MATT: L’AMORE IN TUTTE LE SUE FORME DI PENELOPE WHITE

Ciao a tutti, vi sono mancata?

In questo periodo, sto cercando di riprendermi nelle letture e sto cercando di portarmi avanti, per non abbandonarvi neanche un giorno, anche se ogni tanto non ci riesco… ma prometto che cercheremo di procurarvi almeno un consiglio al giorno su libri da leggere e non leggere.

Oggi, ci ritroviamo con il terzo libro di Penelope White, il libro che parla di Matt e della sua storia. Siete pronti a scoprirlo con me?

Titolo: Matt: L’amore in tutte le sue forme

Autore: Penelope White

Pagine: 398

Data Pubblicazione: 14 febbraio 2019

Prezzo kindle: 2,99 €

Gratis come Kindle Unlimited

Prezzo copertina flessibile: 13,31 €

Trama:


https://www.amazon.it/Matt-Lamore-tutte-sue-forme-ebook/dp/B07NJL9GPV/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=penelope+white&qid=1554481294&s=gateway&sr=8-2

Quell’ammasso di carne e sangue che, incontrollato, batte continuamente al centro del nostro petto?
Ecco, è proprio per colpa sua che mi alzo al mattino accompagnato dalla sensazione di non riuscire bene a respirare; perché tutte le persone che ho amato, a cui ho davvero voluto bene, sinora, ne hanno preso una piccola parte, portandola via con loro per sempre. Non mi sono mai risparmiato, il mio amore è sempre stato puro, limpido e vero, per chiunque io lo abbia mai provato, e ne sono consapevole.
Non mi è mai piaciuto prendere in giro gli altri e tanto meno me stesso: ho sempre saputo di donarmi anima e cuore al prossimo; di mettere, sempre e comunque, la sua felicità prima di tutto, anche prima di me stesso. Quando poi ho incontrato lei, April, il mio angelo rosso, è stato talmente facile e bello, da risultare devastante per la mia povera anima e soprattutto per il mio cuore, che ne è praticamente uscito distrutto.
Ma è con lui che è cambiato tutto. È con Andrea che, per la prima volta, ho davvero avuto paura di aprire il mio cuore, di lasciarmi andare, di vivere appieno ciò che l’amore aveva da offrirmi. Non ce l’ho fatta, non sono riuscito a lasciarlo entrare; e ora è così maledettamente difficile ammettere con me stesso che, la mia anima, proprio per aver incontrato la metà mancante di me, vistasi riflessa, si è spaventata, ed è fuggita via, negando a entrambi un qualcosa di così perfettamente giusto, da fare quasi male!

Parliamo del libro…

Matt è un giovane ragazzo, timido, positivo e sempre allegro.

Nella sua vita si è sempre occupato degli altri a partire dalla sorella Carola, che dopo la morte dei genitori lui ha fatto di tutto per aiutarla, ad April anche se sapeva che per lei non era vero amore.

Quando rivedrà Andrea, un suo amico di infanzia gli porterà a galla vecchie emozioni, sentimenti che lui stesso ha paura.

Ma vorrà lasciarsi andare oppure no?

Cosa ne penso?

E’ un libro collegato alle due storie precedenti, si consiglia di leggerlo solo dopo aver letto le prime due, ma comunque si può leggere benissimo da solo, perchè per metà storia vediamo quello raccontato prima, ma dalla versione di Matt, quindi meno dettagliata.

Difatti di questo me ne sono pentita ad averlo letto subito, perchè avendo appena finito la storia di April e Jay, non me lo sono gustato come avrei dovuto.

Una storia comunque bella, sopratutto perchè finalmente Matt conosce il suo vero sè stesso e si lascia andare alla passione e all’amore.

E’ bello incontrare April e Jay, anche se non è lo stesso come viverli in prima persona, ma vedere questa amicizia tra loro e Matt è una cosa meravigliosa, come vedere il grande papà che è diventato.

Libro scritto bene, scorrevole e non si può far altro che amare.

Stelle: 5 stelle.

COME UNA FOGLIA D’INVERNO DI PENELOPE WHITE

Titolo: Come una foglia d’inverno

Autore: Penelope White

Pagine: 510

Data pubblicazione: 11 luglio 2018

Prezzo ebook: 2,99 €

Gratis con Kindle Unlimited

Prezzo copertina flessibile: 13,52 €

Trama:


https://www.amazon.it/Come-foglia-dinverno-Penelope-White-ebook/dp/B07FK7F7KJ/ref=sr_1_3?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=penelope+white&qid=1554218028&s=gateway&sr=8-3

Salve a tutti, mi chiamo April e questa è la mia storia, la mia vita.
Ho ventisette anni, vivo a Roma e faccio la escort di professione da quasi 10 anni. Sono una persona molto determinata, che sa ciò che vuole e non si lascia abbattere dagli ostacoli della vita.
Ma non sono sempre stata questa April; prima di abbandonare Lariano e il bellissimo casale di campagna in cui sono nata, vi abitavo felicemente con mio padre e passavo la maggior parte del mio tempo con lui, tra i vigneti e le cantine che adorava; quando, poi, nove anni fa, se ne è andato, lasciandomi sola con tanta tristezza e un vuoto nel cuore, difficile da riempire ancora oggi, sono stata costretta a voltare le spalle alla mia vecchia vita e stravolgerla completamente. Così, da quel giorno, molto è cambiato, io sono cambiata, non sono e non voglio più essere la persona fragile che ero una volta; mi sono trasferita a Roma, dove conduco la mia vita nel migliore dei modi, i soldi che guadagno non sono pochi e mi permettono di vivere bene, in una casa mia, senza aver bisogno di niente e di nessuno.
La mia vita è sempre stata un perfetto equilibrio, sono una perfezionista, mi piace seguire degli schemi, organizzare e tenere sotto controllo tutto ciò che mi circonda. O per lo meno è stato così sino a quando quegli occhi, si sono posati su di me per la prima volta, oltrepassandomi l’anima; ora non sono più sicura di potercela fare senza cadere a terra, senza lasciarmi andare a quel sentimento umano così bello e distruttivo allo stesso tempo, quel sentimento naturale che ti squarcia in due, rendendoti felice e contemporaneamente dipendente da qualcuno che, da quel momento in poi, deciderà l’esito del tuo umore per tutto il resto della tua vita. Io ho davvero tentato di rimanere attaccata alle mie abitudini, alla mia vita perfetta e rassicurante ma quell’uomo mi ha praticamente strappata da quell’albero di sicurezza a cui mi ero aggrappata, per farmi sprofondare nel suo sguardo, freddo e profondo.
Ora non so se riuscirò a tornare la donna di prima, non dopo che lui mi ha toccata per la prima volta.

Parliamo del libro…

Cosa ti porta a diventare una escort? Si son soldi facile, ma soprattutto per una ragazza di soli 18 anni che si ritrova tutto d’un tratto da sola a mantenersi e non sapere come fare.

Ed è proprio questa la situazione di April, che ormai da quasi dieci anni fa l’escort, adesso per lei è un lavoro come un’altro, alla fine non fa nulla di male, e si guadagna anche bene.

Ma qualcuno ha richiesto di lei per un intero week end, e verrà anche pagata bene; peccato che la persona che ha chiesto di lei, Brad, è un bellissimo uomo ma da un carattere odioso. Lei nonostante il suo lavoro non è mai stata trattata così, tutti i suoi clienti le hanno per prima cosa portato rispetto, mentre con quest’uomo è tutta una violenza fisica e morale.

Brad gira sempre con il suo bodyguard, Jay, che April nota subito, ma non riesce a inquadrarlo, un momento prima è carino e gentile con lei, il momento dopo è tutto un litigare, inoltre non sopporta proprio che sia il cagnolino di quell’essere.

Ma dopo diversi sguardi, un bacio, riescono a passare mezz’ora di passione prima che lui ritorni a New York, ma quella poca manciata di minuti è bastata per farlo entrare dentro il suo cuore.

April per la prima volta dopo la morte del padre, si lascerà andare alla sofferenza, fino a decidere di riprendere in mano la sua vita.

Ad aiutarla a farle tornare il buon umore, c’è anche lo zampino del barista Matt, dove lei tutte le mattine fa colazione, che piano piano con il suo carattere dolce, timido sta entrando nella vita di April per farla sorridere, e farla sciogliere.

Ma quando Jay rientrerà nella sua vita, glie la sconvolgerà, le abbatterà giù tutti i muri che aveva tirato su per l’ennesima volta, facendole vedere che nella vita c’è molto di più.

Ma quando lei si inizierà a fidare ciecamente, le verrà distrutto tutto il suo mondo per la seconda volta nella sua vita.

Cosa ne penso?

Una storia toccante, a prescindere da tutti i pregiudizi che la gente può avere per il lavoro di April, ma mi metto nei suoi panni. Io ragazza di 18 anni da sola, senza nessuno al mondo, cosa posso fare? Non sempre è semplice trovare un lavoro che ti dia una stabilità economica, e anche se è la via più semplice, è forse quella al momento che mi possa davvero aiutare ad andare avanti con la vita, ad andare avanti da sola, quando nessuno me lo ha insegnato.

Se mettiamo poi che lei non ha mai avuto una madre che le ha fatto da madre, magari questo non sarebbe accaduto.

Quindi il mio giudizio finale, è che non sono riuscita a giudicarla per le scelte fatte, perchè io non potrei davvero sapere cosa farei se il mondo crollasse da un momento all’altro.

Nonostante tutto è riuscita a tenersi a galla, ad andare avanti, non ne va fiera del lavoro che fa, e si vede, ed è una ragazza comunque ancora con i piedi per terra.

April, al di fuori può sembrare forte ma realmente è una ragazza distrutta dal dolore della perdita dell’unica persona che abbia mai avuto, e abbia mai amato.

Poi incontra Jay, posso definirlo un colpo di fulmine? Be forse sì, non è una situazione facile per nessuno dei due, vi ricordo.

Jay, non riuscivo bene a inquadrarlo all’inizio, non lo capivo, ma poi sono rimasta a bocca aperta davvero alla scoperta di quello che nascondeva, o almeno la piccola parte che ci ha rivelato.

Il libro è scritto davvero bene, forse un pò lungo, ma la scrittrice ha cercato in tutti i modi, di raccontare più dettagli possibili senza rivelare tutto subito, e sopratutto senza stancare.

E’ una storia coinvolgente, soprattutto sul finale, devo ammettere che lì proprio saltellavo sul posto per sapere come continuava. E per mia fortuna c’è già il seguito altrimenti sarei impazzita…

Ci aggiorniamo molto presto per parlare del seguito.

Stelle: 5 stelle.