I’LL NEVER STOP LOVING YOU DI SELENE M.

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: I’ll Never stop loving you

Autrice: Selene M.

Edito: Blueberry Edizioni

Pagine: 297

Data d’uscita: 28 settembre 2022

Prezzo kindle 0,99 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Ill-never-stop-loving-you-ebook/dp/B0BGSMMR6C/ref=mp_s_a_1_1?crid=2VLW82TII0EOI&keywords=i+ll+never+stop+loving+you+selene+m&qid=1668951753&qu=eyJxc2MiOiIwLjAwIiwicXNhIjoiMC4wMCIsInFzcCI6IjAuMDAifQ%3D%3D&sprefix=selene+m+i%2Caps%2C88&sr=8-1

Liam Lee Carter era il ragazzo della mia vita, il ragazzo di cui ero innamorata. Mi aveva fatto un mucchio di promesse e io gli avevo creduto perché lo amavo davvero ma non avrei potuto immaginare che un giorno senza dirmi nemmeno una parola sarebbe sparito nel nulla.

Sono passati otto anni e ora è ritornato.

Spero solo di essere in grado di fargli capire quanto mi abbia fatto soffrire in questi anni e non si accorga che, nonostante tutto, io lo amo ancora…

Keira Johnson è la mia vita. Lo era in passato e sarà per sempre così.

Le avevo fatto una promessa ma non ho potuto mantenerla perché un giorno ho dovuto allontanarmi da lei senza darle alcuna spiegazione.

Sono passati otto anni e sono ritornato. La rivoglio nella mia vita: ho bisogno che mi dia una seconda occasione per dimostrarle che faccio sul serio e che in tutti questi anni non ho mai smesso di amarla…

Parliamo del libro…

Keira e Liam hanno solo otto anni quando si incontrano la prima volta in una piazza del mercato del piccolo paesino dove abitano. Da allora hanno creato un nella amicizia che poi è sfociata in amore.

Quando il padre di Keira costringe lei e la sua famiglia a trasferirsi per i due ragazzi è un dramma, ma sanno che il loro amore è più forte, e con la promessa di Liam che sarebbe andato a riprenderla appena maggiorenne Keira si sente sicura del loro amore.

Fino al giorno che Liam smette di farsi sentire, di lui non ha più notizie e neanche la madre vuole dargliene.

I mesi passano, il dolore non diminuisce, passano momenti tragici, passano gli anni, altre storie d’amore, ma il pensiero costante per entrambi è della loro storia d’amore.

Dopo anni si rincontreranno e Liam dovrà dare delle risposte, Keira dovrà dargli la possibilità di spiegarsi, e raccontare anche le sue disavventure.

Ma un amore così grande nonostante gli anni passati, sarà disposto a perdonare e continuare dove si erano lasciati?

Cosa ne penso?

Voi credete nel primo amore che possa essere per sempre? Nel vero amore, quello che niente e nessuno può distruggere?

Bene, la storia dei due protagonisti è proprio quello che uno ci si aspetta dal primo amore, quello che tutti sognano.

E anche se il libro è iniziato troppo velocemente raccontato forse troppo riassuntivo, è riuscito poi a prendere la giusta quadra e farmi perdere nel racconto.

Il perdono, l’amore, le seconde possibilità tutto racchiuso in poche pagine.

Una storia d’amore dove il bene triò dia, ed è bene ciò che finisce bene.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

RICORDA CHE TI AMO DI MARINA SARRACINO

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Ricorda che ti amo.
Autrice: Marina Sarracino.
Genere: Christmas Romance.
Pagine: 210.
Editore:Self Publishing, 18 novembre 2022.
Formati disponibili: Kindle a 0,99€ offerta lancio/ cartaceo ( copertina rigida o morbida) a 9,99€ / anche su Kindlunlimited.
Trama:

https://www.amazon.it/Ricorda-che-amo-Marina-Sarracino-ebook/dp/B0BM6H8L5Q/ref=mp_s_a_1_1?crid=1LHUCQAHL1UD1&keywords=ricorda+che+ti+amo&qid=1668951383&qu=eyJxc2MiOiIxLjk3IiwicXNhIjoiMC4wMCIsInFzcCI6IjAuMDAifQ%3D%3D&sprefix=ricorda+%2Caps%2C108&sr=8-1

Judy Price è una giovane e solare videomaker, innamorata del Natale. Da alcuni mesi lavora a Manhattan, ma per le feste non vede l’ora di tornare nel suo pittoresco villaggio, a Skaneatales, dove ogni anno lei e i suoi familiari recitano al Festival di Dickens. Questa volta, però, la sua presenza è in discussione, dopo il successo ottenuto grazie ad un video girato in una città – fantasma italiana, Judy riceve un’offerta di lavoro imperdibile. Jordan Devis, affascinante e carismatico amministratore delegato di una famosa catena di pasticcerie, vuole affidarle la realizzazione del documentario aziendale. È rimasto colpito dalle motivazioni del suo viaggio e le propone di fermarsi a Brooklyn per effettuare le riprese. Peccato che Jordan abbia pianificato di filmare proprio nel periodo delle feste, ma Judy intende fare l’impossibile pur di rientrare per la Vigilia. Lei è brillante, anche se un po’ buffa; lui è un tipo riservato, ma in fondo disposto a lasciare contagiare dal suo brio. Nel magico clima natalizio di New York, un soggiorno stimolante, dolce e spassoso attende i due protagonisti, accompagnati da una serie di sorprendenti coincidenze che sembrano classificarli come “spiriti affini”. È possibile vivere intensamente e riscoprirsi innamorati in breve tempo? Judy e Jordan saranno disposti a sfidare le loro emozioni davanti ad alcune rivelazioni inaspettate?

