PROPHECY DI LICIA RIGHI

Ciao a tutti,

Questo mese ricco di review party.

Oggi la nostra Anna Maria Bisceglie vi parlerà di una nuova lettura

Titolo: Prophecy. Non puoi sfuggire al tuo destino. Autrice: Licia Righi.

Genere: Fantasy.

Pagine: 338.

Edito: Independently published, 13 ottobre 2019. Formati disponibili: Kindle 1,99€

Kindle Unlimited 0,00€

cartaceo copertina flessibile 12,00€.

Trama:

https://www.amazon.it/Prophecy-Non-puoi-sfuggire-destino-ebook/dp/B07YF66Q2P/ref=mp_s_a_1_1?keywords=licia+righi&qid=1571168948&sr=8-1

Cassandra ha perso tutto, anche la gioia di vivere. Costretta a trasferirsi a casa dello zio a Newport , riuscirà finalmente a trovare il sorriso grazie a Cloe e Trevor, due ragazzi che conosce nella nuova scuola. Mentre con Cloe nasce da subito una bella amicizia, con Trevor scoppia un’incontenibile attrazione e mentre i due ragazzi cercano di destreggiarsi tra questi inaspettati sentimenti, un pericolo venuto da lontano sta per abbattersi su di loro. Tre ragazzi, due fazioni nemiche, un’antica profezia basata su indissolubili legami di sangue, un unico destino. Solo i predestinati saranno in grado di salvare l’umanità e riportare l’ordine e per riuscirci , dovranno credere in se stessi e rimanere uniti. Riusciranno ad accettare questa sconvolgente rivelazione e a prepararsi per le prove che dovranno affrontare?

Giudizio:

“Provo la stessa cosa anch’io ed è difficile da spiegare. È come vivere un deja-vu .Forse ci siamo incontrati nelle vite passate.” Queste le sensazioni inspiegabili che provano i nostri due protagonisti: Cassandra e Trevor, dopo il loro primo incontro nella biblioteca della scuola. Un’immediata alchimia li unisce, una sotterranea attrazione li avvicina, un inspiegabile timore li tormenta. Cassandra e Trevor, due realtà familiari totalmente diverse: lei proveniente da una famiglia benestante, lui ha vissuto solo con sua madre! Entrambi belli e intelligenti, che cercano disperatamente di avere il consenso, l’approvazione e anche l’affetto degli altri non per il loro aitante aspetto bensì per la loro intelligenza e sensibilità. Due tipi così, fuori dagli schemi, dove potevano incontrarsi se non in biblioteca? Altra passione che li accomuna! Tutto può sembrare perfetto ma….Cassandra ha un segreto che si porta dolorosamente dietro: lei è per metà un “vampiro”. Una condizione con la quale sta imparando a conviverci da poco, da quando, una terribile notte di un po’ di tempo fa, la sua famiglia fu inspiegabilmente sterminata, lasciando lei come unica sopravvissuta e con una nuova realtà ad attenderla. Ad aiutarla a gestire le sue emozioni, a controllare i suoi “nuovi” istinti, a scoprire di più sulla nuova se stessa, per fortuna, c’è Sebastian, un vero vampiro! Sebastian, un amico speciale, un prezioso confidente e forse l’unico suo punto di riferimento, fino alla comparsa, nella vita di Cassandra, di Trevor e anche della sua amica Cloe. Due presenze conosciute da poco ma con le quali Cassandra sente anche se per motivi diversi, un legame profondo. Come è possibile? Tre ragazzi: Cassandra, Cloe e Trevor, tre destini che si incrociano non senza una ragione. Essi sono gli ignari Predestinati di un’antica Profezia, gli unici che possono salvare il mondo dai vampiri che da millenni seminano odio e morte! Dopo Cassandra, anche Cloe e Trevor dovranno, una volta messi dinanzi alla spietata quanto imprevedibile realtà, iniziare ad accettare la loro sorte. Saranno all’altezza del compito loro affidato? Un destino scelto per loro e a cui non possono sottrarsi. Tutto era già previsto! E l’esito? E il libero arbitrio non esiste? I tre ragazzi, tra mille interrogativi, impareranno sotto la guida di Sebastian e del potente stregone Richard, a prendere consapevolezza dei loro poteri. Dovranno essere pronti questo ci sarà lo scontro finale! E i sentimenti, quale posto occupano? Cassandra e Trevor dovranno superare non poche difficoltà, dovranno entrambi credere nel legame speciale che li unisce a prescindere da qualsiasi Profezia! Se amate i fantasy popolati da vampiri, streghe, licantropi e ogni genere di esseri soprannaturali, se vi affascinano le atmosfere intrise di leggende secolari, allora, questo è il romanzo che fa per voi! La storia in sé può magari ricordare altre già lette però la scrittrice l’ha resa piacevole e scorrevole grazie ai pov alternati. Un fantasy con un finale aperto e dove le armi vincenti sono la magia, l’amore, l’amicizia e soprattutto il coraggio!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

IL PRINCIPE VIRTUOSO DI LINA GIUDETTI

Eccoci con un altro review party, per noi la nostra Anna Maria Bisceglie.

