LA RAGAZZA DEL SOLE DI LUCINDA RILEY

Pronti per una nuova avventura?

Ecco Anna Maria Bisceglie che ce ne parlerà…

Titolo: La ragazza del sole ( Le sette sorelle-vol.6). Autrice: Lucinda Riley.

Genere: Narrativa straniera.

Pagine: 912.

Edito: Giunti Editore,3 gennaio 2020.

Formati disponibili: Kindle: 11,99€

cartaceo copertina flessibile 16,83€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B07YNVZ22N/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1579818837&sr=8-1

Electra D’ Apliese è una delle modelle più famose: bellissima, ricca e desiderata. Ma dietro l’immagine glamour e la fastidiosa attenzione dei paparazzi si cela una donna fragile, che fatica a reggere lo stress e le pressioni di un mondo in cui contano solo le apparenze. Electra è la più giovane delle sorelle e mentre tutte le altre sembrano aver superato la morte del padre e aver trovato la felicità, lei si sente persa e sola. L’unico modo per andare avanti è anestetizzare il dolore, rifugiandosi in alcool e droghe, specialmente da quando è stata mollata dal suo fidanzato. Ma c’è qualcuno che sta cercando di entrare a far parte della sua vita e tenta di contattarla in tutti i modi; si tratta di Stella, noto avvocato impegnata nella difesa dei diritti umani, che dice di essere sua nonna…Grazie ai suoi racconti, Electra scoprirà la storia travagliata della sua famiglia e l’importanza di lottare per coloro che ami. Il sesto capitolo della saga delle Sette Sorelle vi porterà dai grattacieli di New York alle magnifiche pianure del Kenya degli anni 40.

Giudizio:

Dopo la morte di Pa’ Salt , ognuna delle sorelle D’ Apliese è riuscita a risalire alle proprie origini e sembra aver trovato il lasciapassare per la propria felicità. L’unica che ancora continua a lottare coi suoi demoni interni è Electra: ” In teoria ho tutto ciò che si potrebbe desiderare.Ma allora perché mi sembra di non avere niente?” Vista dall’esterno la sua vita potrebbe davvero apparire perfetta: Electra è una delle modelle più famose e pagate al mondo, ha la possibilità, grazie al suo lavoro, di viaggiare e di soddisfare ogni suo capriccio ma….dopo i suoi servizi fotografici, i suoi viaggi intorno al mondo e le feste mondane, quando rientra nel suo lussuoso appartamento di New York, è sola, si sente profondamente SOLA! Electra pare come una magnifica pantera nera, imprigionata nella sua gabbia dorata e lacerata dalla sua rabbia contro tutto e tutti. Da piccola, l’unico modo per esternare la sua rabbia era quello dei capricci e pianti isterici che le valsero l’appellativo, da parte delle sue sorelle Maya e Ally, di Tricky perché rendeva l’aria elettrica, proprio come il suo nome. Ora per soffocare la sua rabbia preferisce rifugiarsi nella cocaina e nella vodka. Sono questi i due anestetici che le sono serviti per far finta di superare l’improvvisa scomparsa di Pa’ Salt e la rottura col suo fidanzato Mitch. Electra ha paura di affrontare il suo passato infatti, a differenza delle sue sorelle, lei è l’unica che non ha ancora aperto la lettera che Pa’ Salt ha lasciato ad ognuno di loro e contenente gli indizi per risalire alle loro origini. Ma quando, per uno strano scherzo del destino, quella lettera, creduta persa, le ricompare tra le mani, Electra non può fare altro che leggerla e scoprire, tra quelle righe, non solo l’immenso amore di Pa’, ma anche l’esistenza di una nonna biologica: Stella Jackson, la stessa donna che aveva provato a mettersi in contatto con lei e che lei aveva bruscamente cacciato. L’incontro con sua nonna, un famoso avvocato che si batte per la difesa dei diritti umani, e il racconto delle sue origini saranno finalmente la molla per la nostra protagonista per riprendere le redini della sua vita, affrontare i suoi demoni e provare a cambiare DAVVERO! Ed ecco che dai grattacieli di New York verremo catapultati nelle immense e selvagge savane del Kenya ed in un continuo viaggiare tra presente e passato , seguiremo in parallelo la storia delle donne temerarie e coraggiose facenti parte della sua famiglia e il faticoso e sorprendente percorso di trasformazione interiore della nostra protagonista. È come se il presente avesse chiesto aiuto al passato. È come se nel passato delle sue origini sia custodita la chiave della sua rinascita! In fondo…”La storia delle nostre origini è il tappeto su cui poggiano i piedi e che ci permette di volare.” La coraggiosa Cecily, la battagliera Stella e la fragile Rosa diventeranno dunque i preziosi tasselli che mancavano ad Electra per ricostruire il puzzle della sua vita. “La vita può essere capita solo all’indietro, ma va vissuta in avanti.” Queste parole incise sulla sua pietra armillare racchiudono in modo profetico l’esperienza vissuta da Electra e la sua conseguente metamorfosi. Lucinda Riley ha creato un vero capolavoro! È riuscita a descrivere perfettamente le mille sfumature dell’universo femminile perché in questo, come in ogni suo romanzo, le donne con il loro coraggio e la loro forza sono le uniche e indiscusse protagonista! Electra è decisamente la sorella più controversa, ma anche quella inizialmente più fragile. Interagire con lei non sarà affatto facile e, non so a voi, ma io ho cominciato ad amarla strada facendo, quando ha smesso i panni della modella viziata e si è mostrata, a testa alta, con tutte le sue paure, i suoi errori e la sua voglia di cambiare.

Lucinda Riley ha anche affrontato argomenti attuali e scottanti come la discriminazione razziale, la dipendenza da alcool e droghe ma, sempre con la sensibilità e la delicatezza che le sono congeniali. Stupende le descrizioni dei paesaggi africani e delle consuetudini tribali. Sono 900 pagine colme di emozioni intense e coinvolgenti. Dopo aver letto la storia dell’ultima delle sei sorelle ora attendo con ansia l’ultimo capitolo della saga, quello dedicato alla settima sorella: Merope! Io qualche congettura sulla sua identità me la sono fatta ora attendo di scoprire, spero presto, se le mie ipotesi saranno o meno confermate. In attesa di fare la conoscenza della settima sorella posso solo lasciarvi alla meravigliosa conoscenza di Electra e della sua incredibile trasformazione!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

LA STANZA DELLE FARFALLE DI LUCINDA RILEY

Anna Maria Bisceglie, si è ritagliata dopo giorni intensi un po’ di tempo per leggere questo libro che aspettava da tempo…

Titolo: La stanza delle farfalle.

Autrice: Lucinda Riley.

Genere: Narrativa straniera.

Pagine: 608.

Edito: Giunti, 11 giugno 2019.

Formati disponibili: Kindle 10,99€

cartaceo copertina flessibile 15,21€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B07RM3P2D3/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1568832613&sr=8-1

Personaggi indimenticabili e sconvolgenti verità in questo nuovo incantevole romanzo dall’autrice bestseller Lucinda Riley. Alla soglia dei 70 anni, Posy vive ancora a Admiral House, la casa dove ha trascorso la sua infanzia a caccia di splendide farfalle e dove ha cresciuto i suoi figli, Sam e Nick. Ma di anno in anno la splendida villa di campagna è sempre più fatiscente e ha bisogno di una consistente ristrutturazione che Posy, con il suo impiego part-time nella galleria d’arte , non può permettersi. Forse , per quanto sia doloroso abbandonare un luogo così pieno di ricordi, è arrivato il momento di prendere una difficile decisione. Coraggiosa e determinata, abituata a cavarsela da sola ma premurosa e sempre presente nella vita dei suoi familiari, Posy si convince a vendere la casa.

Ma è proprio allora che il passato torna inaspettatamente a bussare alla sua porta: Freddie, il suo grande amore, l’uomo che avrebbe dovuto sposare cinquant’anni prima e che era scomparso senza dare spiegazioni, è tornato e vorrebbe far di nuovo parte della sua vita. Come se ciò non bastasse, Sam, con le sue dubbie capacità imprenditoriali, si mette in testa di rilevare Admiral House e Nick , dopo tanti anni in Australia, torna a vivere in Inghilterra. Esistono segreti terribili , il cui potere non svanisce nel tempo e solo il vero amore può perdonare. Posy ancora non sa che sono custoditi molto, troppo vicino a lei.