Giudizio:

Adoro le novelle natalizie , soprattutto se lette un po’ in anticipo, perché hanno la capacità di fare immergere il lettore in quello che è senza dubbio il periodo più magico dell’anno. Marina Sarracino, con le sue descrizioni fiabesche, mi ha letteralmente catapultata nei luoghi descritti, che mi è parso abbiano preso vita sotto i miei occhi: una neve immacolata e soffice come panna montata, un tripudio di luci colorate e un dolce profumo di dolci golosi. Come si fa a non amare il Natale? Per Judy Price , la nostra protagonista, il Natale e le tradizioni familiari sono sacre , soprattutto a Skaneatales, il villaggio in cui è cresciuta, dove durante il periodo natalizio lei assieme a un gruppo di strampalati attori amano mettere in scena i personaggi nati dalla penna di Dickens. Per lei trascorrere le feste attorniate dalla sua calorosa famiglia è un appuntamento da non perdere per niente al mondo, anche quest’anno che vive lontano da casa dopo essersi trasferita da poco, per lavoro, a Manhattan. Oltre al Natale, vi è un’altra imprescindibile costante nella vita di questa ventiseienne, ovvero ama il rosa in tutte le sue sfumature, perché le trasmette sensazioni positive, difatti, oltre ai suoi “sobri” capi di abbigliamento fucsia, sbucano sul suo caschetto biondo persino alcune ciocche di questo colore. Si capisce subito come Judy Price sia una ragazza solare , positiva e anticonformista, ma è anche una talentuosa videomaker. Un suo video, girato nel cuore della Basilicata, in una città – fantasma italiana, caricato sul suo canale YouTube le ha fruttato un successo inaspettato e un lavoro presso la DigiTale, un’agenzia di comunicazione di Midtown. Ed ora , grazie al suo nuovo capo Oliver, ha persino la possibilità di agganciare un cliente facoltoso , come Jordan Devis, l’amministratore delegato di una famosa catena di pasticcerie, come la Parakeet’s Bakery. Di certo, il giorno del colloquio, Judy si aspetta di incontrare una persona diversa da quella che le si para davanti agli occhi, ovvero un giovane attraente con un corpo slanciato e fasciato in un elegante completo grigio, “due labbra “scontornate” da barba, che paiono uscite dallo stampo della Regina di Cuori” e due gemme di smeraldo al posto degli occhi. È lui , che vuole affidarle un importante incarico , ossia quello di realizzare un documentario per il sessantesimo anniversario della Fondazione dell’azienda per onorare il ricordo della sua fondatrice: Emily Wade, una grande donna, una grande lavoratrice , ma soprattutto una grande nonna. Lo scopo del video, da realizzare a Brooklyn, dove tutto ha avuto inizio, non è quello di promuovere l’azienda, ma di fare percepire una realtà senza filtri, quello delle sue origini familiari.

Judy Price avverte subito una immediata connessione con Jordan Devis, il cui progetto pare avere gli stessi intenti del suo video girato in Italia, non per scopi lavorativi ,ma solo per rintracciare le sue radici e la sua identità familiare. Il legame profondo che univa Jordan a sua nonna Emily, la donna con cui è cresciuto e che lo fatto sentire amato a dispetto dei suoi genitori, è lo stesso che Judy provava per il suo amato nonno Bob, scomparso da poco. Judy e Jordan hanno modo di scoprire tante altre affinità sorprendenti, come avere ad esempio lo stesso pittore preferito. I giorni trascorsi insieme, ripercorrendo le orme di nonna Emily, permette ad entrambi di farsi travolgere da inaspettate sensazioni. Judy si rende conto che dietro quella maschera di formale sobrietà si nasconde un ragazzo dal cuore buono e generoso e che i “sottotitoli” dietro i suoi gesti e i “suoi non detto” custodiscono un mondo di fragilità, che attendono qualcuno che li comprenda. Jordan, invece, viene letteralmente investito dall’energia ” colorata” di quella ragazza “ossessionata in modo allegramente patologico del Natale” e che appare ai suoi occhi carina e sensuale nella sua unicità. Ma quello che più lo destabilizza è non solo la sua capacità di “grattare” abilmente alla porta della sua anima, ma anche di contagiarlo con la sua spontaneità , tanto da fargli nuovamente apprezzare una festa come il Natale. Che Judy sia davvero una piccola strega? Possibile che loro siano davvero degli “spiriti affini” ? Ma su Jordan Devis aleggia purtroppo una nube scura , che fino ad ora è riuscito a gestire grazie alla preziosa presenza del suo assistente e amico Ghil Bennett, il solo che supporta le sue idee e che è la sua ombra. Ma, ora, dinanzi al sentimento che pare unirlo a Judy, come si comporterà? Preferirà fuggire per paura di un futuro nebuloso o deciderà di rischiare il tutto per tutto, pur di non perdere quella adorabile “macchia di colore” nella sua vita? L’ avvicinarsi del Natale saprà compiere il suo miracolo? Forse Jordan dovrà solo “ricordare” che, differenza della mente, il cuore non ha bisogno di memoria, ma sa sempre cosa prova ogni giorno verso chi si ama!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

DA NEMICI AD AMANTI DI CARRIE AARONS

Recensione a cura di Mari Mery

Titolo: Da nemici ad amanti

Autrice: Carrie Aarons

Edito: Queen Edizioni

Pagine: 233

Data d’uscita: 27 giugno 2022

Prezzo kindle: 2,99 €

Trama:

https://www.amazon.it/nemici-ad-amanti-Carrie-Aarons-ebook/dp/B0B4DK99J3/ref=mp_s_a_1_1?crid=25ATGB51I4O5P&keywords=da+nemici+ad+amanti+carrie+aarons&qid=1668289418&qu=eyJxc2MiOiIwLjI4IiwicXNhIjoiMC4wMCIsInFzcCI6IjAuMDAifQ%3D%3D&sprefix=da+nemici+%2Caps%2C97&sr=8-1

