IL NIDO DELLE CICALE DI ANNA MARTELLATO

Ed eccoci con Anna Maria.

Titolo: Il nido delle cicale.

Autrice: Anna Martellato.

Genere: Romance.

Pagine: 165.

Editore: Giunti , 9 settembre 2020.

Formati disponibili: Kindle 9,99€

Cartaceo 14,15€.

Trama:

https://www.amazon.it/nido-delle-cicale-Anna-Martellato-ebook/dp/B08GQ8Q8DT/ref=mp_s_a_1_2?dchild=1&keywords=anna+martellato&qid=1613398276&sprefix=anna+martella&sr=8-2

Intenso, struggente, pieno di speranza: un romanzo che vi avvolgerà nelle emozioni. Che cosa faremmo se un giorno scoprissimo che la nostra vita è un castello di sabbia e che nulla di quanto abbiamo costruito è autentico? Succede a Mia, compagna di Alessio, architetto di successo a Stoccarda. Per seguirlo, lei ha rinunciato a tutto, anche ad avere figli. Finché un giorno scopre che Alessio le ha nascosto una verità impossibile da accettare. Mentre tutto precipita, Mia torna dopo vent’anni di assenza nella grande casa di famiglia, sulle sponde del lago di Garda, dove abita la madre Vittoria, una donna eccentrica ed autoritaria che vive cristallizzata nel passato e che Mia ha allontanato da sé molto tempo prima, a causa di un grande trauma familiare. Ma qui rivede anche Luca, il ragazzo diventato uomo di cui era innamorato da adolescente. Sarà lui a svelarle i segreti della coltivazione della lavanda e delle piante officinali da cui trae rimedi ed unguenti. Su quelle colline profumate e inondate di sole Mia ritroverà per la prima volta un senso di pace e armonia. Che sia questo il modo di curare le proprie ferite e rinascere come fanno le cicale dopo un lungo sonno? Ma anche nella vita di Luca c’è un passato scomodo e doloroso che potrebbe costringere Mia a fare di nuovo i conti con la realtà…

Giudizio:

Ultimamente, ancora prima di leggere la trama di un libro, è la cover ad attirarmi. Per questo romanzo di Anna Martellato è successa la stessa cosa: la splendida cover mi ha attirato a sé come una calamita. Poi ho anche letto il giudizio di una mia amica blogger Paola Marengo e così ho seguito, come sempre, il mio istinto. E non ho affatto sbagliato! Ho conosciuto infatti una nuova scrittrice che si è rivelata avere una penna delicata, sensibile e matura nel raccontare sentimenti complessi e nel descrivere in modo quasi poetico le ambientazioni tanto da farmi percepire colori e profumi. “Il brusio delle api e il profumo intenso delle lavandule erano un nastro di seta intorno a quel cuore, che pareva avvolgerla e consolarla”. Ho sentito quel profumo intenso e inebriante di lavanda. Ho provato la medesima sensazione di pace e benessere provata in quel momento da Mia, la protagonista. Una volta cominciato a leggere, mi sono immedesimata in Mia, questa ragazza che ha imparato, per difendersi dal dolore o dalle delusioni, a nascondere la testa sotto la sabbia, a fuggire da situazioni scomode o dolorose, ma soprattutto ad annullare se stessa e i suoi desideri in nome di un amore solo di facciata. Ma, quando si accorge, per puro caso, di quella crepa impercettibile ma esistente, che sta in qualche modo sgretolando le sue certezze e rendendo traballante il “Nido” , quello suo e del brillante fidanzato Alessio, ecco che, ancora una volta, preferisce fuggire. Quando il cuore sta andando in frantumi, dove si può trovare rifugio, se non a casa? Per Mia la parola “casa” significa ritornare in quella villa secentesca di proprietà della sua famiglia, affacciata sul lago di Garda e custode di ricordi, non tutti purtroppo felici. “Ebbe la certezza di essere totalmente impreparata al suo peggior incubo: il passato”. Questo il primo pensiero che si affaccia nella mente di Mia quando varca la soglia di quella splendida dimora, dove tutto, sia all’interno che all’esterno, sembra fermo a quella lontana estate del 1999 , quando la vita di Mia e della sua famiglia è cambiata irrimediabilmente; quando suo fratello gemello Mattia, annegando, ha trascinato con sé in un vortice di dolore, segreti e sensi di colpa ogni persona che lo amava. Da allora Mia ha perso la solarità, la spensieratezza e la sfrontatezza dei suoi anni adolescenziali e ha deciso di prendere le distanze da quel luogo che sua madre Vittoria ha reso soffocante, spento e statico, proprio come il suo cuore.

