NON È UN PAESE PER SINGLE DI FELICIA KINGSLEY

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Non è un paese per single.
Autrice: Felicia Kingsley.
Genere:Romance – Chick-lit.
Pagine: 423.
Editore: Newton Compton Editori, 10 gennaio 2022.
Formati disponibili:Kindle 5,99€/ Cartaceo 9,40€.
Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B09N91VN34/ref=tmm_kin_swatch_0?ie=UTF8&qid=1661519378&sr=8-1

Dall’autrice del bestseller Matrimonio di convenienza. Belvedere in Chianti, piccolo borgo sulle colline toscane, dove abbondano ulivi e vigne ma di scapoli nemmeno l’ombra, è in fermento: Charles Bingley, nipote del defunto conte Ricasoli, sta arrivando dall’Inghilterra per prendere possesso dell’eredità, la tenuta Le Giuggiole. La notizia ha scatenato le potenziali suocere , disposte a tutto pur di sistemare le figlie con Charles o con il suo altrettanto affascinante, ricco e single amico Michael D’Arcy. A chi, invece, questa caccia al marito non interessa, è Elisa , amica d’infanzia di entrambi i giovani, con i quali passava tutte le estati alla tenuta, dove ora vive e si occupa con passione della vigna e della produzione del vino. Mentre tutte le ragazze di Belvedere si contendono i due appetitosi single , Elisa cerca di capire cosa ne sarà della tenuta, dato che Charles e Michael sembrano arrivati in Toscana con intenzioni poco chiare. Sono passati molti anni da quando lei e Michael erano compagni di giochi, la vita li ha cambiati e molti segreti si sono annidati tra le pieghe del tempo, che però sono sempre più difficili da nascondere. Possibile che due amici affiatati come loro possano ritrovarsi nemici? E se tra bicchieri di Chianti , scorpacciate di pappardelle e molti malintesi Elisa e Michael finissero a fare i conti con sentimenti tanto forti quanto imprevisti e forse impossibili da reprimere? A Belvedere, terra di pettegolezzi, tutti vogliono sapere…La commedia romantica più attesa dell’anno. Un’autrice da oltre mezzo milione di copie.

Giudizio:

Ironia e Romanticismo sono il marchio di fabbrica che contraddistingue ogni storia uscita dalla penna di Felicia Kingsley! Se arrivare al cuore del lettore, facendogli aumentare il battito cardiaco con la semplice lettura di una scena, non è cosa semplice o scontata, altrettanto, anzi forse più complicato è strappargli fragorose risate, ma la Kingsley è una maestra in entrambi i campi. Tra un pappagallo in crisi di identità, tre “Cozze” alla ricerca di un marito e tante altre esilaranti, quanto paradossali situazioni sarà davvero difficile trattenere le risate , quanto non farsi coinvolgere dalle schermaglie amorose dei due protagonisti. A fare da palcoscenico a questa storia sarà Belvedere in Chianti, un paesino di tremila e duecento anime al confine tra Firenze e Siena, dove “nessun uomo celibe è al sicuro, nemmeno quello che indossa la veste talare”, vista la disperata necessità delle ragazze in età da marito di trovare l’uomo giusto. E le donne di Belvedere paiono avere sviluppato una sorta di radar per individuare un potenziale buon partito nel giro di qualche km. La notizia dell’arrivo in paese di Charles Bingley, il nipote di Ricasoli, che alla morte di quest’ultimo ha ereditato la tenuta “Le Giuggiole ” crea perciò un certo scompiglio nella popolazione femminile di Belvedere, pronta a mostrare la propria mercanzia e conquistare l’agognato premio: un marito! Unica voce fuori dal coro pare essere Elisa Benetti, la quale non è affatto intenzionata ad accalappiare alcun uomo e poi lei non è nemmeno vista dalle altre , come una candidata papabile, in quanto “marchiata dalla lettera scarlatta di ragazza madre”. Elisa è infatti l’apprensiva mamma di Linda, una tredicenne a cui piace passare il tempo china sui libri. Ed è inoltre una donna che ha imparato dopo il suo errore di gioventù a mettere da parte i suoi sogni e a reinventarsi una nuova vita, laureandosi in Agraria e specializzandosi in Enologia, così da poter dedicarsi con dedizione al vigneto della tenuta. Ha anche imparato a provare affetto verso quella adolescente goffa e impacciata di un tempo, che è riuscita con una buona dose di autodisciplina a trasformarsi in una donna dalla bellezza non appariscente, come sua sorella maggiore Giada , ma di sicuro “apprezzabile”. L’arrivo di Charles e del suo migliore amico Michael non lasciano indifferenti neppure la nostra Elisa , che pare fare un tuffo nel passato, a quelle estati spensierate trascorse assieme a quei due ragazzi, ora trasformati in uomini capaci di suscitare l’interesse femminile, anche quello meno interessato, come il suo. Ma se Charles, che per lei è sempre stato “Carletto” ha conservato, a distanza di anni, la sua “personalità da cucciolo di Labrador”; altrettanto non può dirsi del suo amico, quello che in passato era il suo complice in ogni tipo di avventura, che ha lasciato il posto ad un uomo tanto avvenente quanto freddo e arrogante. “Solo gli occhi continuano ad essere gli stessi, due iridi di un colore indefinibile, azzurri o verdi a seconda della luce, sempre accesi da una strana scintilla, come se stesse pensando a un altro guaio da combinare , o avesse un segreto che, all’occorrenza, solo a me intendeva confessare”. Dove è finito il suo Michael? Quando e perché si è trasformato in una slot-machine che moltiplica soldi senza un cuore? Michael è diventato un drogato del lavoro, così ossessionato dalla società di investimenti da non capire più nulla, ma a risentirne sono anche le sue prestazioni professionali. La pausa forzata che gli è stata imposta dal suo socio in affari e il viaggio in Toscana per convincere Charles a vendere la tenuta fanno piombare il nostro impeccabile uomo di affari in una realtà che all’inizio gli appare un incubo, vista la mancanza di quelle comodità a cui è abituato, ma pian piano lo fanno anche tornare indietro nel tempo. In ogni suo ricordo affiora la presenza di Elisa , ora trasformatasi in una donna avvenente e in una madre attenta ,ma forse troppo preoccupata ad impedire a sua figlia di commettere il suo stesso errore. Tra Michael ed Elisa sarà guerra senza alcuna esclusione di “brutti” tiri mancini , ma dietro le loro scintille pare nascondersi delle braci ardenti da tempo, che non riescono a trovare il momento giusto per innescare l’incendio! “Hai paura?” Questo era il loro vecchio guanto di sfida, a cui nessuno dei due si tirava mai indietro, ma ora da adulti entrambi devono forse ritrovare il coraggio perso : Elisa deve smettere di farsi frenare dalla paura di non essere mai all’altezza e Michael deve trovare il coraggio di accontentarsi di una vita che non gli appartiene e imparare a chiedere scusa. Riusciranno i nostri protagonisti a superare le loro incomprensioni, le verità omesse , ma soprattutto le rispettive paure? Riusciranno a capire la differenza tra avere rimorsi e avere rimpianti? Un romanzo da leggere assolutamente!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

BUGIARDE SI DIVENTA DI FELICIA KINGSLEY

Ed eccoci con una recensione di Anna Maria.

Titolo: Bugiarde si diventa.
Autrice: Felicia Kingsley.
Genere: Romance/ Chick Lit.
Pagine: 354.
Editore: Newton Compton Editori, 3 maggio 2021.
Formati disponibili:Kindle 5,99€/ Cartaceo 9,40€.
Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B0923CFM79/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1626017678&sr=8-1