Giudizio:

Il passato rappresenta il nostro ieri ma anche il nostro oggi perché, solo rammentando da dove proveniamo o ciò che siamo stati, possiamo prendere coscienza di ciò che siamo. Per Posy , la protagonista di questo romanzo, il passato è Admiral House , la casa di famiglia lasciatale in eredità dai suoi genitori e che custodisce tutti i ricordi di una vita. Ricordi che , a distanza di tempo, si affacciano “limpidi” nella mente di Posy, ora quasi settantenne. La sua infanzia felice, i momenti spensierati e gli insegnamenti preziosi di suo padre, e quella stanza, lì, sulla Torre, dove sono custodite le farfalle. Il tempo, come fa sbiadire i ricordi, è ancora più inclemente con le cose. Admiral House, invecchiata come la sua proprietaria, ha bisogno di nuova vita! È diventata una residenza troppo onerosa per Posy, ormai la sola a gestirla. È forse giunto il momento di dirle addio? Posy sarà in grado di prendere una tale decisione? Il Destino ha deciso che anche per lei, come per Admiral House, è giunto il momento di voltare pagina, solo che non è facile perché il passato torna prepotentemente a bussare al suo cuore. Un vecchio amore che riappare, un amore che le ha infranto il cuore e che, anche dopo tanti anni, continua ad essere custode di segreti inconfessabili. Due figli, Sam e Nick, che non riescono a trovare un punto d’incontro e che stanno cercando di trovare la loro strada: Sam la tranquillità economica e Nick quella sentimentale. Il Passato non è però sempre custode solo di ricordi felici, a volte, conserva segreti dolorosi che, prima o poi, vengono a galla. E Posy sarà investita in pieno da tante verità che le sono state taciute, che hanno influenzato, senza saperlo, il corso della sua vita e che apporteranno cambiamenti nel suo futuro. Come reagirà Posy? Metterà se stessa prima dei suoi figli, prima di Admiral House? Penserà al suo cuore? Non posso e non voglio dirvi altro. Correrei il rischio di spoilerare troppo! In merito a questo romanzo che ho tanto atteso, posso dire che, quando ho trovato il tempo per leggerlo, avevo tante aspettative perché io adoro Lucinda Riley e il suo modo di scrivere. Sono una sua fedele lettrice! In La stanza delle farfalle ho ritrovato il suo modus scrivendi: l’alternarsi tra presente e passato, le descrizioni ambientali perfette e suggestive, i personaggi ben definiti. Insomma nulla da eccepire! Rispetto ad altri romanzi che ho letto però, questo, per quanto sia ben scritto e per quanto sia coinvolgente, gli manca quel “quid” che , a mio avviso, rende i romanzi della Riley “unici”. Il mio giudizio resta comunque positivo grazie soprattutto al carisma della sua protagonista:Posy , da cui ho imparato che: “Non esiste la famiglia perfetta!” Ma, tra le pareti di una casa, vive spesso, una famiglia”complicata” , una famiglia con le sue gioie, i suoi dolori e i suoi problemi. La famiglia, a differenza degli amici e di un amore, non si può scegliere perciò, va amata nonostante le sue ombre! Un insegnamento prezioso e saggio!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

LA RAGAZZA DELLA LUNA DI LUCINDA RILEY

Buongiorno a tutti,

eccoci di nuovo con la nostra amica Anna Maria Bisceglie e una sua nuova recensione.

Oggi ci parlerà di un libro di narrativa, rimanete con noi!!!

Titolo:La ragazza della luna.

Scrittrice:Lucinda Riley.

Genere:narrativa straniera.

Pagine:720.

Edito:Giunti,2 gennaio 2019

Prezzo Kindle: 9,99 €

Prezzo copertina flessibile: 14,36 €

Trama:


https://www.amazon.it/ragazza-della-luna-sette-sorelle/dp/8809843495/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=QEVSYG0GBYXL&keywords=la+ragazza+della+luna&qid=1554663267&s=gateway&sprefix=la+ragazza+della+%2Caps%2C156&sr=8-1

