il nuovo fidanzato ricco della madre decide di salvarla, e la porterà a vivere da lui.

Una cosa però viene omessa, la presenza del gelido figlio, Ever.

Lui infatti non è per nulla d’accordo e farà di tutto per mandarla via e per non farsi rovinare i piani.

L’uno dell’altro scopriranno sporchi segreti che si trasformeranno in ricatti, e così si conosceranno, e insieme si maltratteranno, poi faranno pace, il tutto per riniziare altre mille volte la solita solfa.

Ma in tutto questo impareranno a conoscersi e farsi del bene a vicenda, ma si sa che a volte ci sono delle verità scomode e ora che sono adulti dovranno prendere delle decisioni e fare delle scelte.

Cosa ne penso?

Un libro con personaggi fantastici, che mi hanno tenuta sulle spine dalla prima fino all’ultima riga.

Ho amato molto la scrittura di questa autrice, perché nonostante la lunghezza del libro non mi ha mai fatto annoiare trovando a ogni pagina un modo per attirare la mia attenzione.

La storia ha un qualcosa che ti lascia però a farti domande sul finale, e spero che con il seguito riusciremo a ritrovarli e a darci delle risposte in più.

Come primo libro della serie al momento mi sento di consigliare la lettura.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

LA SPIAGGIA SEGRETA DI KAREN SWAN

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: La spiaggia segreta.
Autrice: Karen Swan.
Genere :Romance.
Pagine: 314.
Editore: Newton Compton Editori, 24 giugno 2021.
Formati disponibili: Kindle 5,99€/ Cartaceo 9,40€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B096LGK57C/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1625669788&sr=8-1

Dall’autrice del bestseller Un diamante da Tiffany. Un segreto di famiglia. Un’estate che cambierà le loro vite.
Bell ha alle spalle un passato doloroso, ma sembra aver trovato la serenità lavorando come tata per una famiglia benestante di Stoccolma. Hanna e Max sono i genitori di Linus, nove anni, e di due adorabili gemelline , Elise e Tilde. Bell è con la famiglia da tre anni ed ha imparato ad amare la sua nuova vita nello storico quartiere della città svedese. Una mattina, mentre sta preparando i bambini per portarli a scuola, risponde a una telefonata. All’altro capo c’è una donna che chiama da una clinica di cui Bell non ha mai sentito parlare e le chiede di riferire a Hanna un messaggio molto particolare: il marito della signora si è svegliato. Bell è confusa. Ha visto con i suoi occhi Max uscito di casa qualche minuto prima, ma la donna ha chiesto espressamente di Hanna. Quando Bell comunica il messaggio ai suoi datori di lavoro, la verità viene rivelata: il primo marito di Hanna, a seguito di un incidente, è rimasto in coma per sette lunghi anni. Ma ora è sveglio. E la vita di tutti loro sta per cambiare.
Autrice bestseller del “Sunday Times”. Oltre 500.000 copie vendute in Italia.

Giudizio:

Da tre anni, la giovane Bell ha trovato in Svezia, un po’di serenità, grazie al lavoro come tata dei figli dei coniugi Hanna e Max Morget. Badare a Linus e alle gemelle Elise e Tilde riesce a tenerle occupata la mente, trascurando però la sua vita privata e soprattutto quella sentimentale. Una mattina, come tante, però, la telefonata di una certa dottoressa Sorensen dalla Larna Klinik piomba su quella famiglia, all’apparenza perfetta e felice, sconvolgendo ogni equilibrio. La stessa Bell apprende con grande stupore che Hanna, una donna ai suoi occhi elegante ma disordinata, gentile e allo stesso tempo autoritaria, ha alle spalle un segreto, ora tornato a bussare alla sua porta: il primo marito, nonché il padre di Linus, si è svegliato dopo sette anni di coma. Una notizia inaspettata e sconvolgente che lascia tutti attoniti e incapaci di gestire questa nuova situazione. In primis Hanna che cerca di arginare il problema, continuando a mantenere il segreto soprattutto con Linus, ignaro che ben presto la sua vita sarà totalmente stravolta.
“La spaventava quando la vita usciva dai binari in qualche modo, quando le dritte rotaie delle aspettative venivano improvvisamente dirottate da una brusca curva che mandava tutto all’aria”. Conosce bene questa sensazione Bell , difatti è lì, in Svezia, proprio a causa di una di quelle svolte imprevedibili della vita. Lo spettro del passato si può cercare di allontanare da sé, ma è una fuga momentanea con la quale prima o poi si dovrà fare i conti. Qual’è l’identità di questo fantasma? “Era sveglio, era vivo eppure..” “Due occhi, chiari come il ghiaccio dell’Artico, fissarono i suoi, lo ricollegarono al mondo e tagliarono fuori le ombre”. Queste le sensazioni provate da Emil Von Greyers negli istanti dopo il suo miracoloso risveglio. L’immagine della sua Hanna è stata l’ultima che ricorda di aver visto prima dell’incidente e la prima che ha rivisto e che lo ha riportato fuori da quel buco nero in cui è stato imprigionato per tanto tempo. Ma come reagirà quando scoprirà quanto è cambiata la sua vita, nel frattempo? Come reagirà quando scoprirà che svegliarsi dal coma è forse stata la cosa più semplice? Emil, rampollo di una ricca ed influente famiglia, dopo il suo risveglio, con determinazione, riesce a riprendere pian piano quella forza e quella vitalità temporaneamente persa, ritornando ad una apparente normalità. Emil ha un unico scopo: riprendersi la sua famiglia, ovvero Hanna e suo figlio Linus! Ed è proprio in uno dei tanti isolotti dell’arcipelago svedese che tanto tempo prima è stato teatro di un amore intenso ma sfortunato, che vedrà riuniti tutti i diretti interessati, compresa la giovane Bell che, pur sforzandosi di restare una spettatrice impassibile, si vedrà inconsapevolmente coinvolta in prima persona. Quella estate, la terza per Bell assieme ai Morget, in quell’isola da loro chiamata l’ Isola dell’ Estate, la giovane tata , durante la festa di Midsemmar, il giorno più lungo dell’anno o la notte più breve per gli svedesi, si lascia andare tra le braccia di un misterioso uomo col cappello da basket. Un uomo che sin dal loro incontro le appare come un solitario con indosso un mantello invisibile di vulnerabilità che gli pesa sulle spalle e verso cui sente un’ attrazione chimica sopita da tempo. Due perfetti sconosciuti, da soli insieme nella notte più breve dell’anno, entrambi tristi, entrambi in lutto, entrambi ubriachi, che si ritrovano a condividere un folle momento di passione. Ma cosa accadrà quando Bell scoprirà che quell’uomo è il marito di Hanna, svegliatosi dal come ed intenzionato a recuperare quanto crede gli sia stato portato via? Emil vuole riconquistare suo figlio per il quale è un estraneo, avvalendosi dell’unico modo che conosce, comprando il suo affetto, forzando una conoscenza, senza preoccuparsi delle conseguenze su Linus, disorientato e impaurito dalla nuova situazione. Emil cerca di riappropriarsi con ricatti subdoli di quanto il destino gli ha portato via! E quella giovane ragazza, conosciuta in una notte speciale, nonostante continui ad ossessionare i suoi pensieri, deve restare una estranea, un’avventura, la tata di Linus e nient’altro. Lui ha amato e ama solo Hanna! Ma cosa accadrà quando un ricordo dimenticato, una verità taciuta ritorna a galla? Sarà l’ennesimo sconvolgimento di equilibri oppure sarà quello che costringerà Emil, Hanna e Max ad affrontare ciò che li divide e li unisce? Saranno capaci di mettere da parte se stessi e i loro sensi di colpa, per il bene di Linus e delle gemelle? E Bell sarà pronta anche lei a mettere se stessa prima del dolore, prima dei Morget, prima di Linus e anche di Emil? Una trama complessa e avvincente dove vedremo tutti i personaggi presenti subire un cambiamento perché arriva il momento di voltare pagina, di affrontare i fantasmi del passato e tornare a vivere, ma soprattutto ad amare davvero!!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

HEART UNDER SIEGE DETENUTO 4587 DI LORENA NIGRO E TERESA D. G.

Ed eccoci con un libro che abbiamo letto in anteprima per voi, in uscita proprio oggi!

Titolo: HEART UNDER SIEGE – Detenuto 4587

Autore: Lorena Nigro – Teresa D.G.

Genere: Contemporary Romance

Pagine: 265

Volume: Auto conclusivo

Prezzo: Ebook € 2,99

Uscita: 08 Luglio

Disponibile: Formato e-book e cartaceo su Amazon, disponibile anche su Kindle Unlimited

Pubblicato da: Self publishing

TRAMA:

Penitenziario di Huntsville – Texas

Condanna da scontare: quarant’anni di reclusione

Pena già espiata: dodici

Avevo solo ventitré anni, quando un brutto scherzo del destino mi ha spedito nel girone dei dannati. Omicidio di secondo grado…  è ciò che mi sono meritato per aver mandato il mio migliore amico al Creatore.

Ho brancolato nel buio, un buio già sperimentato che mi ha dirottato in un’esistenza che non mi appartiene. Sono un uomo, adesso, ma di Colin Baker non c’è più traccia. Al posto dei sogni c’è un numero a identificarmi: Detenuto 4587.

Ci credereste se vi dicessi che stavo per sigillare l’unico spiraglio di luce di queste mura di cemento? Niente psicologhe e nemmeno avvocatesse in una prigione di lupi affamati, eppure… lei esiste. Non possiamo toccarci né vederci, ma è l’unica a rendere questo dannato posto un dolce supplizio.

Ho tante colpe, più o meno gravi. Ho una coscienza e così un’anima che non fanno che tormentarmi. Mi ricordano il castigo in cui vivo e da cui non uscirò mai perché è come un loop infernale.

Respiro ancora. Forse questo è il mio rimorso. Respiro per istinto di sopravvivenza, quindi sì, Vostro Onore, sono colpevole… colpevole di avere un cuore che vuole tornare ad amare.

Parliamo del libro…

Tate è sempre stata la figlia e amica perfetta, fino a quando inizia a vedere il mondo secondo altri occhi.

