L’AMORE STA BENE SU TUTTO DI MAIA

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: L’amore sta bene su tutto

Autrice: Maia

Edito: Newton Compton Editori

Pagine: 378

Data d’uscita: 13 settembre 2022

Prezzo kindle: 5,99 €

Prezzo cartaceo: 9,40 €

Trama:

https://www.amazon.it/Lamore-sta-bene-tutto-Maia-ebook/dp/B0B7VJ884D/ref=mp_s_a_1_1?crid=L3MBLVE6P0UT&keywords=l+amore+sta+bene+su+tutto&qid=1662838520&sprefix=%2Caps%2C62&sr=8-1

Esiste l’abbinamento perfetto? È solo una questione di stile.
A trent’anni e dopo una serie di delusioni, Aria ha detto basta: al primo posto nella sua lista di buoni propositi per l’anno nuovo c’è l’intenzione di stare alla larga dai guai (noti anche come casi umani di sesso maschile). Certo, non sarà facile per un’inguaribile romantica come lei, che crede ciecamente nell’oroscopo, nel colpo di fulmine e, soprattutto, nel lieto fine. Ma l’importante ora è concentrarsi sul suo sogno nel cassetto: diventare una fashion designer. Se vuole riuscirci, Aria dovrà trovare un modo per mantenersi a Milano, la capitale indiscussa della moda, mentre dedica ogni momento libero a creare la sua collezione ideale. Ma proprio mentre è alla disperata ricerca di un lavoro che le permetta di pagare l’affitto, si imbatte in quello che a prima vista sembrerebbe il perfetto principe azzurro. Massimiliano è un professore universitario dallo sguardo profondo e ammaliante… peccato che abbia davvero un pessimo carattere!

Parliamo del libro…

Due opposti: Aria goffa, non riesce a tenersi un lavoro, si veste come se fosse in una fiaba della Disney, e crede nell’amore come nelle favole.

Massimiliano è ordinato, vive la sua vita come se avesse molti più anni della sua età, serioso e composto.

Ci si potrebbe chiedere cosa abbiano in comune questi due ragazzi… be nulla direi a primo impatto, ma come scopriranno nella loro storia si completeranno e daranno quel qualcosa in più che mancava nelle loro vite.

Il problema sarà solo una madre che si intromette troppo, è una Aria troppo insicura, mentre un Massimiliano che a volte è fin troppo serio.

Ma l’amore può essere proprio come lo si vuole, basta solo crederci e metterci tutti se stessi.

Cosa ne penso?

Lo avevo già letto quando era stato pubblicato in self, e già allora avevo detto che mi era piaciuto molto. Posso solo che confermare che anche rileggendolo mi sono divertita molto, e avrei potuto paragonare il suo stile bellissimo nel raccontare la storia a molte scrittrici famose.

Se amate le favole e credete nelle storia come le nostre principesse, questo fa per tutte quelle che amano sognare.

Verrete catapultati nelle fiabe della Disney senza neanche accorgervene, e a volte vi sembrerà di essere tornati bambini.

Un libro che potrei leggere più volte e non mi annoierei mai!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

NON È UN PAESE PER SINGLE DI FELICIA KINGSLEY

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Non è un paese per single.
Autrice: Felicia Kingsley.
Genere:Romance – Chick-lit.
Pagine: 423.
Editore: Newton Compton Editori, 10 gennaio 2022.
Formati disponibili:Kindle 5,99€/ Cartaceo 9,40€.
Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B09N91VN34/ref=tmm_kin_swatch_0?ie=UTF8&qid=1661519378&sr=8-1

Dall’autrice del bestseller Matrimonio di convenienza. Belvedere in Chianti, piccolo borgo sulle colline toscane, dove abbondano ulivi e vigne ma di scapoli nemmeno l’ombra, è in fermento: Charles Bingley, nipote del defunto conte Ricasoli, sta arrivando dall’Inghilterra per prendere possesso dell’eredità, la tenuta Le Giuggiole. La notizia ha scatenato le potenziali suocere , disposte a tutto pur di sistemare le figlie con Charles o con il suo altrettanto affascinante, ricco e single amico Michael D’Arcy. A chi, invece, questa caccia al marito non interessa, è Elisa , amica d’infanzia di entrambi i giovani, con i quali passava tutte le estati alla tenuta, dove ora vive e si occupa con passione della vigna e della produzione del vino. Mentre tutte le ragazze di Belvedere si contendono i due appetitosi single , Elisa cerca di capire cosa ne sarà della tenuta, dato che Charles e Michael sembrano arrivati in Toscana con intenzioni poco chiare. Sono passati molti anni da quando lei e Michael erano compagni di giochi, la vita li ha cambiati e molti segreti si sono annidati tra le pieghe del tempo, che però sono sempre più difficili da nascondere. Possibile che due amici affiatati come loro possano ritrovarsi nemici? E se tra bicchieri di Chianti , scorpacciate di pappardelle e molti malintesi Elisa e Michael finissero a fare i conti con sentimenti tanto forti quanto imprevisti e forse impossibili da reprimere? A Belvedere, terra di pettegolezzi, tutti vogliono sapere…La commedia romantica più attesa dell’anno. Un’autrice da oltre mezzo milione di copie.