Dai paesaggi incontaminati della Scozia allo splendore assolato della Spagna,”La ragazza della luna”è il nuovo magico episodio della saga delle 7sorelle. Sono trascorsi ormai 7mesi dalla morte di Pa’ Salt ,e Tiggy,la quinta delle sorelle D’Apliese ,accetta un lavoro nella riserva naturale di Kinnaird .In questo luogo selvaggio e completamente isolato delle Highlands scozzesi si dovrà occupare di una razza felina a rischio di estinzione per conto di Charlie ,l’affascinante proprietario della tenuta.Qui Tiggy incontra Cal,il guardacaccia e coinquilino ,che presto diventerà un caro amico; Zara,la figlia adolescente e un po’ ribelle di Charlie e Zed Esru ,un corteggiatore insistente ,nonché ex fidanzato di una delle sue sorelle

.Ma soprattutto incontra Chilly,un vecchio gitano che sembra conoscere molti dettagli del suo passato e di quello di sua nonna,la famosa ballerina di flamenco:Lucia Amaya Albaycin.Una strana coincidenza ,ma Tiggy ha sempre avuto un intuito particolare,una connessione profonda con la natura.Questo incontro non è casuale,è parte del destino e,quando sarà pronta,non dovrà far altro che seguire le indicazioni di Pa’Salt e bussare a una porticina azzurra nel Cortijo del Aire ,a Granada.

Giudizio:

La ragazza della luna di Lucinda Riley è il quinto volume della saga “Le sette sorelle” ,dedicato ad una di esse:Tiggy ,quella da sempre considerata anche dalle altre “la sorella spirituale”per via della sua sensibilità,per il suo dono particolare che,in questo romanzo,scoprirà avere origini lontane,legate alla sua famiglia gitana. Tiggy ,una ragazza innamorata della natura e degli animali,accetta un lavoro da sogno ,in una riserva naturalistica,quella di Kinnaird dove il proprietario,l’affascinante cardiologo Charlie vuole ripopolare la fauna in via di estinzione e vuole avvalersi della competenza e passione della ragazza per raggiungere il suo scopo. Sin dal loro primo incontro,Tiggy non è indifferente al fascino del suo datore di lavoro ma,mantiene le distanze ricordando a se stessa che si tratta pur sempre di un uomo sposato e con una figlia adolescente Zara la quale ,risentendo del rapporto infelice tra i suoi genitori,instaura con Tiggy un rapporto di complicità e confidenza.

Il soggiorno a Kinnaird sembra essere voluto dal destino perché proprio lì,la protagonista avrà modo di conoscere Chilly ,un vecchio gitano,il quale,pur non essendosi mai visti prima,sembra invece conoscerla da sempre,sembra essere al corrente di molti particolari che in modo sorprendente coincidono con quelli indicati da suo padre adottivo nella lettera che questi ha lasciato sia a lei sia a le sue sorelle e che avrebbe permesso loro di risalire alle loro origini.Tiggy,in cuor suo,ha sempre saputo di avere dentro di sé un dono che le cobsentiva di essere in sintonia con la natura,con gli animali e le parole di Chilly sul suo passato,saranno la molla giusta per spingerla a seguire le tracce del suo passato,tracce che la conduranno fino in Spagna,a Sacromonte.Qui scoprirà le sue origini gitane ,la storia della sua famiglia,in particolare di sua nonna,la famosa ballerina di flamenco Lucia Almaya Albaycin.Qui scoprirà la vera natura del suo “duende” ,quel dono appartenente alle donne più carismatiche della sua famiglia.La scoperta del suo passato attraverso i racconti di chi sembrava essere ancora lì,in attesa,finalmente del suo arrivo,come una sorta di evento scritto nelle stelle consentirà a Tiggy anche di fare chiarezza in sé stessa nel suo cuore ,nel suo futuro.Deciderà pertanto di ritornare in Scozia dove aveva lasciato qualcosa in sospeso o meglio un qualcuno che,nonostante i suoi tentativi di allontanarsi,gli ha inevitabilmente rubato il cuore.Ancora una volta Lucinda Riley riesce,col suo modus scrivendi e grazie all’alternarsi tra passato e presente,ad accompagnare il lettore in epoche lontane,a fargli conoscere culture ,tradizioni e credenze nuova,come,in questo romanzo,sono quelle gitane.Ancora una volta ,Lucinda Riley non tradisce le aspettative del lettore e regala,in ogni sua pagina,emozioni uniche,come solo lei è capace di fare.

Stelle: 5 stelle.