Capodanno è tempo di bilanci e Charlotte Taylor è davanti al fallimento totale della propria vita. Lavoro? Un disastro. Amore? Meglio non parlarne. Autostima? Questa sconosciuta. E un risultato del genere è il frutto di anni dissoluti? Macché, esattamente il contrario! E così, alla soglia dei trent’anni, Charlotte è stanca di essere sempre “quella brava” e, anche per una notte sola, le piacerebbe essere qualcun’altra. Complice la sua migliore amica, l’ereditiera più famosa di Londra, Charlotte riesce a intrufolarsi, sotto il falso nome di Bea Beaufort, a un party esclusivo, frequentato da celebrità, tra cui Royce De Shawn, stella in ascesa del cinema. Finalmente una serata indimenticabile, anche grazie a un eccitante e imbarazzante incontro con un affascinante sconosciuto in un momento e luogo inopportuni. Quella che però doveva essere l’innocente bugia di una sera si trasforma in un ciclone che la travolge, la stampa la indica come nuova fiamma di Royce, il cui staff non sembra proprio interessarsi a smentire le insinuazioni che stanno facendo il giro del mondo. Tutt’altro! Charlotte si ritrova così a vestire i panni di Bea Beaufort, e tra una gaffe e l’altra, è ricomparso , a complicare ulteriormente le cose, l’affascinante sconosciuto incontrato a Capodanno. Una bugia tira l’altra e quello che era iniziato come un gioco divertente potrebbe presto trasformarsi in un autentico cataclisma…

Giudizio:

“Ci sono due cose che odio nella vita: le bugie, il parrucchiere che mi parla mentre mi asciuga i capelli e il calcare. E i bilanci di fine anno. Ok, quattro cose.” Ecco vi presento Charlotte Taylor, trent’anni, architetto talentuoso, la classica brava ragazza sempre pronta a non deludere le aspettative, in primis, della sua famiglia e poi di chiunque riponga in lei fiducia. Ma, la sera della vigilia di Capodanno, scopre con amarezza che la sua relazione con Warren è solo un bluff in cui, come sempre, ad aver investito in sentimenti e non solo, è stata solo lei! In una sola notte Charlotte si ritrova senza fidanzato, senza casa e senza lavoro! E per la prima volta decide di trasgredire e accettare l’invito della sua migliore amica, Jerry Bloom, ad accompagnarla alla festa di Capodanno che si terrà all’ Attitude, un ritrovo esclusivo delle celebrità e della Londra che conta: “la seconda casa di Jerry, ma per me, Charlotte Taylor, è terra inesplorata”. Charlotte e Jerry sono amiche per la pelle, non potrebbero essere più diverse, ma è proprio la loro diversità caratteriale, fisica e non solo, a controbilanciare il loro rapporto e a renderlo speciale. Jerry Bloom è l’adorata figlia di Graham Bloom, il presidente di un impero immobiliare tale da renderlo uno degli uomini più ricchi del Regno Unito e per questo Jerry è battezzata dai rotocalchi come la “Principessa J”. Se Charlotte ha dovuto sempre impegnarsi per raggiungere ogni obiettivo, a Jerry invece basta schioccare le dita per ottenerlo senza fatica. Charlotte: seria, affidabile e irreprensibile. Jerry: esuberante, volubile, ma dal cuore generoso. Per Charlotte la sua folle amica è quel turbinio di glitter e Chanel num. 5 capace di dare brio alla sua vita ed è grazie o a causa sua che quella notte decide di fare qualcosa che non avrebbe mai immaginato, ovvero dire una colossale bugia: assumere l’identità di una ricca ereditiera, una certa Bea Beaufort, pur di sentirsi per una sola volta nei panni di qualcun altro. Mai avrebbe immaginato cosa sta per accadere e quali conseguenze avrebbe determinato nella sua vita una piccola e veniale bugia. Nella stessa sera ha la possibilità non solo di conoscere uno degli attori più belli e più bravi del momento, come Royce De Shawn, ma anche fare un incontro alquanto bizzarro con un affascinante e indisponente sconosciuto i cui occhi sono di un azzurro elettrico, come la scossa che avverte al suo tocco. ” Ho la sensazione che il mio cuore sia appeso ad un filo di bunjee jumping: mi salta giù dal petto fino al pavimento e poi rimbalza su di nuovo”. Un vortice di emozioni investe la nostra Charlotte, ma questo è solo l’inizio, in quanto, il giorno dopo, su tutti i giornali di gossip, la fantomatica Bea Beaufort, ovvero lei, viene indicata come la nuova fiamma dell’attore candidato agli Oscar: Royce De Shawn. Cosa accadrà quando a Charlotte, colei che fino a quella notte odiava le bugie, le viene proposto di continuare a vestire i panni di Bea, la presunta fidanzata di Royce in cambio di una vita sotto i riflettori e di una cifra da capogiro? In fondo si tratterebbe di aiutare una persona divenuta ormai un suo amico e provare nel contempo a vivere il momento con una leggerezza e spensieratezza che forse le mancava di provare. Cosa ci potrebbe essere di sbagliato nel continuare a mantenere in piedi una bugia, nata per caso e diventata una occasione imperdibile? Ma, come spesso accade, il destino ci mette lo zampino facendo ricomparire nella vita di Charlotte, ormai per tutti Bea, il soprannominato “Uomo – Bagno” o “Mister Carisma” che si scopre essere Sebastian Bloom, il fratello di Jerry, fidanzato con una vipera velenosa di nome Vanessa. Nonostante l’attrazione palpabile, Charlotte tenta di far prevalere la parte razionale ricordando a se stessa tutti i motivi per cui deve considerare Sebastian “off limits”, ma il suo cuore e il suo corpo le inviano segnali diversi e difficili da ignorare. Come lei, anche Sebastian ha dovuto interpretare il ruolo del figlio perfetto, quello che non desta preoccupazioni, ma da soddisfazioni e quello che non fa trasparire ciò che turba il suo cuore, chiuso a chiave, per non correre il rischio di soffrire. Ma quella ragazza bella, intelligente e determinata sembra, forse, quella per cui vale la pena rischiare! Tra Sebastian e Charlotte esiste però una bugia a separarli! Le bugie hanno le gambe corte! Cosa accadrà, allora, quando sarà svelata? Quando si legge un romanzo di Felicia Kingsley, ti aspetti leggerezza, ironia e romanticismo ma, con questo romanzo, io credo, che abbia alzato l’asticella facendomi provare tante emozioni, del tipo occhi a cuoricino, battiti accelerati, fragorose risate e persino qualche lacrimuccia. In queste pagine ha fatto compiere a tutti i suoi personaggi una metamorfosi interiore, sottolineando attraverso essi l’importanza di essere se stessi, a prescindere da tutto e tutti! Chapeau Felicia Kingsley!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

