SARAI LA MIA LADY DI LINDA KENT

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Sarai la mia Lady ( Three Willows vol.4).
Autrice: Linda Kent.
Genere: Romanzo storico.
Pagine: 322.
Editore: Self Publishing, 19 maggio 2022.
Formati disponibili:Kindle 3,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 11,99€.
Trama:

https://www.amazon.it/Sarai-lady-Three-Willows-Vol-ebook/dp/B09ZF76D6C/ref=mp_s_a_1_1?crid=3S0QZHIGX50DV&keywords=linda+kent&qid=1653837908&sprefix=linda+ke%2Caps%2C115&sr=8-1

Sarai la mia Lady _ Il quarto e ultimo romanzo della serie Three Willows Autoconclusivo
“Non ne era innamorato. Non poteva essere amore ciò che provava. Non doveva essere amore. Eppure Brian la desiderava o piuttosto aveva bisogno di lei. Un bisogno disperato, che faceva male”. Lord Brian Gascoyne, conte di Greenville, è giovane, ricco e affascinante. La sua famiglia lo adora, le donne gli cadono ai piedi: audace , sportivo, impegnato socialmente, conduce una vita brillante nella tenuta di Three Willows, finché giunge anche per lui il momento di sposarsi. Controvoglia, non gli resta che prendere in considerazione un matrimonio d’interesse con una lady che non si aspetti da lui l’unica cosa che è sicuro di non poterle dare: il suo amore. Christine Elliott sa bene di non dover pensare a Brian. Non è nobile, né ricca, ed è quasi certa che lui la sopporti a malapena. Inoltre, il conte sta per annunciare il suo fidanzamento con l’Onorevole Miss Morrison, dunque è decisa a toglierselo dalla mente. In fondo, è sempre stata una ragazza molto ragionevole. Peccato che il suo cuore non intenda proprio ascoltare ragioni… Sarai la mia Lady è il quarto romanzo di Three Willows, l’affascinante serie romance ambientato in Gran Bretagna e negli Stati Uniti d’America, durante la famosa Gilded Age , l’età dorata degli ultimi decenni dell’Ottocento. Nella splendida tenuta che dà il nome alla serie , passione e avventura segneranno il destino dei protagonisti: il conte di Greenville, le sue sorelle, i suoi amici e l’incomparabile staff di Three Willows. Il primo, il secondo e il terzo romanzo della serie: Una perfetta Lady inglese, Una Lady come nessun’altra , Non ancora una Lady sono disponibili in esclusiva in Amazon. In ebook, cartaceo e Kindle Unlimited.

Giudizio:

Sarai la mia Lady è il quarto volume con il quale, ahimè, cala il sipario su una serie regency che ho amato tanto, grazie alla penna impeccabile e mai scontata di Linda Kent. La tenuta di Three Willows e il numeroso clan Gascoyne saranno ancora gli assoluti protagonisti e non dei semplici spettatori, ma anzi astuti tessitori di una trappola che vede due sole prede : Lord Brian, conte di Greenville, e Miss Christine Elliott, una sua lontana parente, ma divenuta da circa tre anni una dolorosa spina nel fianco. Avversione, frustrazione, ammirazione e attrazione sono questi i sentimenti contrastanti che si agitano nella mente di Brian , tutte le volte che gli capita di essere vicino a Christine, la quale da ormai tre anni è divenuta la fedele accompagnatrice di sua nonna, Lady Augusta o per molti la famigerata Lady di ferro. Di sicuro la ragazza dimostrava un gran spirito di sopportazione nel tollerare i modi di fare, a volte dispotici, di sua nonna. Eppure a lui quasi infastidiva il suo essere fin troppo accondiscendente o il suo non lamentarsi mai, ma doveva ammettere a se stesso che i continui battibecchi con Christine hanno da sempre la inspiegabile capacità di farlo andare a dormire con la mente libera dalla sua costante irrequietezza ed sono capaci di fare tornare i sogni ad essere solo sogni e non più incubi. Inoltre la ragazza, diversamente dalle sue coetanee, per quanto bella e dotata di una sensualità,tutta sua, non è il tipo di ricorrere ad artifici o belletti per accrescere le sue doti naturali. Attrazione! Ecco, questo è l’unico nome che Lord Brian riesce a dare a ciò che quella ragazza scozzese è capace di risvegliare in lui , ma lei non poteva essere niente per lui: non era ricca, non era nobile e soprattutto era sua cugina! Dopo gli anni scapestrati di Oxford e dopo aver assuntosi con zelo le responsabilità derivanti dal suo status, è giunto anche per lui il momento di formare famiglia e di scegliere la sposa perfetta per stare al suo fianco. Adelaide, l’Onorevole Adelaide Morrison, pare avere molte delle qualità che lui sperava di trovare nella sua futura sposa: un bell’aspetto, una buona linea di sangue e una dote che si mormorava essere cospicua. A lei, la prescelta, avrebbe promesso assoluta fedeltà, ma avrebbe preteso altrettanto, perché per Brian l’idea di un tradimento è intollerabile. Il nostro conte di Greenville è convinto di non essere destinato all’amore e non lo cerca affatto, per ora si era trastullato con prudenza con diverse dame , ma non aveva intenzione di finire in una trappola matrimoniale ordita alle sue spalle: doveva essere lui soltanto a scegliere la sua sposa! E Adelaide Morrison pare sulla carta perfetta, anche se non gli suscita lo stesso marasma di sentimenti che prova per quel folletto scozzese dagli occhi verdi! Quale sortilegio gli ha mai fatto? Se Brian tenta di prendere le giuste contromisure a quanto sente, analoghi sentimenti paiono tormentare Christine la quale, dal primo loro incontro, è stata colpita dal luccichio del suo sguardo, capace di turbarla, dal suo aspetto fisico che gli ricordava un semidio e in particolare l’Achille dell’ Iliade e persino il suo carattere, un intrigante combinazione di virtù e difetti.