Ora è forse arrivato il momento per Mia di affrontare i fantasmi del passato e soprattutto fare chiarezza dentro di sé. Ritornare a casa significa dunque ritrovare il calore dell’abbraccio dell’anziana tata Efra, tentare di recuperare un rapporto con sua madre ancora chiusa nel suo dolore e ritrovare persino qualcuno, come Luca, che di quel passato ha rappresentato un tassello importante. “L’aver rivisto Mia, quella mattina, fece riemergere la sua colpa. Come una boa che si stacca dal fondo del lago e schizza in superficie”. Anche Luca, dopo quell’estate, ha cercato di dedicarsi in qualcosa che lenisse il suo tormento e che gli concedesse una momentanea espiazione dai suoi sensi di colpa. Ha trovato nel contatto con la terra e soprattutto nel potere officinale delle piante la sua valvola di sfogo, la sua strada per evitare di marcire, come, invece, accade a volte ai semi piantati. La ricomparsa di Mia, però, ha fatto riaffiorare in lui sentimenti, ricordi e tormenti solo temporaneamente sopiti. Che sia arrivato anche per Luca il momento di fare pace con se stesso liberandosi di un pesante fardello? Ma qual’è il grosso macigno che pesa sul cuore di Luca e Mia? Si tratta di un romanzo dove la complessità dei sentimenti più diversi viene scandagliata in profondità. Tutti i personaggi, Mia, Luca e persino Vittoria, sembrano essere giunti, come le cicale, al loro momento di metamorfosi. Secondo gli antichi greci le cicale erano il simbolo della resurrezione perché, anche se vivono una sola estate, in realtà, dormono sotto terra per anni in attesa del momento giusto per rinascere. Le cicale non hanno un nido, ma sono loro il nido! Ed è questo che accade a Mia al termine del suo percorso: ritrova se stessa e soprattutto comprende di avere bisogno al suo fianco non di un uomo che torna da lei, bensì di uno che resti sempre con lei. Semplicemente stupendo!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

PRINCIPE DI CUORI DI L. A. COTTON

Ed eccoci con una recensione.

Titolo: Principe di cuori

Autrice: L. A. Cotton

Edito: Queen Edizioni

Data d’uscita: 17 settembre 2020

Pagine: 378

Prezzo kindle: 1,99 €

Prezzo cartaceo: 12,25 €

Trama:

https://www.amazon.it/Principe-cuori-Verona-Legacy-Vol-ebook/dp/B08DLY3FPG/ref=mp_s_a_1_4?dchild=1&keywords=l.+a+cotton&qid=1613398150&sprefix=l.+a+co&sr=8-4

Arianne Capizola è tale e quale a suo padre. Umile. Onesta. Diligente.

Preferirebbe passare le sue giornate a fare volontariato, invece di stare spalla a spalla con i suoi compagni di classe superficiali e snob.

Niccolò Marchetti è tale e quale a suo padre. Oscuro. Pericoloso. Subdolo.

Preferirebbe passare le sue giornate sul ring a sporcarsi le mani di sangue, invece di frequentare le lezioni e mantenere le apparenze.

Quando le loro strade si incontrano, alla Montague University, nessuno dei due è disposto ad abbassare le barriere che ha costruito nel corso del tempo. Ma lui non può resistere alla ragazza che sembra avere le stelle negli occhi, e lei non può dimenticare il ragazzo che quella notte l’ha salvata.

C’è solo un problema.

Per Arianne, Nicco non è un cavaliere dall’armatura splendente. Lui è il figlio del più grande nemico di suo padre. Lui stesso è il nemico. E le loro famiglie sono in guerra.

Parliamo del libro…

Arianna è stata rinchiusa per anni in casa, suo padre un uomo molto importante per il bene della figlia ha voluto che la figlia non lasciasse mai casa neanche per studiare.

Ma ora divenuta grande decide di voler andare all’università, e tra mille promesse riesce a convincere il padre, a patto di andare in incognito.

Proprio li scoprirà che la vita che ha sempre creduto è tutta una bugia, che le persone che lei ha sempre creduto amici non sono tali.

Ma anche conoscerà Nicco, un ragazzo tenebroso, pericoloso, che dovunque passa tutti abbassano gli occhi dalla paura.

Quando abbasseranno le armature scopriranno che loro sono nemici da una vita, e non potranno mai stare insieme.

Ma non è facile per nessuno dei due, e proprio che gli hanno insegnato i loro padri affronteranno ogni situazione a testa alta e spalle dritte.

Cosa ne penso?

La Cotton non delude mai!

Questo è il primo libro della serie, e non vedo l’ora di prendere subito il secondo in mano.

Mi ha catturato, catapultato in un’altra realtà e ad ogni pagina che giravo amavo sempre di più questi personaggi.

Il libro è scritto bene, e la storia è un mafia-Romance con quel pizzico di amore e quel pizzico di terrore che equilibria bene il racconto.

Adesso non vedo l’ora di andare avanti, ma se già l’inizio è stato così non oso immaginare cosa succederà nel seguito.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

MALEDETTO ROSSETTO ROSSO DI CHIARA DELLA MONICA.

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Maledetto rossetto rosso ( Collana Literary Romance).

Autrice: Chiara Della Monica.

Genere: Romance Contemporary.

Pagine:119. Editore: PubMe, 7 febbraio 2021. Formati disponibili:Kindle 1,99€

Kindle Unlimited 0,00€

Cartaceo 10,99€.

Trama:

https://www.amazon.it/Maledetto-rossetto-rosso-Collana-Literary-ebook/dp/B08W52Z6P8/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=chiara+della+monica&qid=1613124713&sprefix=chiara+dela+&sr=8-1

Colin è un principe nero. Ha tatuaggi su tutto il corpo, capelli rasati sui lati, occhi verdi e un passato che lo tormenta. La morte di suo fratello lo ha segnato nel profondo e da quel momento il suo cuore non ha più visto la luce. Demet lavora in una distilleria, è la figlia dei Sunny, la famiglia più in vista della città, e anche lei ha dovuto superare delle sfide: l’allontanamento della sorella a causa di una gravidanza inattesa , per esempio. In un giorno di pioggia il fato ha voluto intrecciare i loro destini, un incontro che porterà luce e tenebre, amore e odio, passato e futuro. Perché forse c’è qualcosa che hanno in comune….”Vorrei che mi raccontassi una storia, una fiaba in cui la principessa salva il cavaliere nero. Ho bisogno di un lieto fine”.