APPUNTAMENTO IN TERRAZZO DI FELICIA KINGSLEY

Ed eccoci con un’altra storia che ci racconterà Anna Maria Bisceglie.

Titolo: Appuntamento in terrazzo.

Autrice: Felicia Kingsley.

Genere: Romance.

Pagine: 128.

Edito: Newton Compton Editori, 20 aprile 2020. Formati disponibili: Kindle 2,99€

cartaceo copertina flessibile 9,90€.

Trama:

https://www.amazon.it/Appuntamento-terrazzo-Felicia-Kingsley-ebook/dp/B086XCRV2W/ref=mp_s_a_1_2?dchild=1&keywords=felicia+kingsley&qid=1591025527&quartzVehicle=106-1297&replacementKeywords=kingsley&sprefix=felicia&sr=8-2

L’ autrice devolverà in beneficenza i proventi derivante dalla vendita dell’ebook di Appuntamento in terrazzo all’ Ospedale Policlinico di Modena. “Rimanete a casa” , si sente dagli altoparlanti delle uniche auto che circolano per le strade deserte di Milano. La vita congelata nel momento del lockdown ha colpito tutti impreparati. Ma alcuni di più. È il caso di Alex che, nel momento in cui il Governo annuncia la quarantena nazionale, si ritrova in isolamento con quella che da poche ore è diventata la sua ex, l’ultima persona con cui vorrebbe condividere l’aria. A distanza di una parete, nell’appartamento accanto al suo, c’ è Didi, tornata a casa dei suoi per una breve visita, rimasta ostaggio della sua chiassosa famiglia: una madre complottista dipendente dei social, un padre drogato di lavoro che ha trasformato la casa in ufficio, una sorella diciottenne aspirante influencer con cui è costretta a dividere la camera e un nonno nostalgico. Per Alex e Didi la situazione è soffocante e, privati dei loro spazi, non resta loro che un posto per trovare un attimo di pace: il terrazzo. Le vite di Alex e Didi s’ incrociano in un momento di emergenza e, quello che nasce come un incontro inaspettato, diventa un piacevole appuntamento quotidiano. È possibile che un’amicizia nata in una situazione ai limiti del reale possa trasformarsi in qualcosa di più?

Giudizio:

Tanti sono i motivi per leggere questa novella! In primis porta la firma di Felicia Kingsley sinonimo di arguta ironia, contagiosa leggerezza e una calibrata dose di dolcezza, tale da rendere i suoi libri non a rischio di innalzamento glicemico! Il secondo motivo è che la Kingsley ha deciso di devolvere il ricavato delle vendite a favore dell’Ospedale Policlinico di Modena e vista la situazione di emergenza, la sanità, duramente provata, ha bisogno del contributo, anche minimo, di tutti. Infine terzo motivo è che in queste pagine ritroveremo situazioni,dinamiche, piccoli drammi familiari, che, sicuramente, hanno vissuto milioni di famiglie italiane dopo il famoso primo decreto di Conte in cui ha dichiarato l’ Italia un’unica zona rossa e ha imposto a ciascuno di noi di RESTARE A CASA per il bene nostro e per quello degli altri. Nei due protagonisti: Alex e Didi potranno identificarsi alcuni di noi. Perché se è vero che il confinamento nelle quattro mura domestiche ha permesso di riscoprire la bellezza e l’importanza di alcuni momenti, come il godere di più tempo per se stessi e per i propri cari; dall’altro la convivenza forzata ha fatto emergere anche i suoi lati negativi, tutti descritti in modo divertente, ma anche intelligente dalla nostra Felicia Kingsley. Il primo decreto del presidente Conte ha rivoluzionato la vita dei nostri protagonisti costringendo Alex e Didi ,ad esempio, a dover accettare una convivenza che appare subito difficile e soffocante! Alex è infatti costretto a dover restare, per tutto il periodo del confinamento, sotto lo stesso tetto, con la sua ex Gaia, di cui ha scoperto da poco il suo inaccettabile tradimento. Didi invece si ritrova a non poter tornare a Berlino, il luogo in cui ormai vive e lavora da cinque anni e che le ha permesso di prendere le giuste distanze da una famiglia fuori dalle righe, famiglia con cui ora, per uno strano scherzo del destino, dovrà convivere e riabituarsi alle loro manie e ai loro ritmi. Questi due “poveri” ragazzi hanno un’unica via d’uscita: il terrazzo, dove entrambi possono prendere la necessaria boccata d’ossigeno per poi ritornare “dentro” e riaffrontare la dura battaglia quotidiana. Ed è proprio il terrazzo, il luogo galeotto del loro originale incontro! ” Io e te , per parlare di tutto, di niente, o per guardare fuori in silenzio e basta”. Con queste parole comincia l’appuntamento quotidiano di Alex e Didi sul terrazzo dove entrambi hanno la possibilità di conoscersi e di sperimentare un corteggiamento fatto di sguardi, di silenzi e di desideri. Una delle poche note positive di questa quarantena è la possibilità concessa a loro , ma anche a tutti noi di guardare la vita con occhi diversi, di godere fino in fondo dei momenti concessi, di uscire dalla comfort zone e imparare da Alex e Didi ad assaporare davvero la VITA! Grazie Felicia Kingsley perché, ancora una volta, mi hai donato ore di spensieratezza, dei grandi sorrisi e poi mi hai fatto conoscere un termine nuovo: ” Schadenfreude” , ossia la sindrome di compiacersi della sfortuna altrui. In altri termini la capacità di vedere il bicchiere mezzo pieno anche in un momento, come questo, dove tutto può sembrare nero! Occorre non lamentarsi perché c’ è anche chi sta peggio! Pertanto, come insegnano Alex e Didi, da una situazione disastrosa può nascere anche un sentimento dolce e profondo!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

LA VERITÀ È CHE NON TI ODIO ABBASTANZA DI FELICIA KINGSLEY

Eccoci con un altro week end alle porte.