Christine ha capito subito quale nome dare al suo sentimento verso Brian: amore , un sentimento, però, inopportuno, sbagliato e impossibile, visto che suo cugino è in procinto di chiedere la mano della signorina Morrison! Quante cose sono però cambiate nella sua vita negli ultimi tre anni, da quando dopo aver lasciato le sue amate Highlands, a seguito della dipartita di sua madre, è giunta a Three Willows e lì ha trovato una nuova famiglia, dei nuovi affetti e soprattutto Brian. L’unica cosa che in lei non è mutato è il suo autocontrollo, il suo dare valore alle cose che contano sul serio e a non lamentarsi mai senza una ragione! È pertanto abile a mascherare dietro un falso sorriso il dolore o a trattenere quelle lacrime che a volte tentano di uscire fuori e che avrebbero rivelato troppo. Ma quando il fato, rimescolando le carte in tavola, offre loro una chance per mettere a nudo i reciproci sentimenti, tenuti a stento a freno, ecco che i nostri protagonisti, ancora una volta, tenteranno con motivazioni e fini diversi di dare loro un nome, ma lontano da quello che in realtà provano. Se Christine si rivelerà però più determinata nel cercare di trasformare le sue fantasie in realtà, più difficile sarà per Brian maturare la consapevolezza che per quel folletto scozzese non prova solo attrazione, gelosia o curiosità, ma solo e semplicemente : AMORE! Con questi due protagonisti si chiude magicamente una splendida serie! È stato bello ammirare l’evoluzione e i cambiamenti avvenuti nelle coppie che tanto ho amato nei precedenti capitoli! Sarà molto difficile dimenticare ogni componente dello speciale clan dei Gascoyne

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

NON ANCORA UNA LADY DI LINDA KENT

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Non ancora una Lady ( Three Willows vol. 3).
Autrice: Linda Kent.
Genere: Romance storico.
Pagine: 326.
Editore:Self Publishing, 10 febbraio 2022.
Formati disponibili Kindle 3,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 11,99€.
Trama :

https://www.amazon.it/ancora-lady-Three-Willows-Vol-ebook/dp/B09QF2PCFX/ref=mp_s_a_1_2?crid=21TV9OKKE6YS9&keywords=linda+kent&qid=1645107738&sprefix=linda+ken%2Caps%2C97&sr=8-2

NON ANCORA UNA LADY – IL TERZO ROMANZO DELLA SERIE THREE WILLOWS ** AUTOCONCLUSIVO**
“Douglas non conosceva misura nell’amore, se non quello di amare come un folle”. È la notte perfetta per essere chiesta in sposa e Sophie Fleming è a un passo dalla felicità. La attende però una delusione cocente, perché il matrimonio che le propone l’affascinante conte inglese di cui è innamorata è basato soltanto sulla convenienza. Sophie non può certo accontentarsi, così decide di tornare a New York e dedicarsi alla carriera universitaria, sempre più convinta che l’uomo dei suoi sogni esista solo nelle fiabe. Sir Douglas Ballantyne è un famoso scrittore in incognito. Difende con tenacia la propria solitudine e nasconde a tutti la passione segreta per la giovane donna che sarà propria di un altro. Solo il desiderio di aiutare la Scozia lo spinge a lasciare il suo castello nelle Highlands e a recarsi in America, in cerca di finanziatori per l’amata patria. Non sa che dall’altra parte dell’oceano troverà ciò che non aveva neppure osato sognare, e che perderà per sempre il suo cuore. Non ancora una Lady è il terzo romanzo di Three Willows, la nuova affascinante serie ambientata in Gran Bretagna e negli Stati Uniti d’America, durante la famosa Gilded Age, l’età dorata degli ultimi decenni dell’ottocento. Nella splendida tenuta che da il nome alla serie, passioni e avventure segneranno il destino dei protagonisti: il conte Greenville, le sue sorelle, i suoi amici e l’incomparabile staff di Three Willows. Il primo e il secondo romanzo, UNA PERFETTA LADY INGLESE e UNA LADY COME NESSUN’ALTRA sono disponibile su Amazon.it