Decide così di fare qualcosa di buono e iniziare a scrivere lettere a un detenuto per potergli trasmettere anche se solo in poche righe, un po’ di pace.

Colin, detto detenuto 4587, e’ stato condannato a quarant’anni di carcere, per un crimine che lui dice di non aver mai commesso. Da dodici anni sta scontando la sua pena, un detenuto modello, non da problemi, abbassa sempre la testa e insieme al suo compagno di cella tiene un comportamento adeguato.

Quando riceve la prima lettera di Tate pensa sia uno scherzo, come fa una persona a scrivere a un detenuto colpevolizzato di omicidio?

Cerca in tutti in modi di farle capire che lui è un uomo sconfitto, senza futuro, mentre lei ha tutta una vita davanti.

Ma se anche Tate lo ritenesse innocente? E se non le interessa quello che la gente pensa, e vuole ottenere anche se non facilita’ e neanche sicura, la giustizia?

Cosa ne penso?

Ragazzi ribadisco che queste due autrici insieme mi manderanno al manicomio!

Divise sono una forza insieme una bomba!

Si completano in tutto e per tutto, e con i loro stili così simili riescono a tirare fuori un capolavoro più bello dell’altro.

Questo libro ragazzi e’ una storia unica, che mette i brividi, ti fa commuovere, ti fa sospirare, sorridere e rattristare.

Una storia che mi ha catturato dalla prima fino all’ultima riga, sarei andata avanti all’infinito di leggere di questi due ragazzi.

Mi sono immersa talmente tanto da poter vedere quelle lettere come se le avessi avute li vicino, e come se fossi in quel carcere, in quella cella a respirare quell’aria satura di quel carcere.

Non posso far altro che consigliarvi di immergersi in questa storia, e lottare insieme a Colin passo per passo, tendergli una mano, e dare un conforto quando ne ha bisogno.

Grazie ragazze per avermi fatto conoscere questi due ragazzi stupendi, per avermi commosso ancora una volta.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

VOLEVO ESSERE UNO SCRITTORE DI LUCIO SCHINA

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Volevo essere uno scrittore.
Autore: Lucio Schina.
Genere: Racconto.
Pagine: 37.
Editore :Self Publishing, 6 luglio 2021.
Formato disponibile: Kindle 1,99€.
Trama:

https://www.amazon.it/Volevo-essere-scrittore-Lucio-Schina-ebook/dp/B09641SD1V/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=volevo+essere+uno+scrittore&qid=1625476786&sprefix=volevo+essere+uno+sc&sr=8-1

Santino Preziosi è un giovane studente che conserva gelosamente un manoscritto nel cassetto. Coltiva un sogno che condivide con tanti altri sognatori come lui, quello di diventare uno scrittore e far conoscere le sue storie.
Volevo essere uno scrittore è la storia di uno dei tanti, di uno spirito un po’ folle che farà di tutto per portare la sua storia all’attenzione di un editore importante. Conoscerà millantatori, passerà da una delusione all’altra ma forse, alla fine, riuscirà ad avere la sua occasione e tutte le avventure che vivrà lo aiuteranno a crescere e diventare un uomo.

Giudizio:

“Se hai un sogno inseguilo, non ascoltare chi ti considera un folle. Tu vai per la tua strada, mettici tutta la passione e perseveranza che hai”. Questo è ciò che ha fatto Santino Preziosi, un giovane studente di 24 anni, che ha lasciato Avellino e la sua umile famiglia per andare a studiare a Roma. Il suo sogno è sempre stato quello di diventare uno scrittore famoso ed infatti la sua passione lo tiene spesso e volentieri sveglio fino a tardi, immerso nelle sue storie e nei suo pensiero fisso, quello del momento in cui qualche famosa casa editrice si sarebbe accorta del suo talento. Dopo innumerevoli revisioni e aver conferito alla sua storia, ma soprattutto al suo protagonista il giusto pathos, Santino ha terminato soddisfatto il suo giallo ambientato negli anni 50 nella sua terra natia, la Lucania, di cui conosce perfettamente colori e profumi, con un protagonista che si ritrova a vestire i panni del detective dopo aver assistito involontariamente ad un omicidio. Questo racconto giallo è il suo capolavoro che ha richiesto impegno e ore sottratte allo studio, ma ora è arrivato il momento di inviare il manoscritto a diverse case editrici ed incrociare le dita, sperando che qualcuna di esse creda nel suo lavoro e decida di dargli una chance. Tanti i sentimenti che si agitano nell’animo di chi crede in ciò che ama fare e sogna ad occhi aperti un futuro sotto le luci della ribalta. Santino deve mettere in conto l’attesa snervante, i possibili rifiuti e persino le proposte farlocche. Ma cosa succede quando finalmente arriva la chiamata da parte di una importante casa editrice che vuole proporgli una collaborazione? Un sogno diventato realtà!! Questo è il primo pensiero del giovane scrittore in erba che si ritrova catapultato all’interno di un ingranaggio molto distante dalla realtà che aveva ingenuamente sognato! La sua passione viene pian piano risucchiata dentro quel meccanismo sterile concepito unicamente per fare soldi e accrescere il business. Dopo aver toccato il cielo con un dito Santino Preziosi viene riportato sul pianeta Terra e condotto dinanzi ad una realtà che richiede compromessi, rinunce e nuove responsabilità e per la prima volta viene messo dinanzi alla domanda più difficile a cui rispondere. “Lei è felice, Santino?” Quale sarà la sua risposta? Un breve racconto scritto in modo ironico e veritiero dove lo scrittore mette in evidenza come è giusto credere ed inseguire i propri sogni, ma è anche opportuno mettere in conto tutti i pro e i contro e poi decidere a cosa si è disposti a rinunciare pur di arrivare alla meta. Fare lo scrittore significa svolgere un lavoro qualsiasi con le stesse dubbie soddisfazioni! Un’attenta analisi di cosa si cela dietro il raggiungimento del proprio obiettivo: un ingranaggio complesso fatto a volte di numeri e bilanci e di poca umanità. Un percorso di maturazione di un giovane sognatore che vedremo diventare un uomo, prima ancora di uno scrittore!!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