Giudizio:

“Vorrei che mi raccontassi una storia, una fiaba in cui la principessa salva il cavaliere nero. Ho bisogno di un lieto fine”. Questo è il disperato desiderio che custodisce nel suo cuore “spezzato” Colin Rainy, un ragazzo che ha ormai perso la voglia di vivere, di credere in un domani, ma si limita a sopravvivere, anestetizzando il dolore con effimeri palliativi. Corpo tatuato, capelli rasati, occhi verdi e un piercing al naso: “un gran bel vedere all’apparenza”, ma il suo sguardo è spento e privo di emozioni. Il suo passato è purtroppo costellato da dolori e perdite che gli hanno provocato cicatrici profonde nell’anima trasformandolo in un guscio vuoto: un cavaliere oscuro, introverso, arrogante e senza cuore. Tutto il suo mondo, prima formato da lui, suo padre e suo fratello Billy, era stato un incastro perfetto fino a quando non si è letteralmente sgretolato dinanzi ai suoi occhi, facendolo sprofondare in una notte buia e solitaria. Colin Rainy ha deciso di relegare i ricordi e le emozioni in una cassaforte immaginaria e inaccessibile. Nessuno conosce il suo passato e il suo dolore! Nemmeno i suoi amici fraterni, Phil Greg e Cody, coi quali si limita a condividere la quotidianità sul lavoro e le serate fatte di alcool e sesso. Ma, in una giornata buia e piovosa, un inaspettato raggio di sole riesce a trafiggere la sua spessa corazza creando una crepa che, piano piano, si insinua dentro di lui, diventando la sua ossessione ma anche la sua boccata di ossigeno: una bellissima ragazza con un rossetto rosso sangue! Chi è costei? Demet Sunny è una giovane ragazza che lavora come assistente del settore marketing nella distilleria della città, un lavoro che le consente di avere un minimo di indipendenza e di libertà, di recidere, anche se non del tutto, quel filo che purtroppo la lega ad una famiglia fatta solo di pura apparenza. “C’è un’immagine da difendere, e mostrarci uniti e felici è il nostro modus operandi”. Questo le ha inculcato suo padre, un uomo dispotico che considera la famiglia come un quadro da mostrare ma non da amare e proteggere. Nonostante la sua apparente solarità, anche Demet, come Colin, cela nel profondo del cuore un sordido dolore. Sarà forse questo a spiegare l’alchimia che si crea immediatamente tra questi due ragazzi: due anime “rotte” ma che insieme sembrano incastrarsi alla perfezione come due pezzi dello stesso puzzle. Il loro incontro, la reciproca attrazione, il loro intendersi al di là delle parole non dette, tutto pare come in quella fiaba che il nostro Colin anela da sempre: l’arrivo della principessa del sole capace, col suo amore, di fare risplendere il lato oscuro del cavaliere nero. Ma, come accade anche nelle migliori fiabe, anche nella storia tra Colin e Demet aleggia minacciosa una nube plumbea pronta a travolgerli e capace anche di dividerli. Sarà il loro amore più forte del passato e più forte del dolore? Chiara Della Monica ha compiuto un bel lavoro di introspezione sui due protagonisti, soprattutto su quello di Colin. È riuscita a farmi percepire ogni variazione del suo stato d’animo: il dolore, la rabbia, il rimpianto, lo sconcerto, la speranza e la pace. Ha dato vita ad una storia intensa dove , all’inizio, il dolore sembra essere il sentimento predominante ma, poi, lascia spazio alla speranza di poter ricominciare a vivere, a sorridere e soprattutto ad amare. Vi lascio riportando la citazione di Marilyn Monroe, posta dall’autrice all’inizio del romanzo, che racchiude perfettamente la storia tra Colin e Demet: “Trova qualcuno che ti rovini il rossetto, non il mascara”.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

BROKEN DI CRYSTAL KASWALL

Iniziamo con una nuova settimana.

Titolo: Broken

Autrice: Crystal Kaswall

Edito: Queen Edizioni

Data d’uscita: 28 gennaio 2021

Pagine: 437

Prezzo kindle: 3,99 €

Prezzo cartaceo: 15,10 €

Trama:

https://www.amazon.it/Broken-Crystal-Kaswell-ebook/dp/B08RXY7BPB/ref=mp_s_a_1_2?dchild=1&keywords=broken&qid=1613124627&sr=8-2

Dopo la morte di mio fratello, stavo annegando. Delilah è diventata la mia ancora di salvezza.

Eravamo due opposti, la schietta studentessa di Arte e l’atleta ombroso. Lei era in grado di entusiasmarsi per cose che mi erano indifferenti, era radiosa quando io ero cupo, delicata quando io ero l’esatto contrario.

Per due anni, abbiamo avuto tutto. Poi Delilah se ne è andata e si è portata via anche il mio cuore.

Ho provato a guarire. A gettarmi negli studi della facoltà di Medicina. A dimenticarla. Pensavo di averlo fatto. Fino a oggi.

Quegli occhi blu, quel sorriso dolce, quel gemito delicato… è la mia Delilah.

Non appena la sento ridere, lo capisco. È ciò che manca nella mia vita. Ho tre giorni per

riprendermela.

Dio, spero di essere affascinante almeno quanto lo ero una volta.