Giudizio:

Quando si comincia a seguire una serie, gioco forza i personaggi che la animano, finiscono per diventare “familiari” , una sorta di conoscenti di vecchia data di cui si impara a conoscere pregi e difetti. Ma si viene soprattutto rapiti dalle loro tormentate vicissitudini, tanto da non esserne mai paghi. Questo è quanto mi è accaduto con questa serie, ambientata da Linda Kent, tra l’Inghilterra e gli Stati Uniti d’America, durante il periodo della cosiddetta Gilded Age, un periodo in cui si respira forte il desiderio di cambiamento. Ed è proprio Sophie Fleming, profonda sostenitrice della parità fra i sessi e della necessità del diritto all’istruzione da riconoscere alle donne, la protagonista femminile su cui si concentra l’attenzione dell’autrice. Per chi ha già letto i precedenti romanzi, ha già avuto modo di ammirare lo spirito indipendente di questa ragazza che si distingue dalle sue coetanee per la sua profonda dedizione agli studi matematici, difatti è prossima a laurearsi, divenendo, una volta raggiunto tale traguardo, una delle prime donne che siano riuscite a distinguersi in un ambiente, quello accademico, ancora dominato da bigotti pregiudizi. Sophie ha inoltre dimostrato il suo carattere anticonvenzionale, nel non farsi problemi a praticare sport, quali il ciclismo o la scherma, all’epoca considerati poco femminili. Lei non ha tempo per frivolezze o distrazioni, ha ben presente il suo obiettivo e vuole continuare a farsi guidare dalla sua mente analitica . Eppure, dopo il suo arrivo a Three Willows e la conoscenza dell’affascinante conte Greenville, il fratello di sua cognata Angela, Sophie ha iniziato ad avvertire una inspiegabile agitazione e a fantasticare su un suo possibile futuro da favola, anche per lei, che fino ad allora non ci aveva mai creduto. Brian ha disseminato diversi indizi relativi ad un lusinghiero interesse nei suoi confronti e pare essersi deciso a chiederle in sposa. Ma quando ascolta dalle sue labbra parole, come gratitudine, ammirazione, dovere, convenienza, in quel momento Sophie si rende conto di non essere disposta ad accettare un matrimonio in cui non siano contemplati sentimenti, quali l’amore e l’attrazione, ma che venga considerato solo una sorta di piacevole e soddisfacente legame. In quel frangente, dimostra ancora una volta il suo carattere “indomito” rifiutando una proposta, che avrebbe generato solo l’infelicità di entrambi. Amareggiata e sempre più convinta che l’amore, quello che hanno invece trovato Angela e Georgiana, non sia forse nel suo destino decide di raggiungere suo fratello e sua cognata a New York mettendo temporaneamente in standby i suoi studi. Al suo arrivo, alquanto stupita, trova ad attenderla una gradita conoscenza, sir Douglas Ballantyne, un uomo che l’ha sempre colpita non solo per la sua indiscutibile intelligenza, ma anche per il suo imponente aspetto, per i suoi capelli rossi che gli arrivano alle spalle e che gli danno l’impressione di essere morbidi, come la sua barba, tanto da farle nascere il desiderio di tuffarvi le dita. E poi il suo sguardo penetrante la fa sentire “nuda” e “vulnerabile” ,come se fosse capace di leggere dentro la sua anima e il suo comportamento provocatorio e allusivo inizia poi a destabilizzarla, facendo nascere in lei pensieri licenziosi e poco consoni.