Pronti per scoprire di cosa ci parlerà Anna Maria Bisceglie?

Titolo: La verità è che non ti odio abbastanza. Autrice: Felicia Kingsley.

Genere: narrativa rosa.

Pagine: 416. Edito: Newton Compton Editori, 4 novembre 2019.

Formati disponibili: Kindle 0,99€

cartaceo copertina flessibile 14,90€.

Trama:

https://www.amazon.it/verità-che-non-odio-abbastanza-ebook/dp/B07WZY1QJ8/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=felicia+kingsley&qid=1585569753&sprefix=felicia+kin&sr=8-1

AUTRICE DEL BESTSELLER MATRIMONIO DI CONVENIENZA. Lexie è una principessa, non delle favole, ma dell’ Upper East Side. La sua vita perfetta da facoltosa ereditaria di un impero finanziario scorre tra feste esclusive e shopping sfrenato nel quartiere più lussuoso di New York. A ventisette anni ha già la certezza di un futuro luminoso, di aver vinto la partita, almeno finché un affascinante sconosciuto non le cambia le carte. Il principe azzurro? No, è Eric Chambers, detective di punta dell’FBI, che sta indagando su una truffa miliardaria in cui è coinvolta la famiglia Sloan, venuto a spodestarla dal suo trono. Tanto attraente quanto ruvido e poco disponibile, Eric la reputa viziata e superficiale, e la tratta con distacco e indifferenza. Tra i due è subito guerra. Con tutti i suoi beni confiscati, Lexie si ritrova in mezzo alla strada da un giorno all’altro, ma lei non ha nessuna intenzione di rimanerci. Anzi! Se Eric le ha tolto tutto, dovrà essere lui ad aiutarla e Lexie non accetterà un no come risposta, almeno finché non sarà riuscita a riabilitare il nome della sua famiglia, anche perchè lei sarebbe una preziosa risorsa per le indagini.

Riusciranno l’ereditiera che cuoce i toast usando il ferro da stiro e l’integerrimo detective di Brooklyn a collaborare senza scannarsi? O senza innamorarsi? DALLA VOCE PIÙ SPUMEGGIANTE DEL ROSA ITALIANO. LASCIATEVI CONQUISTARE DALLA COMMEDIA PIÙ DIVERTENTE DELL’ ANNO. UNA STELLA CADENTE A NEW YORK ILLUMINA IL CIELO ANCHE DI GIORNO. Hanno detto di lei: “Si ride tanto e di gusto. A metà tra la miglior romantic comedy americana e la commedia degli equivoci latina.” ( ELLE). ” Uno spasso assicurato.” ( GIOIA). ” Felicia Kingsley: e la favola d’ amore è servita su un piatto d’argento.” ( TU STYLE). ” Regina delle vendite come E. L. James e Anna Todd.” ( CORRIERE DELLA SERA).

Giudizio:

In questo periodo di reclusione forzata occorre assolutamente qualcosa che ci permetta di mettere la mente in standby per un po’ e cosa c’è di meglio di una lettura frizzante e ironica? Felicia Kingsley è una garanzia in questo perché ogni suo romanzo dona la giusta dose di sorrisi e batticuori. E ” La verità è che non ti odio abbastanza” non è da meno. Pensate ad una miliardaria abituata a vivere in mezzo ad ogni comfort, ad essere servita e riverita, che, nel giorno del suo ventisettesimo compleanno, si ritrova a non avere più nulla. Niente più casa, niente più soldi, niente più amici e persino niente più fidanzato! Ecco cosa succede a Lexie Sloan! Sloan un cognome rispettabile,influente, noto, ma che, in un battito di ciglia, diventa improvvisamente un cognome da non sbandierare, un cognome da cui stare alla larga. Nel mondo dorato di Lexie ” l’immagine è tutto” ed ora la sua immagine, legata purtroppo alla truffa multimiliardaria in cui si è ritrovato immischiato suo padre, è sporca. E un’immagine sporca crea attorno alla nostra viziata Lexie un enorme vuoto. “Sono una Sloan, e una Sloan non la pieghi e non la spezzi!” Dopo un primo momento di smarrimento la nostra grintosa Lexie decide di non fuggire, ma di affrontare ” a modo suo” la nuova realtà. Rimasta senza casa e senza amici, dove può decidere di andare se non dall’uomo che reputa il principale responsabile di aver sconvolto il suo mondo dorato: Eric Chambers, detective della Divisione White Collar. Su Eric piomba così,all’improvviso, uno tsunami irrefrenabile che non implora ospitalità, ma , con fare saccente, la pretende! Per Eric Lexie Sloan è la tipica figlia di papà, abituata ad ottenere tutto senza chiedere, ad avere tutto su un piatto d’argento e che ora, per sua sfortuna, dovrà per la prima volta nella sua vita, guadagnarsi con fatica ogni cosa per poter vivere in modo dignitoso. Lexie Sloan sarà costretta a reinventare la sua vita, a ridimensionare i suoi standard ma comincerà anche ad apprezzare le piccole cose. Abituarsi a vivere in quello che viene definito ironicamente da Eric ” un loft post industriale con arredamento minimalista”.

Dimenticare i vestiti di haute couture e accontentarsi di quelli di seconda mano. Apprezzare cibi genuini e non necessariamente di alta cucina. Bel cambiamento per la nostra principessina! Ma Lexie dimostrerà a se stessa e anche ad Eric che in fondo le apparenze ingannano, che dietro quei bei vestiti si nasconde comunque una ragazza generosa e sensibile. Vuoi vedere che la signorina Sloan potrà insegnare qualcosa al troppo razionale detective Chambers? E se la convivenza forzata si rivelasse non solo utile per le indagini ma persino piacevole? Lexie ed Eric, i poli opposti di una calamita e si sa che gli opposti si attraggono, varrà anche per loro? Forse i nostri due protagonisti scopriranno ben presto di avere molte più cose in comune e che il destino non per caso ha fatto incrociare le loro strade. Felicia Kingsley si è assolutamente superata, ha creato una storia divertente, romantica e con un finale da far restare col fiato sospeso. Ho adorato ogni singolo personaggio. Ho amato la genuinità di Brenna, la lealtà del vecchio Nevis e la cinica ma sensibile Lady Di. E cosa dire di Lexie ed Eric? Della prima ho ammirato la testardaggine, la forza, la generosità e poi come si può non amare una ereditaria sul lastrico che ama gli orsetti gommosi? Di Eric mi è piaciuto scoprire cosa si nasconde dietro la sua ruvida corazza. È stata una bella scoperta! Ed infine io, assieme a loro, ho imparato una importante lezione di vita e cioè che, a volte, non è per niente male “uscire dai quadrati”. Grazie Felicia Kingsley per i momenti di spensieratezza che mi hai donato!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

UNA CENERENTOLA A MANHATTAN DI FELICIA KINGSLEY

Eccoci in questa domenica, Anna Maria Bisceglie non ved va l’ora di parlarci di questa storia che suo marito e sua figlia le hanno regalato con tanto amore in un giorno di shopping tra padre e figlia.

Titolo : Una Cenerentola a Manhattan. Scrittrice: Felicia Kingsley.

Genere:narrativa rosa.

Pagine: 407 .

Edito: Newton Compton Editori,8 novembre 2018.

Prezzo Kindle: 1,99 €

Prezzo copertina rigida: 8,50 €

Prezzo copertina flessibile: 14,90 €

Trama:

https://www.amazon.it/Una-Cenerentola-Manhattan-Felicia-Kingsley-ebook/dp/B07HNQLL6L/ref=mp_s_a_1_1?keywords=una+cenerentola+a+manhattan+kindle&qid=1562622565&s=gateway&sr=8-1