Parliamo del libro …

Trent dopo che suo fratello si è suicidato e’ solo l’ombra di se stesso, è sempre alla ricerca di risposte del suo gesto e a sentirsi in colpa per non averlo capito fino in fondo.

Quando arriva Delilah nella sua vita, porta la luce che lui non riusciva più a vedere.

Con lei si innamora davvero, e vive davvero.

Ma un giorno lei sparisce, gli lascia solo un biglietto.

Ora è tornata solo per il matrimonio della sorella e lui ha pochi giorni per riconquistarla e capire la sua motivazione.

Cosa ne penso?

Purtroppo non posso essere positiva su questa recensione.

Nulla da dire sulla scrittura della scrittrice, ma purtroppo su un libro come questo dove parla di depressione mi sarei aspettata molto di più.

In che senso? Avrei preferito sentire i pensieri dei personaggi, le motivazioni o anche i gesti che hanno portato i protagonisti a fare delle scelte.

Ma l’argomento viene trattato solo alla fine e in pochi minuti, tutto il resto del libro è praticamente concentrato sulla loro vita sessuale, e a parlare di libri e di film.

Non sono riuscita per niente a entrare nella testa di Delilah, per capire come si sentisse e quando era in quello stato cosa le passasse.

Ma non sono neanche riuscita ad entrare nella testa di Trent dopo il passato e le confessione di Delilah.

Credo che se un libro vuole affrontare un argomento così importante deve saper gestire il racconto nel miglior modo.

Ho fatto fatica a finirlo, e ammetto che molte parti dove praticamente si parlava dell’atto in se, le ho letto alla velocità della luce senza neanche fermarmi a chiedere se ho capito.

Un libro che purtroppo non mi ha trasmesso niente, e dispiace perché i personaggi e la storia c’era davvero!

Stelle: 2⭐️⭐️

BE MY VALENTINE DI ELIZABETH ROSE

Vi auguriamo un buon San Valentino a tutti.

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Be my Valentine.

Autrice: Elizabeth Rose.

Genere: Romance.

Pagine: 133.

Editore:Self Publishing, 3 febbraio 2021.

Formati disponibili: Kindle 0,89€

cartaceo 7,50€.

Trama:

https://www.amazon.it/Be-my-Valentine-Elizabeth-Rose-ebook/dp/B08VRN49JS/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=elizabeth+rose&qid=1613124226&sprefix=elizabe&sr=8-1

Kate Donovan lavora a testa bassa in una caotica New York: il suo obiettivo è solo tornare all’università, per questo la sera serve ai tavoli di un pub mentre ogni pomeriggio si siede a una scrivania, sopportando il suo capo, lo scorbutico avvocato Mark Arrow. Mark Arrow, in verità, non riesce a smettere di pensare a quella silenziosa giovane donna apparsa nel suo studio a scombussolargli le giornate. Una storia romantica e leggera per festeggiare la ricorrenza di San Valentino, dedicata a chi ha trovato l’anima gemella e a chi la sta ancora cercando, per non smettere di sognare.

Giudizio:

Elizabeth Rose ha voluto, in occasione della festa degli innamorati, regalare ai suoi lettori una storia romantica, una di quelle che io sono solita definire una “coccola”. Questo breve romanzo si divora in mezza giornata e non solo per la sua brevità, ma soprattutto per la fluidità del linguaggio e la piacevolezza delle emozioni racchiuse. Insomma si tratta di una di quelle letture per le inguaribili romantiche, come la sottoscritta, dove, vi sfido a non farvi venire gli occhi a cuoricino e sentire persino qualche lacrimuccia spuntare. Ma chi ci regalerà questo vortice di emozioni? Kate Donovan è una brillante studentessa che ha dovuto, purtroppo, abbandonare temporaneamente la Facoltà di Letteratura Inglese proprio quando le mancava poco per laurearsi. Ha dovuto prendere questa difficile decisione per accudire sua madre e per far fronte alle esose spese mediche. Per questo è finita a svolgere due lavori: la sera, come cameriera, in un pub e il pomeriggio nel prestigioso studio legale Holmes & Arrow per digitalizzare l’archivio, alle dipendenze di un arrogante capo, Mark Arrow: tremendamente bello ma assolutamente dispotico ed odioso, soprattutto con lei! “Non voglio perdere il lavoro, non voglio perdere il lavoro, non voglio perdere il lavoro”. Questa è la frase che si ripete ossessivamente Kate, quando è costretta a sopportare le angherie della perfida responsabile Annie Carson, dei suoi colleghi e il comportamento ambiguo del suo capo. Ma perché sembra avercela con lei? “Quella ragazza aveva il potere di annebbiargli il cervello, solo che non se ne era resa conto, almeno fino ad allora”. Ecco cosa passa per la mente e quale turbamento agita il cuore del bel Mark, il quale preferisce nascondere i suoi reali sentimenti dietro un comportamento burbero. Quella ragazza così ingenua, forse troppo remissiva, non appariscente ma terribilmente sexy, è diventata il suo chiodo fisso, il suo enigma da risolvere perché, anche lui, ha capito che nasconde qualche segreto. Ma quale? E come fare a scoprirlo se non correndo il rischio di esporsi? La terribile paura di amare e di essere feriti o addirittura la paura di perdere qualcuno di prezioso è ciò che, a volte, fa commettere degli errori, ma, se questi vengono commessi con l’unico intento di proteggere chi si ama, allora possono essere perdonati. Mark e Kate devono imparare a fidarsi l’uno dall’altra credendo in quel sentimento nato all’improvviso e in modo repentino, ma capace di travolgerli al pari di un ciclone: è il potere dell’Amore! Non voglio dire altro perché preferisco lasciarvi godere di ogni piccola emozione che Elizabeth Rose è stata in grado di creare. Una cosa però voglio dirla : ho amato alla follia quello tsunami di energia positiva e di affetto sincero rappresentato da Emma, la sorella di Mark; mentre, ovviamente, ho detestato ma anche provato pena per quella strega della Carson. Pensare che esistono ancora donne che contano sul proprio aspetto fisico per fare carriera e irretire il sesso maschile e soprattutto commettere bassezze pur di eliminare ogni possibile concorrenza, è davvero avvilente! Come avete capito, si tratta di una storia dove si parla dell’amore, quello con l’A maiuscola, non ci sono colpi di scena, forse si può parlare di cliché già visti, ma, tutto passa in secondo piano, quando l’emozione narrata, arriva forte e chiara! Brava Elizabeth Rose!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