COME FARSI AMARE DA UN BAD BOY DI K. J. ALINE

Ed eccoci con una lettura.

Titolo: Come farsi amare da un bad boy
Autrice: K. J. Aline
Pagine: 250
Prezzo: € 4.99 in versione Ebook

€ 14,90 per la versione cartacea.
Data di uscita: 27 giugno 2021

Sinossi:

https://www.amazon.it/farsi-pratica-soprav-vivere-fanfiction/dp/8832111497/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=come+farsi+amare+da+un+bad+boy&qid=1625217190&sprefix=come+farsi+ama&sr=8-1

Essere la protagonista di una fanfiction è difficile, lo sa bene Karol che, insieme alla sua migliore amica Phoebe, trascorre le sue giornate a leggere romanzi rosa e racconti online.
Karol sa che per diventare come le sue eroine affidarsi al caso non è sufficiente.

Per vivere una vita all’insegna dell’avventura, del batticuore, di romantici tira e molla con il bad boy di turno, ci vogliono pianificazione, strategia e costanza.

E così, affidandosi alle fanfiction come a un manuale per la felicità, cercherà in tutti i modi di conquistare il cuore di Delvin, il misterioso e bellissimo nuovo arrivato, che diventa – proprio come nell’incipit di ogni romanzo rosa ambientato al liceo – il suo compagno di banco.

Karol sa che la sua felicità è lì a portata di mano, e che la sua personale fanfiction sta per avere inizio.

Il capitolo uno è pronto per essere scritto.

Peccato che Delvin non abbia nessuna intenzione di recitare il suo ruolo di bad boy rude ma innamorato e che la vita vera sia molto più complessa, catastrofica e folle di qualunque romance Karol abbia mai letto.

Un romanzo originalissimo e inaspettato che ribalta tutti i cliché della narrativa young adult. Quattro protagonisti divertenti e completamente fuori di testa che alla fine vi faranno commuovere e riflettere. Perché in fondo la vita reale è infinitamente più crudele e profonda, ma anche più romantica ed emozionante di qualsiasi romanzo.

Parliamo del libro…

Karol insieme alla sua migliore amica Phoebe, è un’amante della lettura, le piace fantasticare su tutti i Bad boy che continua a leggere.

Adesso che sta per iniziare il liceo, immagina già la sua storia, proprio come nei libri che legge, e sa che incontrerà il cattivo bel ragazzo che la conquisterà.

Quando entrano in classe due nuovi ragazzi subito capisce che Delvin sarà proprio il suo Bad boy.

Mentre lei fa di tutto per vivere come nei suoi libri, non si accorge però di cose importanti.

È proprio una di queste sarà che Delvin non è il ragazzo che lei sospetta, ma anche che la vita non è come nei libri che si legge, ma c’è ben altro nella realtà.

Riuscirà a scrivere la sua vera storia senza dover far uso delle storie che ama leggere?

Cosa ne penso?

Un libro che potrei definirlo molto adolescenziale, ma attenzione non in modo cattivo.

Parliamo di una ragazza di sedici anni, che vive solo tramite libri e la sua migliore amica, non sa cosa aspettarsi dalla vita.

Un po’ superficiale? Certo! Ma ha sedici anni, a quell’età e’ giusto sognare, ma Karol ha anche dimostrato di avere più intelligenza perché ha capito gli errori e i veri valori.

Potrebbe essere proprio uno di quei libri da far leggere a molti ragazzi di adesso, dove pensano che dimostrandosi bulli sono dei vincenti, e invece come la protagonista e i suoi amici insegnato c’è ben di più dell’aspetto fisico dietro ogni persona che si incontra.

Si può sognare, si può continuare a leggere tutti i Romance che si vuole, ma mai dimenticarsi che la realtà è diversa da quella che si legge, o che comunque non sempre si avvicina.

Ho dovuto leggerlo tutto per capire che questo libro non era come lo stavo giudicando, ma che sotto c’era un grande insegnamento.

Quindi per me nonostante il comportamento da giovane sognatrice di Karol è un libro che vi consiglio di leggere e se avete adolescenti in casa di farglielo leggere perché a volte anche un libro Romance può insegnare tanto.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

IL MISTERO DELLA STATUETTA DI GIADA DI SUSANNE GOGA

Recensione a cura di Anna Maria

Titolo: Il mistero della statuetta di giada.
Autrice: Susanne Goga.
Genere: Giallo.
Pagine: 219.
Editore: Giunti, 23 giugno 2021.
Formati disponibili:Kindle 9,99€/ Cartaceo 14,15€.

Trama:

https://www.amazon.it/mistero-della-statuetta-giada-ebook/dp/B0971NVZLJ/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=il+mistero+della+statuetta+di+giada&qid=1625216572&sprefix=il+mistero+della+st&sr=8-1

In una Berlino piena di contrasti , un mistero appassionante vi condurrà tra i segreti più torbidi nascosti dietro la facciata scintillante dell’alta società.
Berlino 1922. Mentre l’inflazione corre e la Germania è politicamente distrutta , il commissario Leo Wechsler, rimasto vedovo dopo che l’influenza spagnola ha portato via la sua giovane moglie, è costretto a dividersi tra l’impegno investigativo e le esigenze dei suoi due figli piccoli, Marie e Georg. Un compito per nulla semplice, perché se per ogni delitto c’è un’unica soluzione, per i bambini sembrano esserci mille risposte diverse da dare. Come se non bastasse, si ritrova alle prese con un singolare omicidio che sta destando grande scalpore in città. Il celebre guaritore Gabriel Sartorius, che vanta fra i suoi clienti attori del cinema, noti uomini d’affari e signori dell’alta società, è stato ucciso nel suo lussuoso appartamento: colpito alla testa con una statuetta di giada che ritrae il Buddha. Non si trovano né impronte, né testimoni. Ma ben presto emerge qualche macchia sulla veste candida del guaritore. Wechsler scopre che tra le sue cure miracolose, oltre all’impiego delle gemme e dell’ipnosi, rientrava anche un rimedio tutt’altro che spirituale: la cocaina, una droga sempre più popolare negli ultimi tempi. Giorni dopo, in uno dei quartieri più malfamati della città, viene trovata uccisa una prostituta, strangolata con un foulard. Due casi apparentemente lontanissimi, ma con il suo infallibile fiuto, Leo intuisce da pochi dettagli che fra le due morti esiste un collegamento. Le indagini lo portano in sontuose ville, miseri cortili, zone a luci rosse dove sembra aggirarsi un assassino dagli eleganti guanti di pelle, che ha intenzione di colpire ancora….

Giudizio:

Una Berlino degli anni Venti, dove si respira aria di tensione politica, dove le differenze tra le classi sociali sono aumentate, dove l’inflazione cresce paurosamente fa da macabro sfondo a due omicidi commessi, a distanza di poco tempo, l’uno dall’altro : quello del noto guaritore Gabriel Sartorius e quello della prostituta cinquantenne Erna Klante. Due omicidi all’apparenza lontanissimi, avvenuti in due luoghi agli antipodi, proprio come le esistenze condotte dalle due vittime : il primo, noto come guaritore di pazienti illustri, abbienti e influenti, è stato ucciso nel suo lussuoso appartamento, colpito alla testa con una statuetta di giada raffigurante un Buddha; mentre la seconda, una misera prostituta, strangolata nel suo squallido monolocale in uno dei quartieri più malfamati di Berlino. Sono questi due casi così disparati che vengono affidati al commissario Leo Wechsler e al suo infallibile fiuto che in altre circostanze lo ha portato alla meta. E anche stavolta il suo sesto senso gli fa presagire che esiste tra i due omicidi un nesso, opportunamente celato dall’assassino che, stando alle poche dichiarazioni raccolte, deve trattarsi di un uomo benestante, con un lungo cappotto marrone e un cappello calato sulla testa. Questa figura avvolta nel mistero sembra essere stata vista di sfuggita su entrambi i luoghi del crimine. Non può essere una coincidenza! Come non possono essere semplici coincidenze le analogie riscontrate da Leo Wechsler nel corso delle indagini. In entrambi i casi l’arma del delitto era già in casa, l’assassino è poi entrato o accompagnato dalla vittima oppure lasciato entrare senza problemi. Nessuna impronta ritrovata, segno che probabilmente l’assassino indossava dei guanti. Ma quale il movente? E quale il collegamento tra queste due morti? Il commissario Leo Wechsler sembra inizialmente brancolare nel buio, ma scavando più a fondo nella vita e nelle pratiche alternative dell’affascinante Sartorius porterà alla luce i tanti scheletri dei suoi illustri pazienti, astutamente estorti e poi opportunamente usati per un suo tornaconto personale. Ma di quale personaggio illustre ha messo a rischio la reputazione, linda solo di facciata? Chi per sfuggire al suo ricatto ha preferito farlo tacere per sempre? Se le indagini su Sartorius sembrano indicare un possibile movente da ricercare tra gli ambienti più in vista di Berlino, non si riesce a comprendere cosa invece leghi il suo omicidio con quello di una prostituta che ormai, non più giovanissima, dopo aver contratto la sifilide, ha perso clienti e si è ridotta alla fame. La scrittrice è stata abile nel creare un doppio filo narrativo, in quanto mentre seguiremo l’evolversi delle indagini del caparbio Leo Wechsler, dall’altro entreremo immediatamente a conoscenza dei pensieri, del turbamento e dei desideri che si agitano nella mente malata dell’assassino. Il lettore viene a trovarsi un passo in avanti rispetto al protagonista, conosce prima di lui la sua identità e soprattutto cosa lo ha spinto a commettere i due omicidi: un desiderio di spezzare le catene che lo tengono ancorato ad un passato fatto di vergogna e di dolore, eliminando ogni traccia di esso. Così facendo, il lettore ha la possibilità di partecipare emotivamente alla narrazione, esultando nel momento in cui vedrà il commissario Wechsler essere sempre più vicino alla soluzione del caso. Accurato il lavoro fatto sui diversi personaggi, non solo quello psicologico dell’assassino, ma anche quello umano del commissario. Un uomo, rimasto vedovo con due figli piccoli che spesso e volentieri preferisce concentrarsi sulla risoluzione di omicidi che sull’educazione dei figli, affidata totalmente a sua sorella Ilse. “Leo si sentiva divorare da qualcosa di oscuro, un’oscurità familiare che lo assaliva quando meno se lo aspettava..” Leo è un uomo che se sul lavoro si dimostra sicuro e impavido, sul fronte familiare invece vacilla vistosamente. È un uomo alla ricerca di quella serenità e di quel calore che il destino gli ha sottratto troppo presto!! Mi è piaciuta la scelta dell’autrice di mostrare il suo protagonista in tutte le sue sfaccettature, lo ha reso più vero e più umano. Un giallo intricato ed interessante. Una lettura piacevole!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