Titolo: Il principe virtuoso – La maledizione ( primo volume trilogia).

Autrice: Lina Giudetti.

Genere : Fantasy / Romance.

Pagine: 376.

Edito: Self Publishing, 9 settembre 2019.

Formati disponibili: Kindle 2,99€

Kindle Unlimited O,00€.

Trama:

https://www.amazon.it/principe-virtuoso-Maledizione-ROMANZO-INDIMENTICABILE-ebook/dp/B07XJYHRD3/ref=mp_s_a_1_2?keywords=lina+giudetti&qid=1571166786&sprefix=lina+gi&sr=8-2

” SENTIRSI ATTRATTA DAL SUO CARNEFICE ERA L’ ULTIMA COSA CHE AVREBBE VOLUTO…..” In una terra antica, divisa in due dall’odio e sulla quale incombe una maledizione che solo un principe virtuoso potrà spezzare, si intrecciano le vicende di due mondi in contrasto tra loro: nobiltà e borghesia. Jamina è una giovane donna di rara bellezza con gli occhi verde giada e i capelli del colore dell’oro, che lavora nelle campagne. Un giorno, per ordine del re, viene costretta a trasferirsi a palazzo per diventare la vinificatrice di corte dove conoscerà i due principi e fratelli gemelli, Aiden e Aneirin . Entrambi bellissimi con gli occhi azzurri come zaffiri e i capelli scuri , sono tuttavia l’uno l’opposto dell’altro: il primo arrogante, libertino e perfino volgare e il secondo dolce, educato e rispettoso. Pur credendo di preferire il fratello buono e rispettoso , Jamina si ritroverà intrappolata in un’attrazione pericolosa verso il principe Aiden, diretto successore al trono, che inizierà ad odiare non appena la obbligherà a diventare una cortigiana, la sua cortigiana…..Eppure non è tutto come sembra e la fanciulla scoprirà che l’odio e l’amore sono le facce di una stessa medaglia. Cosa può accadere quando una gazzella e un leone s’innamorano? Il Principe virtuoso è una favola per adulti che tra leggende, magia, divinità e folletti , mescola fantasy e romance con forte sensualità e dinamismo.

Giudizio:

L’ Odio e la brama del potere e del denaro sono i mali più temibili, capaci di oscurare sentimenti nobili quali l’amore e l’amicizia. Questo è ciò che è accaduto a Simus e Osbert, i due sacerdoti da sempre amici leali e a cui il Dio Taranis aveva affidato il compito di amministrare e governare con giustizia e sapienza la Terra felice. La brama di appropriarsi del tesoro del temibile pirata Schonar accecco’ talmente le loro menti e i loro cuori che tra i due sacerdoti cominciò a sorgere un sentimento di rivalsa, un sentimento di certo lontano dall’amicizia che li aveva dapprima uniti. In quella Terra dove prima regnava pace e prosperità ora invece alberga solo odio, disaccordi e contese. Per punirli del loro comportamento il Dio Taranis scaglia nei loro confronti una terribile maledizione. Non esisterà più un unico regno bensì due: il regno di Azlem ( Odio) e quello di Olem ( Rancore), entrambi sorvegliati e minacciati dalla presenza del Drago Notte il quale dovrà essere costantemente nutrito di volpi. La maledizione sarà spezzata solo grazie alla comparsa di un Principe virtuoso , un giovane dall’animo puro e nobile, disposto ad anteporre le sue esigenze e a sacrificare persino se stesso per il bene del suo popolo. Il tempo scorre inesorabilmente e i due regni continuano la loro vita sempre sotto l’oscura minaccia di soddisfare la fame del terribile Drago. Il re Simus ha avuto due figli: Aneirim e Aiden, due gemelli identici fisicamente ma diversi caratterialmente. Il primo più ubbidiente e coscienzioso, il secondo invece, il successore al trono, con un carattere ribelle e libertino. Il regno di Osbert invece , funestato dalla scomparsa, poco dopo la nascita, della principessa. Un altro motivo che semina dubbi e odio tra i due regni rivali.Sulla scena compare una giovane orfana Jamina di una bellezza quasi regale e di un animo buono e ingenuo, la quale, per le sue doti di abile vinificatrice , viene portata a corte e diventa ben presto, la preda più ambita tra i due principi e il perfido cugino Iago. La ragazza costretta contro la sua volontà a vivere a palazzo, per ordine del Principe Aiden, pur detestando quest’ultimo per il suo comportamento indisponente e arrogante, comincerà ad avvertire nei suoi confronti una inspiegabile attrazione. Sarà colpa dei suoi magnetici occhi azzurri? Jamina lotterà non poco con il suo cuore ballerino! Quanto vorrebbe provare le stesse sensazioni per suo fratello gemello Aneirin, dall’animo in apparenza più limpido rispetto a quello oscuro e misterioso di Aiden. Jamina, durante la sua vita da prigioniera a corte, sperimenterà sulla sua pelle l’ingiustizia della divisione in classi sociali e che il sol fatto di essere una popolana da adito a molti, come ad esempio il principe Iago, di considerarla un oggetto per soddisfare i suoi capricci. E Aiden come la considera? Perché fa di tutto per rivendicare anche lui un diritto su di lei? È davvero un insensibile egoista come sembra o si cela altro dietro il suo comportamento? Ma quale futuro potrebbe mai esserci tra un leone e una gazzella? Tanti gli interrogativi che martellano la testa del lettore e tanti sono gli indizi lasciati dalla scrittrice per aiutare il lettore stesso nell’elaborare le sue congetture. Saranno tracce reali o depistaggi? Io qualche idea sulla reale identità di alcuni personaggi chiave me la sono fatta e anche sul misterioso “uomo mascherato”, mi auguro trovino conferma nel successivo romanzo, essendo questo infatti, il primo di una trilogia. Un finale da lasciare col fiato sospeso induce il lettore ad avere maggiore curiosità. Una cosa sola posso dirvi: Le colpe dei padri , purtroppo, ricadono sui figli! E Aiden e Jamina sono le inconsapevoli prede prescelte! Una lettura piacevole in cui gli elementi del fantasy quali la magia, le maledizioni e l’eterna lotta tra Odio e Amore, tra Notte e Luce, vengono abilmente stemperati grazie all’inserimento di elementi propri del romance come l’amore e la passione. Ora bisogna solo attendere di leggere il seguito perché di sicuro molti interrogativi troveranno risposta.