Avrei dovuto trascorrere una rilassante estate al mare insieme all’uomo di cui sono innamorata. Peccato che Justin abbia deciso di andare a vivere a Singapore, e di lasciarmi un’ora prima di salire sull’aereo.
Così, ora mi tocca condividere una casa vacanze negli Hamptons con sei delle persone a lui più care, incluso il suo migliore amico… che mi detesta.
Smith Redfield mi odia con tutto il cuore sin dal primo istante in cui ha posato gli occhi su di me. Sul serio, credo che al ristoratore dai capelli corvini venga la nausea quando si trova in mia presenza. E non ne ha mai fatto segreto.
C’è stata la volta in cui sono caduta di faccia tra la spazzatura di Manhattan ed è scoppiato a ridere; la sera in cui ha cercato di rovinare il party a sorpresa per Justin mandando delle spogliarelliste alla festa; e poi c’è stato il Capodanno in cui mi ha aggredita definendomi una santarellina cresciuta nella bambagia che non riconoscerebbe la passione nemmeno se la schiaffeggiasse sulla bocca.
Quest’estate ha la stanza accanto alla mia e questo provoca una grande animosità nei corridoi della nostra casa di villeggiatura.
Come se già non avessi l’ego ferito e il cuore spezzato…
Ma notte dopo notte continuiamo a incappare l’una nell’altro, e io inizio a chiedermi come sarebbero le sue labbra sulle mie. A ogni occhiata languida che ci scambiamo al tavolo da pranzo mi chiedo se questo maschio alfa non nutra per me qualcosa di diverso dall’odio.
In fondo, si dice che l’odio sia l’emozione più vicina all’amore.
E, visto il modo in cui siamo sospesi in bilico tra le due, rischiamo di incendiare tutta la casa con la nostra passione.

Parliamo del libro…

Molly è stata lasciata lasciata dal fidanzato con cui si frequentava da un anno, e ora lei si ritrova a condividere una casa per l’estate con gli amici di lui e la sua migliore amica.

Solo quando arriva in questa mega villa che si ricorda che tra i coinquilini ci sarà anche il migliore amico del suo ex che la odia e non ha mai smesso un attimo di deriderla e maltrattarla. Le prese in giro sulla posizione economica, sul lavoro o su tutto quello che poteva.

Smith sta affrontando un brutto momento nella sua vita, e ora che sa che Molly si è mollata con il suo amico è una fonte in più da stress.

Se all’inizio la maltratta come sempre dopo un po’ decide che è ora di svelarle il perché dei suoi comportamenti.

Chi lo avrebbe mai detto che affittare quella casa avrebbe fatto bene a entrambi? Quest’estate si sarebbe rilevata la più bella di sempre.

Cosa ne penso?

Una storia molto bella da leggere, mi ha appassionato dalla prima all’ultima riga, e non avrei mai creduto leggendo la trama che mi sarebbe piaciuto così tanto.

Una storia che mi ha fatto sorridere con i comportamenti “buffi” di Smith, quasi infantili, ma anche con quelli timidi ma spavaldi allo stesso tempo di Molly. Anche i personaggi secondari hanno fatto la loro parte a farmi ancora di più questo libro.

Una scrittura fantastica e proprio come piace a me.

Assolutamente da leggere!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

DON’T BREAK US DI C M SEABROOK

Recensione a cura di Mari Mery

Titolo: don’t break us

Autrice: C. M. Seabrook

Parliamo del libro…

Lui è il “Il distruttore” sul ring tutti lo temono, e anche durante l’incontro con il suo amico non si lascia intimorire.

Sarà proprio durante la notte dove commette l’errore più stupido e lo fa sentire in colpa che rovinerà l’innocente Izzy per sparire il giorno dopo.

Adesso Izzy sta per sposarsi, e lui è stato invitato alla festa di fidanzamento, peccato che dal momento che scopre che non è felice e che l’essere che sta sposare è più infido bastardo, decide di impedire a lei di fare una sciocchezza, ma soprattutto decide di riconquistarla.

Non sarà semplice perché lui dovrà ancora pagare per l’errore del passato, e lei sarà una pedina, ma questa volta Moody sarà pronto a difenderla anche a costo della sua vita.

Cosa ne penso?

Un libro che si legge velocemente, e anche se io avrei tagliato più scene di sesso e mi sarei concentrata di più sulla loro storia, devo dire che è stato bello leggerlo. Non come il primo della serie che mi aveva fatto emozionare, ma comunque anche questo mi ha fatto passare delle ore spensierate in compagnia di questi ragazzi dal cuore enorme.

Sicuramente un libro che consiglio di leggere, per poter apprezzare i personaggi con ogni loro sfumatura.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

MISS HAPPY ENDING IN LOVE DI CECILIA BERTOD

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Miss Happy Ending In Love.
Autrice: Cecile Bertod.
Genere: Romance / Chick Lit.
Pagine: 351.
Editore: Self Publishing, 4 novembre 2022.
Formati disponibili: Kindle 0,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo copertina flessibile 13,52€ – copertina rigida 19,84€.
Trama:

https://www.amazon.it/Miss-Happy-Ending-Cecile-Bertod-ebook/dp/B0BLKT49T6/ref=mp_s_a_1_1?crid=3IXUJHSYSEP25&keywords=cecile+bertod&qid=1668287915&qu=eyJxc2MiOiI0LjY4IiwicXNhIjoiNC4wMSIsInFzcCI6IjMuMjAifQ%3D%3D&sprefix=cecile+%2Caps%2C174&sr=8-1

Charlotte odia i lunedì, legge gossip e organizza viaggi a Dubai. Quello che sogna è di aprire una piccola agenzia matrimoniale a Parigi. Così, quando scopre che sua zia Florence le ha lasciato un piccolo appartamento in periferia, fa le valigie e si trasferisce a Sevran. Il notaio è stato chiaro: l’appartamento è tuo, fanne quello che vuoi. Ha dimenticato di dirle, però, che una delle stanze è già occupata dal più velenoso avvocato divorzista della Francia, Vincent Arnaud. Il loro incontro è catastrofico, la convivenza un inferno.
Uno dei due deve andarsene, ma chi? Non certo Vincent , che per buttare fuori Charlotte è disposto a fare qualsiasi cosa. Perché Vincent è fatto così. Non gli importa di nessuno o forse sì? “Ci voltiamo all’unisono , ritrovandoci a fissare una porta chiusa. Forse quella di un bagno. La maniglia si abbassa. “Polizia , in cosa posso esserle utile?” la voce impastata di un agente riempie l’ambiente. E sulla soglia compare uno sconosciuto di cui registro sull’immediato solo tre dettagli: Grosso. Nudo.. Oddio, qual’era l’altra?”