AL TUO RITORNO DI PENELOPE WARD

Augurandovi un buon week end

Titolo: Al tuo ritorno

Autrice: Penelope Ward

Edito: Always Publishing

Data d’uscita: 4 febbraio 2021

Pagine: 311

Prezzo kindle: 4,99 €

Prezzo cartaceo: 13,76 €

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B08V4LDJLY/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1613124115&sr=8-1

A vent’anni, la giovane Raven trova un lavoro per l’estate presso una delle famiglie più ricche di Palm Beach, i Masterson. 

Così, frequentando la loro lussuosa villa, conosce il figlio maggiore dei suoi datori di lavoro: Gavin è intelligente, affascinante e con una spiccata vena ribelle. 

Sin dal primo incontro con Raven, per lui scocca una scintilla. Persino correndo il rischio di essere diseredato da una madre oberante, Gavin si innamora  perdutamente di Raven, della sua vivacità e della sua autenticità.

Per un’estate indimenticabile, i due giovani sfidano il mondo intorno a loro pur di vivere il sogno del primo amore, un amore impossibile.

Dieci anni dopo, Raven è ancora a Palm Beach. Da infermiera professionista, viene di nuovo assunta nella villa dei Masterson. 

Tutto sembra tornato esattamente come dieci anni prima, eccetto per Gavin, che adesso è un imprenditore di successo e vive lontano dalla sua famiglia, sull’altra sponda dell’oceano. Ma un giorno anche Gavin Masterson piomba alla villa di Palm Beach. E Raven non è preparata al ritorno del suo primo amore, né al rancore che lui nutre per lei dopo il modo rovinoso in cui ha messo fine alla loro storia. 

Ormai le circostanze sono diverse, Gavin e Raven conducono due vite molto distanti e sembra sia giunto il momento per entrambi di fare i conti con un capitolo doloroso del passato e chiuderlo. 

Parliamo del libro…

Raven e Gavin quando si conoscono erano due adolescenti, lei era la governate provvisoria della famiglia di Gavin.

Venivano da due realtà diverse, due mondi diversi.

Nonostante questo si innamorano follemente l’uno dell’altro, ma sono tante, troppe le diversità e le difficoltà da affrontare.

Ora dopo dieci anni, Reven si ritrova nella casa della famiglia di Gavin, a fare da infermiera al padre.

Dopo che la sua storia con Gavin e’ finita lei non ha mai più visto nessuno della sua famiglia e di lui non sa più nulla. E dopo mesi che è di nuovo in quella casa una mattina se lo ritrova in casa, bello più che mai e anche tanto arrabbiato con lei.

In questi anni di separazione, possono essere andati avanti con le loro vite, ma si saranno davvero dimenticati l’uno dell’altro?

E ormai è giunta l’ora di essere sinceri e raccontarsi tutta la verità che è stata taciuta fino ad oggi.

Cosa ne penso?

Personaggi bellissimi, storia carina, ma mi ha lasciato non del tutto soddisfatta. Dopo alcune ore che l’ho terminato sto ancora chiedendomi cosa possa essere che mi ha lasciato quella piccola insoddisfazione.

Non so se sia stato che abbia raccontato più del passato, che forse avrei abbreviato, e poco del presente. Oppure ci sia altro che devo ancora scoprire cosa.

Penelope mi è sempre piaciuta, e anche in questo libro mi piace davvero tanto, e su questo non ci sono dubbi.

Reven, in questa storia ha una forza che ammiro, una grinta ed è proprio una ragazza dal gran carattere che combatte mille guerre senza mai stancarsi e arrendersi.

Gavin invece, dovrebbe essere il figlio ricco viziato, invece troviamo un ragazzo dal cuore d’oro.

La loro storia con mille ostacoli, ma quell’amore talmente vero che nonostante gli anni passano loro si ritrovano e si amano più di prima.

Un racconto davvero particolare e davvero bello che consiglio di leggere.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

A DANGEROUS GIRL DI SADIE JANE BALDWIN

Ecco qui Anna Maria.

Titolo: A Dangerous Girl.

Autrice: Sadie Jane Baldwin.

Genere: Time Travel Romance.

Pagine: 339. Editore:Self Publishing, 10 febbraio 2021.

Formati disponibili: 0,99€ solo i primi giorni cartaceo 12,00€.