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

L’ARTIGLIO DI MAFDET DI MANGOLI TANJA

Ciao a tutti, e dato che siamo a metà settimana oggi la nostra Anna Maria Bisceglie ci parlerà di un fantasy…

Titolo: L’ Artiglio di Mafdet: Il Guardiano e la Dea. Scrittrice: Mengoli Tanja.

Genere: Fantasy.

Pagine: 626.

Edito: Tanja Mengoli, 14 ottobre 2017.

Formati disponibili: Kindle 2,99€

cartaceo copertina flessibile 20,55€.

Trama:

ULTIMA VERSIONE CORRETTA, RIVEDUTA E AGGIORNATA. Isabel è una giovane donna che è riuscita a trasformare la propria passione per la storia in un lavoro che ama profondamente, così facendo è rimasta inconsapevolmente legata all’ antico retaggio della propria famiglia e che lei ha dimenticato. Alexander è un Guardiano e non può dimenticare niente, nemmeno le proprie morti. Ultimo discendente di un’antica famiglia aristocratica il cui compito , nei secoli, è sempre stato uno e uno soltanto: combattere le minacce che incombono sul genere umano. Educato all’isolamento forzato e addestrato al sacrificio della propria vita non ha e non lascia spazio a niente e a nessuno. È dedito solo alla propria missione. Le vite di Isabel e Alex sono destinate ad incontrarsi. Saranno trascinati ai confini della vita e della morte e dovranno difendere sé stessi mentre faranno i conti con la passione che li attrae l’uno verso l’altra.

Giudizio:

Questo romanzo comincia con alcune parole, scritte in una lettera dalla nonna di Isabel, la protagonista femminile, che sono alquanto profetiche. Sono un monito per la nipote in merito alla realtà che la circonda e sono, allo stesso tempo, un indizio fornito al lettore circa l’avventura che sta per intraprendere con la lettura di questo romanzo. In mezzo a noi si nascondono oscure presenze: “esseri magici, maligni e benigni, sono in mezzo a noi, vivono con noi, siamo noi”. E verso questi esseri a cui possiamo dare il nome che più ci aggrada, occorre avere “paura” ma anche “rispetto”. Per fortuna non siamo soli in questa realtà in cui le forze del Male vogliono avere il sopravvento. Esistono i Guardiani, esseri a cui è stato affidato il compito di eliminare il Male e proteggerci da esso! Uno di essi è Alex, figlio di una nobile e antica famiglia, dall’età di sette anni, è stato addestrato per svolgere il suo ruolo: diventare un Guardiano ed eliminare senza alcuna pietà tutti i mostri, i non vivi, che si nascondono tra noi. Nella vita di Alex non c’è spazio per parole come Amore, Affetto, Sentimento, gli sono del tutto estranee perché nessuno, in primis, il suo spietato padre, gliele ha mai insegnate! La sua è una vita dominata dalla scia di sangue che lascia dietro di sé e dalla solitudine in cui è costretto a vivere. L’unica persona ammessa a far parte del suo oscuro mondo è il suo amico Chris e sarà proprio quest’ultimo a mettere, nuovamente, sul sentiero di Alex, Isabel, la ragazza che farà vacillare ogni sua certezza , che farà riemergere quelle debolezze tenute da sempre celate. Un Guardiano non può essere un “debole” , questo è stato l’unico insegnamento che gli ha trasmesso suo padre!

