SEGNALAZIONE: LA FIGLIA DEL DEMONE DI LAURA FIAMENGHI

Ciao a tutti, altra data da segnare!!!

Pronti?

SINOSSI

La Figlia del Demone

XIV secolo, Etan di Offlaga è un cavaliere valoroso e anche uno stregone dotato del raro dono dell’Intuito. Cresciuto nel Medioevo ma con l’influenza di sua madre Viola, una strega venuta dal XXI secolo, è un uomo decisamente sopra le righe per la sua epoca.

Per dovere verso il suo regno, Etan prende in considerazione l’idea di sposare l’erede di Sassovivo, un ricco regno confinante.

Incerto sulla possibilità di un matrimonio combinato, Etan si reca a conoscere la bella Milena, ma già dal suo arrivo capisce che Sassovivonasconde qualcosa. Anzi, qualcuno: Sparda, una creatura misteriosa in possesso di una forza straordinaria e di due occhi verdi come lo smeraldo

 

In che modo “La Figlia del Demone” si riallaccia a “La Strega e il Cavaliere”

La vicenda prende luogo nella stessa ambientazione di “La Strega e il Cavaliere”, ma circa trent’anni dopo. Etan infatti è il figlio primogenito di Ragnor e Viola, che appariranno nella storia come personaggi secondari, insieme a tutto il cast già conosciuto nel primo volume.

“La Figlia del Demone” è un romanzo autoconclusivo e non è assolutamente necessario aver letto il capitolo precedente della saga per poter comprendere la trama, ma a chi lo ha fatto farà piacere ritrovare i personaggi del primo libro.

 

Informazioni editoriali

Self Publishing – Amazon

Autore: Laura Fiamenghi

Editing: Ariadna Servizi Editoriali

Grafica: Libreria Rosa Design

Tematiche e argomenti: magia, streghe, stregoni, cavalieri, demoni. 

Avvertenze: contiene scene di violenza e sesso esplicito  

LA VOCE DEL MARE DI EMILY PIGOZZI

Ragazzi, ecco la nostra Anna Maria Bisceglie con un altro libro appena terminato.

Titolo: La voce del mare.

Autrice:Emily Pigozzi.

Genere:narrativa rosa. Pagine:243. Edito:Emma Books,19 giugno 2019.

Prezzo kindle: 3,99 €

Trama:

https://www.amazon.it/voce-del-mare-Emily-Pigozzi-ebook/dp/B07T2BYM2G/ref=mp_s_a_1_2?keywords=la+voce+del+mare&qid=1563635941&s=gateway&sprefix=la+voce+del+ma&sr=8-2

Due donne legate da un filo indissolubile. Una vita divisa in due.Una sola voce. Per Thalia Fountas ,italo-greca, l’unica cosa che conta è la musica lirica.Per questo entra in crisi quando all’improvviso le sembra di non riuscire più a cantare.Come se non bastasse iniziano a tormentarla strani sogni: una casa al mare,grandi ulivi,spiagge incantevoli e una ragazza misteriosa che le somiglia.Thalia riconosce la casa:si trova a Zante e apparteneva a sua nonna di cui lei non sa quasi nulla .Complici un diario,un mare cristallino e uno scontroso vicino di casa dagli occhi verdissimi,in Grecia Thalia forse ritroverà la voce e la strada per esaudire tutti i suoi desideri.

Giudizio:

Passato e Presente a volte si cercano,si inseguono e quando incredibilmente si ritrovano,capiscono di avere bisogno l’uno dell’altro per completarsi e soprattutto per creare il Futuro.Spesso può accadere nella vita a causa dello stress a cui siamo sottoposti,a causa di dolori o di delusioni,di vivere il presente come un dovere e non un piacere e di concepire il futuro come un grosso punto interrogativo.In questi casi ,anche se sembra strano,il passato può esserci di aiuto per capire meglio chi siamo e cosa vogliamo. Ed è questo ciò che accade alla protagonista Thalia Fountas che ha da sempre dedicato la sua giovane esistenza al suo unico amore:il canto lirico! Un amore che ha richiesto sacrifici e rinunce ma che le ha regalato anche gioie e soddisfazioni.Thalia ama il palcoscenico e il palcoscenico adora Thalia Fountas ,la giovane promessa della lirica,la futura erede dell’indimenticabile Callas viste anche le sue origini italo-greche.Un amore a prima vista senza crepe ma poi,all’improvviso,una imperdonabile “stecca” e quel sodalizio nato dopo anni di studio,impegno e sacrificio sembra dissolversi ,in un istante,come una bolla di sapone.All’improvviso quel filo che legava Thalia al canto sembra essersi inspiegabilmente spezzato mandando in frantumi i suoi sogni e facendole smarrire i suoi obiettivi fino ad allora assolutamente certi.Ed è proprio in questo momento di confusione che Thalia ,spinta anche da un sogno ricorrente,decide di prendere una pausa dalla sua carriera in crisi e di ritornare alle sue radici,nella splendida isola greca di Zante che sembra richiamarla a sé.Un viaggio ,quello di Thalia , alla scoperta di se stessa,delle sue radici e anche dell’amore.Questo rappresenterà Zante per la nostra protagonista!

Il mare cristallino,il calore confortevole dei suoi abitanti,la pace e la tranquillità dei luoghi sono l’iniezione di vita e fiducia che serve a Thalia da sempre vissuta ,fino a quel momento,con la paura dei giudizi altrui :quello del pubblico,della sua insegnante di canto,del suo agente e soprattutto della sua famiglia.Il ritrovamento casuale di un diario ,quello di sua nonna Dorothea ,le consente poi di conoscere la vita i sogni gli amori e i dolori di una donna con la quale condivide non solo i tratti somatici ma soprattutto l’amore viscerale per il canto.L’immergersi nelle pagine ingiallite di quel diario è un tuffo nel passato fondamentale per Thalia per chiarire alcune incognite su se stessa ,per superare dubbi e paure e ritrovare quell’amore per il canto che sembra essersi sopito. Ad aiutare Thalia in questo suo percorso di rinascita è anche l’incontro con Richard un fotoreporter di guerra che si è rifugiato,come lei,a Zante per allontanarsi da un presente fatto da scena di guerra e morte e di cicatrici che gli sono rimaste ,come ricordo,non solo sulla pelle ma anche nel cuore.Thalia e Richard due anime in fuga,due persone alla ricerca di se stessi.Un incontro provvidenziale ,un’attrazione irresistibile,un amore struggente permetterà ad entrambi di ritrovare la gioia di vivere e la fiducia nei propri sogni.Ma Thalia e Richard appartengono a due vite diverse.Nelle loro vene scorrono due passioni inconciliabili:il canto per lei ,la fotografia per lui! Riuscirà l’Amore ad essere il loro collante? Chi vincerà tra l’Amore e la Paura? Quali i punti di forza di questo romanzo? Una stile narrativo impeccabile che tiene il lettore incollato ad ogni pagina.Le descrizioni dei luoghi così minuziose nei particolari da apparire come splendide cartoline poste dinanzi agli occhi del lettore ed infine l’utilizzo intelligente di due POV differenti.Uno in prima persona quando a parlare è Thalia la protagonista e l’altro in terza persona quando a narrare la storia,attraverso le pagine del suo diario,è Dorothea.L’uso dei pov mi ha permesso di instaurare un rapporto quasi simbiotico con i due personaggi femminili viaggiando,come in questo caso,tra presente e passato in un mare pieno di ricordi ,sogni ed emozioni.La voce del mare di Emily Pigozzi è dunque uno di quei romanzi che sazia la mente e il cuore di ogni lettore!

Stelle: 5 🏖🏖🏖🏖🏖

LE ETA’ INFELICI DI SARÀ SAJEVA

Ciao a tutti,

Bentornati con noi oggi la nostra Anna Maria Bisceglie ci parlerà di una nuova lettura appena terminata.

Siete pronti?

Titolo :Le età infelici.

Autrice:Sara Sajeva.

Genere:narrativa contemporanea.

Pagine: 101.

Edito: Castelvecchi. Collana Emersioni,16 luglio 2018.