Giudizio:

Ironia e Romanticismo sono il marchio di fabbrica che contraddistingue ogni storia uscita dalla penna di Felicia Kingsley! Se arrivare al cuore del lettore, facendogli aumentare il battito cardiaco con la semplice lettura di una scena, non è cosa semplice o scontata, altrettanto, anzi forse più complicato è strappargli fragorose risate, ma la Kingsley è una maestra in entrambi i campi. Tra un pappagallo in crisi di identità, tre “Cozze” alla ricerca di un marito e tante altre esilaranti, quanto paradossali situazioni sarà davvero difficile trattenere le risate , quanto non farsi coinvolgere dalle schermaglie amorose dei due protagonisti. A fare da palcoscenico a questa storia sarà Belvedere in Chianti, un paesino di tremila e duecento anime al confine tra Firenze e Siena, dove “nessun uomo celibe è al sicuro, nemmeno quello che indossa la veste talare”, vista la disperata necessità delle ragazze in età da marito di trovare l’uomo giusto. E le donne di Belvedere paiono avere sviluppato una sorta di radar per individuare un potenziale buon partito nel giro di qualche km. La notizia dell’arrivo in paese di Charles Bingley, il nipote di Ricasoli, che alla morte di quest’ultimo ha ereditato la tenuta “Le Giuggiole ” crea perciò un certo scompiglio nella popolazione femminile di Belvedere, pronta a mostrare la propria mercanzia e conquistare l’agognato premio: un marito! Unica voce fuori dal coro pare essere Elisa Benetti, la quale non è affatto intenzionata ad accalappiare alcun uomo e poi lei non è nemmeno vista dalle altre , come una candidata papabile, in quanto “marchiata dalla lettera scarlatta di ragazza madre”. Elisa è infatti l’apprensiva mamma di Linda, una tredicenne a cui piace passare il tempo china sui libri. Ed è inoltre una donna che ha imparato dopo il suo errore di gioventù a mettere da parte i suoi sogni e a reinventarsi una nuova vita, laureandosi in Agraria e specializzandosi in Enologia, così da poter dedicarsi con dedizione al vigneto della tenuta. Ha anche imparato a provare affetto verso quella adolescente goffa e impacciata di un tempo, che è riuscita con una buona dose di autodisciplina a trasformarsi in una donna dalla bellezza non appariscente, come sua sorella maggiore Giada , ma di sicuro “apprezzabile”. L’arrivo di Charles e del suo migliore amico Michael non lasciano indifferenti neppure la nostra Elisa , che pare fare un tuffo nel passato, a quelle estati spensierate trascorse assieme a quei due ragazzi, ora trasformati in uomini capaci di suscitare l’interesse femminile, anche quello meno interessato, come il suo. Ma se Charles, che per lei è sempre stato “Carletto” ha conservato, a distanza di anni, la sua “personalità da cucciolo di Labrador”; altrettanto non può dirsi del suo amico, quello che in passato era il suo complice in ogni tipo di avventura, che ha lasciato il posto ad un uomo tanto avvenente quanto freddo e arrogante. “Solo gli occhi continuano ad essere gli stessi, due iridi di un colore indefinibile, azzurri o verdi a seconda della luce, sempre accesi da una strana scintilla, come se stesse pensando a un altro guaio da combinare , o avesse un segreto che, all’occorrenza, solo a me intendeva confessare”. Dove è finito il suo Michael? Quando e perché si è trasformato in una slot-machine che moltiplica soldi senza un cuore? Michael è diventato un drogato del lavoro, così ossessionato dalla società di investimenti da non capire più nulla, ma a risentirne sono anche le sue prestazioni professionali. La pausa forzata che gli è stata imposta dal suo socio in affari e il viaggio in Toscana per convincere Charles a vendere la tenuta fanno piombare il nostro impeccabile uomo di affari in una realtà che all’inizio gli appare un incubo, vista la mancanza di quelle comodità a cui è abituato, ma pian piano lo fanno anche tornare indietro nel tempo. In ogni suo ricordo affiora la presenza di Elisa , ora trasformatasi in una donna avvenente e in una madre attenta ,ma forse troppo preoccupata ad impedire a sua figlia di commettere il suo stesso errore. Tra Michael ed Elisa sarà guerra senza alcuna esclusione di “brutti” tiri mancini , ma dietro le loro scintille pare nascondersi delle braci ardenti da tempo, che non riescono a trovare il momento giusto per innescare l’incendio! “Hai paura?” Questo era il loro vecchio guanto di sfida, a cui nessuno dei due si tirava mai indietro, ma ora da adulti entrambi devono forse ritrovare il coraggio perso : Elisa deve smettere di farsi frenare dalla paura di non essere mai all’altezza e Michael deve trovare il coraggio di accontentarsi di una vita che non gli appartiene e imparare a chiedere scusa. Riusciranno i nostri protagonisti a superare le loro incomprensioni, le verità omesse , ma soprattutto le rispettive paure? Riusciranno a capire la differenza tra avere rimorsi e avere rimpianti? Un romanzo da leggere assolutamente!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

LA CASA SULLA RIVIERA DI NATASHA LESTER

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: La casa sulla riviera.
Autrice: Natasha Lester.
Genere:Romance.
Pagine: 480.
Editore: Newton Compton Editori, 24 marzo 2022.
Formati disponibili: Kindle 4,99€/ Cartaceo 9,40€.
Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B09TX4RJTC/ref=tmm_kin_swatch_0?ie=UTF8&qid=1660852074&sr=8-1

Parigi, 1939.
Éliane Dufort è appassionata d’arte, ma sono tempi duri e per aiutare la sua famiglia e prendersi cura delle sorelle minori si divide tra i turni nella brasserie dei genitori, il corso di Belle Arti e un lavoro part-time al museo del Louvre. Qui incontra una vecchia conoscenza, un talentuoso pittore inglese, Xavier. Prima che Éliane possa ammettere con se stessa di essersene innamorata, i nazisti occupano la città e Xavier è costretto a partire per l’Inghilterra. Parigi non è più un posto sicuro, nemmeno per lei. Ma Éliane non ha intenzione di stare a guardare senza fare nulla. Con il cuore spezzato, comincia a collaborare con la Resistenza francese per catalogare gli inestimabili tesori che i tedeschi stanno rubando. E fare in modo che resti traccia dei loro misfatti. Giorni nostri. Remy Lang sta fuggendo dai fantasmi che la perseguitano. È appena arrivata dall’Australia e, mentre lavora assiduamente, trova un catalogo di quadri nel quale è contenuta anche la tela appesa al muro della sua camera da letto a Sidney. Qual’è la storia del dipinto? E quali segreti nasconde la sua famiglia?