E ora, cosa accadrà? E chi è Isabel realmente? Nella vita di tutti i giorni è una giovane ragazza che ama soprattutto il suo lavoro di archeologa. Un amore per le culture del passato e le tracce lasciate da esse, nel corso dei secoli, che le deriva da sua nonna, una presenza che è stata e si rivela importante per capire la vera natura di Isabel. L’incontro tra Isabel e Alex non è affatto casuale ma già scritto e previsto dal Destino! I loro destini sono legati inconsapevolmente da un filo invisibile! Grazie ad Alex , Isabel scopre la sua reale natura, riesce a dare un perché a tutte quelle strane sensazioni e a quei terribili incubi che da sempre la tormentano. Isabel prende drammaticamente coscienza di essere la discendente della Dea Mafdet. Anche lei, come Alex, ha una missione da compiere! La vicinanza di Isabel invece, sconvolge totalmente il mondo solitario e oscuro di Alex! Tra i due c’è una innegabile ma pericolosa attrazione! Un sentimento proibito, rischioso,fatale! Riusciranno Alex ed Isabel a non cedere alla tentazione di lasciarsi andare ai loro palesi sentimenti? Quale sarà il ruolo assegnato ad Isabel? E lei ne sarà all’altezza? Battaglie, intrighi, colpi di scena e ancora una volta, come spesso accade nei fantasy, assisteremo alla lotta tra il Bene e il Male. Potrebbe sembrare il solito cliché ma Tanja Mengoli ha inserito un”quid” in più , rappresentato dalle leggende e informazioni sull’Antico Egitto. Tutto ciò rende la storia ancora più interessante. Cattura l’attenzione! E poi per non deludere il lettore più sensibile ha sapientemente inserito un altro cliché: l’eterna lotta tra Cuore e Ragione. Un cliché che fa presa sempre e comunque! Ritmo serrato, colpi di scena continui e un amore tormentato e travolgente mi hanno inchiodata ad ogni pagina, lasciandomi con il fiato sospeso fino all’epilogo. Uno dei pochi fantasy letti fin’ora che mi ha conquistata!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

IL SENTIERO DELLA STREGA DI MADDALENA TIBLISSI

Ecco la nostra Anna Maria Bisceglie che ci racconterà della sua ultima lettura…

Titolo: Il sentiero della strega ( Collana Starlight) Autrice: Maddalena Tiblissi

Genere: Fantasy.

Pagine:235.

Edito: PubMe, 17 aprile 2019.

Formati disponibili: Kindle 0,99€

Kindle Unlimited 0,00€

cartaceo 11,05€.

Trama:

https://www.amazon.it/sentiero-della-Strega-Collana-Starlight-ebook/dp/B07QWYTSQ8/ref=mp_s_a_1_1?keywords=il+sentiero+della+strega&qid=1568487562&s=gateway&sprefix=il+sentiero+della+s&sr=8-1

“Si so che i talenti, benché repressi, prima o poi riaffiorano, perché l’anima non può essere messa a tacere, e non si può sfuggire a se stessi.” I capelli rossi ,la pelle candida e gli splendidi occhi chiari di una ragazza che sembra tanto una ninfa del bosco, immersa nella neve con una mantella addosso , sono raffigurati in una fotografia che Duccio ha immortalato con stupore, durante una delle sue gite fuori porta. Non può far altro che ammirarla e pensare a quella sconosciuta che in un attimo è sparita dalla sua visuale quasi per magia. L’esigenza di ritrovarla, unita al senso di soffocamento per la vita che conosce, lo spinge un bel giorno a partire, finalmente libero di poter fare quello che ama di più: viaggiare e scrivere articoli , con la sua macchina fotografica sempre in mano. Eluzabeth , una ragazza irlandese che vive in una casa al limitare del bosco nei pressi di Stigliano, antico paese della Basilicata, esercita un mestiere tanto arcaico quanto affascinante: quello della tessitrice. Un giorno sta vendendo le sue stoffe a Matera quando entra in contatto con Sofia , una donna che dice di essere una strega. È lei a prenderla per mano e accompagnarla in un mondo permeato di magia, insegnandole tutto ciò che la sua anima sentiva già da tempo e spingendola verso un sentiero di conoscenza e trasformazione personale. Tanti sono i pericoli che sta correndo Elizabeth ed esserne cosciente è l’unico modo per riportare alla luce i fili della sua esistenza che altri vorrebbero oscurare. C’è solo un sentiero che può percorrere per ritrovare le sue origini e sconfiggere chi vuole farle del male. “Quando tu esprimi un desiderio dal profondo del tuo essere è come se inviassi l’idea al Cosmo , che s’incarica di comporre gli ” ingredienti” e realizzare il tuo desiderio , che a volte non sarà proprio come quello che volevi , a volte invece sì….perché il Cosmo è più preciso e sa perfettamente cosa occorre alla nostra anima.” Un fantasy che unisce tradizioni mai dimenticate , un amore delicato, una minaccia costante e un percorso necessario per tessere i fili della propria vita. La magia si mescola alla realtà di tutti i giorni , dando vita a un romanzo dove le tradizioni e la stregoneria accompagnano il percorso interiore della protagonista , in un ambiente italiano molto affascinante.

Giudizio:

Maddalena Tiblissi ne “Il sentiero della strega” è riuscita , in modo sapiente, a inserire, nel suo romanzo fantasy, elementi romance , storici e paranormali creando così una storia avvincente e non noiosa. Leggendo questo romanzo ambientato in Basilicata , più precisamente nella “magica” Matera , la scrittrice conduce il lettore in un mondo dove tradizioni, credenze popolari e magiche sono ben radicate e sono gelosamente custodite da particolari figure femminili, come Sofia , Lucia e Rina. Tre donne consapevoli dei loro poteri soprannaturali e disposte a utilizzare tali doti per aiutare gli altri ; in particolare chi, come Elizabeth, la protagonista, deve ancora prendere consapevolezza del suo “vero” essere. Elizabeth , una giovane donna di origini irlandesi, trasferitasi a Stigliano , un piccolo paese in provincia di Matera,per amore del suo fidanzato Antonio. Elizabeth è una tessitrice che, grazie al suo telaio, non si limita a creare splendidi tessuti ma tesse anche i fili della sua vita, sia dipanando i dubbi e le paure, sia esternando le emozioni più intime della sua anima. Elizabeth , grazie ai saggi consigli della strega bianca Sofia, prende coscienza della sua natura: lei è una strega! Sofia gli fornisce gli strumenti necessari per conoscere meglio il passato delle loro “sfortunate” antenate e l’incredibile potere della magia. Comincia così a seguire il suo “sentiero” , un percorso introspettivo alla scoperta di se stessa e delle sue doti particolari.

Se Sofia le consente di fare chiarezza nella sua anima, Duccio, il giornalista senese con la sua dolcezza , si fa strada invece ,nel suo cuore, facendole scoprire sensazioni mai provate neppure col suo fidanzato Antonio. Come in ogni fantasy , anche in questo della Tiblissi , non possono mancare gli antagonisti disposti ad usare ogni mezzo pur di attentare alla vita della nostra protagonista. Accanto alle streghe bianche esistono anche quelle nere come Estelle , una donna malvagia e senza scrupoli. Va in scena l’eterna lotta tra il Bene e il Male. Vincerà la Luce o le Tenebre? E quale ruolo avrà, in questo caso, la magia? La lettura di questo fantasy mi ha dato la possibilità di rammentare un periodo storico “buio” in cui molte donne ,sulla base di soli sospetti e banali superstizioni, venivano marchiate col termine di “STREGHE” e per questo giustiziate sul rogo. Come invece si apprende dalle parole di Sofia, in natura, non esiste la magia bianca e la magia nera. Tutto dipende dalle persone e dall’uso che di essa si fa e per raggiungere quali scopi. La Tiblissi fa compiere dunque un viaggio neo passato, fa riflettere sull’esistenza della magia nel nostro presente ed infine , pensando al cuore dei lettori, regala dolci emozioni con la storia d’amore tra Elizabeth e Duccio. L’unica critica che mi permetto di muovere alla scrittrice è la discrepanza tra il linguaggio forbito ed elegante, presente in tutta la narrazione, e la banalità dei dialoghi che contraddistinguono invece il corteggiamento tra Duccio ed Elizabeth. Nonostante ciò è una lettura piacevole da consigliare agli amanti del genere.

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

I VOLTI DELL’INGANNO DI ALESSIO MANNESCHI E DANIELE CELLA

Eccoci qui, bentornati con noi.

Passato bene il ferragosto?

Oggi iniziamo con Anna Maria Bisceglie che ci parlerà di una sua ultima lettura.

Titolo: I Volti dell’Inganno -Sinfonie del Sole e della Luna(vol.1).

Autori: Alessio Manneschi e Daniele Cella. Genere: Dark-Fantasy

Pagine: 394.

Edito: Independently Published ,20 ottobre 2018.

Trama:

https://www.amazon.it/Volti-dellInganno-Sinfonie-Sole-della/dp/1729044638/ref=mp_s_a_1_1?keywords=i+volti+dell+inganno&qid=1565439111&s=gateway&sprefix=i+volti+dell+in&sr=8-1

In un mondo pieno di inganni,ognuno recita una parte. In vista della celebrazione di un matrimonio fra reali,i clan dell’Impero si ritrovano nel palazzo imperiale ,dove il Principe Isao sposerà la mite Ren ,secondogenita del clan Nari. Per le prima volta da tanti anni ,i clan sono riuniti in pace…finché non accade l’imprevedibile .Sotto l’influsso di una luna scarlatta ,tradimenti celati tra le ombre vengono alla luce .Macchinazioni ingannevoli prendono forma. Creature misteriose,anime sventurate eroi impavidi,sicari astuti ,e figure dal passato oscuro danno vita ad una trama di eventi cui nemmeno la Sacra Triade può porre un freno.Potrà l’impero essere sottratto alle mani di cospiratori disposti a uccidere pur di averlo? O cadrà in loro potere per sempre? I Volti dell’ Inganno ,un romanzo dark fantasy ,è il primo libro della saga Sinfonie del Sole e della Luna.

Giudizio:

i Volti dell’ Inganno è il primo volume di una saga intitolata Sinfonie del Sole e della Luna e sin dalle prime pagine si capisce subito che ci troviamo dinanzi ad una trama intricata con intrecci diversi che si intersicano tra di loro.Il doversi districare però tra i vari personaggi ,a cui gli autori hanno giustamente dedicato un capitolo così da consentire al lettore di fare la loro conoscenza,non risulta comunque facile.Proseguendo poi nella lettura e addentrandosi sempre di più nelle articolate dinamiche ,si viene pian piano catapultati in una realtà in cui regna sovrano :l’Inganno! Tutto ruota attorno al matrimonio combinato tra il Principe Isao ,appartenente al clan Hiswan e Ren,la secondogenita del clan Nari,un’unione,la loro,auspicata da tutti e finalizzata a creare finalmente la pace tra i vari clan del regno.

Nulla è però come sembra! Isao e Ren sono le due pedine inconsapevoli di un gioco di potere dietro cui si nascondono alleanze,intrighi e tradimenti.Ben presto entrambi scoprono di essere le vittime sacrificali di un piano ordito alle loro spalle e di essere circondati da persone infide, avvezze a celare la loro reale identità dietro ingannevoli maschere. Isao e Ren sono le uniche anime “pure”: Isao,il principe dall’indole ingenua e generosa,costretto per il bene del regno a rivestire un ruolo di cui non si sente all’ altezza e Ren, la principessa a cui non è concesso di amare liberamente il suo Rakesh e che è invece costretta ,per volere paterno,ad acconsentire a delle nozze con un perfetto sconosciuto.Un sacrificio,il loro che si rivela del tutto inutile in quanto i sotterfugi gli intrighi e gli antichi.desideri di vendetta ben presto si svelano portando con sé,come la luna rossa che splende minacciosa in cielo,funesti presagi di morte. Ambientazioni di stampo orientale ben dettagliate,una serie di continui colpi di scena e alcune figure femminili dalla personalità carismatica e affascinante come la perfida Yuna che tesse subdola i suoi inganni,la coraggiosa schiava Celty in cerca del suo passato sconosciuto e la giovane allieva della Scuola Luna Rossa Hadjia ,un ‘altra pedina ignara ,come la mite Ren,di un piano oscuro e malefico.

Questi sono i punti di forza di questo dark fantasy ma non mancano però alcuni aspetti che mi hanno lasciata alquanto perplessa come ad esempio i primi capitoli,dedicati a descrivere i vari personaggi chiavi,sono risultati alquanto pesanti.Difficile ,a mio avviso,riuscire a star dietro a una tale carrellata di personaggi così diversi.Si corre il rischio di fare confusione! Anche il finale che lascia irrisolta ogni situazione se da un lato può suscitare nel lettore,amante del genere,la curiosità di leggerne ancora per vedere come i due autori hanno intenzione di sviluppare il seguito della trama; dall’altro può lasciare insoddisfatto il lettore che si avvicina per la prima volta a questo genere.Insomma un dark fantasy interessante con tanti pro e alcuni contro!

Stelle : 3 🏖🏖🏖

IL CARILLON DI BHARATAJAN DI ROBERTA DAMIANO

Ragazzi, eccoci ancora qui… oggi Anna Maria ci parlerà di un libro che è uscito davvero da poco…. di quale genere si tratterrà? Chissà cosa è riuscita ad andare a scavare questa volta….

Rimanete con noi.

Titolo: Il Carillon di Bharatajan (serie : Artefatti misteriosi vol.1 ) autoconclusivo . Autrice: Roberta Damiano.

Genere: Fantasy/Paranormal.

Pagine: 151.

Edito:Independently published ,12 maggio 2019.

Prezzo Kindle: 1,49€

Gratis con Kindle unlimited

Prezzo copertina flessibile: 9,35 €

Trama:


https://www.amazon.it/Carillon-Bharatajan-Artefatti-misteriosi-Vol-ebook/dp/B07RQHD53Y/ref=sr_1_2?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=2BLDTQGZ4UUL1&keywords=roberta+damiano&qid=1557848993&s=gateway&sprefix=roberta+damia%2Caps%2C151&sr=8-2

Braccata.Esausta.Prigioniera.Questi sono i sentimenti di Sharon,una cacciatrice di vampiri,che si troverà a dover lottare per salvare la vita dell’unica persona a lei cara.Esiste un antico artefatto,misterioso,sconosciuto al resto del mondo e Sharon sarà costretta a rubarlo ,ma per farlo dovrà stare molto attenta a lui: l’affascinante Alek,il Signore Vampiro,che lo custodisce. Un artefatto così arcano da voler essere posseduto a tutti i costi. Quando Alek cambiò radicalmente il colore dei suoi occhi notò un brivido freddo scuotere la fanciulla.”Adesso passiamo alle presentazioni ” ghigno’ mostrando l’allungarsi dei canini.”Io sono un Signore Vampiro.”

Giudizio:

Se amate il genere fantasy- paranormale,se amate le storie di vampiri,allora “Il Carillon di Bharatajan ” Roberta Damiano è proprio il romanzo giusto per voi! La scrittrice vi accompagnerà in un mondo in cui i vampiri ormai dilagano,fanno continue stragi di umani per cibarsi del loro sangue e solo pochi di essi,ancora superstiti,tentano disperatamente di eliminarli.

