STORIE D’AMORE DI MONICA SABELLA

Buonasera a tutti,

Come sta procedendo la vostra settimana?

Ecco Anna Maria Bisceglie che vi parlerà di una sua ultima lettura.

Titolo: Storie d’amore.

Autrice: Monica Sabella. Genere: Racconti.

Pagine: 118.

Edito: Youcanprint, 25 giugno 2019.

Formato disponibile: cartaceo copertina flessibile 10,20€.

Trama:

https://www.amazon.it/Storie-damore-Monica-Sabella/dp/8831627147/ref=mp_s_a_1_2?keywords=storie+d’amore+monica+sabella&qid=1580486407&sr=8-2

Storie d’amore, storie di tutti i giorni, amori, amicizie, amori violenti. Quattro racconti.

Giudizio:

Quando pronunciamo o scriviamo la parola “sentimento” il nostro primo pensiero va a quello che potremmo definire il sentimento principe: l’ Amore, il motore pulsante delle nostre vite! Ed è proprio l’amore in tutte le sue sfumature ad essere il filo conduttore dei quattro racconti di Monica Sabella. Vi è l’amore tra Francesca e Alessandro, nato per caso e in un momento in cui entrambi, anche se per motivi diversi, ne avevano più bisogno! Oppure quello nato in silenzio e nell’ombra tra la guerriera Annalisa e il discreto Filippo. Perché la vita quando ci pone dinanzi a dolori e difficoltà, poi ci offre anche dei provvidenziali appigli a cui aggrapparsi, affidarsi e salvarsi. Annalisa rappresenta il coraggio di non mollare mai! Vi è poi l’amore più grande e incondizionato, quello materno, che è forse l’unico su cui possiamo sempre e comunque contare; quello che accompagna i nostri passi da lontano, asciuga le nostre lacrime e che veglia su di noi anche quando non c’è più.

E Molly nella sua giovane vita di dolori ne ha conosciuti parecchi, ma ha anche sperimentato sulla sua pelle di avere accanto a sé due angeli custodi, uno in cielo e uno sulla terra: le sue due mamme! Ma, purtroppo, a volte, possiamo, come la giovane protagonista dell’ultimo racconto: Emma, scambiare per amore quello che in realtà non è amore. Perché l’amore non è possesso, non è violenza ma è rispetto e fiducia! Emma è invece il simbolo di tutte quelle donne che, a causa di un amore sbagliato, diventano succubi, incapaci di reagire e finiscono come vittime innocenti. Quattro racconti piacevoli, non impegnativi , semplici e poco originali nella trama ma che inducono comunque alla riflessione.

Stelle: 3 ⭐️⭐️⭐️

GLI OCCHI DELL’OCEANO DI CRISTIANO PEDRINI

Buon martedì, oggi siamo con Anna Maria Bisceglie e con un’autore che ha dato ancora fiducia in noi, e questo ci rende davvero contente.

Ma di chi stiamo parlando??? Scopriamolo assieme

Titolo:Gli occhi dell’oceano.

Autore:Cristiano Pedrini.

Genere:narrativa.

Pagine: 116.

Edito: Youcanprint,3 giugno 2019.

Prezzo kindle: 2,99 €

Trama:

Julien Garreth è il nuovo custode del faro di Owls Head .Forse l’unico incarico in grado di farlo distogliere dai pesanti pensieri che lo tormentano sin da quando ha perso la sua amata barca “Blue Spirit”.Da sempre ama il mare,il poter navigare sicuro di essere tra i migliori,se non il migliore.Ma quando tutto crolla,Julien si ritira e ottiene quell’occupazione che dovrebbe riuscire ad allontanarlo dal mondo e dal rimorso.Eppure ,proprio durante il suo primo giorno di lavoro,qualcos’altro terrà occupata la sua mente e il suo cuore.Corey Austen è un ragazzo cieco che,spinto dal volere del nonno,si è recato al faro sicuro di poter vedere qualcosa che i suoi occhi non possono mostrargli.Sin dal loro primo incontro i due sentono di appartenersi e ,durante una notte tempestosa,legheranno i loro destini come i due innamorati della leggenda di Owls Head.Quel faro che li accomuna sembra proiettare verso di loro una luce sicura,una luce che è in grado di portarli in salvo l’uno nelle braccia dell’altro. Perché soltanto così i due potranno insieme vedere,per la prima volta,con gli occhi dell’oceano.Una storia intensa,feroce e brutale come una tempesta,dove soltanto l’amore e la fiducia saranno l’ancora di salvezza da gettare in mare per riottenere ciò che si è perso.