Giudizio:

Passato e Presente corrono su due perfetti binari paralleli fino al ricongiungimento ideale , quando le dolorose verità del primo, venendo a galla, consentiranno al secondo di accettare di intraprendere un nuovo cammino. Una splendida villa a Saint-Jean-Cap-Ferrat, in Costa Azzurra, e un dipinto raffigurante due amanti saranno il filo invisibile che unirà il passato al presente, e più incredibilmente la storia della coraggiosa Éliane Dufort a quella di Remy Lang, una donna che stenta a mettere insieme i cocci della sua esistenza. Saranno le loro due storie, così diverse eppure affini, a tenere incollato il lettore alle pagine di questo romanzo, passando dal dolore e dalla rabbia per gli abomini compiuti dai nazisti a quelli di una donna che da due anni fa i conti con la voragine provocata dalla prematura dipartita di suo marito e sua figlia. “E se io avessi scritto il nome di ogni dipinto confiscato, di ogni scultura rubata, in modo che in futuro il mondo potesse sapere cosa avevano fatto i nazisti?” Questo è il coraggioso proposito che anima ogni azione di Éliane Dufort, una giovane ragazza, che decide assieme ad altri di trovare un modo per impedire che Hitler e i suoi complici portino a termine il loro scempio: ovvero distruggere tutti i dipinti che ritenevano “degeneri” , soprattutto quelli appartenenti ad ebrei, ed impossessarsi invece di ciò che soddisfaceva la loro ristretta idea di Arte. Hitler non si limitava solo ad occupare delle nazioni, ma stava distruggendo la loro arte e la loro cultura! Questo è ciò che Éliane vuole impedire: non può permettere che la sua Parigi sia defraudata della sua anima! Per questo accetta di lavorare fianco a fianco col nemico catalogando di nascosto tutte le opere confiscate e tentando di riportare su un taccuino segreto i codici che in futuro avrebbero potuto portare al loro ritrovamento. In questa difficile impresa Éliane sarà coadiuvata dalla preziosa Madame Valland, dal suo angelo custode Monsieur Jaujard, da Angelique , l’unica sorella sopravvissuta in quei terribili giorni e pronta a fornire il suo giovane contributo, come corriere per la Resistenza francese. E poi vi è suo fratello maggiore Luc, anche lui impegnato a fare del suo meglio, nonostante i suoi demoni interiori continuino a renderlo un’anima inquieta e l’affascinante Xavier Laurent, l’uomo che sarà in grado di fare breccia nel cuore di Éliane e che veglierà sulla sua incolumità dietro le quinte. Un amore, quello tra Éliane e Xavier che sboccia e germoglia di nascosto, a dispetto dei pericoli sempre in agguato, pericoli che a volte si celano anche dietro identità “amiche”. Perché in quei tempi in cui la paura e il sospetto sono sempre in agguato, Éliane si troverà costretta a compiere delle scelte difficili ma inevitabili, mai però verrà meno al suo intento, quello di preservare l’Arte da chi vuole appropriarsene solo per soddisfare la propria insaziabile avidità. E il lavoro da lei svolto, assieme ad altri combattenti , e il loro sacrificio non sarà stato vano , ma sarà l’eredità preziosa da loro lasciata, una eredità che non ha solo permesso, dopo la guerra, a Parigi di vedere salva, almeno in parte, la sua arte , ma che piomberà per vie traverse sulla esistenza di una giovane donna forse per consentirle di ritrovare quella se stessa, che aveva seppellito sotto strati di dolore. Remy ha perso da poco il marito e la figlia in un terribile incidente stradale, ha deciso di rintanarsi nella villa a Cap-Ferrat per provare a trovare un po’ di pace nella solitudine del luogo e anche immergersi nel lavoro, quello di vendere abiti Vintage, realizzando un lookbook per “L ‘Armadio di Remy, il suo negozio, la sua valvola di sfogo al dolore. Ed è proprio qui, che fa la conoscenza con i suoi esuberanti vicini di casa e con Adam , un fotografo di talento, che però, come lei, sta attraversando un periodo in cui pare avere perso la sua anima. Sarà forse il comprendere il loro reciproco bisogno di una spalla silenziosa e capace di attendere i momenti dell’altro, che li porterà piano piano a diventare sempre più complici e sempre più uniti. Ma se per Remy non sarà facile permettere ad un sentimento nuovo di prendere il posto di uno passato, sarà invece più facile affidarsi all’aiuto di Adam , quando per puro caso scopre che quel dipinto appeso da anni nel suo appartamento a Sidney, dove campeggia senza uno sfondo o una cornice l’abbraccio di due figure e il loro sguardo intrecciato ed inseparabile, non è altro che uno dei famosi dipinti confiscati dai tedeschi. Come è possibile? Cosa lega Remy a quel quadro e a quella casa? Ed ecco che il passato tornerà per fare luce sul presente per rivelare la verità di quanto accaduto ad Éliane e Xavier e sul vero significato di quello struggente dipinto! Una storia complessa ma assolutamente coinvolgente, che lascia senza fiato!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

LA MOSSA DELLA EEGINA DI KENNEDY RYAN

Eccoci con una storia.

