SOUL DI SEPHY FONTAINE

Ed ecco una nuova recensione di Anna Maria.

Titolo: Soul ( Soul Saga Vol. 1).

Autrice: Sephy Fontaine.

Genere: Dark Fantasy- Paranormal.

Pagine: 226.

Editore: Self Publishing, 16 gennaio 2021.

Formati disponibili: Kindle 1,79€

Kindle Unlimited 0,00€

cartaceo 12,00€.

Trama:

https://www.amazon.it/Soul-Saga-Vol-1-Sephy-Fontaine-ebook/dp/B08SHBBCPV/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=sephy+fontaine&qid=1612624222&sprefix=sephy+&sr=8-1

A Fort Sunders, nel Tennessee, la vita normale di Heavenly Nichols viene scossa dalla scoperta improvvisa di un segreto che riguarda Damian Kermit, il ragazzo che ha conosciuto in un giorno come tanti. In realtà, lui è un vampiro di trecento anni dal passato sanguinoso e tragico, e la ipnotizza per nutrirsi di lei. Ma dal momento in cui Damian ha assaggiato il sangue di Heavenly, in lui è cambiato qualcosa, perché lei è strettamente intrecciata al suo passato. In seguito a questa incredibile scoperta, Heavenly decide di stare con Damian, perché lui le ha salvato la vita, dimostrando di provare dei sentimenti per lei. Ma dall’inizio della loro storia, le ombre del passato di Damian sconvolgeranno la vita di Heavenly, e alcune circostanze la porteranno a qualcosa di inaspettato, qualcosa che cambierà la sua vita per sempre….

Giudizio:

” Ci troviamo in due mondi lontani anni luce, in due pianeti che non potevano ancora incontrarsi per le loro rilevanti diversità” In queste parole pronunciate da Heavenly Nichols, la protagonista femminile, nonché la voce narrante del romanzo, emerge chiaramente la dolorosa consapevolezza di come il sentimento che prova, per quanto intenso, forse non è capace di riportare dalle tenebre colui che ama: Damian Kermit! Cosa rende i loro mondi totalmente inconciliabili? Heavenly è una normale studentessa di ventunanni: testarda, selettiva nelle amicizie, poco amante dei social network, un’ anticonformista o come lei stessa si definisce “un’idealista incallita”, in quanto preferisce non uniformarsi alla massa bensì avere idee e comportamenti propri. “Il mio aspetto esteriore rispecchia perfettamente il mio modo di essere, anche se molti scambiano la mia timidezza per qualcos’altro”. I lunghi capelli castani e due bellissimi occhi verdi la rendono decisamente una ragazza che non passa inosservata, ma lei preferisce non ostentare la sua bellezza nascondendo le sue forme femminili dietro abiti pratici e non provocanti. Heavenly è dunque una ragazza come tante, con una famiglia standard e una quotidianità simile a quella dei suoi coetanei. Il suo mondo “ordinario” sta invece per capovolgersi quando, una sera, al parco, si imbatte casualmente in un misterioso ma affascinante ragazzo i cui occhi ambrati sembrano scavare nelle viscere della sua anima. “Quegli occhi ambrati mi imprigionarono, mi legarono come catene invisibili da cui non riuscivo a liberarmi”. Può uno sguardo esercitare un potere così ammaliante? Chi è davvero questo ragazzo? Damian Kermit non è un ragazzo come gli altri! È un vampiro, un Remoto, una bestia assetata di sangue che ha bisogno di cibarsi di umani per vivere ma soprattutto per assicurarsi l’immortalità. La sua famelica sete di sangue deve essere sempre soddisfatta! Per raggiungere il suo obiettivo, Damian , da ormai trecento anni, si avvale non solo della forza, ma anche dell’ipnosi per soggiogare le sue prede trasformandole in preziose sacche da cui attingere la propria linfa vitale. E la nostra Heavenly cosa rappresenta per Damian: l’ennesima vittima da manipolare e poi uccidere? Tra di loro vi è un legame forte e coinvolgente che sembra andare oltre le loro diversità, oltre il destino che li vuole divisi, ma legati da un passato che li vede in qualche modo uniti. Può l’amore essere capace di restituire l’anima a chi l’ha persa e liberarla dalla prigione in cui è intrappolata? Come possono convivere due anime con due differenti ed inconciliabili nature? Questi gli interrogativi e gli ostacoli che si frappongono dinanzi ai due protagonisti e come se non bastasse, a complicare la situazione ci pensano anche altri vampiri, i Mezzosangue, che hanno preso di mira la povera Heavenly così da colpire indirettamente lo stesso Damian. Tra combattimenti e continui inseguimenti Heavenly verrà posta dinanzi ad una scelta difficile che non prevede altre vie d’uscita. Sarà capace di fare la scelta giusta? Oppure il suo destino è già segnato? Questo è il secondo romanzo che leggo di questa autrice! Il primo è stato un urban fantasy dove tutto ruota intorno allo scontro tra Bene e Male, qui, pur restando nel genere fantasy, le atmosfere diventano più noir e il paranormale regna sovrano. Ciò che accomuna i due romanzi è lo stile narrativo semplice e dei personaggi ben descritti e accattivanti. La trama è articolata, però, in alcuni momenti, l’ho trovato ripetitiva e confusionaria. Una lettura che non mi ha coinvolto al 100%!

Stelle: 3⭐️⭐️⭐️

GUARDIANS THE SWORD OF BLOOD DI SEPHY FONTAINE.