utile? Questo è il centralino, la metto un attimo in attesa. Flamme Noire, con chi desidera parlare?” Questa fastidiosa litania è costretta ad ascoltarla ogni giorno dal suo ufficio, che divide con la sua collega Morgane, la nostra protagonista. Charlotte Vigart è la figlia del direttore dell’agenzia viaggi presso cui lavora , ma suo padre preferisce mantenere con lei , sul posto di lavoro, un rapporto formale. Persino, quando deve inviarle delle mail , preferisce firmarsi col cognome e non col suo nome di battesimo Antoine o più semplicemente papà. Questo rapporto un po’ ingessato tra padre e figlia non esiste solo sul lavoro, ma anche in famiglia Charlotte si sente imprigionata in una vita che non le appartiene e che viene programmata da altri. Ma guai a contraddire i Vigart! Charlotte è una ragazza di ventisei anni, che sperava a questa età di avere il suo kit personalizzato di “principe azzurro con castello fatato” , ma si rende sempre più conto di come quel suo agognato “e vissero felici e contenti” è forse pura utopia.

La notizia “bomba” del divorzio milionario tra i Carré, una coppia patinata che ha fatto sognare tutti i lettori di riviste gossip, le da una ulteriore conferma di quanto le favole non esistono nella realtà e la fa sprofondare in un inguaribile cattivo umore, soprattutto considerando il fatto che è lunedì. Occorrono notizie rassicuranti di lunedì per affrontare così meglio la settimana, incominciate per la nostra Charlotte decisamente col piede sbagliato! La sua avvilente e prevedibile quotidianità sta invece per essere stravolta quando, a seguito della morte di una zia paterna , un tipo alquanto fuori dalle righe, di cui conosceva a stento la calligrafia dalle cartoline che le inviava da varie parti del mondo , scopre di essere stata designata nel suo testamento. Persino, nel momento della sua dipartita la cara zia Florence, ha voluto distinguersi con una bara fucsia che spara a tutto volume il suono di una chitarra elettrica e con delle disposizioni testamentarie alquanto originali. “Non vi lascio un accidente di niente!” Con queste sue lapidarie parole la zia ha sganciato la sua bomba sui presenti , solo a lei , ritenuta “l’unica a non averle fatto nulla”, ha invece lasciato un appartamento a Sevran. A Charlotte questo lascito inaspettato pare l’occasione propizia per prendere in mano la sua vita, per imporre la sua volontà dinanzi ai suoi genitori, che vedono invece nella sua decisione di accettare l’appartamento e di aprire una agenzia matrimoniale, come il capriccio di una ragazza senza esperienza, che le farà perdere l’unica occasione di realizzarsi che le era capitata, ovvero un posto come assistente all’ Avant-Garde. Le rosee aspettative di Charlotte sembrano volersi subito infrangersi quando mette piede a Sevran: un altro lato del mondo popolato da facce poco raccomandabili e venditori ambulanti di kebab! Come può pensare di aprire una agenzia matrimoniale proprio in quel luogo dimenticato da Dio? E le cose non vanno meglio neppure quando entra in quello che dovrebbe essere il suo appartamento, un luogo messo sotto sopra, impregnato dalla puzza di alcol e sigarette. Quale tipo di tsunami lo ha investito? Ma le sventure per la nostra Charlotte non sono finite perché fa la sgradita conoscenza di un uomo , avvolto solo in asciugamano, che sostiene di essere il legittimo inquilino dell’appartamento, o più precisamente del cinquanta per cento dello stesso, adibito a studio legale.

Si tratta di Vincent Arnaud , un avvocato divorzista che, a prescindere dal suo aspetto trasandato e dal suo comportamento da cinico troglodita, è abbastanza conosciuto sulla piazza vista la sua abilità nel distorcere la realtà e la sua convinzione che qualsiasi verità sia soggetta ad interpretazione. Per Vincent la parola Amore è solo un nome che si dà ad un qualcosa di inesistente, se non nella immaginazione di poveri illusi, che poi ne pagano poi un conto salato. Proprio come è successo a lui! Per Vincent ora conta solo il lavoro e quelle quattro mura, l’unica cosa che gli è rimasta, e che non ha intenzione di farsi portare via da una ragazzina viziata che pare vivere in una surreale bolla rosa. Come potranno mai convivere sotto lo stesso tetto questi personaggi, con due visioni della realtà così differenti? Ne vedremo davvero delle belle! Sarà una guerra senza esclusione di colpi bassi, dove spesso a pagarne le conseguenze sarà un inguardabile putto di gesso! E se a dare loro una spintarella fossero proprio i famigerati coniugi Carrè? Una convivenza forzata che apporterà cambiamenti inaspettati in entrambi: una maturazione nella tenace ragazzina sognatrice e un ravvedimento nel cuore del più cinico avvocato di Parigi. Una lettura esilarante e romantica , ma assolutamente non superficiale!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

TUTTA COLPA DEL CAPO DI HOLLY RENEE.

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: Tutta colpa del capo

Autrice: Holly Renee

Edito: Triskell Edizioni

Pagine: 221

Data d’uscita: 3 agosto 2022

Prezzo kindle: 3,74 €

Prezzo cartaceo: 13,30 €

Trama:

https://www.amazon.it/Tutta-colpa-capo-Rock-Bottom-ebook/dp/B0B5LV8JSP/ref=mp_s_a_1_1?crid=30TD8G3E1FDG&keywords=tutta+colpa+del+capo&qid=1667857459&qu=eyJxc2MiOiIwLjUwIiwicXNhIjoiMC4zOSIsInFzcCI6IjAuMDAifQ%3D%3D&sprefix=tutta+colp%2Caps%2C100&sr=8-1

Come rovinarsi la vita in tre passi? Semplicissimo.
Primo: finire il college senza nessuna prospettiva di lavoro all’orizzonte.
Secondo: tornare a vivere a casa dei genitori perché, purtroppo, niente lavoro significa niente soldi.
Terzo: dimenticarsi di stalkerare sui social il ragazzo che ti ha spezzato il cuore prima di accettare un lavoro in una cittadina con una popolazione inferiore a quella di un festino del college il mercoledì sera.

Dovrei licenziarmi, ma vivere per sempre dai miei non mi sembra un gran progetto di vita.
Jase Hale è il ragazzo d’oro. Il nostro titolare pensa che abbia talento da vendere. La receptionist gli riserva più sorrisetti ammiccanti e prodotti da forno di quanto si possa considerare normale per una donna che potrebbe avere l’età della madre.
Io cerco di evitarlo a tutti i costi, lui e quel suo fascino innegabile.
Jase fa di tutto per farmi impazzire.
Ogni incontro mi lascia in preda alle vertigini.
Ogni sorrisetto mi manda lo stomaco in subbuglio.
Do per scontato che mi stia prendendo in giro, che sia tutta una provocazione, come sempre, ma quando mi solleva sulla scrivania e mi zittisce premendo le labbra sulle mie, mi ritrovo più confusa che mai.
Non mi importa se sta cercando di dimostrarmi che mi sbaglio. Non esiste che io mi faccia spezzare il cuore dallo stesso stronzo per ben due volte.

Ha già sprecato la sua occasione, e io non ho nessuna intenzione di finire nei guai, anche perché sarebbe tutta colpa del mio capo.

Parliamo del libro…

Sophie finita l’università si ritrova a vivere di nuovo a casa dei suoi genitori, nella sua città in ricerca di un lavoro.

Quando suo fratello la contatta per comunicarle di averle fissato un colloquio, non sapeva fino a quando non ha indagato che uno dei capi è Jase, nonché migliore amico de fratello e ragazzo di cui lei era stata innamorata e che ha scelto l’amicizia verso Tucker invece che lei.

Purtroppo però non le rimane molta scelta, se vuole avere un occasione, se vuole anche solo provare a costruirsi un futuro è costretta ad accettare. Così dopo anni ad evitarlo ed odiarlo ora lo vede tutti i giorni.

Anche se può sembrare che a lei sia indifferente, invece è tutto il contrario, ma questo per entrambi. E giocando al gatto e al topo, non smettono di stuzzicarsi tanto da avvicinarsi piano piano. Ma si sa che non c’è futuro per loro, lui sceglierà sempre il fratello di Sophie, e non deve lasciarsi andare ai sentimenti se non vuole starci male una seconda volta.

Ma non sarà così facile, questa volta riusciranno a essere chiari e a prendere una decisione?

Cosa ne penso?

I libri di questa scrittrice mi fanno impazzire, si leggono a una velocità cosmica, ti prendono e ti attirano ad ogni pagina fino a non poterne più fare a meno.

In breve tempo l’ho terminato, ho riso, mi sono emozionata e mi sono affezionata a loro.

Mi piace molto il suo modo di raccontare dove non mi annoia mai, non si dilegua in discorsi a me poco interessanti, ma arriva al sodo toccando le corde giuste.

Una bellissima storia anche per questi due giovani ragazzi non c’è che dire.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

MILLE LUCI SULLA SENNA DI NICOLAS BARREAU.

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Mille luci sulla Senna.
Autore: Nicolas Barreau.
Genere: Romance.
Pagine: 206.
Editore: Feltrinelli, 18 ottobre 2022.
Formati disponibili: Kindle 11,99€/ Cartaceo 16,15€.
Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B0BF9TXBZX/ref=tmm_kin_swatch_0?ie=UTF8&qid=1667857125&sr=8-1

Quando, in una griglia giornata novembrina, Joséphine Beauregard esce dal suo piccolo appartamento sul Canal Saint-Martin , trova due lettere nella casella postale. Una proviene dalla casa editrice con cui collabora come traduttrice e l’altra da un notaio sconosciuto. Pochi minuti dopo, Joséphine ha perso il lavoro, ma ha ereditato una nuova casa per quanto inconsueta e un po’ fatiscente: l’amato zio Albert le ha lasciato la sua vecchia houseboat , ormeggiata lungo il canale accanto a Place de la Concorde. Per cercare di sbarcare il lunario, Joséphine decide a malincuore di vendere la barca, nonostante i ricordi di gite spensierate lungo la Senna con l’eccentrico zio, da sempre il suo preferito in una famiglia troppo convenzionale e severa. Ma la sorpresa è grande quando, una volta a bordo, Joséphine si ritrova di fronte un uomo in Barbour e stivali di gomma che sostiene di essere il legittimo inquilino della barca e non ha nessuna intenzione di lasciarla. È l’inizio di una brillante commedia degli equivoci in cui , tra ripetuti boicottaggi della vendita della Princesse de la Loire e dei piani di Joséphine, succederà di tutto. E la temuta réunion natalizia dei Beauregard si avvicina…

Giudizio:

” Mi piace la mia casetta, mi piace il mio quartiere pieno di vicoli e negozi. Mi piacciono i miei vestiti vintage e le mie pashmine colorate”. Josephine, che deve il suo nome altisonante a sua madre, una appassionata di Napoleone Bonaparte, è una donna di 31 anni , a cui piace la sua quotidianità, anche se le sue scelte di vita , di abbigliamento e soprattutto di uomini non paiono soddisfare le aspettative soprattutto materne. Josephine si sente agli occhi dei suoi familiari, come la classica pecora nera , ovvero colei che, a differenza delle sue sorelle le quali si sono realizzate in ambito sia professionale che privato, ha invece preferito sabotare i loro progetti, scegliendo come professione quella della traduttrice di romanzi. “Tradurre è un’arte, come la danza classica”. Josephine è infatti convinta che in una buona traduzione non si deve percepire la fatica nel cercare le parole e frasi giuste che rendano giustizia al testo di partenza: è una sorta di pas de deux coordinato alla perfezione tra due lingue diverse. Se è orgogliosa della sua scelta lavorativa, non può dirsi altrettanto soddisfatta al cento per cento della sua vita sentimentale. Negli ultimi tre anni sta pazientemente mantenendo a galla una relazione segreta con Luc, un uomo sposato con figli e con un posto prestigioso al Ministero degli Affari esteri. Il suo ruolo di amante inizia però a starle stretto, desiderosa invece di vivere la sua relazione alla luce del sole e non nella perenne attesa di un miracolo, che , anno dopo anno, Natale dopo Natale, sta diventando sempre più una chimera irraggiungibile. Per questo, da tre anni, l’avvicinarsi della festa più gioiosa dell’anno, quella che vede le famiglie riunirsi e i dissapori appianarsi, per lei ha smesso di essere così magica e carica di promesse. Mentre è chiusa nella sua accogliente mansarda parigina , come Raperonzolo nella sua torre, Josephine non immagina che la sua vita sta per essere messa a soqquadro dall’arrivo inaspettato di due lettere : una le annuncia senza alcun preavviso di essere stata licenziata per chiusura della casa editrice e l’altra, invece, la informa della dipartita dello zio paterno Albert, il quale aveva tagliato i ponti con la famiglia da parecchi anni e che da tempo viveva in una casa di cura a causa dell’Alzheimer. La notizia getta nel più totale sconforto Josephine, la quale era la sola parente che aveva mantenuto dei legami con quello zio un po’ strambo , mentre resta sorpresa nell’apprendere di essere stata designata nel suo testamento come la beneficiaria dei suoi averi : una lettera e il mazzo di chiavi della house boat, “La Principessa della Loira”, ormeggiata placidamente sulla riva della Senna , di cui lei è ora divenuta proprietaria. Una sola richiesta le fa suo zio, quella di spargere le sue ceneri allo Chateau de Sully: “Voglio che il mio cuore venga sepolto lì, tra i riflessi dorati della Loira nel sole della sera, non chiedere perché”. In una manciata di secondi viene investita da una marea di sentimenti contrastanti : ha perso il lavoro che amava, ma ha anche ereditato una barca, che può trasformarsi in una occasione redditizia per le sue finanze precarie. Peccato che i suoi desideri si infrangono miseramente, quando scopre che la sua barca ospita uno sconosciuto, accompagnato da Filou un tenero fox terrier: Maxime Laforet non è però un senzatetto, né tantomeno un molestatore , bensì l’affittuario da ben cinque anni della house boat e vanta il diritto di restare su quella barca per altri cinque anni, come stabilito da regolare contratto. La presenza di quell’uomo dal sorriso scanzonato e dalla lingua tagliente diventa per lei una vera spina nel fianco. Non solo le mette i bastoni tra le ruote con i suoi aspiranti acquirenti, ma pare trasformarsi in uno stalker, incontrandolo anche in luoghi impensabili.e scoprendolo affascinante nella sua metamorfosi da guardiacaccia a damerino dandy. Chi è davvero Maxime? Perché ha la sensazione, nei brevi momenti di tregua della loro guerra, di essere una persona, tutto sommato, piacevole e interessante? Il ritrovamento di alcuni oggetti di passato segreto dello zio e di un amore mai dimenticato costituirà l’input che spingerà Josephine alla vigilia del Natale a prendere decisioni da troppo tempo rimandate, a dover affrontare un temuto confronto familiare, ma anche a decidere di compiere una decisione folle, fidandosi delle sue sensazioni e abbattendo tutti i suoi iniziali pregiudizi. Tra atmosfere parigine suggestive, descritte in modo accurato e a volte malinconico, questa storia insegna come “la vita è un viaggio” dove quello che conta sono i bivi e la direzione che si sceglie di seguire , perché sono quelli i momenti capaci di cambiare un’intera vita. Una lettura dalle ambientazioni suggestive , ma con un finale che meritava di essere più coinvolgente!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

IL GIOCO SBAGLIATO DI KANDI STEINER

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: Il gioco sbagliato

Autrice: Kandi Steiner

Pagine: 379

Data d’uscita: 12 luglio 2022

Prezzo kindle: 3,99 €

Prezzo cartaceo: 15,59 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Gioco-Sbagliato-Italian-Kandi-Steiner-ebook/dp/B0B5S9ZX6B/ref=mp_s_a_1_1?crid=3DYJS0MGULO9U&keywords=il+gioco+sbagliato+kandi+steiner&qid=1667856833&qu=eyJxc2MiOiIwLjAwIiwicXNhIjoiMC4wMCIsInFzcCI6IjAuMDAifQ%3D%3D&sprefix=il+gioco+sb%2Caps%2C113&sr=8-1

Il piano è semplice: un ragazzo nuovo, sexy, preferibilmente divertente e decisamente single occuperà uno di quei posti a ogni partita dei Bears al Soldier Field. E io occuperò l’altro.

Non mi viene in mente un modo migliore per utilizzare gli abbonamenti che ho comprato per il mio ex marito. Sono una donna che pianifica, e questo piano è infallibile.

Finché Zach Bowen non si offre di essere il mio round di prova.

È irritante, presuntuoso e prepotente. E assolutamente, innegabilmente stupendo. Qualsiasi donna con un cuore che batte sarebbe attratta da lui, e il mio accelera ogni volta che apre bocca.

Ma come ho detto, sono una donna che pianifica e non intendo rinunciare a questo piano.

Una sola notte. Una sola partita. E poi il suo tempo sarà scaduto.

Può provare a cambiare le regole, ma la verità è che non può vincere se fa il gioco sbagliato.

Parliamo del libro…

Gemma è una ragazza che programma tutto, dalla sua vita, al lavoro, all’armadio e a tutto il resto. Quando viene spiazzata dalle parole del marito, la sua vita cambia, anche se avrebbe voluto parlare ha deciso che a volte è meglio tacere e poter tardi dietro un grande peso.