Titolo: La mossa della regina

Autrice: Kennedy Ryan

Edito: Newton Compton Editori

Pagine: 461

Data d’uscita: 8 giugno 2022

Prezzo kindle: 7,99 €

Prezzo cartaceo: 14,60 €

Trama:

https://www.amazon.it/mossa-della-regina-Kings-Vol-ebook/dp/B0B2VCJWXT/ref=mp_s_a_1_1?crid=1SE1ZDIMGNT9E&keywords=la+mossa+della+regina&qid=1657917610&sprefix=la+mossa+del%2Caps%2C117&sr=8-1

Ho sempre pensato che fosse mio. Ora è l’uomo che non posso avere…
Ci sono decine di foto di me e Ezra Stern. Siamo felici, sorridenti… persino in vasca da bagno. Niente di cui pensare male: avevamo sei mesi. Anni dopo, il nostro primo bacio è stato il più goffo, umidiccio e impacciato di sempre: i trenta secondi più spettacolari di tutta la mia adolescenza.
Ma poi tutto è cambiato. Le nostre famiglie, molto unite fino a quel momento, hanno preso strade diverse. Ed è così che, vent’anni dopo, il ragazzo timido che ricordavo, il mio migliore amico d’infanzia, si è trasformato in un uomo molto diverso, dal pericoloso fascino magnetico. Elegante, feroce, intelligente… e sbagliato. L’Ezra che ho sempre considerato mio evidentemente non c’è più. Perché tra noi si sono frapposte decine di segreti, bugie, promesse infrante. Prima di arrendermi e dimenticarlo, però, ho un piano per scoprire se, nascosto dietro l’uomo tutto di un pezzo che finge di essere, c’è ancora il mio primo amore.

Parliamo del libro…

L’amicizia tra Kimbia e Ezra è nata quando erano dei bimbi di pochi mesi e le loro mamme gli hanno fatto il bagnetto nella stessa vasca.

Da allora i due sono sempre stati inseparabili, si sono difesi da tutti gli altri, e hanno sempre vissuto tutto assieme.

Non importava per loro la religione seppur diversa, o il colore della loro pelle, loro erano amici e nulla li avrebbe mai divisi.

Ma all’età di tredici anni dopo uno stupendo bacio Ezra è partito per il suo solito campeggio estivo e non ha mai fatto più ritorno.

Anni dopo Kimba rappresenta grandi politici della storia, ed Ezra ha una vita tranquilla e all’apparenza serena.

Dopo l’incontro inaspettato al funerale del papà di Kimba, e aver sbirciato le loro vite, ma aver visto che la loro intesa era ancora forte, si sono tenuti lontani.

Adesso Kimba è tornata dalla sua famiglia, e proprio durante una premiazione a nome di suo papà incontra di nuovo Ezra, e ora sono due le cose: o lo perde e dimentica per sempre, oppure non se lo lascia più scappare.

Lui è sempre stato suo, lui è l’uomo giusto per lei, e anche se dovranno affrontare grandi difficoltà, non potranno far finta di non amarsi e perdersi per sempre questa volta.

Cosa ne penso?

Un bel libro da leggere, educativo sul valore di non essere spregevoli sulle persone che non fanno parte della nostra scelta religiosa o non, sul colore della pelle, o sul vestire, truccare o molto altro. Ognuno è libero di essere se stesso!

Ho apprezzato davvero questo libro, con questa ragazza che ha dovuto farsi forza in un mondo di squali soprattutto maschile, e soprattutto giudicata solo perché di colore.

Un racconto anche se con valori importanti, raccontato bene e non impegnativo, ma comunque facendo percepire bene il messaggio, il suo insegnamento.

Inoltre c’è un altro insegnamento per ogni donna, ma non voglio svelarvelo altrimenti farei spoiler.

Vi consiglio di leggerlo per poter capire come mai l’ho apprezzato così tanto.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

IL FUOCO DELL’AMORE DI JOANNA WYLDE

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Il fuoco del mio amore

Autrice: Joanna Wylde

Edito: Newton Compton Editori

Pagine: 434

Data d’uscita: 28 marzo 2022

Prezzo kindle: 5,99 €

Trama:

https://www.amazon.it/fuoco-del-amore-Reapers-Vol-ebook/dp/B09VS9QZR7/ref=mp_s_a_1_1?crid=91MWDT11AYC1&keywords=il+fuoco+del+mio+amore&qid=1649077692&s=digital-text&sprefix=il+fuoco+%2Cdigital-text%2C80&sr=1-1

Il club viene prima di tutto. I ragazzi sono la mia famiglia. E ho vissuto secondo le loro regole per tutta la vita. Non ho mai avuto problemi a pensare che avrei potuto morire per difendere l’onore dei miei fratelli Reaper. Perché ci siamo sempre coperti le spalle a vicenda. Poi ho incontrato lei. Tinker Garrett è bella, leale e… si merita un brav’uomo. Qualcuno che possa darle tutto sé stesso. Vorrei essere io, ma la mia famiglia ha bisogno di me. Ci aspetta un altro lavoro, un’altra battaglia. E tutto quello che ho detto a Tinker sono solo bugie, a partire dal mio nome. È solo questione di tempo prima che si accorga di chi sono veramente e mi volti le spalle. Spero solo di essere pronto, quando accadrà.

Parliamo del libro…

Fate fa parte del club di motociclisti i Reaper, e il loro motto è il club prima di tutto.

E così si trova a mentire sulla sua vita, e non se ne pente, fino a quando non incontra Tinker. Una ragazza solare, altruista, che non merita sofferenza.

Lui è deciso a volerla proteggere a ogni costo, e quando risolverà il problema del club la farà sua costi quel che costi.

Dovrà andare incontro alla furia di Tinker per tutte le bugie che gli ha propinato, ma lui è determinato, e gli farà capire che il club non è quello che lei si immagina, e loro sono una famiglia, e come tale si proteggono.

Cosa ne penso?

Adoro questa serie, ogni volta che ne esce uno spero sempre che no mi deluda essendo una serie e dopo un po’ a volte possono diventare noiosi.

Invece Joanna in ogni storia ci mette passione, e inventiva, e mi fa innondare sempre di più dei vecchi personaggi, e amare tutti quelli nuovi.

Ogni pagina che giravo mi coinvolgeva tanto, e ogni volta che ne leggevo un pezzo volevo sempre di più far parte dei Reaper.