UN AMORE IN ALTO MARE DI ALESSANDRA CIGALINO.

Ed eccoci con la partecipazione di un review party.

Titolo: Un amore in alto mare

Autrice: Alessandra Cigalino

Data d’uscita: 28 GIUGNO 2021

ebook €2,99

cartaceo € 10,99

pp.212

DISPONIBILE

ANCHE

SU KINDLE UNLIMITED

Trama:

https://www.amazon.it/amore-alto-mare-S-P-Y-Vol-ebook/dp/B096VX1H3Q/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=un+amore+in+alto+mare&qid=1625053498&sprefix=un+amore+in+&sr=8-1

La chiamano Caroline, ma quello

non è il suo vero nome.

Abituata a vivere da infiltrata, cambiando nome e aspetto ogni volta, “Caroline” è un’agente

dell’F.B.I. impiegata in missioni ad alto rischio. Ma quella che la impegna da ormai due mesi, su

quella nave da crociera, ha codice rosso.

Matt ha tutto da dimostrare. Il giovane agente della S.P.Y. è alla sua prima missione da infiltrato, e tutto quello che dovrebbe fare è rimanere concentrato. Ma mantenere i nervi saldi

è quasi una missione impossibile quando, di fronte si trova colei che

è già riuscita in passato a

scatenare uno tsunami nel suo cuore…

Impegnati su due diversi fronti per un obiettivo comune, Caroline e Matt dovranno riuscire non solo a sgominare una delle più potenti organizzazioni criminali della Costa Est, ma anche, e soprattutto, perdonarsi e togliersi finalmente quelle maschere che fanno da corazza al loro cuore.

Parliamo del libro…

Caroline ha mille identità, nessuno conosce il suo vero nome, da dove proviene, e cosa fa nella vita.

Ormai neanche lei sa più qual’e’ la sua vera vita talmente è da sempre un agente sotto copertura dell F. B. I.

Matt e Caroline si conoscono proprio durante un’operazione in incognito, fingono tutto il tempo tranne quando sono da soli che lasciano vedere all’altro un pezzettino di loro stessi.

Ma a operazione finita, tutte le bugie vengono a galla e per orgoglio e per ferite non avranno più contatti.

Oggi sono di nuovo a lavorare insieme in due squadre diverse ma con lo stesso obiettivo: distruggere la mafia.

Riusciranno nel frattempo a chiarirsi e a dirsi tutta la verità? Oppure il rancore li porterà ad andare avanti ad odiarsi e amarsi di nascosto l’uno dall’altro?

Cosa ne penso?

Alessandra con questi agenti mi sta spiazzando, una storia più bella dell’altra.

Ogni storia ha il suo fascino, ha il suo casino interiore, ha quel qualcosa di misterioso che te li fa amare.

Mai avrei immaginato che una serie potesse avere un libro più bello dell’altro, solitamente dopo un po’ la maggior parte perde il fascino, invece questi agenti ti intrigano ogni minuto che passi con loro.

Matt e Caroline con i loro segreti, la determinazione ma anche la paura di commettere errori e perdere tutto quello che hanno costruito fino adesso li rende più umani, e li fa amare ogni momento di più.

Un racconto breve ma dove ogni secondo che leggi sei preso talmente tanto dalla storia da non renderti conto di essere arrivato alla fine.