Prezzo: 11,48 €

Trama:

https://www.amazon.it/età-infelici-Sara-Sajeva/dp/8832823659/ref=mp_s_a_1_1?keywords=le+eta+infelici&qid=1563631345&s=gateway&sprefix=le+eta+&sr=8-1

Sara è alle prese con uno dei più contorti e ambigui periodi della vita: l’adolescenza.Perennemente insoddisfatta,si muove con ironia e anticonformismo nella banalità del quotidiano .Le frustrazioni ,le speranze,le illusioni e le delusioni che scandiscono il ritmo delle sue giornate si trasformano nel mondo di Sara in travolgenti e divertenti avventure esistenziali.Quando arriva l’ amore ,un ragazzo di nome Romeo,la nebbia si alza e riesce finalmente a vedere tutti i colori del mondo ,a metterli su tela,assecondando la sua vera passione ,la pittura ,e soprattutto ad amare se stessa.

Giudizio:

Sara Sajeva nella prefazione ha ritenuto opportuno sottolineare come questo romanzo sia stato scritto in due fasi distinte della sua vita ,quasi a voler accompagnare la sua protagonista Sara,omonima dell’autrice,nel suo viaggio “dall’altra parte della barricata” ,nel suo tortuoso percorso di maturazione. Questo romanzo descrive infatti in modo dettagliato le mille sfumature che caratterizzano quella fase “delicata” della nostra vita che segna il passaggio intermedio dalla “confortevole” infanzia alla “impegnativa” maturità: la turbolenta fase dell’adolescenza! Dubbi,smarrimento ,apatia e delusione sono questi i sentimenti che albergano nell’animo della protagonista,un’adolescente che sembra non avere certezze,non avere obiettivi o appigli a cui aggrapparsi che le consentano di uscire da quell’ ” impasse” emotivo e esistenziale in cui è sprofondata.Nessun affetto familiare,nessun amore all’orizzonte ma solo un’amica Agata con la quale condivide i suoi drammi adolescenziali.Cosa o meglio chi può riuscire a dare uno scossone alla monotona vita da cui Sara preferisce farsi cullare? Un incontro casuale in un bar,un numero di telefono su un bigliettino e un nome pulito e limpido,come il suo proprietario,Romeo, il ragazzo che con la sua gioia di vivere riesce a spezzare la routine e a colorare con tinte vivaci la grigia vita di Sara.

Due anime ,solo in apparenza diverse ma che frequentandosi,conoscendosi e innamorandosi,scoprono di avere molte cose in comune.Prima fra tutte l’amore per l’arte ,l’unico mondo in cui entrambi riescono ,isolandosi dal grigiore della realtà che li circonda,ad essere veramente se stessi:Sara con la pittura e Romeo con la scultura.Due artisti che grazie all’amore si completano a vicenda! Per l’anticonformista Sara l’incontro con Romeo le fa tornare la gioia di vivere e ritrovare quella via che sembrava aver smarrito crogiolandosi,fino ad allora,nel suo torpore.Per Romeo invece,Sara ,con la sua lingua biforcuta,con il suo “disordine” emotivo è la persona giusta che può permettergli di mettere definitivamente un punto sul suo passato “dorato” ma “finto” e cominciare “insieme” a costruire il loro futuro.Sara Sajeva accompagna col suo stile impeccabile,puntuale e fluido,il lettore in un viaggio intimistico in cui immedesimarsi ricordando quella fase “anomala” “delicata” e “ribelle” della nostra vita che rappresenta,con i suoi pro e i suoi contro,una tappa fondamentale per la nostra crescita e maturazione.Concludo con una frase estrapolata dal romanzo che secondo me ne racchiude la sua essenza:” L’adolescenza finisce prima o poi.Servirebbe un manuale per passare all’altra fase ,ma sarebbe come risolvere le parole crociate sbirciando le soluzioni.”

Stelle: 4 🏖🏖🏖🏖

SEGNALAZIONE: LE DONNE ISTRUZIONI PER L’USO DI BARBARA PARODI

Ragazzi oggi esce un nuovo libro!!!

Titolo: Le donne. Istruzioni per l’uso. 
Autrice: Barbara Parodi
Data di uscita: 23 luglio
Genere: Manualistico/ironico
Prezzo: 1.99
Pagine: 81
Trama:
Cosa accadrebbe se la mente di una donna fosse accessibile? Se si potessero svelare i suoi segreti?  Quotidianità, segreti, misteri e manie che con ironia verranno raccontati in questo manuale sull’universo femminile.