Quando ha comprato l’abbonamento per le partite in casa de Bears pensava di andarci con il marito, ma questo non è più fattibile, e ora vuole rimettersi in gioco, così offre l’altro biglietto per un ragazzo diverso a ogni partita.

E proprio mentre lei e la sua amica stavano stabilendo il piano, incrocia lo sguardo di un bellissimo barista che ha ovviamente ascoltato tutto, Zach.

Quel ragazzo si dimostra interessato per il primo giro, ma non sa che è anche quello che è pronto a lottare per averne un altro ancora.

Le paure di Gemma però non faranno che farle fare passi indietro, a evitare di lasciarsi andare per paura di farsi di nuovo male.

Sia lei che Zach ne hanno vissute già troppe sulla loro pelle, ma mentre lui le affronta, lei si rintana in un angolo e non lotta, entrambi dovranno fare dei passi avanti per andarsi incontro, ma saranno pronti davvero?

Cosa ne penso?

Una storia bella e triste allo stesso tempo, bella perché comunque c’è quella voglia di rimettersi in gioco, o meglio Zach ha voglia di dare una possibilità all’amore, e triste perché ne hanno passate tante nonostante la loro giovane età.

Gemma mi ha fatto salire abbastanza rabbia con i suoi comportamenti, a volte potrebbe sembrare una ragazza viziata che non ama sentirsi dire quello che non vuole, e questo mi ha fatto davvero arrabbiare.

Un libro carino da leggere, ma avendo letto altri libri dell’autrice mi aspettavo un qualcosa di più memorabile, che con questo obiettivamente non ho trovato.

Se non fosse stato per Zach e il suo carattere forse non lo ricorderei neanche, la storia di Gemma è dolorosa e particolare e forse se non fosse stata così l’avrei amata di più.

In ogni caso l’autrice è stata brava a scrivere questa storia, e facendo appiglio al dolore dei protagonisti è riuscita a trasmettere emozioni.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

ROYAL FAKE DI SARAH J BROOKS

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: Royal Fake

Autrice: Sarah J. Brooks

Pagine: 272

Data d’uscita: 20 luglio 2022

Prezzo kindle: 0,99 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Royal-Fake-Sarah-J-Brooks-ebook/dp/B0B77YQFTS/ref=mp_s_a_1_1?crid=18OJ8RTBARQQA&keywords=royal+fake&qid=1667856248&qu=eyJxc2MiOiIwLjgwIiwicXNhIjoiMC40NyIsInFzcCI6IjAuMTIifQ%3D%3D&sprefix=royal+fake%2Caps%2C117&sr=8-1

Una notte con un ragazzo incredibilmente figo, mi sveglio nella sua stanza d’albergo la mattina dopo. Quando mi dice di essere un erede al trono resto a bocca aperta. A maggior ragione quando mi chiede di essere la sua finta principessa.

Perché se Liam vuole ereditare il trono, deve sposarsi entro i 40 anni. E non ha più tempo, perché il suo compleanno sarà tra qualche mese.
Quindi mi offre l’incredibile somma di 10 milioni di dollari per diventare sua moglie e fare finta di essere una principessa, almeno fino a quando la questione del trono sarà definitiva.

Soldi a parte, Liam è sexy e affascinante – e, soprattutto, a letto ci sa davvero fare. E poi quale ragazza non ha sempre sognato di essere una principessa?
Quindi dico di sì e mi lascio alle spalle il mio lavoro nel campo della moda a New York.
Ma la vita in una famiglia reale non è affatto una favola. Nessuno deve scoprire che c’è un contratto tra di noi, ma la gente è sospettosa, a cominciare da quella bestia di mio suocero. E tra i paparazzi che ci perseguitano e altri intrighi familiari, lentamente ma inesorabilmente, la mia vita diventa un incubo. E come se non bastasse, ora ho le nausee mattutine.

Grazie a un test di gravidanza scoprirò che un piccolo principe o una piccola principessa sta crescendo dentro di me…
Immagino che questo non sia il momento migliore per chiedere a Liam di rescindere il contratto,giusto?

Parliamo del libro…

Avery durante la sua sfilata per aiutare i senzatetto di New York a tema irlandese, conosce un ragazzo giovane e spensierato.

Un ragazzo che solo dopo una notte passata assieme scoprirà di essere proprio il principe, se non futuro re d’Irlanda.

Liam è vicino ai quarant’anni e la corona lo sta aspettando, ma suo padre vuole prima il matrimonio e subito dopo dovrà subito sfornare bambini.

Avery è passione e soprattutto lo motiva a tal punto da voler sapere sempre di più su di lei, e magari riuscirebbe a farlo sentire meno prigioniero in questi anni di matrimonio che dovranno passare assieme.

Ma Avary sarà pronta a rinunciare al suo sogno, alle sue libertà, a vivere in un altro paese per diventare la regina d’Irlanda? Ma soprattutto per i dieci milioni di dollari promessi come da contratto che l’aiuterà non a realizzare ancora di più il suo sogno.

Cosa ne penso?

Un libro che mi ha fatto sorridere, una favola come quelle che si raccontano ai bambini ma in versione adulta.

Veloce e piacevole da leggere, la classica storia che sognano molte ragazze, ma che nella vita reale purtroppo non accade spesso, quindi perché non sognare tramite i protagonisti di questa incantevole storia?