Una serie che non smetterò mai di consigliarvi di leggere perché davvero amerete ancora di più i motociclisti, ma soprattutto vi farà amare ogni singolo personaggio.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

IL RE RIBELLE DI KENNEDY RYAN

Eccoci con una nuova recensione

Titolo: Il re ribelle

Autrice: Kennedy Ryan

Edito: Newton Compton Editori

Pagine: 415

Data d’uscita: 6 dicembre 2021

Prezzo kindle: 1,99 €

Prezzo cartaceo: 12,90 €

Trama:

https://www.amazon.it/ribelle-All-Kings-Men-Vol-ebook/dp/B09MDXZMJ6/ref=mp_s_a_1_1?crid=SMSCNPO7YCUS&keywords=il+re+ribelle+kennedy+ryan&qid=1642842974&sprefix=il+re+ri%2Caps%2C101&sr=8-1

Cresciuta per resistere. Allevata per combattere. Lennix sa bene che cosa significa lottare per sopravvivere. E non conosce il significato della parola “arrendersi”. Maxim Cade, però, è determinato a rubare il suo cuore. Perché sente che tra loro c’è una chimica esplosiva. Con una reputazione come la sua, non c’è da meravigliarsi che Lennix consideri pessima l’idea di innamorarsi di lui: è un imbroglione, un bugiardo. Ma se Maxim è davvero così inaffidabile, perché gli unici momenti in cui Lennix si sente davvero sé stessa sono quelli in cui lo incontra? L’uomo che è determinata a odiare conquista ogni giorno un pezzettino del suo cuore: l’amore è un gioco con regole spietate. E, di fronte agli ostacoli che li aspettano, vinceranno la partita o perderanno tutto?

Parliamo del libro…

Maxim non vuole perdere la ragazza che insegue le stelle, ma Lennix è una combattente, una ragazza libera dai sani principi e senza regole.

Sono due opposti, lui rappresenta l’uomo che odia di più al mondo, ma quando sta con Maxim lei è piena di emozioni. È viva.

Ma la vita mette davanti a questi ragazzi molte sfide che dovranno affrontare, e chissà a quante riusciranno affrontare senza dimenticarsi dei loro principi, e del loro amore.

Non sarà semplice, ma ci vuole una grande prova d’amore per affrontare ogni giorno assieme.

Cosa ne penso?

Un libro che mi ha lasciato a bocca aperta, fino all’ultimo non sapevo cosa aspettarmi, e con un sacco di colpi di scena che mi hanno fatto commuovere, e trattenere il fiato.

Una storia davvero stupenda, e per non parlare del fatto che ho imparato molto sulle donne e sulla cultura dei nativi americani, e me lo ha insegnato e ho realizzato e capito molto di più in questo libro che nei libri che leggevo a scuola.

Una serie che consiglio e sicuramente vale la pena di leggere perché ha davvero quel tocco magico da fartene innamorare.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

UN RE SENZA REGOLE DI KENNEDY RYAN

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Un re senza regole

Autrice: Kennedy Ryan

Edito: Newton Compton Editori

Pagine: 416

Data d’uscita: 18 ottobre 2021

Prezzo kindle: 5,99 €

Prezzo cartaceo: 14,90 €

Trama:

https://www.amazon.it/senza-regole-All-Kings-Vol-ebook/dp/B09HSZP4ZL/ref=mp_s_a_1_1?crid=TC95PQMNXS7B&keywords=un+re+senza+regole&qid=1642441915&sprefix=un+re+sen%2Caps%2C82&sr=8-1

Non ho avuto un’infanzia come le altre. Sono stato cresciuto per diventare un leader, mi hanno nutrito di ambizione e privilegi fin da quando ho memoria. In un mondo diviso tra chi ha tutto e chi non ha niente, la mia famiglia rappresenta tutto quello che odio. Per questo mi sono allontanato. Sono la pecora nera di casa, perennemente in contrasto con mio padre. Voglio essere l’artefice del mio destino, non importa quanto siano rigide le regole che mi sono imposto. Lennix Hunter è l’unica eccezione. Dal primo momento in cui l’ho vista, ho capito che era speciale. Che avrei fatto qualunque cosa per tenerla vicina. Il problema è che odia mio padre. E se sapesse che sono suo figlio, anche se siamo così diversi, non mi rivolgerebbe mai più la parola. Ho mentito per l’unica volta nella mia vita. Ho nascosto la verità alla donna che amo. E prima o poi dovrò pagarne le conseguenze.

Parliamo del libro…

Maxim ha un progetto di vita, quello di rendere il mondo più pulito, e questo va contro ogni prognosticò di suo padre.

Il loro non è un rapporto amorevole proprio per gli scontri dovuti alle loro idee completamente diverse, ma Maxim non si fa scoraggiare da nulla.

Fino a quando non incrocia per la prima volta una ragazza che lotta e fa sentire la sua voce per le sue idee, Lennix.

Lei che proviene da due mondi diversi, cresciuta con idee contrastanti dei genitori, ha imparato ad amare le sue origini, ma anche la modernità dell’altra metà delle sue origini. È una ragazza che ama combattere per la sua terra e non si fa mettere i piedi in testa da nessuno, tanto meno da Wallen Cade che vuole inquinare la sua terra, le sue origini.

Maxim figlio di Wallen, sa che questa ragazza che lo ha stregato odia suo padre, e per non perdere preferisce omettere la verità, solo che non aveva fatto i conti sulla possibilità di perderla non confessandole le sue ragioni.

Ma lui l’unica cosa che ha preso da suo padre è che se vuole qualcosa la ottiene con la sua testardaggine, ma Lennix riuscirà mai a perdonarlo? E soprattutto riuscirà ad accettarlo, proprio lui, il figlio dell’uomo che lei odia con tutta de stessa?

Cosa ne penso?

Un libro che mi ha tolto il fiato fino all’ultima riga e ringrazio molto che ho preso in mano questo libro quando è già uscito il seguito altrimenti non sarei riuscita a stare tranquilla senza sapere come andava a finire.

Mi è piaciuto molto perché mi ha dato la possibilità di scoprire un mondo diverso dal mio, dove credenze e altri modi di vivere rispetto al mio siano comunque così bello e significativi.

Una storia davvero fantastica e originale, con valori molto profondi e pieni di significato.

Ma ora non vi annoio più del dovuto, perché non vedo l’ora di andare avanti e scoprire cosa succederà nel seguito.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

IO E TE PER SEMPRE DI L A CASEY

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Io e te per sempre

Autrice: L. A. Casey

Edito: Newton Compton Editori

Pagine: 385

Data d’uscita: 3 gennaio 2022

Prezzo kindle: 0,99 €

Trama:

https://www.amazon.it/Io-te-sempre-L-Casey-ebook/dp/B09MY94Y6Z/ref=mp_s_a_1_1?crid=2TA4CGHAZUIPI&keywords=io+e+te+per+sempre&qid=1641999505&sprefix=io+e+te+p%2Caps%2C103&sr=8-1

Quando la rockstar Risk Keller si presenta al ristorante di Frankie con il cuore in mano, per lei è come un uragano.
Lasciarlo andare è stata la cosa più difficile che abbia mai dovuto fare. Per anni, la sua voce è stata un promemoria di tutto ciò che ha sacrificato, e ora deve affrontarlo di persona. Quando Risk la rivede, capisce ciò che nel profondo ha sempre saputo: dopo mille canzoni, concerti, drink, ragazze, non ha mai dimenticato Frankie. La loro chimica è innegabile. Ma il lavoro di Risk lo porta in giro per il mondo e Frankie ha una madre malata da accudire. Riusciranno a superare tutti gli ostacoli per dare una seconda possibilità al primo amore?

Parliamo del libro…

Frankie ha lasciato andare l’amore della sua vita per permettergli di seguire il suo sogno, mentre lei è destinata a stare nella sua cittadina. Sono passati nove anni senza vedersi e sentirsi, Frankie sa del successo di Risk e dei ragazzi della band, ma evita in tutti i modi qualsiasi cosa che glie lo ricordi perché questo la fa solo soffrire.

Quando se lo ritroverà seduto al tavolo del locale dove lavora, Frankie in fondo spera che lui sia rimasto il ragazzo di cui si era innamorata e che il successo non gli abbia dato la testa.

Risk dopo averne combinate di tutti i colori da quando lui e gli altri ragazzi della band hanno avuto successo, adesso finalmente è pulito ed è pronto ad affrontare il passato.

Frankie è il primo passo, e anche se ogni singola canzone parla di lei, mai avrebbe pensato che rivederla avrebbe smosso tutto dentro di lui.

Entrambi sono ancora innamorati l’uno dell’altra, ma le loro strade non riescono a incrociarsi, i loro impegni, i loro progetti sono diversi, ma forse con la maturità giusta riusciranno a trovare un accordo che gli permetta di amarsi senza doversi dire addio una seconda volta.

Riusciranno a darsi una possibilità e affrontare insieme tutti i problemi che la vita gli metterà davanti alle loro strade?

Cosa ne penso?

L. A. Casey è davvero fantastica! Questo libro ti trasmette delle forte emozioni.

La protagonista, Frankie, è quella che mi ha colpito di più, ha il cuore e il carattere più buono e bello, di una dolcezza infinita che vorresti conoscerla e averla nella tua vita.

Una storia che tratta molti argomenti, dalla rinascita alle seconde possibilità, al dolore e alla sofferenza ma tanti altri ancora, e tutti davvero raccontati meravigliosamente e in modo davvero profondo tanto da sentir ogni singolo umore dei personaggi.

Posso solo far altro che consigliarvi di leggere questa nuova avventura, l’amerete e vi appassionerete tanto da non riuscire a staccarvene.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

TUTTO BENE TRANNE IL NATALE DI CAROLE MATTHEWS

Augurandovi un buon natale a tutti voi e famiglie vi lasciamo con una recensione di Anna Maria.

Titolo: Tutto bene tranne il Natale.
Autrice: Carole Matthews.
Genere: Romance.
Pagine: 442.
Editore: Newton Compton Editori, 28 ottobre 2021.
Formati disponibili:Kindle 5,99€/ Cartaceo 9,40€.
Trama:

https://www.amazon.it/Tutto-tranne-Natale-Carole-Matthews-ebook/dp/B09J1W46DQ/ref=mp_s_a_1_1?crid=23VY1M1WHZ5EB&keywords=tutto+bene+tranne+il+natale&qid=1639992903&sprefix=tutto+bene+%2Caps%2C99&sr=8-1

Dall’autrice del bestseller La piccola casa in riva al mare _ Bestseller di USA Today. Il Natale si avvicina rapidamente e Molly Baker è piena di cose da fare. Ha deciso di organizzare una meravigliosa festa nel suo cottage, con tanto di presepe vivente per mettere in mostra gli animali. Se tutto filasse liscio, Molly potrebbe assicurarsi i fondi necessari in vista del nuovo anno…Ma le cose, si sa, non vanno mai come previsto. E tra pecore poco socievoli, alpaca impacciati e un Babbo Natale sgangherato da rimettere in sesto, Molly comincia a sentirsi sopraffatta..Che fine hanno fatto l’entusiasmo e lo spirito natalizio? Nonostante il caos che regna nella locanda, Molly è decisa a non arrendersi. Dopo il grande evento, potrà godersi le meritate vacanze insieme al fidanzato Shelby e a suo figlio Lucas, perché un felice Natale in famiglia è proprio ciò di cui tutti hanno bisogno. Shelby però sembra avere altri piani…Tra equivoci, sorprese, piccoli incidenti e amici dispettosi, per Molly si prospetteranno delle feste davvero indimenticabili. Sarà sufficiente tutta la sua determinazione o è meglio cominciare a sperare in un vero miracolo di Natale? Un’autrice bestseller di “Sunday Times” e “USA Today”. Pubblicata in oltre 30 paesi.

Giudizio:

Avevo bisogno di una lettura che mi immergesse nell’atmosfera natalizia e mi sono imbattuta in questo romanzo dalla trama divertente, ma anche romantica. Anche se l’aggettivo “romantico” di certo non si addice alla nostra protagonista: Molly è un donna che non rientra nei soliti cliché, non è infatti una che bada molto al suo aspetto fisico, ma preferisce essere “acqua e sapone”, è tagliata fuori da tutto ciò che è social, gossip, mondanità. Molly ama la sua vita resa decisamente movimentata dalla presenza dei suoi animali dai nomi alquanto “strambi” e dai ragazzi di cui si prende cura nella struttura in cui lavora. Molly gestisce , con l’aiuto della sua preziosa amica Bev, la Fattoria della Speranza, dove, oltre ad ospitare animali complicati, accoglie anche ragazzi con problemi familiari alle spalle oppure affetti da qualche patologia per offrire loro un tipo di educazione alternativa al normale percorso di studi. Ed è proprio alla fattoria che ha avuto modo di conoscere due persone colpevoli di aver portato nella sua vita un inaspettato cambiamento. Si tratta di Shelby e Lucas Dacre , un padre e un figlio che non sono più riusciti , dopo la morte della rispettiva moglie e madre, ad elaborare insieme il lutto , ma si sono pian piano allontanati. Lucas, dopo essere stato espulso dalla scuola privata per comportamento antisociale, viene portato lì dal padre , speranzoso di trovare un aiuto concreto per entrambi. Egli è il classico adolescente arrabbiato con il mondo intero e in primis con quel padre , sempre sotto la luce dei riflettori e poco presente nella sua vita. Ma se al padre e al resto del mondo mostra solo il suo lato più brusco, capriccioso e scorbutico, con Molly , invece, riesce ad instaurare un legame speciale, un legame basato essenzialmente sulla fiducia e presenza costante. Quello che non è mai riuscito a dimostrargli il famoso attore di soap opera : Shelby Dacre, un uomo, come tutti gli attori, vanesio e egocentrico, ma che nasconde dietro la sua maschera un animo generoso e fragile. Ed è proprio di questo lato della sua personalità, nascosto agli altri, che Molly si è innamorata , pur consapevole di appartenere a due mondi agli antipodi e assolutamente inconciliabili: lui sotto le luci dei riflettori, lei con una vita al limite della reclusione e persino priva di una TV. Se la comparsa di Shelby nella vita di Molly serve a quest’ultima ad uscire un po’ dal suo guscio, lei invece rappresenta in quella del suo fidanzato un’ancora alla realtà. Sembrano essere assolutamente complementari! Ma le differenze evidenti tra ciò che sono e ciò che desiderano iniziano a stridere sempre più, quando, con l’approssimarsi dell’ Open Day e del Presepe vivente, organizzato per la vigilia di Natale per raccogliere fondi, la costante assenza e la evidente riluttanza di Shelby a condividere le mille difficoltà dell’organizzazione dell’evento iniziano a creare una frattura nel loro rapporto. Lui inizia ad apparirgli “fuori posto” coi suoi capelli biondi tirati indietro, i suoi abiti immacolati e le sue arie da star del cinema. Shelby è abituato ad essere messo al primo posto e non venire dopo gli alpaca , i maiali , le pecore… eppure Molly gli consente di essere davvero se stesso. Un rapporto, quello tra Molly , Shelby e Lucas, davvero complicato, in cui spesso la nostra protagonista tenta di mettersi da parte per tentare in primis di arginare la voragine tra padre e figlio e poi ignorare i campanelli d’allarme sul suo rapporto. Oltre a dover fronteggiare i diversi ostacoli sul fronte personale, Molly deve anche cercare di gestire al meglio, tra mille difficoltà e imprevisti divertenti, i preparativi per l’allestimento del Presepe vivente. E se le venisse in soccorso un sindaco avvenente, non allergico al pelo degli animali e per niente schizzinoso a sporcarsi di letame? L’ arrivo di Matt è provvidenziale ma anche portatore di un caos emotivo generale. Molly sarà costretta a prendere consapevolezza di ciò che vuole e di ciò a cui non è disposta a rinunciare. Ma non sarà la sola a intraprendere un percorso di maturazione: lo faranno anche Shelby e Lucas, duramente messi alla prova da nuovi e inaspettati cambiamenti. Ognuno di loro dovrà alla fine scendere a compromessi, o meglio prendere coscienza come , a volte, l’amore non sia sufficiente. Occorre impegno, presenza, complicità! Ci sarà da sorridere, da emozionarsi e anche da riflettere. Mi ha emozionato il rapporto forte e complice instaurato tra Molly e Lucas, pari a quello di una madre col proprio figlio. Ho amato la sensibilità di questo ragazzo che riesce attraverso le sue poesie ad esprimere, quanto di solito preferisce celare. Unico neo, forse, è che l’atmosfera natalizia non si respira al 100% ma è relegata a semplice sfondo!!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

IL SEGRETO DELLA LIBRAIA DI PARIGI DI LILY GRAHAM

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Il segreto della libraia di Parigi.
Autrice: Lily Graham.
Genere: Romance.
Pagine: 209.
Editore: Newton Compton Editori, 25 novembre 2021.
Formati disponibili: Kindle 1,99€/ Cartaceo 9,40€.
Trama:

https://www.amazon.it/segreto-della-libraia-Parigi-ebook/dp/B09KMMXHWM/ref=mp_s_a_1_1?crid=3SE84H4BD7OJR&keywords=il+segreto+della+libraia+di+parigi&qid=1639991383&sprefix=il+segreto+della+li%2Caps%2C88&sr=8-1