SEGNALAZIONE: MI INNAMORERÒ SEMPRE DI TE DI ARIEL DI COLA

Ragazzi!!!

Altra uscita da segnare nelle vostre agende!!

Autrice : Ariel Di Cola

N pagine : 122

Titolo del romanzo : ” M’ innamorerò sempre di te”

Prezzo ebook: 0.99€

Prezzo cartaceo : 7,99€

Ariel ha vent’anni e vive in un piccolo paesino di periferia con la sua strana famiglia.

Come ogni anno, i suoi genitori la trascinano nello stesso, medesimo, posto per trascorrere le vacanze estive.

Suo malgrado anche questa volta si lascia convincere ad andare, ma ad alleggerire la monotonia, che ormai si presenta ogni estate, ci pensano suo cugino Alex e la sua migliore amica Valentina.

Stavolta pero’ accade qualcosa di diverso…

….se incontri uno sguardo color smeraldo, che ti trapassa da parte a parte, facendo vibrare ogni fibra del tuo essere?

È questa la domanda sconvolgente, che si pone Ariel quando incontra Simon.

Un sentimento dirompente che li travolge fino a spezzarli, una sera all’improvviso…

Ciò crede Ariel, fino a quando, dieci anni dopo, il destino non rimette Simon sulla sua strada e non riapre la partita.

Ariel è cambiata, la vita, il dolore hanno spezzato la gioia, della ragazzina che era un tempo…

Simon le ha fatto male, deve tenerlo a distanza e Ariel non può permettere che il passato sconvolga, nuovamente, la sua vita.

Un segreto li lega…che Ariel custodisce gelosamente e Simon non dovrà mai scoprire…

Per quanto lei sia decisa, a tenere Simon a distanza, non ha fatto i conti col proprio cuore e con l’attrazione che li spinge l’uno verso l’altro.

Può il dolore del passato essere cancellato?

L’amore sarà capace di superare ogni cosa e perdonare?

L’OMBRA DELLA LUNA DI VERONICA DEI.

Eh siamo ancora qua…. ve lo dicevo che noi cercheremo di rimanere presenti anche durante l’estate. D’altronde non tutti hanno le ferie in questo periodo, quindi cercheremo di tenervi compagnia. E anche per chi è andato in ferie, cercheremo di consigliarvi ogni giorno una lettura nuova, per non farvi annoiare.

Oggi come nostro giorno del review party toccherà Anna Maria Bisceglie a parlarci di un libro uscito da poco.

Titolo: L’Ombra della luna.

Autrice: Veronica Dei.

Genere: romanzo contemporaneo-gotico.

Pagine: 182.

Edito: Self

Prezzo kindle: 0,99 €

Gratis con Kindle Unlimited

Trama:

Ellis torna a New Orleans ,sua città natale,per il funerale del padre con cui non parlava da anni.Una volta lì,si ritrova a dover gestire una situazione quasi surreale :lui e suo fratello Lil sono vittime di una maledizione.Con l’aiuto di Tessa,una bellissima e misteriosa etnologa di cui finirà per innamorarsi,Ellis dovrà mettere da parte il suo scetticismo e ritrovare l’Ombra della luna,se vuole salvare lui e se stesso.

Giudizio:

Difficile catalogare in un genere ben preciso questo romanzo di esordio di Veronica Dei la quale è riuscita,a mio avviso,a mescolare in un mix perfetto ingredienti diversi: amore passione mistero e giallo rendendo così la trama non solo piacevole nella lettura ma anche accattivante.Uno degli argomenti affrontati è la Morte e l’elaborazione del lutto.Dinanzi alla perdita di una persona cara le reazioni possono essere molteplici.C’è chi riesce, aggrappandosi alla fede, a convivere con il dolore e con la speranza di riabbracciare un domani,nell’ al di là ,la persona scomparsa.C’è chi invece non riesce a superare la perdita e si affida a sedicenti ciarlatani che si approfittano del dolore altrui per fine di lucro.O c’è chi addirittura cade nella pericolosa rete delle sette sataniche con l’errata convinzione di potersi ricongiungere all’amato perso vendendo al Diavolo la propria anima e il proprio cuore.