La vita degli uomini è in pericolo e va salvata ad ogni costo! Questa è la missione dei cacciatori di vampiri! E Sharon,la protagonista,è,assieme alla sua famiglia,una coraggiosa “cacciatrice”. La sua vita,già in costante pericolo,viene ulteriormente sconvolta quando assiste impotente all’uccisione dei suoi genitori e lei e suo fratello maggiore Boris,fatti prigionieri,vengono condotti dinanzi al perfido vampiro: Evan. Qui,Sharon viene posta dinanzi ad una scelta difficile e pericolosa: Se vuole salva la vita del suo amato fratello ,dovrà sottrarre al Signore Vampiro,un antico e prezioso artefatto! Non avendo alternative,Sharon ,grazie ad un astuto stratagemma,riesce ad infiltrarsi nella strana casa dove abita,assieme ad altri vampiri e ad alcuni umani soggiogati al loro volere,il Signore Vampiro ,il custode del misterioso carillon di Bharatajan.Ma,una volta varcata quella soglia, quando Sharon si trova dinanzi all’oscuro e magnetico Alek,il Signore Vampiro,tutti i suoi piani cominciano pian piano a sgretolarsi,mettendo così a repentaglio non solo la vita di suo fratello ma anche la sua stessa.

Sharon,la cacciatrice di vampiri e Alek,l’affascinante,misterioso vampiro,due nemici inavvicinabili ma che,come i poli opposti di una calamita ,sentono pericolosamente crescere dentro di loro una “proibita” attrazione a cui sarà difficile resistere.Riuscirà l’amore impossibile tra Sharon e Alek ad avere,contro ogni previsione,il suo lieto fine? E cosa mai si celera’ all’interno del prezioso carillon? Lascio a voi scoprire l’arcano dilemma! Posso solo dirvi che,nonostante io non sia un’amante del genere,l’ho letto nell’arco di una sola giornata grazie ad una trama avvincente e una narrazione scorrevole. Personalmente,quando comincio una nuova lettura,a prescindere dal genere,ciò che mi auguro di trovare è una trama che non mi faccia annoiare,perdendosi in descrizioni sterili e lunghe,ma che catturi la mia attenzione e Roberta Damiano,almeno nel mio caso,è riuscita nell’impresa!

Stelle: 4 stelle.

I DESTINATARI DI ELISA PICCINELLI

Ma buonasera, vi siamo mancate?

Eccoci di nuovo con Anna Maria Bisceglie che questa volta ci parlerà di un fantasy.

Siete pronti a scoprirlo insieme a noi?

Titolo:I Destinatari.

Scrittrice: Elisa Piccinelli.

Genere: Fantasy.

Pagine: 340.

Edito: Autopubblicato,2018 .

Prezzo kindle: 2,99€

Prezzo cartaceo: 10,87€

Trama:


https://www.amazon.it/I-Destinatari-Elisa-Piccinelli/dp/B07F5GJTHW/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&keywords=i+destinatari&qid=1556312658&s=gateway&sr=8-1

L’incredibile avventura di Emily comincia alla sua morte quando,catapultata in un mondo del quale ignorava l’esistenza,viene messa davanti a tre possibilità: reincarnarsi,rimanere Anima Semplice o diventare Destinatario.Scelta la terza opzione,Emily si trova tra le mani la vita di un essere umano da monitorare ,il suo Protetto Alexander.Una volta scoperto che anche un sistema apparentemente perfetto può avere le sue falle,Emily imparerà ad affrontare le prove che la nuova esistenza le presenterà,tra mille difficoltà,nuove amicizie,cambiamenti drastici e un amore impossibile.

Giudizio:

A distanza di poco tempo,mi sono cimentata in una nuova lettura dove il tema principale è provare a ” dare una risposta all’atroce dubbio che solitamente affligge l’animo umano” e cioè cosa ci sia dopo la morte e Elisa Piccinelli ,l’autrice di questo romanzo,lo fa in chiave “fantasy” con una narrazione scorrevole,delicata e che,a mio parere,a tratti,si tinge di sfumature,proprie di una Favola.E ci ritroveremo dunque ad accompagnare la protagonista,Emily,una giovane ragazza,morta a causa di una malattia,nel suo viaggio nel mondo dell’Aldila’ ,quel mondo ,simpaticamente denominato dalla stessa Emily: “Quassù”. Una volta giunta in Paradiso ad Emily vengono date tre opzioni : rimanere un’Anima semplice,reincarnarsi in un’altra persona o diventare un “Destinatario”,ossia una sorta di angelo custode alla quale viene affidata l’anima di una persona terrena.

Lei sceglie la terza opzione,quella,secondo me,più difficile in quanto implica la responsabilità di vegliare,influenzare( nei limiti in cui le è consentito) e persino interagire con la vita di un essere umano.E il suo Protetto è Alexander,un ragazzo con una situazione familiare piuttosto complicata e che ha un disperato bisogno di essere confortato,aiutato e soprattutto sentirsi non più ” Solo”.Questo è il compito di Emily! Un’impresa già ardua in partenza,ma che diviene addirittura “impossibile” da gestire in quanto la giovane Destinataria viola una regola fondamentale: nessun coinvolgimento emotivo! E cosa può accadere se un Destinatario si innamora del suo Protetto? Perché è questo che accade a Emily: avverte immediatamente un legame profondo con lui sin dalla prima Scena del Librovita,sin dalla prima volta che ha incrociato il suo sguardo malinconico.Il loro amore avrà,come in ogni favola che si rispetti,il suo lieto fine? Per dare una risposta a tale interrogativo ,occorrerà leggere questo piacevole romanzo in cui la scrittrice,con la sua “fantasiosa” sensibilità,ha descritto un mondo ,quello ultraterreno ,non molto differente da quello terreno:un mondo dove nascono amori,amicizie e dove regna ,come sulla Terra,il principio del “libero arbitrio”.Per ricordare al lettore che ogni individuo è responsabile sempre delle sue azioni ,è l’unico Fautore del proprio destino!! Unica critica che mi sento di muovere alla scrittrice,è l’inserimento di dialoghi in lingua inglese che ,a mio avviso,possono destabilizzare un lettore,me compresa,che non ha una grande padronanza della lingua;ma,a parte ciò che vuole essere non una critica ma un consiglio,mi auguro di poter leggere qualcos’altro di questa scrittrice e la ringrazio per le piacevoli sensazioni che mi ha suscitato leggendo il suo romanzo.