Trama:

“Come ho fatto a finire in Scozia?” Questa è la domanda che si pone Emma, giovane francese che vive in Inghilterra, quando comprende dov’è. “Come farò a sopportarla?” Questa è la domanda che gira nella testa di Ian, capo clan degli Elliot, che si trova costretto, contro la sua volontà, a sposare la ragazza più bella e più stramba che abbia mai visto. Emma è appena stata abbandonata all’altare e come se questo non bastasse ha perso il lavoro e pure la voglia di divertirsi. Ian è un uomo rude, che incute timore a prima vista. Vive in un maniero con venticinque camere da letto, ha una cuoca e uno stuolo di domestiche pronte a tutto pur di catturare la sua attenzione. Ha perso la stima nelle donne, soprattutto se inglesi, da quando la sua promessa sposa è scappata il giorno delle nozze. Emma e Ian vivono in due mondi e due tempi diversi, ma sono destinati a trovarsi, a scontrarsi e infine a condividere uno strano sentimento. Emma, anche se le loro vite sono totalmente incompatibili, dovrà affrontare ciò che il destino ha scelto per loro. La loro sarà una strana avventura, all’insegna di una nuova vita e di un nuovo amore.

Giudizio:

“Il cuore del drago spetterà a colei che giungerà attraverso le barriere del tempo, alla donna misteriosa che instillerá nelle persone pensieri di libertà e sentimenti di amore. Lacrime e sangue andranno a chi cercherà di ottenerlo con l’inganno”. Un antico e prezioso anello, il dono di nozze di un cavaliere per la sua promessa sposa, custodisce al suo interno una magica profezia. Il “Cuore del drago” sarà il tramite involontario dell’incontro roccambolesco tra Emma e Ian. Entrambi sono due giovani che, senza saperlo, hanno la medesima voragine aperta sul cuore. Entrambi sono stati feriti da chi amavano e credevano di essere amati. Entrambi sono stati miseramente abbandonati sull’altare lo stesso giorno: il 25 maggio! Pertanto hanno deciso dire un grande BASTA all’amore! Ma cosa rende i loro due mondi totalmente inconciliabili? E se vi dicessi che Emma Arnaud è una ragazza di origine francese ma che vive in Inghilterra e appartiene al XXI secolo; mentre Ian Elliot è un capo clan, vive in un grande ed isolato maniero della magica Scozia nel 1765. Come può essere dunque che due personaggi appartenenti a due epoche storiche differenti si incontrino? In questo romanzo di Sadie Jane Baldwin il destino ha un ruolo fondamentale, è il vero regista che muove le fila e che pare divertirsi a complicare le esistenze dei protagonisti oppure vuole soltanto permettere a due cuori sprangati di ritornare a battere e a credere nuovamente nell’Amore. Per uno strano scherzo ordito, come ho già detto, dal destino stratega la povera Emma finisce catapultata indietro nel tempo, nella Scozia del 1765, e diventa , contro la sua volontà, un “ostaggio” del rude, imponente, bello e allo stesso tempo inquietante: Ian Elliot. Dopo un primo momento di reciproco smarrimento, tra i due, scoccano scintille dovute ai loro caratteri sorprendentemente simili: testardi, orgogliosi, indomiti. “Zotico di un troglodita”, questo è uno dei tanti appellativi coi quali Emma apostrofa colui che la sorte ha deciso di mettere sulla sua strada e che è diventato il carceriere prima del suo corpo, privandola della libertà, ma, pian piano, anche del suo cuore ribelle. E Ian cosa pensa di quella stramba ragazza dai lunghi capelli neri che somigliano a fili di seta, dalla carnagione lattea che pare la panna appena fatta, dagli occhi azzurro e due labbra dello stesso colore dei lamponi? Una spina nel fianco dolorosa ma allo stesso tempo intrigante! Uno spirito ribelle poco incline a farsi domare, proprio come tutte le donne inglesi, a suo dire, non portate all’umiltà e all’obbedienza. Per Ian, abituato ad essere duro, a non permettere alle emozioni di avere il sopravvento, quella ragazza piovuta dal cielo, come una inaspettata calamità naturale, capace di tenergli testa, gli appare come una tentazione irresistibile quanto pericolosa per il suo cuore!

Entrambi vengono messi a dura prova nei loro sentimenti ingaggiando un estenuante conflitto interiore tra cuore e mente. Chi vincerà? Emma, una comune ragazza del nostro secolo, dovrà adeguarsi a nuove abitudini di vita e nuovi modi di pensare, eppure, nonostante la mancanza dei confort e degli affetti, primo fra tutti quello per sua sorella gemella Madeleine, troverà, forse, quel calore e brivido che, nel suo tempo, nessuno le aveva fatto provare. È stato divertente interagire con i suoi pensieri e i suoi continui sbalzi di umore: ho adorato questa goffa ma coraggiosa ragazza! Non meno ho amato il personaggio di Ian, un uomo di saldi principi morali, rispettoso persino coi suoi modi rudi e soprattutto un uomo ferito ma desideroso di essere amato. Sadie Jane Baldwin ha scritto una trama coinvolgente ed originale, dove non manca la passione e anche il sorriso. Volete sapere cosa ne è stato di questi due personaggi provenienti da due epoche diverse? Chissà se per loro ci è stato un “oggi, domani, per sempre” oppure il destino ha voluto divertirsi rimescolando ancora le carte? A voi scoprirlo! Buona lettura!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

IL MONDO COLORI DI PATTY LI VECCHI

Ed ecco una nuova recensione di Anna Maria.

Titolo: Il mondo a colori.

Autrice: Patty Li Vecchi.

Genere: Libro per bambini (5/7 anni).

Pagine: 60.

Editore: Self Publishing, 11 febbraio 2021.