Ed è proprio questo ciò che è successo al padre del nostro protagonista il quale,non rassegnatosi all’idea di aver perso la sua adorata moglie,ha dapprima usato come capro espiatorio su cui sfogare la sua rabbia,il figlio maggiore Ellis rendendogli la vita impossibile e costringendolo alla fuga.Dopo,non essendo riuscito a trovare pace e fidandosi di persone che reputava “amiche”,è caduto nelle mani di persone senza scrupoli mettendo a repentaglio non solo la sua vita ma anche quella dei suoi figli.È questa la situazione surreale dinanzi alla quale si ritrova Ellis ,il protagonista e voce narrante di questo romanzo,quando fa ritorno a New Orleans ,sua città natale,in occasione proprio del funerale del padre.Per il razionale e scettico Ellis è difficile credere all’esistenza di maledizioni,superstizioni e pratiche magiche ma deve farlo dinanzi alle prove inconfutabili che gli mostra suo fratello Lil e la bellissima e misteriosa amica Tessa verso cui ,dopo le prime reticenze,scatta un’immediata attrazione e un inspiegabile legame.Se vogliono salvare le loro vite e quelle delle altre persone coinvolte,Ellis Lil e Tessa devono ritrovare l’oggetto misterioso sottratto dal padre dei ragazzi alla sedicente setta: L’Ombra della luna! Ma cos’è l’Ombra della luna? E dove è nascosta? Nonostante la situazione surreale in cui si è ritrovato e che è stato costretto ,suo malgrado,ad accettare e affrontare ,Ellis ha anche modo di fare chiarezza sul suo doloroso passato e soprattutto di ritrovare quei punti fermi che aveva perso 7anni prima quando fuggì da quella che non sentiva più “casa”. In mezzo al dolore e alla follia è possibile sempre e comunque trovare una luce,quella della Speranza! Questo il messaggio che Veronica Dei credo voglia lasciare ai suoi lettori. Io non posso che farle il mio “in bocca al lupo” per questa sua prima pubblicazione che sono certa conquisterà molti lettori!!

Stelle: 4 🏖🏖🏖🏖

SEGNALAZIONE: MATRIMONIO PER PROCURA DI MARIANGELA CAMOCARDI

Ragazzi, pronti a segnarvi un’altra data???

Titolo: Matrimonio per procura

Autore: Mariangela Camocardi

Collana: DriEditore Historical Romance (vol.14)

Editore: Dri Editore

Genere: Regency

Pagine: 334

Formati disponibili: ebook 2.99/ cartaceo 12.99

Lancio ufficiale 29 luglio (in preorder dal 26 luglio)

 

Sinossi: 

Corinna è costretta dal padre a sposare uno sconosciuto, dopo essersi compromessa con l’uomo di cui è innamorata. Come primo affronto lo sposo non si presenta alla cerimonia di nozze, mandando un sostituto in vece sua: un’umiliazione che grida vendetta! Corinna è una donna dalla forte personalità, orgogliosa, e non accetta di farsi bistrattare da un individuo così irrispettoso. È pronta anzi a sfidare quello screanzato e persino le rigide regole della società, chiedendo l’annullamento del matrimonio. Diamine, le ha addirittura taciuto di essere vedovo, nonché di avere due pestiferi ragazzini per figli! Non bastasse, aleggia un mistero inquietante circa la scomparsa della prima moglie di Rodolfo, per non parlare degli stravaganti parenti con i quali Corinna “dovrebbe” convivere… ma assolutamente no! Il neo marito, tuttavia, non ha alcuna intenzione di lasciarsi sfuggire una moglie che gli è subito piaciuta, e le aspre divergenze che esplodono tra loro due sono uno stimolo a conquistarla.

Matrimonio per procura è una storia dove speranze, rimpianti e passione si intrecciano a conflitti e incomprensioni, ma anche al desiderio dei sensi. E l’amore rappresenta la chiave per aprire la porta alla felicità.

SEGNALAZIONE: LA MIA RINASCITA DI FILIPPO BISIO

Di solito non dico mai nulla, ma questo libro consiglio di dargli un occhiata!