Ma chi è davvero sir Douglas? Chi si cela dietro lo storico, il naturalista e soprattutto lo pseudonimo D.S. Brown, il famoso autore della “Guida alle meraviglie della Scozia”? Douglas è un uomo che ama profondamente la sua terra d’origine, che all’età di vent’anni, dopo una delusione amorosa, ha deciso di tenersi alla larga dalle donne, reso diffidente e disilluso. Divenuto poi uomo, ha imparato a soddisfare i sensi senza stringere legami affettivi, fino a quando non ha conosciuto Sophie, una ragazza il cui profumo d’erica lo manda in tilt e la cui figura gli ricorda una fata dei boschi. Venuto a conoscenza del mancato matrimonio col suo amico Brian, Douglas è assolutamente intenzionato a guadagnarsi l’amore di quella ragazza che gli è entrata sotto pelle, si è insinuata, come un pericoloso veleno, nei suoi sensi, nel suo cuore e nella sua anima scozzese. Non sarà facile però farle capire la veridicità dei suoi sentimenti, non dettati da alcuna convenienza, non basati solo sulla solo attrazione fisica, ma da un sentimento intenso e puro. Per Sophie , il matrimonio è una sorta di prigione in cui la donna, una volta caduta dentro, perde la sua libertà e lei non ha intenzione di farsi tarpare le ali , neppure da quel “barbaro scozzese” che le fa vibrare il cuore. E se la libertà risiedesse proprio nel seguire il suo cuore? Dopo Angela, Georgiana e ora Sophie, sono curiosa di scoprire se finalmente capitolerà anche lo sfuggente Brian!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

UNA LADY COME NESSUN’ALTRA DI LINDA KENT

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Una Lady come nessun’altra ( Three Willows vol. 2).
Autrice: Linda Kent.
Genere: Romanzo storico.
Pagine: 260.
Editore:Self Publishing, 22 luglio 2021.
Formati disponibili:Kindle 3,99€/ Kindle Unlimited 0,00€/ Cartaceo 10,93€.
Trama:

https://www.amazon.it/lady-come-nessunaltra-Three-Willows-ebook/dp/B0983WJ732/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=linda+kent&qid=1628075061&sprefix=linda+&sr=8-1

Il secondo romanzo della serie Three Willows ** AUTOCONCLUSIVO**
“Se è un miracolo, voglio crederci, Georgiana. Se è un sogno, voglio continuare a sognarlo. Se è vita, voglio viverla insieme a te. Per sempre”. Il visconte Derek Delawny sa bene che la sua passione per Lady Georgiana Gascoyne è senza futuro. L’affascinante rossa dagli occhi di zaffiro lo detesta, tanto più dopo un disgraziato episodio durante il quale non è riuscito a trattenersi dal baciarla. Inoltre lei sta per fidanzarsi , pertanto l’orgoglio gli impone di lasciare l’Inghilterra per la sua tenuta nelle Highlands.
Per la prima volta nella sua vita, Georgie è infelice e scontenta di sé. Il suo fidanzamento è sfumato, però abbattersi non è da lei, dunque decide di reagire e programma una vacanza in Scozia. Non può certo immaginare che la vacanza rischierà di trasformarsi in un incubo terribile e che a salvarla da un grave incidente sarà proprio Derek. Purtroppo, la sua mente è compromessa e di lui ricorda molto poco. Ma di una cosa è certa : lo ama da sempre, è farà tutto ciò che è in suo potere per conquistarlo. Una Lady come nessun’altra è il secondo romanzo di Three Willows, la nuova, affascinante serie ambientata in Gran Bretagna e negli Stati Uniti d’America, durante la famosa Gilded Age , l’età dorata degli ultimi decenni dell’ 800. Nella splendida tenuta che dà il nome ai romanzi, passione e avventura segneranno il destino dei protagonisti: il conte di Greenville, le sue sorelle, i suoi amici e l’incomparabile staff di Three Willows.

Giudizio:

Ho molto atteso il seguito di ” Una perfetta Lady inglese” di Linda Kent, soprattutto perché sapendo chi sarebbe stata, stavolta, la protagonista ero sicura che non sarebbero mancate le scintille, proprio come la sua chioma rosso fuoco. Lady Georgiana Gascoyne ha un temperamento diverso da quello paziente e apparentemente tranquillo di Lady Angela, sua sorella maggiore, una lady perfetta e sempre attenta alle apparenze. Lei, invece, è uno spirito ribelle, sempre pronta a dire ciò che pensa e ad agire senza preoccuparsi delle conseguenze. La sua intraprendenza le è valsa, infatti, l’appellativo di “testa calda” di casa! È anche una fervida sostenitrice, assieme alla sua amica Sophie, dell’uguaglianza tra uomo e donna ed aborre la retrograda concezione del matrimonio in cui la donna è considerata di proprietà dell’uomo. “Lei non voleva appartenere a nessuno. E a nessuno avrebbe consentito, mai, il minimo potere sulla parte più importante di sé. I suoi sogni, le sue decisioni, i sentimenti.” Per questo motivo, negli ultimi due anni, sta frequentando assiduamente Mr Neville Evans, il figlio di un maggiore dei Dragoni, distintosi in campo, che ha deciso di abbandonare la casa paterna per sapere la sua vocazione di pittore. Georgiana considera Neville uno spirito libero, proprio come lei, un uomo colto e brillante, con il quale poteva parlare di qualsiasi argomento e che soprattutto non la giudicava per le sue idee sull’emancipazione femminile. Poco le importa che non sia intraprendente e passionale, in quanto giudica la passione alquanto pericolosa: “Annebbiava la mente, intossicava l’anima. Ti stringeva nei suoi lacci e ti conduceva dove non volevi”. Lady Georgiana sa perfettamente cosa sia quel sentimento irrazionale, lo ha provato, una sola volta, appena quindicenne, in occasione della festa delle Calendimaggio, a causa di un bacio rubato da colui che, da quel giorno, è divenuto per lei il suo peggior incubo, la sua ossessione nascosta: Lord Derek Delawny, amico di suo fratello Brian. Dopo quell’ increscioso incidente lei non è riuscita a perdonarlo dimostrandogli nelle successive occasioni di incontro il suo disprezzo, mentre lui , invece, si diverte a stuzzicarla. “Quella ragazza ha il fuoco dentro, non solo nei capelli”. Questo il primo pensiero di Lord Delawny, quel giorno di cinque anni prima, quando da giovane venticinquenne voleva solo divertirsi, si beava del suo successo con le donne che gli aveva procurato la fama, seppur esagerata, di tombeur de femme, ma, ora, ha messo la testa a posto, è stato costretto ad assumersi le responsabilità derivanti dal suo titolo. Nonostante il suo cambiamento, una cosa continua a restare una costante invariabile nella sua vita: il suo amore per quella giovane dai “gloriosi capelli di fiamme” in cui sogna da sempre di affondare le mani e di respirare il profumo della sua pelle che gli ricorda i lillà e il sole, la libertà e il cielo azzurro. Una seduzione impossibile da ignorare ma che continua a sfuggirgli come un’astuta lepre. Una rabbia rovente e una fredda gelosia tormentano poi l’animo di Derek alla vista di Neville Evans sempre più vicino alla sua Georgiana. Per cercare di mettere delle distanze tra sé e il suo cuore ferito, decide di rifugiarsi nelle selvagge ma meravigliose Highlands scozzesi. Derek non immagina però che la sua fuga prenderà una svolta inaspettata! Il destino sembra voler divertirsi con i nostri protagonisti ed infatti è la Scozia la scelta di Georgiana, dietro consiglio di sua nonna, Lady Augusta, per riprendersi fisicamente e psicologicamente da una recente delusione. Non immagina assolutamente che, proprio lì, a seguito di un terribile incidente, incontrerà nuovamente colui che, stavolta, invece di apparirgli come il suo peggior nemico, vede sotto una veste nuova. Possibile che l’incidente abbia fatto emergere in Georgiana le sue emozioni più nascoste e più sincere? Il destino si sta facendo beffa del povero Derek oppure gli sta offrendo la possibilità di giocarsi un’ultima chance? Di solito è lui a dettare il ritmo del gioco, a stabilire se iniziare o quando terminare una storia. Ed i sentimenti non sono mai contemplati, ma lei è Georgiana, nessun’altra lady è come lei, ed ora deve riuscire a dimostrarle che non è mai stato un gioco, ma è sempre stato qualcosa di più profondo. Riuscirà in tale ardua impresa? Riuscirà Georgiana ad andare oltre il suo maledetto orgoglio e il suo spirito indipendente? Sarà capace di ammettere quanto da sempre tiene faticosamente a freno? Il ritorno alla realtà, dopo l’ annebbiamento temporaneo, determinerà l’inizio oppure segnerà il capolinea per la loro storia?

Meravigliosa e coinvolgente storia! Linda Kent ha fatto di nuovo centro! È stato bello rivedere i miei beniamini, come Lady Angela, perfettamente calata nel suo ruolo di moglie, accanto al suo amato Desmond, e di madre della piccola Thea. Ma ora verso quali coppie scoccherà le sue frecce Cupido? Non vedo l’ora di scoprirlo!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

UNA PERFETTA LADY INGLESE DI LINDA KENT

Partiamo subito la settimana con una nuova recensione di Anna Maria.

Titolo: Una perfetta Lady inglese ( Three Willows vol. 1).
Autrice: Linda Kent.
Genere: Romanzo storico.
Pagine: 286.
Editore: Self Publishing, 20 maggio 2021.
Formati disponibili: Kindle 3,99€

Kindle Unlimited 0,00€

Cartaceo 12,08€.