Pronti per una nuova settimana? Iniziamo subito con una recensione di Anna Maria.

Titolo: Guardians – The Sword of Blood.

Autrice: Sephy Fontaine.

Genere: Urban Fantasy.

Pagine: 270.

Editore:Self Publishing, 22 settembre 2020. Formati disponibili: Kindle 1,50€

Kindle Unlimited 0,00€

cartaceo 12,48€.

Trama:

https://www.amazon.it/Guardians-Sword-Blood-Sephy-Fontaine-ebook/dp/B08JM747H3/ref=mp_s_a_1_3?dchild=1&keywords=sephy+fontaine&qid=1612014172&sprefix=sephy+&sr=8-3

Da quando Paige Somerlen ha compiuto ventunanni è successo qualcosa di particolare dentro di lei: ha delle premonizioni che le mostrano gli eventi imminenti che riguardano la sua vita. Presto una persona a lei vicina perderà la vita in modo tragico. Paige, mettendosi sulle tracce della vittima, si reca sulla spiaggia dove si imbatte in un essere mostruoso. Quella sera, la ragazza scopre di possedere il dono della magia , e al secondo attacco di un demone intervengono i Guardiani. Nathan Tyrelle, il capo dei Guardiani, rivela a Paige di essere diventata una strega il giorno del suo ventunesimo compleanno, e da allora inizia una nuova esistenza per lei nel mondo di Etnos. Tra lezioni di magia e nuove conoscenze, Paige scoprirà di non essere soltanto una strega, e che una minaccia già sconfitta in passato vuole tornare in vita per distruggere Etnos e i Guardiani.

Giudizio:

“Guardians- The Sword of Blood” di Sephy Fontaine è un urban fantasy dalla narrazione fluida e coinvolgente che io consiglierei soprattutto a chi si approccia per la prima volta a questo genere. La scrittrice ha un modus scrivendi semplice, a tratti acerbo, ma comunque interessante. L’eterna lotta tra il Bene e il Male è il tema centrale intorno a cui ruota l’intera trama. La scrittrice ha inizialmente fornito al lettore una precisa descrizione su come e quando queste due forze contrapposte si sono generate e su come a causa del loro diffondersi anche tra i comuni mortali sia sorta la necessità di avere chi, dotato di poteri magici, combattesse tali esseri demoniaci: i Guardiani! In un mondo parallelo, chiamato Etnos, un tempo passavano tutte le anime sia buone sia malvagie ed è qui il luogo dove tutto ha avuto inizio: a seguito di un terremoto, due distinte sorgenti, l’una di sangue e l’altra limpida e cristallina, hanno poi generato lo spietato demone Azhers e la coraggiosa strega Alasdair. Dallo scontro tra l’essenza del Bene quella del Male sono nate, a loro volta, i Guardiani e i Demoni. Nathan Tyrelle è un giovane diventato capo dei Guardiani grazie alla sua innata propensione al combattimento e destinato a diventare il futuro Esecutore prendendo il posto di sua madre. Nonostante sia un guerriero, resta comunque un ragazzo con dei sentimenti che, se vengono traditi, lasciano cicatrici profonde difficili da rimarginare, anche per un capo di Guardiani. A seguito di una delusione amorosa Nathan ha eretto intorno a sé una corazza inscalfibile preferendo mostrare il suo lato arrogante e sicuro di sé e nascondendo invece quello più sensibile così da non permettere più a nessuno di ferirlo. “Zero affetto e zero emozioni, solo divertimento”. Ecco in cosa si è trasformato il giovane Guardiano: un collezionista seriale di conquiste femminili, ma tutte senza importanza! Nathan non ha però permesso al dolore di renderlo vulnerabile: egli continua ad essere un coraggioso guerriero di tutti quei demoni che si cibano sulla terra non solo di persone comuni, ma soprattutto dei Potenziali futuri guardiani. In un giorno come tanti, sulla Terra, la vita della ventunenne Paige Somerlen viene improvvisamente stravolta facendola catapultare in una realtà a lei estranea e costringendola a dire addio alla sua vita passata che non sarebbe più stata normale. Paige, la ragazza coi capelli rosso fuoco e con gli occhi di un particolare colore grigio, sembra all’apparenza schiva, riservata e persino goffa, ma in realtà ha dentro di sé poteri magici, quale quello delle premonizioni, che deve imparare a conoscere e gestire. E chi meglio del bel tenebroso Nathan Tyrelle per addestrare una nuova strega? Quella ragazza goffa ma intrigante, inizia, senza rendersene conto, a creare pian piano delle crepe nella corazza del prode guardiano, ma Nathan sarà disposto a darle accesso al suo cuore? E poi cosa nasconde davvero dietro i suoi straordinari poteri l’inconsapevole Paige? La ventunenne Paige Somerlen, catapultata nel mondo di Etnos tra Guardiani e streghe che le insegnano le diverse arti magiche, quali la Lievitazione, la Telecinesi, la Guarigione e così via e orribili demoni che sembrano intenzionati ad eliminarla con ogni mezzo, la vedremo pian piano trasformarsi da impacciata e insicura in una strega consapevole di custodire in sé la Chiave per sconfiggere, come in passato, il Male. Riuscirà Paige, assieme a Nathan, a sconfiggerlo? Sarà davvero posta la parola fine a questa lotta perenne? Combattimenti, magie, rivelazioni, tradimenti e sentimenti sono gli elementi ben dosati dalla scrittrice che rendono la sua storia tale da tenere sempre desta l’attenzione del lettore!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️