Mi ha contatto questo ragazzo che gentilmente mi spiega un attimo di questo libro che parla di se, e sempre con educazione assoluta mi chiede una mano per sponsorizzarlo!

Bene ragazzi, ho dato un’occhiata alla trama e io lo prenderei solo per dirgli che sono con lui!

Trama:

Siamo tutti diversamente abili. La storia di Filippo
La mia rivincita: il racconto in prima persona di un ragazzo che lotta dal giorno in cui è venuto al mondo, che non vuole mollare mai, che malgrado le tante difficoltà date dalla propria patologia, cerca sempre uno scopo per andare avanti e dimostrare il proprio valore.
“Una storia scritta in modo crudo perché è cruda, che vuole soprattutto raccontare i fatti in modo diretto al fine di suscitare riflessioni, trasmettere consapevolezze, permettere alle persone normodotate di immergersi in ciò che non possono comprendere ma solo immaginare”: questo il desiderio dell’autore, oggi diciannovenne, che dice di voler prendere forza dal suo passato per migliorarsi e il cui maggior desiderio è quello di dare motivo a chiunque di sorridere e di non lasciarsi mai sopraffare, perché “la diversità non esiste, è solo un blocco mentale che si crea nel momento in cui si ha a che fare con qualcuno che non rientra nel proprio schema di super uomo bensì di apparentemente anomalo”.
È questo che, per Filippo Bisio, molto spesso porta l’essere umano a creare una barriera tra se stesso e il “diverso”: “perché fondamentalmente la normalità è un’utopia … Siamo tutti diversi l’uno dall’altro, perciò persino il concetto di diversamente abile decade per il semplice fatto che nessuno sarà mai in grado di fare qualunque cosa. Tutto il genere umano, sotto questo punto di vista, può essere definito inabile a qualcosa.”
La storia dell’infanzia e dell’adolescenza di un ragazzo che non ha mai permesso alla sua patologia di avere la meglio sulla sua vita di tutti i giorni e sui suoi desideri, e che, talvolta con rabbia e tensione, combatte contro una società che con fin troppa facilità dà etichette e “non accetta che ogni persona sia un individuo a sé, diverso quindi da tutti gli altri, e che la normalità sia una delle tante invenzioni dell’essere
umano.”

LA STORIA DI CLARISSA DI ILARIA RITA BIANCONI

Ciao a tutti, come state passando queste giornate d’estate? Siete stati in spiaggia?

Bene, la nostra Anna Maria Bisceglie vi racconterà di un nuovo libro appena terminato.

Titolo: La storia di Clarissa.

Autrice: Ilaria Rita Bianconi . Genere:narrativa.

Pagine:191.

Edito : Independently Published,1 marzo 2018.

Prezzo kindle: 3,99 €

Gratis con Kindle Unlimited

Prezzo cartaceo: 8,94 €

Trama:

https://www.amazon.it/storia-Clarissa-Ilaria-Rita-Bianconi-ebook/dp/B07CSRXCVJ/ref=mp_s_a_1_3?keywords=la+storia+di+clarissa+kindle&qid=1563134389&s=gateway&sr=8-3

Questa è la storia di Clarissa ,una ragazza speciale che nella sua breve vita ha dovuto affrontare situazioni più grandi di lei.Fra cui il bullismo.Una storia attuale ,dove la sua vita s’intreccia con quella di altri ragazzi e ragazze coetanei e non ,con momenti di vita familiare ,sociale e scolastica.Una storia avvincente con scandali e tanto altro….