Trama:

https://www.amazon.it/perfetta-lady-inglese-Three-Willows-ebook/dp/B093JDYS4N/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=linda+kent&qid=1622236750&sprefix=linda+ka&sr=8-1

” Sposami, Angela: diventerai una delle donne più ricche e ammirate al mondo. Potrai fare ciò che vuoi delle tue giornate. La notte, però, apparterrà a me. E ti mostrerò come può essere infinita”.
Desmond Fleming è uno degli uomini più ricchi degli Stati Uniti, un traguardo che ha conquistato con tenacia e caparbietà. Deciso a vendicarsi delle umiliazioni subite nel Vecchio e nel Nuovo Mondo, torna in Inghilterra: sposerà la figlia di qualche lord impoverito, una ragazza poco appariscente e debole di carattere, ma così nobile da decretare il suo trionfo nell’ Alta Società britannica e americana. Lady Angela Gascoyne è la sorella maggiore del conte di Greenville e lo scandalo provocato dal suicidio del padre ha reso precaria la situazione di Three Willows, la favolosa tenuta nel cuore della vecchia Inghilterra dove vive con i due fratelli. Angela è però tutt’altro che insignificante: tanto bella quanto determinata, colpisce al cuore Desmond, che decide di conquistarla. Eppure, lei lo rifiuta: troppi segreti, troppe sofferenze l’hanno convinta di non poter aspirare alla felicità, tantomeno all’amore. Ma Desmond è un uomo che ha imparato a non arrendersi mai, a lottare per ottenere ciò che vuole. E vuole Angela, l’unica lady inglese perfetta per lui.
Three Willows è la nuova, affascinante serie ambientata in Gran Bretagna e negli Stati Uniti d’America, durante la favolosa “Gilded Age” , l’età dorata degli ultimi decenni dell’ 800. Nella splendida tenuta che dà il nome alla serie , passioni e avventure segneranno il destino dei protagonisti: il conte di Greenville, le sue sorelle, i suoi amici e l’incomparabile staff di Three Willows.

Giudizio:

È stato difficile resistere alla bellezza di questa cover! Appena vi ho posato lo sguardo, mi sono detta: Devo assolutamente leggerlo! Linda Kent mi ha letteralmente messa k.o. con questo romanzo! L’ho divorato in una sola giornata! Se devo scegliere una parola chiave per riassumere il senso della storia, direi : PERFEZIONE! Entrambi i due protagonisti aspirano infatti ad apparire “perfetti” agli occhi di una società ipocrita e perbenista pronta a puntare il dito e a rammentare o un passo falso commesso oppure la provenienza delle proprie umili origini. Tutto ruota intorno alla salvaguardia delle apparenze a discapito dei sentimenti opportunamente celati. Lady Angela, ad esempio, dopo il suicidio del padre che non è riuscito a sopportare la prematura scomparsa della moglie, ha dovuto dimenticare i velleitari sogni di fanciulla e diventare un saldo punto di riferimento per i suoi fratelli: Brian, il futuro conte di Greenville, che ha preferito affrontare il dolore, lo stupore e la rabbia per l’atto insensato del padre, perdendosi in piaceri effimeri ed ingannevoli, e Georgiana, una “testa calda” sempre pronta a ribellarsi alle rigide convenzioni sociali e a mostrare apertamente le sue idee anticonformiste. A differenza dei suoi fratelli, Lady Angela ha invece cercato di emulare la sua amata madre, rivestendo il ruolo della perfetta Lady: quella capace di pronunciare le parole giuste al momento giusto, senza mai essere eccessiva o imprudente.
” Era diventata una giovane cauta e diffidente, abilissima nel tenere sotto controllo le emozioni e a fingere davanti al mondo un’algida sicurezza”. Si è rinchiusa nella sua confortevole torre d’avorio: Three Willows, l’antica dimora familiare, lasciando fuori sogni, desideri e sentimenti. Tutto però cambia, quando il destino le fa incontrare in modo casuale e piuttosto roccambolesco, Desmond Fleming, un magnate americano, che sin dal loro primo incontro si diverte a provocarla, a stuzzicarla con avances esplicite non consone ad un perfetto gentiluomo, ma capaci comunque di destabilizzarla e mandare in tilt il suo cuore. Anche se per motivi diversi, anche Desmond come Lady Angela, ha dovuto indossare una maschera di perfezione, sigillando il proprio cuore e evitando qualsiasi tipo di sentimento, a meno che non sia conveniente per i suoi scopi. Egli, figlio di un emigrante scozzese, è riuscito grazie alla sua caparbietà, cinismo e abilità come giocatore di poker, a diventare un magnate dei trasporti e ad essere annoverato tra i 10 uomini d’oro degli Stati Uniti. Nonostante ciò, per lui e sua sorella Sophie, l’unica verso cui mostra il suo lato protettivo, continuavano a restare chiuse le porte dei salotti non solo dell’alta società americana, ma anche di quella inglese, colpevoli di essere disgustosamente ricchi, nonostante le loro umili origini. Desmond è tornato in Inghilterra, intenzionato pertanto a riabilitare il buon nome della sorella e ad eliminare definitivamente tutti i pregiudizi sul loro conto.
E come farlo? Sposando una perfetta Lady inglese, timida, insulsa e soprattutto ubbidiente! Peccato che il destino abbia in serbo per lui qualcun’altro: un angelo travestito da una bisbetica difficile da domare! Sovvertendo tutti i suoi iniziali piani, Desmond decide che vuole: “Angela. In qualunque modo, a qualunque costo”. Perché lei è ” il frutto da cogliere: pronto, maturo, perfetto”.
Riuscirà il nostro Desmond a far cadere nella sua rete la diffidente e caparbia Angela? Desmond intuisce subito il motivo dei freni che Angela si è autoimposta per evitare possibili dolori e delusioni, pertanto tenta con tutte le armi a sua disposizione di far crollare tutte le sue barriere difensive. Mentre Angela lotta strenuamentecontro con i segnali che le invia il corpo e il cuore, in totale contrasto con quelli della ragione e del buon senso.
Chi vincerà? A ruotare attorno ai due protagonisti, vi saranno tanti altri personaggi,tutti ben caratterizzati, che svolgeranno un ruolo fondamentale nella evoluzione della storia: Georgiana e Sophie, due donne lungimiranti nonostante la loro giovane età; Brian, il fratello di Angela, un ragazzo pronto, dopo alcuni errori commessi, ad assumersi le responsabilità che gli competono e poi tutto l’incredibile staff di Three Willows. Non mancheranno complotti, insidie e colpi di scena a rendere la trama ancora più avvincente. Cosa desiderare di più? Pur essendo un autoconclusivo, esso fa parte di una serie e pertanto io non vedo l’ora di immergermi nel seguito, certa che Linda Kent saprà eguagliare le emozioni che mi ha trasmesso con questo primo volume.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

IL CAVALIERE DELL’UNICORNO

Ed ecco Anna Maria Bisceglie con una nuova storia. Di cosa ci parlerà?

Titolo: Il cavaliere dell’Unicorno ( volume 2 della serie I custodi di Scozia).

Autrice: Linda Kent.

Genere: Romance Storico.

Pagine: 347.

Edito: Amazon Publishing, 3 marzo 2020

. Formati disponibili: Kindle 3,99€

Kindle Unlimited 0,00€

Cartaceo copertina flessibile 9,99€.

Trama:

https://www.amazon.it/cavaliere-dellUnicorno-custodi-Scozia-Vol-ebook/dp/B07VK8BL9F/ref=mp_s_a_1_3?dchild=1&keywords=linda+kent&qid=1587304810&sr=8-3

AMORE E CONGIURE , NELLA CORNICE AVVENTUROSA DEI CUSTODI DI SCOZIA. La pace della Scozia è messa in pericolo dal deposto James Stuart che, con l’appoggio del Re Sole, medita di riappropriarsi del trono. Alexander Stewart, cavaliere e maestro dell’ Ordine dell’Unicorno , si reca a Saint_ Germain _ en_ Laye per impedire una nuova, sanguinosa rivoluzione. La reggia è un incanto, ma nulla è come appare. Tantomeno la fanciulla dagli occhi di mare che ha scambiato per la figlia del guardaboschi. Ma per Alex nulla conta quanto l’onore , e il suo passato gli proibisce di cedere al sentimento che potrebbe cambiargli la vita. Lady Jane Gordon ha ereditato dalla madre la gioia di vivere e la disinvoltura francesi , ma il suo cuore è quello di una lass delle Highlands. E scozzesi sono l’orgoglio che le vieta di arrendersi alle difficoltà, e la passione con la quale intende vincere il cuore dell’uomo che ha deciso di amare. A qualunque costo.

Giudizio:

Il cavaliere dell’Unicorno è il secondo capitolo della serie “I custodi di Scozia” ma, essendo un romanzo autoconclusivo, per chi , come me, non ha letto il precedente, non avrà comunque alcuna difficoltà ad immergersi nella lettura di questa storia dove intrighi di corte, subdoli complotti e meschine vendette regnano sovrane e si celano ovunque. Mai abbassare la guardia! Mai fidarsi di chiunque! Mai cedere alle tentazioni del corpo e tantomeno a quelle del cuore! Linda Kent in modo magistrale e impeccabile, grazie ad una accurata ricostruzione storica, riesce a trasportare il lettore dentro quel periodo e a fargli respirare l’ odore dell’ipocrisia, della gelosia e della vendetta. Luigi XIV, detto il Re Sole, vuole riportare James Stuart, ora in esilio in Francia, sul trono d’Inghilterra e di Scozia, con l’unico scopo di rendere questi due stati una sorta di vassalli della Francia. Un grande ostacolo si frappone al piano del sovrano francese: William d’ Orange, attuale re d’Inghilterra, dopo la morte della regina Mary II.

Occorreva eliminare l’ostacolo e rimettere sul trono il legittimo sovrano. Un piano ardito e rischioso che potrebbe fare scoppiare una rivoluzione e mettere a rischio la tanto sospirata pace in Scozia, sulla quale vegliano i Cavalieri dell’Unicorno. Alexander Stewart, il protagonista, è un maestro dell’Ordine dell’Unicorno e guardiano di Scozia, chiamato “Il Lungimirante”, ossia colui al quale sono affidate le scelte che avrebbero riguardato l’onore della Scozia. “Candido come l’onore” questo il motto dei cavalieri e ad esso si attiene scrupolosamente il leale Alexander! Solo una volta nella sua vita ha macchiato con imprudenza e fragilità questa sacra parola “Onore” ,ma ha pagato a caro prezzo il suo errore. Da allora si è riproposto di non ricadere più in fallo, ma di dedicare la sua esistenza solo ed unicamente alla sua missione: la pace della Scozia! Messo al corrente del complotto e desideroso di conoscere il ruolo del re, Alexander decide di recarsi in Francia, nella località d’esilio di James Stuart ed è qui che ha un incontro inaspettato con una ragazza, vestita da uomo, i cui meravigliosi occhi verdi ma con una lingua tagliente, come una lama, gli provocano un turbamento inspiegabile. Solo dopo scopre che colei che aveva erroneamente scambiato per la figlia del guardaboschi, altro non è che la figlia di Sean Gordon, conte di Moray, il Braccio di ferro del re. “Ardita, coraggiosa, impulsiva, imprudente, orgogliosa”. Questi alcuni aggettivi per definire lo spirito libero e ribelle che alberga nell’animo di Lady Jane.

Non amante degli impegni di corte, dei pettegolezzi o delle attività preferite dalle ragazze del suo rango. Esperta nell’usare pistole e spade. Lady Jane si sente però, felice e libera solo quando cavalca il suo purosangue Jupiter. Ma è proprio questa vulcanica e irriverente lady a colpire l’interesse del nostro cavaliere dal cuore di ghiaccio. Ed è proprio a lui, in veste di prode cavaliere, che Lord Gordon affida sua figlia e la prozia Alice per scortarle sane e salve in Scozia. Un imprevisto non calcolato e non desiderato. Ma perché Alexander è così turbato da un breve viaggio senza grandi implicazioni? Sarà forse la vicinanza di quella ragazza che racchiude in sé un’incantevole femminilità, ma anche un’audacia pari a quella di un uomo? Per la prima volta nella sua vita, vicino a Lady Jane, si sente non più un capo clan, un cavaliere, un custode di Scozia, ma solo e semplicemente Alexander,un uomo con le sue fragilità e con innegabili desideri. Possibile che quella indomita fanciulla stia riuscendo a scalfire la sua algida corazza? Un viaggio che mette a dura prova sia la resistenza di Alexander sia l’animo ribelle ma romantico della nostra Jane. Un viaggio in cui i nostri protagonisti dovranno non solo lottare coi loro sentimenti innegabili ma dovranno anche affrontare le insidie e i pericoli che si celano nell’ombra. Ho amato Alexander e Jane, o “Seonaid” come dolcemente la chiama il suo cavaliere: entrambi fortemente attaccati alle loro origini scozzesi; entrambi testardi e orgogliosi. Ma in questo romanzo tutti i personaggi sono dotati di carisma e personalità: Lady Violet per la sua intelligenza e dolcezza; Bruce Sinclair, Il Leale, per il suo fascino e intraprendenza; Lord Gordon per la sua acuta scaltrezza e persino “Il Falco” avvolto nel più tetro mistero. Linda Kent ha dunque imbastito una trama complessa ma avvincente dove l’elemento storico e il romance sono ben amalgamati tanto da essere l’uno parte integrante dell’altro. Una lettura imperdibile per chi ama il genere storico con suspense e passione da fare da cornice!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️