Giudizio:

Quale è la funzione del faro? Nella realtà il faro,grazie alla sua luce,svolge il compito di indicare la via alle navi in modo che,di notte,possano orientarsi e rientrare al sicuro nel porto.Ma dietro la figura del faro e soprattutto della sua luce,io credo che in questo romanzo,si nasconda una sottile metafora.Il faro diventa per i protagonisti,il luogo sicuro dove rintanarsi,dove allontanarsi dai giudizi,dai timori e dagli sguardi indiscreti o compassionevoli.Un luogo dunque che consente a due ragazzi in cerca di risposte ai loro dubbi e rimorsi,di ritrovare se stessi e soprattutto di riscoprire la bellezza dell’amore e della vita che avevano smarrito.Ma chi sono Julien e Corey? Julien è il nuovo custode del faro di Owls Head ,ha accettato quell’incarico con l’unico scopo di allontanarsi da una realtà che lo sta opprimendo e soffocando. Dopo il naufragio della sua Blue Spirit di cui si sente responsabile,Julien ha la necessità di un luogo dove regni pace,silenzio e solitudine.

Ma, proprio il suo primo giorno di lavoro,incontra Corey,un ragazzo cieco dalla nascita,nipote del precedente custode del faro e che si trova lì, per seguire i consigli di suo nonno,certo che proprio,in quel faro e grazie alla sua luce,avrebbe potuto “vedere” il mondo “con gli occhi dell’oceano”. Mentre per i marinai la luce del faro è sinonimo di salvezza per chi,come loro,attraversa i mari; per Julien e Corey è invece sinonimo di speranza di una nuova vita che li vede,insieme,pronti ad affrontare il futuro con una nuova consapevolezza e cioè di non essere più soli! Secondo romanzo che leggo di Cristiano Pedrini di cui,ancora una volta,ho apprezzato il suo modo fluido,lineare e semplice di raccontare una storia d’amore tra due ragazzi ,entrambi alla ricerca di una persona che sappia ascoltare senza giudicare; che sappia sostenere e guidare il cammino dell’altro e che soprattutto sappia amare senza pregiudizi e barriere!!

Stelle: 4 stelle.

SEGNALAZIONE: E’ UNA VITA CHE TI STO ASPETTANDO DI JENNY LEOTTA

Buon pomeriggio a tutti,

oggi sono qui per farvi una segnalazione di un libro che a me ha incuriosito parecchio.

Siete curiosi???

•Titolo: È una vita che ti sto aspettando
•Autore: Jenny Leotta
•Data di uscita:2019
•Pagine: 222
•Copertina: morbida
•Editore: Youcanprint
• Prezzo Kindle: 4,99 €
Prezzo: €13
Genere: Romanzo Rosa

Trama:

https://www.amazon.it/una-vita-che-sto-aspettando-ebook/dp/B07R13FKLC/ref=tmm_kin_swatch_0?_encoding=UTF8&qid=1558527608&sr=8-1-fkmrnull

Si può essere «colpiti« da un colpo di fulmine alla tenera età di sette anni? Può un amore andare momentaneamente in letargo, e al momento giusto risvegliarsi più forte di prima? Può bastare uno sguardo per innamorarsi per… sempre? Jenifer e Giordano hanno ventuno anni e non si vedono da tanto tempo. Ma che accadrebbe se il destino decidesse di metterli, di nuovo, nella stessa strada? Lei ha sofferto tanto, a detta sua anche troppo, e non intende assolutamente ricascarci; lui in passato prestava attenzione ad altro e non la vedeva nemmeno. O forse faceva finta di non vederla? Adesso però è arrivato il suo momento di innamorarsi di lei e di dover fare in modo che lei si innamori, di nuovo, di lui. Può l’amore resistere al tempo, alle gelosie e alle incomprensioni? I due ragazzi sono ancora in tempo per essere felici insieme o hanno già avuto la loro occasione e hanno perso il loro treno?

Ma non è finita qui….

Vi lascio un estratto del libro:

«Ciao, ragazze», dice con voce roca, consapevole che me lo sto mangiando con gli occhi. «Jen, tutto bene?», mi chiede poi lo stronzo. Faccio un colpo di tosse per schiarirmi la voce. «Sì, ciao! Tutto benissimo, grazie.» Se solo potessi metterti una maglietta andrebbe molto meglio, penso. «Sicura? Mi sembravi su un altro pianeta.»
«Io? No, no, ero semplicemente sovrapensiero.»
«Bene, ora resta lucida e tifa per la squadra migliore che ovviamente siamo noi», scherza. «Adesso vado che mi stanno aspettando; a dopo», ci saluta e mi da un leggero bacio proprio vicino alle labbra.

Vi lascio anche i due contatti della scrittrice per poterla seguire: