DUE VITE UN DESTINO DI ELIZABETH ROSE

Pronti per iniziare un week end insieme ad Anna Maria?

Titolo: Due vite, un destino.

Autrice: Elizabeth Rose.

Genere: Romance Contemporaneo.

Pagine: 212. Edito: Self Publishing, maggio 2020. Formati disponibili: Kindle 1,99€

Kindle Unlimited 0,00€.

Trama:

https://www.amazon.it/Due-vite-destino-Elizabeth-Rose-ebook/dp/B088QMZR3W/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=due+vite+un+destino&qid=1597579717&sr=8-1

Amy Ascott è una giovane dottoressa con un’infanzia difficile e una mente brillante, un figlio in adozione e poco tempo per se stessa. Mike Warren è un detective di poche parole, rimasto vedovo con due figli adolescenti. Non hanno niente in comune, a parte una reciproca e inspiegabile attrazione. Amy è insicura e titubante, non sa cosa significhi essere parte di una famiglia. Mike è pratico e solido e tiene unito quel che è rimasto della sua insieme all’inseparabile padre Hank. Mike e Amy si arrendono l’uno all’altra ma le loro vite, così diverse, chiedono il conto , costringendo Mike a una cieca corsa contro il tempo.

Giudizio:

Due vite, un destino è il titolo del romanzo di esordio di Elizabeth Rose ed in esso è racchiuso il senso dell’intera storia che andremo a leggere. Le due vite sono quelle di Amy Ascott e Mike Warren: primario di traumatologia lei e detective di polizia lui. Cosa mai potrebbero avere in comune questi due personaggi dalle vite così diverse? E se oltre a questo aggiungiamo una differenza di 15 anni a dividerli e la paura reciproca di non essere all’altezza l’uno dall’altra, la questione appare alquanto complessa, ma entrambi non hanno fatto i conti con il volere supremo del destino, il quale, da abile stratega, ha deciso di farli incontrare e di certo ha le sue lungimiranti ragioni. Il Destino non fa mai nulla per caso! Forse è arrivato il momento per Amy e Mike di voltare pagina, di provare ad archiviare un passato doloroso e difficile e correre il rischio di lasciarsi travolgere dalle emozioni che entrambi innegabilmente provano. Elizabeth Rose ha scelto, come suoi protagonisti, due personaggi alquanto trasparenti nelle loro emozioni e paure: tutti e due appaiono forti ma anche fragili. Amy ha solo 29 anni, ma, nonostante la sua giovane età e grazie alla sua indiscutibile intelligenza, ha raggiunto nel suo lavoro traguardi invidiabili. Il suo aspetto minuto,giovanile e non appariscente può trarre in inganno e altro suo “handicap” , soprattutto in un mondo maschilista, è il fatto di essere DONNA, e ciò attira su di sé malevoli e inappropriati pensieri. Ma Amy è abituata sul lavoro a farsi valere e rispettare, mentre non dimostra la stessa fermezza in campo sentimentale. La sua vita è fatta da lavoro, casa e il suo piccolo Brian, un ometto di sei anni arrivato nella sua vita in modo del tutto inaspettato, stravolgendo gliela in meglio. La parola AMORE non è contemplata nel vocabolario, seppur forbito, della dottoressa Ascott perché di esso , in passato, non ha mai avuto dimostrazione eloquenti, ma solo negative e tali da lasciarle segni indelebili sul cuore. Ma come reagirà quando nella sua schematica vita sta per piombare un’intera famiglia complicata, ma assolutamente adorabile? Eh sì, perché anche il nostro Mike non ha avuto una vita facile: vedovo con due figli adolescenti da crescere, un padre protettivo e saggio con cui condividere dubbi e dolori, ed un lavoro decisamente non tranquillo. Per Mike Warren non è altrettanto facile aprire il suo cuore nuovamente a qualcuno e permettergli di farsi spazio nella vita sua e dei suoi due figli. Per Mike è inoltre alquanto difficile lasciarsi andare soprattutto se prendono il sopravvento i dubbi e le paure di non essere all’altezza di quella dottoressa troppo giovane, troppo intelligente, troppo per lui, un semplice poliziotto. Ma, come ho già detto, nulla capita per caso. Il loro incontro è voluto dal destino per permettere forse ad Amy di conoscere finalmente la parola AMORE e a Mike di reinserirla nel suo vocabolario, abolendo magari da esso inutili Se e Ma. Il Destino ha le sue imperscrutabili ragioni quando compie una scelta e lo scopriranno sulla loro pelle i nostri protagonisti. In questo romanzo di esordio Elizabeth Rose ha voluto affrontare diversi temi: dalla paura di amare alle difficili e delicate dinamiche familiari; dalla violenza sulle donne al bieco e bigotto maschilismo. Ed ogni argomento è stato trattato in modo delicato ma diretto. “Tira fuori le unghie, combatti e vinci”. Questa frase estrapolata dal romanzo racchiude per me il messaggio che l’autrice ha voluto donare alle sue lettrici. Il monito di non permettere mai ad un uomo di svilirla, di annientarla nel corpo e nella mente e tantomeno di arrogarsi su di essa alcun tipo di diritto. Il NO di una donna va ascoltato e rispettato! Questo differenzia l’ Uomo vero dalla semplice Bestia! Bella e scorrevole lettura!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

EFFETTO EX DI KARLA SORENSEN

Ed eccoci con il seguito.

Ricordo che potete leggerlo separatamente.

Titolo: Effetto ex

Autrice: Karla Sorensen

Pagine: 200

Data d’uscita: 6 novembre 2019

prezzo kindle: 3,60 €

Prezzo cartaceo: 13,21 €

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B07ZNB9FYM/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1597579599&sr=8-1

Il titolo dell’articolo potrebbe recitare così:

Matthew Hawkins, celebre defensive end, torna in campo per giocare con i Washington Wolves.

Il che va benissimo per Ava Baker, poiché ciò rende più facile il suo lavoro come PR della squadra.

Ci sono solo due problemi.

Uno: questo giocatore di football è stato la sua prima cotta.

Due, nonché il più serio: Matthew Hawkins un tempo era fidanzato con sua sorella maggiore.

Sono passati dieci anni dall’ultima volta che Ava ha visto Matthew. Adesso lui è più grande, più attraente e, soprattutto, single.

Nonostante i trascorsi con sua sorella, l’attrazione tra Ava e Matthew non è più tanto unilaterale.

Anzi, è abbastanza infuocata da bruciare l’intera città di Seattle.

Tuttavia, questo articolo è molto più complicato da scrivere. E non soltanto a motivo della stampa o di ciò che questo significa per la sua famiglia. Perché una volta che il suo cuore entra in gioco, è impossibile prevederne il finale.

Parliamo del libro…

Ava è la pr della squadra di football famosa di Seattle.

È rispettata da tutti, con il suo carattere forte, non si è mai mostrata debole, o impaurita.

Fino a quando non ha saputo che avrebbe fatto parte della squadra Matthew, che lei conosce bene e non vede da dieci anni.

È sempre stato il suo amore segreto, ma per lui era solo uno scricciolo.

Ma anche lui quando sente che lei fa parte del team per la squadra che gli sta dando questa chance non può che rimare contento.

E quando la vedrà, noterà subito quanto sia cresciuta e donna forte e autoritaria sia diventata.

Ma il passato è sempre in mezzo tra loro e non sarà facile liberarsene.

Cosa ne penso?

Una storia molto bella, rilassante e che ti fa sognare a occhi aperti.

Ho passato delle ore fantastiche insieme a loro, e mi sono rilassata.

La protagonista combatte per i sogni e i suoi ideali, e la cosa mi piace. Inoltre non si è fatta abbattere da persone che non sanno apprezzarla davvero.

L’amore tra loro doveva solo farsi vedere alla luce del sole. Doveva sbocciare perché era evidente che qualcosa tra loro ci doveva essere.

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

LA BELLEZZA DEL MALE DI CARMEN WEIZ

Pronti a scoprire di cosa ci parlerà oggi Anna Maria?

Titolo: La bellezza del male ( Swiss Legends #2). Autrice: Carmen Weiz.

Genere: Thriller psicologico.

Pagine: 357. Edito: Edizioni Quest, giugno 2020. Formati disponibili: Kindle 2,99€

Kindle Unlimited 0,00€

Cartaceo copertina flessibile 11,34€.

Trama:

https://www.amazon.it/bellezza-Kindle-Unlimited-Swiss-Legends-ebook/dp/B089RLSMKS/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=la+bellezza+del+male&qid=1597579004&sprefix=la+bellezza+del+&sr=8-1

“Ti prometto la vita se mi prometterai la morte”. DIRETTAMENTE DALLE FORESTE DEI PINI IN SVIZZERA ARRIVA…. Si dice che il tempo guarisca ogni ferita, e forse quelle parole portano con sé una certa verità. Cosa succede, però, se le ferite non guariscono correttamente? Quando i tagli lasciano delle orribili cicatrici e le ossa rotte si rinsaldano ma non tornano più come prima? E quando si tratta dell’anima? Se è rimasta coinvolta nella rottura , ritrovandosi lacerata e sofferente…. L’ agente Sophie Nowack , delle forze speciali svizzere Enzian, lo sa bene. Reduce da un terribile avvenimento, che le ha cambiato per sempre la vita, giorno dopo giorno, si strugge per portarla avanti. Un’esistenza fatta di segreti inconfessabili, celati dietro ad un lavoro nel quale eccelle : infiltrarsi nei peggiori ambienti, attraverso volti che non sono mai il suo, alias che nascondono la sua vera personalità. “Cosa puoi scegliere, quando non ti è rimasto niente?” Le lancette del destino li ha allineati. Lei ha commesso un semplice errore e a quel punto il suo destino è passato nelle sue mani. Per lei, il male non è mai stato così affascinante come nel momento della resa dei conti. Aveva le sembianze della persona che aveva sempre desiderato, colui che aveva posseduto i suoi sogni. Carmen Weiz ritorna con una storia straziante , trattando di uno degli abbandoni più dolorosi…quello dell’anima, e per farlo crea un antagonista di una crudeltà indimenticabile, e l’unica donna che possa fermarlo prima che nuoccia di nuovo. Secondo volume autoconclusivo della serie Swiss Legends. CONTIENE ALCUNE DESCRIZIONI INTENSE. CONSIGLIATO AD UN PUBBLICO ADULTO.

Giudizio:

Conoscete il gioco degli scacchi? Sapete cosa serve per vincere una partita? Intelligenza. Pazienza. Sangue freddo. Profonda conoscenza delle regole ma soprattutto dell’avversario. Serve tutto questo per poter, con freddezza e astuzia, anticipare o prevedere la mossa dell’avversario e arrivare a fare “scacco matto”. Quest’ultimo thriller di Carmen Weiz ricorda molto una spietata partita di scacchi tra due giocatori che non hanno alcuna intenzione di cedere, che non risparmiano colpi atroci e subdoli e che non hanno paura di nulla perché entrambi non hanno NULLA da perdere! È di sicuro il thriller psicologico più complesso , nato dalla fervida immaginazione della scrittrice la quale , con la maestria che ormai la contraddistingue, riesce a portarci all’interno della mente dei suoi personaggi: una mente, la loro, senza schemi o regole, ma, al limite della follia! È stato alquanto difficile per me interagire, o meglio inseguire i contrastanti e tormentati pensieri di Sophie Nowack , un’agente sotto copertura, sprezzante del pericolo e della morte stessa! “Ma la morte , per me, significa salvezza. La morte era una cara amica che mi stava aspettando”. Sophie non ha paura di morire, anzi, ad ogni missione, si augura di riuscire a portare a termine il suo obiettivo: mettere fine alla sua misera vita, al suo dolore lacerante e soprattutto far così tacere quelle malefiche voci che continuano a tormentarla dopo quella notte, che ha dato inizio al suo incubo senza fine. Una notte che le ha portato via non solo una persona cara, ma anche la sua giovinezza e i suoi sogni e l’ha trasformata in un “senzatetto emotivo”. “Un’anima abbandonata che viveva a rilento con una sola valigia in mano, pronta per partire per un nuovo viaggio per essere qualcun altro, chiunque, tranne se stessa”. Ecco come si sente e in cosa si è trasformata Sophie, un’agente camaleontico, pronta ad assumere identità diverse e a conseguire con successo le sue missioni, finalizzate a fermare il Male ad ogni costo. Solo così si sente viva, mettendo ogni volta a rischio la sua vita e sfidando apertamente la morte, desiderata, invocata , ma che tarda ad arrivare! Stavolta ha però a che fare con una mente stranamente molto affine alla sua: contorta, astuta, tormentata. “Il male ha un volto…ed è affascinante…” Il suo avversario sembra conoscerla bene, percepire il suo dolore, leggere dentro la sua anima persa. Sembra come riuscire a specchiarsi in lei , nella sua folle disperazione! Il suo avversario le sta offrendo ciò che lei ha da sempre cercato, ma sarà davvero così? Sophie tra morire o vivere cosa sceglierà? La trama di questo thriller non è lineare, ma è , a mio avviso,volutamente contorta , quasi a voler trascinare il lettore nei vicoli bui della mente umana, dominata da paure inconscie e desideri fatali! È tra i suoi romanzi, quello più complicato e difficile, ma è anche quello più affascinante e terrificante. Ho più volte avuto la sensazione di essere, assieme a Sophie, sul ciglio di un burrone, con giù solo il vuoto ad accoglierci. Ho percepito il suo desiderio di lanciarsi per porre fine al suo dolore , ma ho anche avvertito i suoi dubbi e la sua fioca volontà di aggrapparsi disperatamente alla vita! Quando Sophie avrà compreso di non avere voglia di morire, chissà se non sarà ormai troppo tardi! Il Male, col suo volto tentatore, riuscirà a trascinarla con sé nel profondo abisso? Se avete voglia di conoscere i mille volti della follia e del dolore, se volete addentrarvi nei complessi meandri della mente umana e se desiderate assistere ad una partita spietata e adrenalinica, allora La bellezza del male di Carmen Weiz è il romanzo ideale per voi. Buona lettura!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

EFFETTO BOMBA DI KARLA SORENSEN

Ed eccoci con una serie di giocatori di football che farà venire voglia di essere lì!

Titolo: Effetto bomba

Autrice: Karla Sorensen

Data d’uscita: 1 maggio 2019

Pagine: 263

Prezzo kindle: 3,54 €

Prezzo cartaceo: 13,11 €

Trama:

https://www.amazon.it/Effetto-Bomba-Karla-Sorensen-ebook/dp/B07QWSPXF2/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=effetto+bomba&qid=1597578739&sprefix=effetto+bom&sr=8-1

Allie Sutton ha appena ottenuto un nuovo lavoro.

Non uno che vuole, e sicuramente non uno per cui è pronta. Non vedeva suo padre da anni, perciò l’ultima cosa che si aspetta dopo la sua improvvisa morte è ereditare la cosa che l’uomo amava più di ogni altra cosa (o persona): la squadra di football che ha posseduto per vent’anni.

Luke Pierson non vuole un nuovo capo.

Quello che vuole è essere un buon padre per sua figlia e il miglior quarterback possibile per i suoi compagni di squadra. Quello di cui non ha bisogno è una bionda bomba sexy che rovini le possibilità della squadra di vincere un altro campionato. Soprattutto quando quella bomba sexy si rivela essere la sua nuova vicina di casa. La vicina con cui è stato un vero cafone la prima volta che si sono incontrati.

Per il bene della squadra, si trattano in maniera assolutamente professionale. In pubblico, almeno. Nel privato, è tutta un’altra storia. E nessuno dei due può prevedere le conseguenze derivanti dal cedere alla passione che brucia tra di loro.

Parliamo del libro…

Allie ha appena perso suo padre, quando si ritrova nella loro vecchia casa, nel quale lei non metteva più piede da anni. Pensava che sarebbe stata una cosa di pochi giorni, ma mai aveva pensato che suo padre le lasciava la sua squadra di football.

La casa dove ha deciso di fermarsi e’ vicino a Luke, padre single, e giocatore di football.

I loro rapporti non sono proprio per niente gentili all’inizio, lui l’aveva presa per la solita groupie che voleva conquistarlo e avere pieno diritto dei suoi soldi.

Ma quando scopriranno che fanno parte della stessa squadra tra loro inizia a nascere una forte attrazione.

Ma non è semplice quando non si vogliono giornalisti attorno, e inoltre pensare al bene di una bambina che non sa cosa sia l’affetto materno.

Cosa ne penso?

Sinceramente ho un dubbio: mi ricorda tanto un libro che avevo già letto in passato🤔.

I personaggi sono favolosi, ti trasmettono quella serenità che fa piacere leggere tanto da voler andare avanti a ogni pagina.

La storia risulta divertente a tratti, e seria sotto altri punti di vista.

Questo è il primo libro della serie, e sono curiosa a questo punto di leggere i seguiti.

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

LIBERA DI VOLARE DI CAROLINA LA PIETRA

Ed eccoci ritornate!!!

Iniziamo subito con Anna Maria!!!

Titolo: Libera di volare: sarai ciò che desideri solo se ci crederai.

Autrice: Carolina La Pietra.

Genere: Romance.

Pagine: 299.

Edito: Self Publishing, 2 gennaio 2020.

Formati disponibili:Kindle 0,99€

cartaceo copertina flessibile 9,99€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B083C3N76H/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1597577835&sr=8-2

Sara vive i suoi anni adolescenziali nella paura e nell’insicurezza; emarginata e sola cerca un modo per poter fuggire dall’Isola d’Elba: l’ unica realtà che conosce. La risposta di un’agenzia di animazione alla quale aveva inviato la sua candidatura cambierà la sua vita. Le darà la possibilità di ricominciare da zero; reinventando se stessa. Nella sua nuova vita, apparentemente perfetta, Tony, un ragazzo napoletano, le resterà accanto da buon amico. Ma un’amicizia basata sulle bugie quanto può durare? e per quanto tempo Sara riuscirà a nascondere chi è davvero?

Giudizio:

Quando si decide di affrontare in un romanzo argomenti delicati e spinosi , occorre, secondo me, farlo in punta di piedi, senza sconfinare in inutili cliché, ma sapendo dosare sensibilità e veridicità. Carolina La Pietra è riuscita a centrare l’obiettivo perché ha raccontato la storia di Sara senza tralasciare nulla, descrivendo perfettamente la sua sofferenza, la sua vergogna e anche la sua graduale rinascita. Sara è una delle tante vittime di bullismo , quello più feroce, subdolo e crudele, quello che l’ha portata, da adolescente, sull’orlo del precipizio. Sara porta nel cuore e sul corpo le cicatrici dei soprusi e delle umiliazioni subite ingiustamente e, invece, di capire che gli stupidi erano i suoi carnefici, si è convinta di essere lei quella sbagliata. “Se non ti vedi, non puoi esistere e se non esisti, non puoi essere sbagliata”. Questo è il mantra di Sara , ormai diventata un guscio vuoto senz’ anima e senza emozioni perché queste le sono state brutalmente strappate via! Ora preferisce nascondersi dietro orribili cappelli , diventati la sua “coperta di Linus” e ritagliarsi dei momenti di totale solitudine in cui, guardando la indefinibile linea dell’ orizzonte e il librarsi in alto dei gabbiani sul mare, può concedersi degli attimi per sognare. Ha messo dei km di distanza tra lei e la sua vita precedente , è scappata pensando erroneamente di poter dimenticare ma, purtroppo, i ricordi dolorosi continuano a farle compagnia, riaffiorando nei momenti meno opportuni, quasi a volerle rammentare che lei è ancora la Sara fragile, codarda e incapace di reagire. Per fortuna nella sua vita, negli ultimi tre anni, c’è Tony, il suo migliore amico, il suo collega animatore, il suo punto di riferimento ma, non ancora diventato il suo confidente.

Difficile per Sara tornare ad avere nuovamente fiducia in qualcuno e aprire il suo cuore con il rischio che questi glielo riduca in mille pezzi. Difficile fidarsi di qualcuno che, forse, come lei, custodisce gelosamente dentro di sé un segreto e un dolore incolmabile , un dolore che opportunamente nasconde dietro il suo sorriso sfrontato, la sua finta spensieratezza e la sua disinibita disponibilità a soddisfare le sue tante prede. Un rapporto comunque speciale ed invidiabile, quello tra Sara e Tony, un legame che desta non poche gelosie forse, perché, agli occhi esterni, è più facile capire ciò che è palese a tutti, tranne che ai diretti interessati. Ma forse è arrivato il momento per Sara e Tony di liberarsi dalle catene che li tengono ancorati al loro dolore e di librarsi in volo, liberi e felici, proprio come quei gabbiani , mille volte rimirati al tramonto. È arrivato anche il momento per entrambi di prendere coscienza di quel qualcosa che da tempo tengono a freno e che è invece desideroso di venire allo scoperto. Ed è anche giunta l’ora di affrontare, dopo anni di silenzio e bugie, le loro rispettive verità, anche se queste possono risultare difficili, dolorose e insormontabili. Carolina La Pietra descrive in modo sensibile il percorso di maturazione che la nostra Sara dovrà compiere per riappropriarsi del suo diritto ad essere felice e a sentirsi libera. Ogni persona incontrata , come Tony, Manuel , Sergio, Sonia, Sabrina, Nancy e Fabio saranno fondamentali , nel bene e nel male, per la sua rinascita! Una lettura che induce a riflettere su quanto, a volte, sia importante afferrare la mano di chi ce la tende fiducioso. Non è segno di debolezza chiedere o accettare un aiuto, ma è segno di codardia non accettare e preferire la fuga! Un romanzo all’insegna delle emozioni e riflessioni!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

LA TRAMA DEI SOGNI DI EMILY PIGOZZI

Ed ecco Anna Maria con un’altra fantastica storia.

Titolo: La trama dei sogni.

Autrice: Emily Pigozzi.

Genere: Romance.

Pagine: 365.

Edito: Sperling & Kupfer, 7 luglio 2020.

Formati disponibili:Kindle 8,99€

Cartaceo copertina flessibile 16,06€.

Trama:

https://www.amazon.it/trama-dei-sogni-Emily-Pigozzi-ebook/dp/B08BRVY1JM/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=la+trama+dei+sogni&qid=1596739769&sprefix=la+trama+&sr=8-1

” Se questa fosse davvero una trama perfetta, io scoprirei che c’è una cura per la mia malattia. Saremmo una sola anima, ognuno con i suoi sogni. E nella nostra trama perfetta nessuna sedia a rotelle, nessuna paura potrebbe dividerci”. Milano,oggi. Rossana Fiorentino non crede nei sogni. Non dopo essere cresciuta in una famiglia difficile. Il suo unico desiderio è confondersi tra la gente e vivere serena, senza scosse. Per questo ha scelto la città per studiare e scappare dal piccolo paese dove è nata. Qui vive Sebastian Mahler , un affascinante, giovane concertista, tra i più apprezzati al mondo, che compone musiche meravigliose e struggenti, nelle quali infonde tutta la vita che sembra sfuggirgli di mano a causa della malattia degenerativa che lo ha costretto su una sedia a rotelle. Vienna, 1914. Il primo conflitto mondiale incombe sull’Europa quando due nobili italiane ormai decadute fanno il loro arrivo in città. Luisa e Rosa Marescotti sono sorelle , ma non potrebbero essere più diverse. La prima timida e spaventata, rimpiange le campagne del Parmense che le hanno viste crescere; la seconda è curiosa ed ansiosa di gettarsi nella nuova vita che le attende nella sfavillante capitale dell’impero asburgico. Sul loro cammino incontrano i giovani fratelli Von Mahler: Heinrich , vivace e mondano, e Franz , musicista e fervente patriota, enigmatico ed affascinante. Rossana e Sebastian, Rosa e i fratelli Von Mahler : un intero secolo a dividerli , lo stesso amore ad unirli. Il loro sarà un valzer in cui, a ogni giro di danza, il destino si intreccerà alla vita e alla morte. Perché tutti i sogni sono fatti della stessa trama.

Giudizio:

SUPERLATIVO! È il solo aggettivo che mi è venuto in mente per descrivere l’impeccabile capacità di Emily Pigozzi nel riuscire a trasportare il lettore all’interno delle sue storie e a toccare con mano le emozioni vissute dai suoi personaggi. Riesce con il suo stile delicato e accurato a creare una perfetta simbiosi tra chi narra e chi legge. Riesce con le sue parole a creare una perfetta melodia , la stessa di cui parla nel suo romanzo in cui la musica, oltre ai sogni, è la protagonista indiscussa, la forza motrice della storia, l’alleata più intima dei pensieri e dei sentimenti nascosti dei suoi protagonisti. Con il prequel “La perfetta melodia del cuore” avevo avuto la possibilità di conoscere coloro che sarebbero stati i protagonisti di questo romanzo: Rossana e Sebastian. Li avevo già amati! Due perfetti sconosciuti! Due vite agli antipodi! Lo stesso tormento interiore! Rossana Fiorentino è una giovane ragazza, fuggita dal suo paese di provincia e soprattutto dai problemi familiari e che ha trovato in Milano, la caotica capitale lombarda, il luogo ideale per nascondersi e passare inosservata. “Ma non c’è fuga da ciò che sei. Le tue radici ti trovano sempre, per quanta distanza provi a mettere tra te e loro. Tu sei questo, sembrano dirti. E per quanto ci provi, a cancellarle, non puoi”. Da queste parole si percepisce cosa rende la nostra Rossana così insicura, così desiderosa di confondersi tra la folla e soprattutto non propensa a credere nelle fiabe e nell’amore. Se la vita della nostra Rossana scorre ,come le lancette delle ore, lenta e apatica; di tutt’altro ritmo è la vita frenetica e senza sosta del Maestro Sebastian von Mahler: l’enfant prodige della musica! Una vita scandita da concerti, viaggi, interviste eventi mondani. Una vita, in apparenza perfetta e assolutamente invidiabile, se non fosse per quella sedia a rotelle che tiene imprigionato a sé lo spirito libero di Sebastian il quale, agli occhi del mondo intero, si sforza di apparire forte, autonomo e non bisognoso né dell’aiuto, né tantomeno della commiserazione degli altri. In realtà la sua è una maschera per celare il suo dolore, la sua frustrazione, la sua rabbia verso una malattia, la sua carceriera, che lo ha reso un handicappato. ”

La musica mi fa vivere. È la mia droga contro il dolore. Quando suono non sono Sebastian l’handicappato. Sono solo Sebastian. Sono la musica”. La musica è per Sebastian la sua ancora di salvezza, la sua valvola di sfogo, la sua più intima compagna. Sono questi i due personaggi , dalle vite così diverse, che il destino decide di fare incontrare, forse, perché, nella trama dei loro sogni più inconsci, essi , senza saperlo, si stavano già cercando. Diventare l’assistente personale del Maestro è per Rossana un’occasione da non perdere, le dà la possibilità di cambiare il ritmo alla sua vita e di allontanarsi anche dai suoi pesanti fardelli. Viene catapultata in un mondo “dorato” , quello di Sebastian, fatto di viaggi, impegni e musica. Stare a contatto con quel ragazzo bellissimo, sensibile, forte nonostante la sua condizione e geniale nella sua musica, l’affascina, la fa sentire, per la prima volta nella sua vita, attratta verso qualcuno con il quale avverte immediatamente una sintonia. Anche per Sebastian la presenza di quella ragazza impacciata ma adorabile, gli regala emozioni sopite da tempo, emozioni che fanno però paura! Sarà forse nelle pagine ingiallite di un vecchio diario che i nostri protagonisti comprenderanno quanto prezioso ed unico sia il loro sentimento? Ed ecco che Emily Pigozzi ci fa compiere un altro meraviglioso viaggio, questa volta indietro nel tempo, nella splendida Vienna, alle soglie dello scoppio della prima guerra mondiale. Saremo rapiti dalla musica dei valzer, dalla bellezza degli abiti indossati dalle fanciulle del tempo, dalla sontuosità dei saloni delle feste e anche dalla brutalità della guerra. È questa, la Vienna, che vede sbocciare l’amore tormentato e contrastato tra Rosa e Franz, antenati della famiglia Von Mahler. Quante incredibili coincidenze tra i personaggi delle due storie. In entrambi il destino e la musica hanno un ruolo fondamentale: il primo tenta di minare il percorso; la seconda invece crea un ponte per superare ogni difficoltà. Quale sorte sarà loro riservata? Rossana e Sebastian impareranno da Rosa e Franz, a lasciare il freno a mano, a non nascondersi più, ma a lasciarsi finalmente andare ai loro sentimenti? Ho centellinato ogni pagina di questo romanzo perché volevo assaporare ogni emozione e tante sono quelle che ho provato . La colpevole ha un solo nome: Emily Pigozzi, alla quale faccio i miei complimenti per la sua bravura e anche per la sua maturazione. La trama dei sogni: semplicemente MERAVIGLIOSO!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

IL MIO CHIODO FISSO SEI TU DI KARLA SORENSEN

Ed eccoci con una fresca avventura con giocatori bollenti.

Titolo: Il mio chiodo fisso sei tu

Autrice: Karla Sorensen

Pagine: 192

Data d’uscita: 1 luglio 2020

Prezzo kindle: 3,57 €

Prezzo cartaceo: 12,97

Trama:

https://www.amazon.it/mio-chiodo-fisso-sei-ebook/dp/B08BNDHDVW/ref=mp_s_a_1_1_nodl?dchild=1&keywords=il+mio+chiodo+fisso+sei+tu&qid=1596456359&sprefix=il+mio+chio&sr=8-1

Se a distanza di dieci anni ti è capitato di rivedere il ragazzo per cui avevi una cotta adolescenziale e scoprire che è diventato un vero stronzo, allora sai come si sente Molly Ward.

L’ultima volta che Molly ha visto Noah Griffin è stato il triste giorno in cui ha deciso di intrufolarsi nella sua camera da letto attraverso la finestra e trasformare la sua cotta non corrisposta in qualcosa di più.

Quel giorno è stato già abbastanza brutto, ma le cose stanno per peggiorare.

Noah è diventato uno dei migliori giocatori di football del paese ed è appena ripiombato nella vita di Molly.

Come nuova aggiunta alla rosa dei Washington Wolves, Noah è la chiave affinché Molly ottenga una promozione.

Il problema è che Noah non vuole avere nulla a che fare con Molly, e il suo atteggiamento scontroso le sta rendendo molto difficile fare il suo lavoro.

Ma si sbaglia di grosso se pensa che Molly si farà intimidire da un intrattabile giocatore di football, non importa quanto detesti starle accanto.

Quando i due si trovano faccia a faccia, la loro avversione reciproca esplode in un’innegabile attrazione. Ma con quello che c’è in ballo, potrebbero far saltare in aria anche tutto il resto.

Parliamo del libro….

Molly è una grande lavoratrice, nonostante lavori per la squadra di football dove suo fratello Logan sia l’allenatore, e un ex giocatore.

Ma il suo nuovo capo dubita della sua bravura, e la vuole mettere alla prova affidandole un lavoro con il nuovo giocare.

Molly mai si sarebbe aspettata che è proprio il ragazzo che abitava di fianco a casa sua, e che lei dieci anni fa, ancora minorenne scavalco la sua finestra per poter passare una serata con lui.

Noah, viene definito “la macchina”, per lui esiste solo il football, fino al momento che non incontrerà di nuovo Molly e lei con il suo carattere gli farà tirare fuori un lato di carattere che neanche lui sapeva di avere.

Cosa ne penso?

Un libro che ho letto a gran velocità, e nonostante il poco tempo sono riuscita a finirlo in poco tempo.

La storia è divertente ed è una ventata di aria fresca.

I protagonisti li ho amati da subito e con loro anche i personaggi secondari per questa storia.

La scrittrice mi ha permesso di entrare a far parte di questa fantastica famiglia matta, e farmi sentire parte di loro.

Realmente sono partita dall’ultimo e si può tranquillamente poiche’ sono autoconclusivi, ma adesso prenderò i precedenti per saperne di più.

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

CON IL VENTO A FAVORE DI ROBERTA CAPRIGLIONE

Ed eccoci con Anna Maria, cosa ci racconterà oggi?

Titolo: Con il vento a favore.

Autrice: Roberta Capriglione.

Genere: Narrativa contemporanea.

Pagine: 225.

Edito: Capponi Editore, 7 marzo 2018.

Formati disponibili: cartaceo copertina flessibile 15,00€.

Trama:

https://www.amazon.it/vento-favore-Roberta-Capriglione/dp/8897066372/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=con+il+vento+a+favore&qid=1595533585&quartzVehicle=121-1543&replacementKeywords=con+il+a+favore&sprefix=con+il+vento+a+&sr=8-1

Olivia è una ragazza come tante, ha un lavoro che non la soddisfa completamente, un compagno stabile con il quale vive un rapporto privo di passione e una vita che ha sempre immaginato e alla quale si è assuefatta senza rimpianti. Molto presto però la ragazza si troverà a fare i conti con una serie di eventi che ne scuoteranno profondamente l’ esistenza. I castelli di sabbia inizieranno piano a sgretolarsi , mettendo la donna di fronte a una nuova consapevolezza : nella vita non sempre tutto va come avremmo voluto. Olivia è una donna forte e risoluta e non impiegherà molto tempo a comprendere che il punto di partenza è solo uno: se stessa. E sarà proprio quello il principio della sua rinascita.

Giudizio:

Ho avuto la fortuna di vincere questo romanzo ad un giveaway e, una volta avuto tra le mani, sono rimasta stregata dalla cover e ho deciso di immergermi immediatamente nella lettura. L’ho divorato in una sola giornata! Mi ha davvero provocato tante emozioni contrastanti ma intense. Ho inizialmente avuto un rapporto alquanto burrascoso con la sua protagonista: la metodica e razionale Olivia Ronchi, una giovane donna, ormai assuefatta dalla sua quotidianità fatta da un noioso lavoro d’ufficio e da un rapporto sentimentale quindicennale, privo di emozioni. Ma cosa accadrà quando il destino decide di scombussolare la sua routine confortevole? ” Il mondo ormai è diventato un grandissimo orologio dalla forma irregolare ed io sono la lancetta delle ore , mi muovo piano, aspettando che arrivi la lancetta dei minuti per farmi fare un piccolo balzo in avanti”. Ecco come si sente Olivia, quando il suo mondo , in apparenza perfetto, inizia a crollare mandando in frantumi quelle che erano prima le sue inossidabili certezze: un lavoro non soddisfacente ma sicuro e un rapporto amoroso non travolgente ma stabile. Se prima il suo mondo girava vorticosamente e lei si sentiva come una impazzita lancetta dei secondi ; ora , venendo meno i suoi punti di riferimento, si sente persa e disorientata. Rabbia. Delusione. Frustrazione. Smarrimento. Queste sono le prime sensazioni di Olivia,. inizialmente incapace di reagire a quanto le sta accadendo e preferendo abbandonarsi all’autocommiserazione e alla totale apatia. È stato il momento in cui l’ho più “odiata” , ero tentata di andare da lei e scuoterla dal torpore in cui era sprofondata ma poi… L’incontro con un uomo misterioso e la consegna di un libro rilegato in pelle con le pagine bianche saranno la molla , il giusto motivo per ridestarsi e guardare la vita da un’altra prospettiva, non necessariamente negativa e totalmente catastrofica. “Ma dopo un punto c’è sempre un nuovo inizio, e il mio partirà dalle pagine bianche di un libro”. Inizia così la fase del riscatto, il momento in cui Olivia prende consapevolezza di quanto la sua vita precedente fosse basata su fondamenta fragili e di quanto , in fondo, avesse bisogno di un cambiamento , ma la paura , da sempre cattiva consigliera, le aveva impedito di prenderne atto. Spesso il cambiamento , qualunque esso sia, fa paura e perciò si preferisce restare ancorati alle nostre abitudini, alle nostre solide certezze. Preferiamo accontentarci e rassegnarci piuttosto che inseguire i nostri sogni e soddisfare le nostre esigenze. Preferiamo, a volte, dinanzi ai problemi, affrontarli a muso duro, mentre sarebbe meglio chiudere gli occhi e lasciarsi trasportare dagli eventi e farsi guidare dal vento a favore. Questo imparerà la nostra Olivia! Questo le insegna quell’uomo misterioso che, con il suo modo di fare d’altri tempi, le fa comprendere come non serve avere fretta; come sia bello farsi travolgere dalle emozioni, anche quelle che possono apparire le più folli ed insensate, come ad esempio instaurare con un perfetto sconosciuto una romantica e forse fuori moda corrispondenza, riempendo le pagine vuote di un libro. E bearsi di quella “normosurrealtà” che pian piano viene a crearsi tra due anime destinate da tempo a incontrarsi. “Tra migliaia di occhi il cuore ne sceglie solo due…” In fondo non è questo che fa l’Amore? Con il vento a favore è un romanzo pregno di emozioni, descritte in modo perfetto, senza tanti fronzoli. È una lettura scorrevole! Ci sono momenti in cui si soffre, ci si arrabbia, ci si emoziona e si riflette anche sul vero senso della vita. È dunque la descrizione sensibile e accurata della caduta rovinosa e della rinascita ad una nuova vita e a tutte le sorprese che questa ha in serbo per la nuova Olivia! Ora tocca a voi scoprirle!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

ERI TU DI IVY D MORGAN

Eccoci con una nuova storia, una nuova avventura.

Titolo: Eri tu

Autrice: Ivy D. Morgan

Pagine: 294

Prezzo kindle: 2,99 €

Prezzo cartaceo: 11,50 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B088FYBW71?storeType=ebooks

Sono Riley, il mio fidanzato appartiene a una delle famiglie più ricche e facoltose del Maine e aspettiamo il nostro primo figlio.

Potreste pensare che la mia vita sia perfetta. Lo pensavo anch’io, finché non l’ho sorpreso a fare sesso con un’altra. Sconvolta e umiliata, me ne sono andata abbandonando quel mondo dorato a cui ormai pensavo di appartenere e mi sono ritrovata letteralmente in mezzo a una strada.

Il mio cammino si è incrociato con quello di Paris, che mi ha accolta in casa sua come fossi una sorella.

Tempo dopo ho incontrato suo fratello, Brooklin, ironico e scanzonato musicista di una band conosciuta in tutta l’America. E io l’ho accolto con una mazza da baseball.

Parliamo del libro…

A Riley sembra che la vita stia andando bene.

Ha un ragazzo ricco, sta per avere un bambino da lui e cosa volere di più?

Questo fino a quando lei non lo trova a letto con un’altra. Il mondo le casca addosso e delusa e arrabbiata va via di casa, senza sapere dove andare.

Ed è proprio nel suo sconforto che troverà Paris pronta ad accoglierla a casa sua, e aiutarla.

Non si aspettava però che poteva incontrare il fratello di Paris, Brooklin, che la vede per quello che è veramente.

Lui le dimostrerà che quello che lei ha sempre creduto di volere non è quello che desidera davvero.

Cosa ne penso?

Un libro scritto davvero bene, dove i protagonisti mi hanno appassionato a tal punto che non volevo smettesse mai.

Una storia che ti apre gli occhi su quello che veramente uno vuole.

Fa capire che non tutto quello che abbiamo solo perché luccica sia la scelta migliore.

Un racconto dove non si ha un attimo di respiro, ogni situazione che viene raccontata ti coinvolge tanto, quasi da sentirsi un po’ protagonisti della storia.

Un libro che consiglio sicuramente di leggere.

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

COLPA DELLE FATE DI DORA L. ANNE

Ed ecco Anna Maria con una nuova bellissima storia!

Titolo: Colpa delle fate.

Autrice: Dora L. Anne.

Genere: Romance Forbidden Autoconclusivo. Pagine: 316.

Edito: Self Publishing, 27 giugno 2020.

Formati disponibili: Kindle 2,99€

Kindle Unlimited 0,00€

Cartaceo copertina flessibile 8,91€.

Trama:

https://www.amazon.it/Colpa-delle-Fate-Dora-Anne-ebook/dp/B08BY34Q2R/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=colpa+delle+fate&qid=1595532880&sprefix=colpa+&sr=8-1

Esiste l’ amore senza etichette? Quello che arriva come un tornado, ti schioda da terra e ti rende libero dalle catene? Adriel, a diciannove anni, non si è mai posta questo problema. Cantare è la sua vita. Poi un incidente cambiò tutto. La famiglia e la voce vengono a mancare in un solo colpo. E, come se non bastasse, si ritrova catapultata nelle grinfie di Reed, socio del padre, che viene nominato suo tutore per il tempo necessario per definire la situazione. Alcune battaglie rendono indistruttibili. Altre invece travolgono tutto, tanto che rimanere in piedi è impossibile. È così che si sente la nostra protagonista. Fragile. Sola. Incompresa. Non è facile decifrare le ragioni del cuore, specialmente quando vent’anni di differenza sembrano troppi. E le malelingue tante. O forse no? Forse l’amore ha un linguaggio universale per tutti. Basta chiudere gli occhi e lasciarsi cullare dai sogni.

Giudizio:

Colpa delle fate di Dora L. Anne rientra nel genere dei “forbidden” , ossia quei romanzi in cui l’amore tra i due protagonisti è contrastato dai limiti posti da bigotti schemi sociali. Gli ostacoli possono essere molti: la differenza di età, un vincolo parentale o qualsiasi altro paletto imposto dalla società. Ma si possono porre dei paletti o delle ferree regole ad un sentimento, come l’amore, che è irrazionale ed istintivo? Snervante. Irritante. Eccitante. Ecco i tre aggettivi che meglio descrivono le sensazioni, da me provate, durante la lettura. Adriel e Reed hanno messo a dura prova i miei nervi e la mia pazienza. I loro battibecchi mi hanno logorata. Ero spesso tentata di scuoterli dal torpore in cui si ostinavano a restare invischiati. Ma perché continuare a lottare contro quel sentimento che divampa nei loro cuori? Quale o quali gli ostacoli tra Adriel e Reed? Lei ha solo diciannove anni , è la figlia del miglior amico di Reed, nonché suo socio in affari. Lei è in una fase di piena ribellione nei confronti di chiunque , suo padre in primis, voglia imporle regole o restrizioni, da lei reputate inaccettabili. Adriel può apparire come la classica adolescente viziata , capricciosa e ribelle, assolutamente non propensa a chinare il capo. Figuratevi la sua reazione, quando, a seguito di un terribile incidente stradale, la sua vita, già complicata, viene completamente scombussolata. Figuratevi la reazione della nostra indomita fanciulla , quando scopre che il padre ha nominato, in caso di necessità, come suo tutore, quel noioso e maniaco del controllo di Reed Chambers. “Benvenuta all’inferno”. Ecco la frase che pronuncia Adriel quando sta per varcare la soglia della lussuosa e fredda dimora del suo nuovo “carceriere”. Una nuova prigione dorata! Nuove regole da sfidare! Ma cosa ne pensa il nostro Reed della comparsa nella sua schematica vita di single impenitente, di una adolescente in lotta contro il mondo intero? Si ritiene all’altezza del ruolo che gli è stato affidato? ” Vorrei che ci fosse un ponte per raggiungerla, indovinare il collante giusto in grado di unirci, ritrovando un barlume della sintonia di un tempo”. In queste parole pronunciate da Reed si percepisce tutto il disorientamento di un uomo adulto nel gestire la rabbia e il dolore di una giovane e bella ragazza, molto diversa dalla bambina che lo guardava adorante un po’di tempo fa.

Ma sarà solo il desiderio di mantenere fede ad una promessa fatta ad un amico, l’ unico motivo che spinge Reed a voler trovare un minimo contatto con quella ragazzina, sempre pronta a tenergli testa? Oppure è quel desiderio che lei gli fa inspiegabilmente provare? Tormento. Desiderio. Paura. Rabbia. Passione. Ecco questo sono una minima parte dei sentimenti contrastanti che agitano i cuori di entrambi. Essi ingaggiano una dura e strenua lotta con loro stessi, pur di non ammettere ciò che provano, ciò che temono, ciò che inevitabilmente desiderano. Ma per quanto riusciranno a resistere ai loro stupidi preconcetti o ingiusti sensi di colpa? Purtroppo Ariel e Reed debbono lottare non solo con loro stessi, ma anche con gli ostacoli posti al loro eventuale rapporto. Vent’anni di differenza, una promessa da mantenere, pesanti sensi di colpa e un’invadente opinione pubblica da tenere conto riusciranno ad avere il sopravvento su un sentimento fragile, insicuro ma battagliero e inarrestabile? Cosa o chi ascolteranno i nostri protagonisti? Dora L. Anne è riuscita , secondo me, a scandagliare bene nell’anima tormentata dei suoi Adriel e Reed. Ha ben descritto la guerra interiore che tormenta cuore e mente dei suoi personaggi. Ed è stata brava a dimostrare come l’Amore non può essere etichettato o imprigionato in regole ottuse. Un ” Forbidden” davvero bello!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️