” Un paio di scarpe possono cambiarti la vita” è una frase che non ha mai convinto Riley ,e i colpi di fulmine per lei sono sempre stati e rimangono un fenomeno atmosferico.Orfana da quando aveva dieci anni,a ventisette ha tutt’altro a cui pensare :una matrigna succhia soldi che le inventa tutte per ostacolarla ,due sorellastre aspiranti web star ,sempre impegnate a tiranneggiarla ; tre lavori che deve fare per riuscire a vivere nella Grande Mela ; e,per non farsi mancare nulla,il romanzo a cui sta lavorando da due anni e che sogna di poter pubblicare.Ma a New York le occasioni sono dietro l’angolo e un galà in maschera a Central Park potrebbe rappresentare il trampolino perfetto per realizzare il suo sogno.Quello che Riley non ha considerato e che a una festa del genere si possono fare incontri inaspettati…. E proprio per colpa di uno speciale paio di scarpe si ritrova ,proprio lei,da un giorno all’altro,a diventare la protagonista della favola più romantica di sempre nella città dove tutto può succedere.

Giudizio:

Alzi la mano chi non ama le favole,chi,leggendo da ragazzina la favola di Cenerentola,non si è immedesimata con la protagonista sognando di provare le stesse sue emozioni e soprattutto di trovare un bel principe azzurro? Con Una Cenerentola a Manhattan Felicia Kingsley ha voluto regalare ai lettori la “sua” versione moderna della favola di cui tante sono state anche le trasposizioni cinematografiche.La scrittrice ha pertanto voluto correre un bel rischio in quanto poteva cadere in un copione già visto invece,a mio avviso,è riuscita a creare una storia ironica,frizzante e coinvolgente pur restando fedele “a grandi linee” alla favola classica. Una Cenerentola a Manhattan è la storia di Riley ,una ragazza a cui la vita non ha fatto sconti anzi ,l’ha privata ancora ragazzina di entrambi i genitori,facendola cadere nelle grinfie di un’avida matrigna e due viziate e incompetenti sorellastre che si sono impossessate in modo subdolo della rivista fondata dai suoi genitori “Stylosophy” .

Costretta a mandare giù bocconi amari e a fare ben tre lavori per mantenersi,Riley ha però un sogno nel cassetto,sta scrivendo un libro “La sopravvissuta” e spera di far leggere il manoscritto a qualche importante editore. L’occasione propizia le viene offerta quando ha la possibilità di infiltrarsi,grazie all’aiuto dei suoi preziosi amici,ad una festa in maschera dedicata al mondo del giornalismo ed è qui che la nostra Riley,travestita da principessa e con le sue scarpe “The Dream” di Louboutin,incontra il pirata Jesse,l’uomo che le cambierà la vita e che si insinuera’ nel suo cuore.La principessa e il pirata hanno molte cose in comune :entrambi non credono all’amore con l’A maiuscola ma preferiscono storie senza legami duraturi ;entrambi lavorano anzi “condividono” senza saperlo lo stesso ambito professionale ed entrambi pur ignorandolo,stanno attendendo la persona che faccia loro battere il cuore! Bugie,ostacoli,fraintendimenti mettono a repentaglio la storia nata per caso tra Riley e Jesse.Quando tutti i tasselli del puzzle riguardante la misteriosa Cenerentola di Manhattan troveranno la loro giusta collocazione forse,solo allora,la favola tra la principessa e il pirata potrà avere il suo Happy End! Cosa dirvi di più? Vogliamo vedere se Felicia Kingsley è riuscita o meno a rispettare la favola tradizionale? Leggendo questa storia surreale troviamo una Cenerentola e un principe travestito da pirata in sella alla sua Harley Davidson,una matrigna e due sorellastre odiose ;una preziosa scarpetta persa in modo rocambolesco e ritrovata poi nel momento più opportuno ed infine una fata madrina che io ho individuato in più personaggi che sono di supporto in modi diversi alla nostra Riley.C’è tutto allora? Nooo?? Manca la bacchetta magica?! Beh,quella è la penna ironica,divertente,romantica di Felicia Kingsley! Una Cenerentola a Manhattan è dunque la lettura ideale da portare con sé in vacanza o da leggere sotto l’ombrellone perché non impegna la mente,strappa un sorriso e soprattutto fa battere il cuore!

Stelle: 4🏖🏖🏖🏖