Formati disponibili: Kindle 0,99€

cartaceo 4,99€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B08W9N1K5X/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1612962572&sr=8-1

Miriam è una deliziosa bambina bionda. Trascorre il tempo libero giocando con la play o con le sue amiche del cuore, adora leggere e inventare storielle fantastiche, ama le passeggiate, la natura e adora circondarsi di colori! Non sopporta però doversi alzare presto la mattina, preferisce continuare a sognare…. È proprio durante uno di quei sogni che Miriam vedrà se stessa e le due amiche Natalia e Giada, in bianco e nero. Insieme andranno alla scoperta del luogo dove nascono i colori e vivranno un’avventura che cambierà loro la vita e il modo di vedere le cose. La bambina capirà molto presto che la magia di un abbraccio può cambiare la realtà. Continua a leggere e a sognare, piccola Miriam.

Giudizio:

“I colori nascono nel tuo cuore, i colori sono davanti a te, dove li hai sempre cercati e mai visti, questo è il tuo mondo, questa è la tua vita, questo è il posto dove nascono i colori.” Questa frase estrapolata dalla dolcissima novella scritta da Patty Li Vecchi racchiude, a mio avviso, il suo significato recondito. Nella società attuale dove la tecnologia regna sovrana, dove la comunicazione, vis a vis, sta diventando sempre più rara, si rischia pian piano di dimenticare cosa sia veramente importante, quanto sia prezioso un abbraccio o un sorriso. Miriam, la piccola protagonista di questa novella, assieme alle sue amiche Natalia e Giada, sembrano aver dimenticato cosa siano i colori imprigionate in un mondo tutto in bianco e nero. Tre ragazzine che riescono, grazie al potere magico custodito all’interno di un libro, a ritrovare ciò che hanno perso e a riscoprire la bellezza e il calore che si nasconde dietro i colori, come il rosso, il giallo, l’azzurro, il verde. La loro magica avventura ricorda quanto importante sia credere nei propri sogni e soprattutto non dare mai nulla per scontato perché, altrimenti, si finisce per sminuirne il proprio valore. Lo stili narrativo è semplice ma accurato e la trama accattivante assolutamente adatta per i piccoli lettori a cui è indirizzata; ma è consigliabile anche per chi, come me, ha qualche anno in più, per fermarsi un attimo e ritrovare nella dolcezza di queste pagine un po’di quella innocenza e ingenuità che noi, grandicelli, abbiamo purtroppo perso. Come esordio devo dire che è assolutamente apprezzabile!!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

CONFIDENTIAL AFFAIR DI LAURA PELLEGRINI

Ed eccoci con una lettura.

Titolo: Confidential Affair

Autrice: Laura Pellegrini

Pagine: 259

Prezzo kindle: 2,99 €

Prezzo cartaceo: 9,35 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Confidential-Affair-Laura-Pellegrini-ebook/dp/B08SWNMCWH/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=laura+pellegrini&qid=1612624617&sprefix=laura+pelle&sr=8-1

Cosa potrebbe legare un’attrice di Hollywood al verde e sull’orlo di una crisi esistenziale a un Navy Seal tutto d’un pezzo abituato alle missioni più pericolose e impossibili?

Lei lo definisce Seal pauroso. Lui la chiama scassa palle personale.

Chi dei due la spunterà sull’altro e chi per primo cadrà nel tranello dell’amore?

Sullo sfondo di San Diego e Los Angeles, passando per i deserti sconfinati dell’Algeria, tra battibecchi, frasi al vetriolo e sprezzante comicità, Sidney Danfrey e Jack Mitchell vi racconteranno la loro pazza, frizzante e irriverente storia d’amore.

Pronti a farvi travolgere?

Parliamo del libro….

Cos’hanno in comune un Seal e un’attrice? Nulla! Assolutamente nulla, se non il loro caratteraccio.

Sidney si ritrova al campo addestramento per imparare cosa fa un Seal, imparare a diventarlo per la parte di un nuovo film e che lei deve ottenere.

Jack, si trova ad addestrare le nuove leve, tutti lo temono, lui gli ostacoli li abbatte non gli interessa il pericolo, lui non teme nulla.

Non era pronto però ad addestrare una ragazza viziata, dalla lingua lunga, una scassa palle come poche.

Sid non glie ne lasci passare nessuna a Jack, lo sfida e lo irrita in ogni momento che passano assieme.

Ma Jack non è da meno, non perde un’occasione per farla sentire inferiore.

I loro battibecchi ormai danno spettacolo a tutto il campo addestramento, e ogni giorno che passa tra loro ci sono arrabbiature, gioie, e momenti speciali.

Ma il tempo non è mai eterno e loro devono scegliere quale strada prendere.

Potranno due persone così diverse, è sempre pronte a litigare ad amarsi alla luce del sole senza mandare a fuoco nulla?

Cosa ne penso?

Un libro originale, dove mi sono trovata a divertirmi con questi personaggi.

Ogni loro battibecco, ogni litigio, ogni momento che passano assieme era una gioia.

Sidney appare subito la classica ragazza snob, viziata, la classica attrice che sembra tutta lei. Ma andando avanti la di può capire davvero e vedere che oltre quello c’è molto di più.

Jack appare come un ragazzo senza cuore, da una corazza indistruttibile, con il suo caratteraccio l’ho trovato anche molto divertente e attraente.

Ho passato delle ore in compagnia con dei personaggi che mi hanno appassionato, e mi hanno fatto davvero divertire e amare i loro modi di fare.