Giudizio:

Ilaria Rita Bianconi affronta un argomento attuale,delicato e purtroppo dilagante tra gli adolescenti,quello del bullismo e cyberbullismo.La protagonista è Clarissa una ragazza timida e dolce la quale,dopo essere stata costretta dai genitori a trasferirsi in una nuova città e ad iscriversi grazie ad una borsa di studio ad una scuola privata,attira su fi sé le attenzioni dei suoi compagni per il suo modo di vestire non griffato ,per il suo cellulare reputato un reperto bellico in quanto non l’ultimo modello posseduto da tutti e soprattutto per il suo atteggiamento remissivo.Diventa dunque oggetto di scherno,angherie e scherzi pesanti.Il gruppo di bulli l’ha scelta purtroppo come loro valvola di sfogo su cui scaricare i propri problemi personali e familiari.Spesso i bulli come Riccardo Thomas e Michael assumono questo atteggiamento prepotente solo per nascondere le proprie fragilità e per non diventare a loro volta delle vittime preferiscono interpretare il ruolo più “figo” di carnefici.E Clarissa come reagisce a questa situazione? Clarissa non ha la forza di opporsi,preferisce sopportare in silenzio ,non chiedere aiuto a nessuno ,consapevole di non poter contare né sull’auto dei suoi genitori troppo presi dai loro problemi per accorgersi del disagio della loro unica figlia;né su quello di altri coetanei né tanto meno dei professori la cui unica priorità è salvaguardare il buon nome della scuola.Assumono pertanto il vile comportamento del “Non vedo non sento e non parlo!” Unica voce fuori dal coro è il giovane professor Rossi che fin da subito si accorge della situazione allarmante in cui versa la ragazza e soprattutto coglie i suoi deboli segnali di aiuto.

Sarà difficile per il professore avvicinarsi e conquistare la fiducia di quella ragazza schiva e taciturna ,chiusa nel suo “forzato” isolamento .L’unico compagno di Clarissa è il suo diario segreto dove ha la possibilità di raccontare senza filtri il suo dolore ,la sua rabbia,le sue emozioni e i suoi sogni di adolescente.L’ unico modo che ha trovato per avere attenzioni e per sentirsi meglio con se stessa è quello di autoinfliggersi tagli.L’ennesima ingiusta punizione o magari l’estremo tentativo di Clarissa di chiedere AIUTO? Una debole richiesta che viene colta da Jason ,nuovo compagno di classe,con un passato alle spalle un po’ complicato e con un rapporto difficile con il padre,e forse per questo dotato di quella sensibilità e caparbietà necessaria a Clarissa per uscire fuori dal guscio.Riuscirà Jason a farsi strada nel cuore ferito e diffidente della nostra Clarissa? E lei sarà pronta a fidarsi? Una storia quella raccontata da Ilaria Rita Bianconi che racchiude un messaggio di speranza di poter riuscire ad affrontare situazioni ,a prima vista,impossibili contando prima di tutto sulle proprie capacità e su quella forza che ognuno di noi scopre,alla fine,di possedere; avvalendosi quando occorre,dell’aiuto di “angeli custodi.” Ho apprezzato l’intento della scrittrice di affrontare un tema così delicato ma importante e di cui è bene sempre parlare.Non ho invece apprezzato il suo stile narrativo “acerbo” e “quasi scolastico” giustificato probabilmente dal target giovanile di lettori a cui questa lettura sembra,a mio avviso,più adatta.Di sicuro “La storia di Clarissa” lascia ai suoi lettori motivi su cui senz’altro riflettere!

Stelle: 3 🏖🏖🏖

SEGNALAZIONE: UN’ESTATE AL MARE DI MARTINA PIRONE

Ragazzi altra data da segnare!!!!

Titolo: Un’estate al mare

Autoconclusivo

Uscita: 23 luglio 2019

Self Publishing

Pagine: 215

Prezzo: Digitale 1.99

             Cartaceo 12.90

             Da subito disponibile su Kindle Unlimited

 

Trama: 

Ture e Arianna si conoscono sin da bambini e, da sempre, vanno d’accordo come cane e gatto.

Hanno ventotto anni, quando, per diversi motivi, si ritrovano costretti a collaborare fianco a fianco, per tutta l’estate, nel Lido Enea, lo stabilimento balneare che li ha visti crescere e azzuffarsi nel corso degli anni.

Riusciranno i due a superare vecchi diverbi e a collaborare come dei veri professionisti? 

Una festa sulla spiaggia potrà cambiare definitivamente il loro rapporto?

Altre opere dell’autrice:

Se fosse amore, una raccolta di racconti firmata con Melissa Pratelli, Marialuisa Gingilli e Giusy Moscato edita il 14 febbraio 2019

Three point shot edito il 23 febbraio 2019