Be alla fine ci sta un urlo : FORZA AGENTI DELLA S. P. Y.

Una serie secondo me da non perdere! E per voi?

Grazie ancora una volta per avermi fatti leggere in anteprima e per avermelo fatti amare così profondamente.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

UN AMORE IRRESISTIBILE DI LAYLA HAGEN

Ed eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Un amore irresistibile

Autrice: Layla Hagen

Pagine: 270

Data d’uscita: 12 maggio 2021

Prezzo kindle: 3,99 €

Prezzo cartaceo: 13,51 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Amore-Irresistibile-Layla-Hagen-ebook/dp/B094WG5PWL/ref=mp_s_a_1_4?dchild=1&keywords=layla+hagen&qid=1625046721&sr=8-4

So cosa pensa la gente, quando sente il mio nome: Sebastian Bennett. Determinato. Inarrestabile. A capo di un’azienda enorme. Da fuori, sembro un uomo a prova di bomba.

Ma per me la famiglia viene sempre al primo posto. I miei genitori, gli altri otto (sì, otto) tra fratelli e sorelle, ognuno che mi assilla per sistemarmi, per farmi sposare. Sarò anche a prova di bomba, ma non sono capace di far desistere i parenti, anche se ho spiegato loro infinite volte che non credo nell’amore.

Ma non avevo fatto i conti con Ava Lindt.

Bella. Divertente. Ostinata proprio quanto me. Fa davvero infuriare.

L’ho assunta solo come consulente, doveva rendere indimenticabile il lancio della nostra prossima collezione di gioielli. Allora come mai non riesco a togliermela dalla testa? Che curve, che sorriso… è irresistibile. Ma completamente proibita.

Ava non rischierà mai il posto, io non rischierò mai il cuore. Ma un bacio alla volta, un contatto alla volta, la nostra chimica ribolle e si trasforma in un legame profondo.

Quando il suo periodo alla Bennett Enterprises si avvicina al termine, dovrò decidere su cosa mi sbagliavo: su di lei, o sull’amore?

Parliamo del libro…

Sebastian è a capo di in azienda miliardaria, le ragazze vedono in lui solo soldi, nessuno vede il ragazzo che è cresciuto in una fattoria con una famiglia numerosa, e come fratello maggiore si prende cura di tutti.

Il più grande di otto fratelli e sorelle ha molte responsabilità, e dopo varie delusioni ha messo da parte il sogno di crearsi una famiglia tutta sua.

Ma quando Ava viene mandata nel suo ufficio per quattro mesi per gestire un lavoro, capisce che lei lo vede per davvero.

Ava ragazza solare, abituata da anni a prendersi cura di se stessa da sola, quando conosce la famiglia di Sebastian subito se ne innamora. Diventare una figlia e sorella adottiva è un qualcosa che le toglie il fiato, un po’ come ogni volta che vede Sebastian.

Ma per via di una clausola del suo contratto non può esserci nulla tra colleghi, e inoltre dopo questi quattro mesi lei ritornerà a New York e a viaggiare per lavoro.

Cosa deciderà di fare?

Cosa ne penso?

Un’altro successone secondo me questo sarà, tra tutti questi fratelli e sorelle ne vedremo delle belle.

Libro scritto meravigliosamente, che non si perde, e ti fa affezionare a tutti i personaggi tanto da voler far parte di questa fantastica famiglia.

Una storia che ti prende tanto da non renderti conto delle pagine che scorrono, e ogni momento ne vuoi sempre di più.

L’unica cosa che spero è che non si faccia attendere troppo il seguito altrimenti ci rimango male.

Se amate le famiglie numerose, un po’ impiccione, ma allo stesso tempo pronte a proteggersi tra loro, questo libro fa per voi.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

TUTTI I RICORDI DIMENTICATI DI KAREN PERALTA

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Tutti i ricordi dimenticati.
Autrice: Karen Peralta.
Genere:Romance.
Pagine: 360.
Editore: Casa Editrice Nord, 10 giugno 2021.
Formati disponibili: Kindle 9,99€/ Cartaceo 17,10€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B093X1H4HL/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1625045899&sr=8-1

Per quanto tempo si può restare legati ad una promessa? Luciana se lo chiede ogni giorno, ogni volta che la sua ambizione s’infrange nella routine, ogni volta che il suo amore viene accolto nell’indifferenza. E se lo chiede anche leggendo la lettera che sua nonna Giorgina le ha scritto pochi giorni prima di morire, in cui la prega di onorare una promessa al posto suo: restituire a tre vecchie amiche degli oggetti di grande valore sentimentale; una fede, un medaglione e un anello di fidanzamento. Gli unici indizi a disposizione per rintracciarle sono i loro nomi da nubili e il diario di Giorgina. A Luciana non resta quindi che incamminarsi tra le ombre di un passato non suo, seguendo le tracce di quattro giovani provenienti da paesi e ambienti diversi, eppure accomunate dallo stesso spirito di sacrificio, che le ha spinte a partire per il fronte come volontarie della Croce Rossa. E, attraverso i loro ricordi, Luciana non solo ricostruirà la storia di quattro ragazze coraggiose, di un’amicizia forgiata nella brutalità della guerra; di un legame che né la distanza né il tempo hanno potuto spezzare. Grazie a loro, Luciana imparerà anche ad affrontare la vita a testa alta. Perché mantenere quella promessa significa osare, sfidare i propri limiti, non arrendersi. E che a volte basta credere in se stessi per trasformare una promessa in realtà.