Personaggi che spero rivedremo con il seguito.

Un libro che vi consiglio di leggere se amate le storie complicate.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

SOUL DI SEPHY FONTAINE

Ed ecco una nuova recensione di Anna Maria.

Titolo: Soul ( Soul Saga Vol. 1).

Autrice: Sephy Fontaine.

Genere: Dark Fantasy- Paranormal.

Pagine: 226.

Editore: Self Publishing, 16 gennaio 2021.

Formati disponibili: Kindle 1,79€

Kindle Unlimited 0,00€

cartaceo 12,00€.

Trama:

https://www.amazon.it/Soul-Saga-Vol-1-Sephy-Fontaine-ebook/dp/B08SHBBCPV/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=sephy+fontaine&qid=1612624222&sprefix=sephy+&sr=8-1

A Fort Sunders, nel Tennessee, la vita normale di Heavenly Nichols viene scossa dalla scoperta improvvisa di un segreto che riguarda Damian Kermit, il ragazzo che ha conosciuto in un giorno come tanti. In realtà, lui è un vampiro di trecento anni dal passato sanguinoso e tragico, e la ipnotizza per nutrirsi di lei. Ma dal momento in cui Damian ha assaggiato il sangue di Heavenly, in lui è cambiato qualcosa, perché lei è strettamente intrecciata al suo passato. In seguito a questa incredibile scoperta, Heavenly decide di stare con Damian, perché lui le ha salvato la vita, dimostrando di provare dei sentimenti per lei. Ma dall’inizio della loro storia, le ombre del passato di Damian sconvolgeranno la vita di Heavenly, e alcune circostanze la porteranno a qualcosa di inaspettato, qualcosa che cambierà la sua vita per sempre….

Giudizio:

” Ci troviamo in due mondi lontani anni luce, in due pianeti che non potevano ancora incontrarsi per le loro rilevanti diversità” In queste parole pronunciate da Heavenly Nichols, la protagonista femminile, nonché la voce narrante del romanzo, emerge chiaramente la dolorosa consapevolezza di come il sentimento che prova, per quanto intenso, forse non è capace di riportare dalle tenebre colui che ama: Damian Kermit! Cosa rende i loro mondi totalmente inconciliabili? Heavenly è una normale studentessa di ventunanni: testarda, selettiva nelle amicizie, poco amante dei social network, un’ anticonformista o come lei stessa si definisce “un’idealista incallita”, in quanto preferisce non uniformarsi alla massa bensì avere idee e comportamenti propri. “Il mio aspetto esteriore rispecchia perfettamente il mio modo di essere, anche se molti scambiano la mia timidezza per qualcos’altro”. I lunghi capelli castani e due bellissimi occhi verdi la rendono decisamente una ragazza che non passa inosservata, ma lei preferisce non ostentare la sua bellezza nascondendo le sue forme femminili dietro abiti pratici e non provocanti. Heavenly è dunque una ragazza come tante, con una famiglia standard e una quotidianità simile a quella dei suoi coetanei. Il suo mondo “ordinario” sta invece per capovolgersi quando, una sera, al parco, si imbatte casualmente in un misterioso ma affascinante ragazzo i cui occhi ambrati sembrano scavare nelle viscere della sua anima. “Quegli occhi ambrati mi imprigionarono, mi legarono come catene invisibili da cui non riuscivo a liberarmi”. Può uno sguardo esercitare un potere così ammaliante? Chi è davvero questo ragazzo? Damian Kermit non è un ragazzo come gli altri! È un vampiro, un Remoto, una bestia assetata di sangue che ha bisogno di cibarsi di umani per vivere ma soprattutto per assicurarsi l’immortalità. La sua famelica sete di sangue deve essere sempre soddisfatta! Per raggiungere il suo obiettivo, Damian , da ormai trecento anni, si avvale non solo della forza, ma anche dell’ipnosi per soggiogare le sue prede trasformandole in preziose sacche da cui attingere la propria linfa vitale. E la nostra Heavenly cosa rappresenta per Damian: l’ennesima vittima da manipolare e poi uccidere? Tra di loro vi è un legame forte e coinvolgente che sembra andare oltre le loro diversità, oltre il destino che li vuole divisi, ma legati da un passato che li vede in qualche modo uniti. Può l’amore essere capace di restituire l’anima a chi l’ha persa e liberarla dalla prigione in cui è intrappolata? Come possono convivere due anime con due differenti ed inconciliabili nature? Questi gli interrogativi e gli ostacoli che si frappongono dinanzi ai due protagonisti e come se non bastasse, a complicare la situazione ci pensano anche altri vampiri, i Mezzosangue, che hanno preso di mira la povera Heavenly così da colpire indirettamente lo stesso Damian. Tra combattimenti e continui inseguimenti Heavenly verrà posta dinanzi ad una scelta difficile che non prevede altre vie d’uscita. Sarà capace di fare la scelta giusta? Oppure il suo destino è già segnato? Questo è il secondo romanzo che leggo di questa autrice! Il primo è stato un urban fantasy dove tutto ruota intorno allo scontro tra Bene e Male, qui, pur restando nel genere fantasy, le atmosfere diventano più noir e il paranormale regna sovrano. Ciò che accomuna i due romanzi è lo stile narrativo semplice e dei personaggi ben descritti e accattivanti. La trama è articolata, però, in alcuni momenti, l’ho trovato ripetitiva e confusionaria. Una lettura che non mi ha coinvolto al 100%!

Stelle: 3⭐️⭐️⭐️