Un singolo gesto d’amore può cambiare il mondo? L’ultima volta che Valerie è stata a Parigi , aveva tre anni. Da allora ha vissuto a Londra e non ha mai conosciuto nonno Vincent , che adesso è l’unico parente che le rimane in vita. E soprattutto l’unica persona che conosce la verità sul perché venne mandata via da Parigi e su cosa successe ai suoi genitori. Ma Vincent Dupont non è un tipo facile e Valerie ha paura che se gli dicesse subito chi è otterrebbe ben poco da lui. Ha la fama di un uomo antipatico, esigente e inflessibile: l’unica cosa che gli interessa è la sua libreria, ma i suoi gusti in fatto di libri non sono in vendita. Si dice che arrivi persino ad insultare clienti dai gusti poco raffinati e a cacciarli dal negozio. E così, tremante ma decisa, Valerie si fa assumere come commessa sotto mentite spoglie dal nonno materno, per entrare nelle sue grazie e ottenere così preziose informazioni sul suo passato. Una storia indimenticabile di amore, paura e coraggio in tempo di guerra. Un romanzo capace di fare immergere il lettore in una Parigi dove i passi dei soldati nazisti sull’acciottolato delle strade riecheggiano pericolosamente e l’aria è piena di sussurri e sospetti. Un’autrice bestseller internazionale. È giusto nascondere una verità che può fare molto male?

Giudizio:

“Desideravo conoscere la mia famiglia, alquanto disperatamente, e quella necessità fu più forte della paura, alla fine”. Inizia con queste parole il suo racconto, o meglio il suo tuffo nei ricordi, l’anziana Valerie che su quel treno , partito da Mosca, sta tornando, come tanti anni fa, in quel luogo dove tutto ha avuto inizio e dove la sua vita è radicalmente cambiata: Parigi, la città delle sue origini. Valerie, all’età di tre anni, è stata strappata dalla sua famiglia a causa della Seconda Guerra Mondiale, è cresciuta in Inghilterra assieme ad una cugina di sua madre che per risparmiarle inutili malintesi le chiese di chiamarla “zia Amèlie”; ma, all’età di 20 anni, ha scoperto dell’esistenza a Parigi dell’unico sopravvissuto della sua famiglia: Vincent Dupont, suo nonno, proprietario di una antica libreria : le “Gribouiller” , ovvero lo scarabocchio. La verità le è stata taciuta , convinti che la menzogna le avrebbe risparmiato un dolore. Ma Valerie è stata da sempre ancorata al passato, si è sentita in tutti quegli anni un’ “estranea”, pur senza saperne il motivo e , una volta scoperta l’esistenza in vita dell’unica persona, depositaria dei segreti che da sempre l’hanno tormentata, decide di compiere quel viaggio non perché si illude su un possibile ricongiungimento da favola, ma solo per sapere la verità sul suo abbandono. A fornirle l’input provvidenziale è la scoperta di un annuncio su “Le Monde” che le fa leggere Freddy, il suo migliore amico, il suo vicino di casa, l’uomo di cui da sempre è segretamente innamorata. Scoprire che suo nonno è alla ricerca di un’assistente libraia a cui si richiedeva come principale requisito, l’amore per i libri e nient’altro: è il segno che tanto stava attendendo, la molla che la spinge a intraprendere quel viaggio e a presentarsi , sotto mentite spoglie, a suo nonno: lo scorbutico e lunatico Monsieur Dupont. Se per Valerie varcare la soglia di quella buia e disordinata libreria, fare la conoscenza di quell’uomo anziano dai capelli simili all’ovatta e persino salire le scale a chiocciola, rivestite di mattonelle bianche e nere, le provoca degli inspiegabili flash nella sua memoria; un medesimo turbamento, anche se opportunamente celato, sembra provare anche l’anziano libraio, dal sorriso di quella ragazza, una sorta di innocenza capace di risvegliare in lui sentimenti che credeva sopiti da tempo. Quella ragazza le ricorda stranamente la sua povera e amata figlia Mireille, colei che non è riuscito a proteggere dalla crudeltà della guerra: il suo più grande rimpianto! Non sarà facile per Valerie continuare la sua messinscena per scoprire la verità. Non le sarà facile neppure abbattere il muro di diffidenza di suo nonno da cui riesce, però, ad intravedere col passare dei giorni piccoli barlumi di cedimento. Valerie si sente , come una gazza ladra, in quanto tenta di collezionare tutto ciò che le capita di vedere o di sentire su sua madre per poi riordinare tutti i tasselli, così da ricostruire l’involucro della persona che fu sua madre: Mireille. “Cosa ti è successo? Perché nessuno vuole dirmelo?” A questi interrogativi riuscirà a dare qualche risposta Madame Joubert , la proprietaria del negozio di fiori accanto alla libreria, nonché la migliore amica di sua madre. Grazie a questa donna dall’animo lungimirante, Valerie sarà catapultata , e noi con lei, indietro nel tempo, agli anni in cui Parigi subì l’invasione dei tedeschi e gli stessi francesi si trasformarono da cittadini in inermi spettatori, costretti a guardare gli invasori che si prendevano tutto, dignità compresa. Conosceremo la storia di un amore “nefasto” a causa dell’appartenenza a schieramenti opposti e del coraggio di tanti che cercarono di opporsi all’assurdità di quell’odio, pagando, purtroppo, un prezzo molto alto. Pian piano Valerie riuscirà a ricostruire tutti i tasselli che le mancavano per comporre il puzzle della sua vita, ma quelli più importanti le saranno forniti proprio da chi è da una vita che attende, forse, quel momento: una seconda chance per fare la cosa più giusta. Quale il segreto da cui Valerie è stata tenuta lontana? In un continuo alternarsi tra passato e presente vivremo emozioni forti e avremo modo di riflettere, ancora una volta, di quanto buio e terribile sia stato quel periodo della nostra storia, offuscato da un odio immotivato e scellerato, dove il solo appartenere ad una razza o ad un’altra o ad una fazione piuttosto che ad un’altra costituiva motivo di condanna. Per fortuna, anche in mezzo a tanta crudeltà gratuita, è stato possibile il diffondersi di sentimenti, quali il coraggio, l’amicizia e l’amore, senza alcuna distinzione!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️