La scrittrice per me è stata davvero brava perché mi ha portato a vivere la vita di un altra persona come se fosse la mia.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

TWINKLE DI GIADA GRIMALDI

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Twinkle.
Autrice: Giada Grimaldi.
Genere: Romance/ Magico.
Pagine: 256.
Editore: Self Publishing, novembre 2022.
Formato disponibile ebook e cartaceo e con abbonamento a kindlunlimited.
Trama:

Stelline , colori e profumo di mela e cannella tutto l’anno. Questa è Twinkle Claus, figlia dell’uomo con la barba più famoso della storia. Giacca, cravatta, gilet e volto serio anche nei giorni di festa. Questo è Nathan Turner. Cresciuto tra i Claus , vive a Boston, lavora per la House of Claus , ma è all’oscuro dei poteri di famiglia. Quando il libro magico fa il suo nome, Noel Claus non può fare altro che accettare la sfida sicuro che ciò porterà a risolvere più di una situazione. Ecco perché, dopo essersi evitati per anni, Twinkle e Nathan si ritroveranno a condividere lo stesso tetto e a indagare sul “sabotaggio del Natale”. Chi si nasconde dietro tutto ciò? E come possono coesistere due persone così diverse e abituate più a farsi la guerra che ad andare d’accordo? Ma se c’è lo zampino di Noel Claus e del Natale, tutto è possibile. Twinkle è un romanzo ricco di magia e che riprende le questioni lasciate in sospeso nella novella Santa Claus is coming to town. Ritroveremo vecchi amici e ne conosceremo di nuovi. Se non avete letto la novella, niente paura, vi sarà tutto lo stesso chiaro . Siete pronti a un magico Natale?

Giudizio:

Sono ormai trascorsi due anni da quando il “Christmas Tale” ha esaudito il desiderio di una ragazzina di sette anni di avere finalmente la famiglia che da sempre sognava. Sono passati due anni da quando Nick Claus, tornato a Peakysnowy, ha finalmente accettato di affiancare suo padre Noel nel ruolo di Santa Claus e rendere felici i bambini nella notte più magica dell’anno, ovvero il giorno di Natale. Da quel momento, ha potuto anche ricongiungersi con l’amore della sua vita e creare assieme ad Emily e la piccola Holly una famiglia. “Il Christmas Tale non chiede mai l’impossibile”. Il libro magico , custode della magia del Natale, è solito ogni anno esaudire alcuni desideri importanti destinati a compiersi, ma questa volta il desiderio da esaudire avrebbe rappresentato l’evento scatenante di una serie di concause pronte a sconvolgere la vita di molti. “Ne vedremo delle belle”. Queste le parole che pronuncia Edith , la moglie di Noel, quando scopre assieme al marito il destinatario del desiderio, ovvero Nathan, il ragazzo accolto nella loro famiglia e nella loro azienda di giocattoli dopo la tragica scomparsa dei suoi genitori. Anche stavolta occorrerà la “spintarella” giusta del saggio Noel Claus, il re degli affari di cuori, per fare funzionare le cose, sebbene sulla carta mettere fianco a fianco due nemici giurati, pronti a sfidarsi, punzecchiarsi e ignorarsi appaia sin da subito una missione ardua. “Ignorare Twinkle Claus è fuori discussione per ogni essere vivente. Se c’è lei, l’atmosfera cambia, io cambio”. Ecco il primo pensiero che balena nella mente di Nathan Turner, quando Noel lo informa che deve tornare a Peakysnowy per assumere il ruolo di professore di matematica e scienze fino al rientro del titolare di cattedra, ma anche tenere gli occhi aperti e cercare di scoprire l’identità di chi trama alle loro spalle per sabotare il Natale. Tornare in quella città, dove si respira un’aria natalizia persino in pieni mesi estivi e dove le strade portano nomi surreali, significa per lui risvegliare ricordi di un passato che la mente per difesa ha cancellato, ma anche dover rivedere Twinkle, la figlia di Noel, la sorella del suo migliore amico Nick, ma soprattutto la donna che anni addietro ha spezzato il suo cuore. Da allora Nathan, pur dovendo lavorare assieme a lei in azienda, ha cercato di mantenere il loro rapporto solo sul piano professionale, finge di odiarla sperando che gli passi prima o poi la “Twinklemania”. Scoprire però di dover condividere persino lo stesso tetto assieme a lei, lo getta nel più totale sconforto, consapevole che non sarà facile continuare a fingere, non sarà più sufficiente sfidarla o punzecchiarla per celare il desiderio che da sempre gli brucia dentro. “Amo essere Twinkle Claus quanto amo il Natale e, credetemi, non è vero che avere una cosa tutti i giorni ne svaluta il valore, non cambierei la mia vita per niente al mondo”.

Twinkle, come tutti i componenti della sua famiglia, ha ereditato un dono speciale, ovvero quello di percepire i sentimenti di ogni essere vivente, ciò le consente di capire perfettamente il regalo giusto da fare ad ogni bambino . Se nel mondo magico questo è il suo ruolo , invece in quello reale si occupa delle campagne pubblicitarie o di scrivere trame per cartoni animati. In azienda ha un acerrimo nemico, un uomo che fa di tutto per contestare le sue idee , un uomo che detesta il Natale, il genere umano e in particolare lei, colpevole di averlo rifiutato, proprio nel momento in cui le stava offrendo la possibilità di vedere oltre la sua maschera. Eppure nonostante i loro rapporti non idilliaci, Twinkle adora il suo sorriso scanzonato, la sua arroganza, che usa per nascondere le sue fragilità, la sua bocca invitante e soprattutto il suo corpo possente fasciato alla perfezione nei suoi impeccabili completi. Twinkle ha deciso di prendere da lui le distanze, solo perché non si sentiva ancora pronta all’ idea di poter amare qualcuno. Ma riaverlo accanto, condividere gli stessi spazi, continuare la pantomima dell’odio reciproco non sarà facile! Nathan e Twinkle saranno costretti a fare i conti con i loro sentimenti, che scalpitano per essere assecondati. Sarà arrivato il momento di sventolare bandiera bianca e arrendersi all’evidenza? Ma i nostri due protagonisti devono anche cercare di scoprire chi vuole ferire la famiglia Claus nel cuore del suo impero e rovinare la festa più importante dell’anno.Se il libro magico ha scelto Nathan è perché è forse arrivato il momento di affrontare il suo passato, prendere consapevolezza dell’esistenza della magia e accettarla senza paura. Ma chi è la mente dei sabotaggi? Anche stavolta, un aiuto prezioso sarà dato da una piccola ma perspicace bambina, ormai a tutti gli effetti una Claus! Magia, Amore e Famiglia sono i protagonisti di questa favola natalizia, pronta a scaldarci il cuore!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️