Giudizio:

” Era sempre stata lei, il mio mondo: la mia adorata nonna, la mia complice, quella che aveva sempre creduto in me, l’unica che mi avesse amato senza condizioni”. Vuota e persa, così si sente Luciana, quando sua nonna viene a mancare, portando via con sé quell’amore, quella tenerezza e quelle carezze, le sole capaci di guarire le ferite del corpo e dell’anima e lasciandola ancora più fragile e vulnerabile. Luciana, dopo aver studiato Graphic Design, è riuscita ad aprire un’agenzia pubblicitaria assieme al suo compagno di università Guillermo ma, se la sfera lavorativa sembra andare bene, non altrettanto può dirsi di quella sentimentale. Negli ultimi tempi ha abbandonato, senza un reale motivo, quelli che erano i suoi hobby, quali la musica e la fotografia, preferendo invece l’apatia, i cocktail e le storie senza futuro, come la sua relazione con un uomo sposato, il suo uomo dei sogni, il suo Fede. La perdita della nonna la fa sprofondare in uno stato d’animo ancora più cupo e apatico, l’unica cosa che riesce a svegliarla dal torpore in cui si è rintanata, è la promessa fatta a sua nonna, al suo capezzale, ovvero quella di rintracciare alcune persone e restituire loro degli oggetti di grande valore sentimentale. Il ritrovamento del diario di nonna Gina e di tre scatole bianche col fiocco rosso in cui in ognuna di esse avrebbe trovato l’oggetto da restituire, una lettera e dei soldi fanno scattare in lei una molla. “Quella promessa era un’opportunità, l’unica che avrei avuto, di riscattare me stessa, di ricominciare da zero, di fare qualcosa che valesse davvero la pena, qualcosa di fondamentale, di importante”. La fede nuziale di Sarah, l’anello di fidanzamento di Mary Anne e il medaglione di Marie: questi gli oggetti e i nomi delle donne da rintracciare. Ma chi erano quelle donne e quale legame c’era stato con sua nonna? Ad una parte di queste domande Luciana riesce a trovare una risposta grazie alla lettura di quel prezioso diario tra le cui pagine ingiallite scopre il passato di nonna Gina, fatto di miseria, abusi, orrori e fughe, fino a quando il suo sguardo non incrociò quello di chi sulla carta rappresentava, vista la guerra in corso, il nemico: Christian Bauer, un ufficiale tedesco che, a dispetto della divisa indossata, risultò essere molto simile a lei. Entrambi orfani, lui solo con il suo esercito, lei con le suore che l’avevano accolta. Un amore incontenibile e puro, ma reso impossibile dalla guerra, quella che divise le loro strade riportando lui ai suoi doveri militari e lei a diventare una volontaria della Croce Rossa. Leggere quel diario e immergersi nella storia di sua nonna, permette a Luciana non solo di ritrovare una parte di sé che aveva perso, ma anche di mettere in discussione tutta la sua vita. Ad aiutarla a comprendere che è forse giunta l’ora di mettere se stessa e i suoi desideri al primo posto, di liberarsi dalle zavorre che la tengono imprigionata ad una relazione senza futuro e magari a rivoluzionare persino la sua vita professionale contribuisce non poco il viaggio intrapreso alla ricerca di quelle tre donne che, come scoprirà durante la lettura, hanno condiviso con sua nonna, come crocerossine sotto la direzione del capitano Milton, i dolori e le atrocità della guerra, ma anche i sogni, i dubbi, i segreti e i desideri di quattro giovani donne, diverse per origini, cultura ed esperienze, ma legate da un affetto e da un’amicizia profonda. Quella missione affidatale la porterà a lasciare il suolo argentino e le sue fragili certezze alla volta prima della Scozia, poi del Quebec per terminare a New York, sulla scia di ricordi ed emozioni che il tempo non ha cancellato. Il viaggio intrapreso da Luciana non solo le dà modo di onorare la sua promessa, di colmare alcuni vuoti nelle storie di queste incredibili e coraggiose donne, ma le fa anche incontrare quell’Amore che da tempo attende: un amore che le fa battere davvero il cuore e che le infonde il coraggio necessario per modificare la rotta e gli obiettivi della sua vita. Una storia incredibile. Un viaggio tra presente e passato pregno di emozioni forti che ci trasportano sui campi di battaglia, facendoci conoscere la storia di Gina, Sarah, Mary Anne e Marie, quattro donne separate dal tempo, dalla lontananza e dagli eventi, ma legate da un’amicizia speciale! Volutamente non ho spoilerato nulla sulle tre crocerossine, amiche di nonna Gina, perché preferisco che siate voi a farvi rapire dalle loro storie, così come hanno fatto con me. Buon viaggio nei ricordi e nelle emozioni!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️