Stelle: 4 stelle.

L’IMPERATRICE DELLA TREDICESIMA TERRA DI ILARIA VECCHIETTI

Titolo:L’Imperatrice della Tredicesima Terra.

Scrittrice: Ilaria Vecchietti.

Genere: Fantasy.

Pagine: 407.

Edito: Aletti Editori 2016.

Data pubblicazione: 01 gennaio 2016

Prezzo Kindle: 3,63 €

Prezzo copertina flessibile: 13,60 €

Trama:

https://www.amazon.it/Limperatrice-della-tredicesima-Ilaria-Vecchietti/dp/8859134595/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1553032087&sr=8-1&keywords=l%27imperatrice+della+tredicesima+terra

Sono trascorsi mille anni dalla scomparsa di Asteria ,L’imperatrice della Tredicesima Terra,mandata dalle Antiche Divinità delle Stelle per fermare la sanguinosa guerra che dilagava nei vari regni del Mondo Conosciuto. Durante l’assenza della loro Imperatrice ,le Terre Libere ,dopo una debole resistenza,sono state sopraffatte dall’odio e dal potere malvagio del Dio Oscuro.E sarà proprio in questo periodo di caos e del dilagare in ogni regno ,del buio e della rassegnazione che una ragazza senza memoria del suo passato e della sua identità,verrà salvata dalla sua strana prigione:una lastra di ghiaccio! Sul suo corpo dodici diversi simboli che rappresentano le Antiche Divinità delle Stelle e sono proprio questi simboli a rivelare alla ragazza senza nome ,la sua vera identità:lei è Asteria,l’Imperatrice della Tredicesima Terra,misteriosamente scomparsa!

Colei che durante il suo regno e nonostante la sua giovane età,era riuscita a portare nel Mondo Conosciuto pace e prosperità. Messa al corrente della situazione attuale,Asteria comincerà un lungo viaggio nei dodici regni per liberarli dall’oppressione del Dio Oscuro grazie anche all’aiuto dei suoi fedeli e coraggiosi Cavalieri della Terra.Ed in questo viaggio,fatto di scontri e insidie da superare,Asteria recupererà pian piano i suoi ricordi,ritroverà se stessa…..ma riuscirà la giovane Imperatrice a sconfiggere il Dio Oscuro,a riportare la luce,la pace e l’armonia nel suo regno?

Giudizio:

Faccio una piccola premessa,prima di parlarvi di questo romanzo di Ilaria Vecchietti,non amo molto il genere fantasy ,ma,superando la mia iniziale reticenza,confesso che,pagina dopo pagina ,non ho potuto non farmi attrarre dalle atmosfere fantastiche,descritte nei minimi particolari dalla scrittrice:questi mondi surreali,abitati da ninfe,draghi,centauri e altre creature meravigliose.Non ho potuto non tifare per Asteria,questa giovane e coraggiosa Imperatrice la quale,pur di salvare il suo regno,pur di assolvere degnamente il ruolo che le è stato affidato dalle Antiche Divinità delle Stelle,non teme,mettendo a rischio più volte la sua stessa vita,alcun tipo di insidia,non teme lo scontro finale col malvagio Dio Oscuro.

Come si può ben dedurre ,argomento centrale di questo romanzo è la perenne lotta tra la Luce e il Buio ,il Bene e il Male :una lotta secolare e purtroppo attuale! Ogni qualvolta qualcuno,come in questo caso,Asteria decide di esercitare il suo potere non in modo dispotico bensì in modo saggio e pacifico ; ecco attirare su di sé invidia ,gelosia ed inevitabilmente ODIO! Un romanzo in cui la scrittrice Ilaria Vecchietti dimostra sicuramente una buona padronanza linguistica ed una fervida immaginazione.L’unica critica che mi sento di farle è che l’indugiare troppo nelle descrizioni e nel racconto dei vari duelli che Asteria è,di volta in volta,costretta a fronteggiare ,utilizzando uno schema narrativo simile; in primis “spezza” il ritmo della narrazione stessa e poi,come inevitabile conseguenza,determina un calo nell’attenzione e nella partecipazione emotiva del lettore. In ogni caso,l’Imperatrice della Tredicesima Terra lo consiglio per tutti gli amanti del genere fantasy e per chi vuole evadere un po’ dalla realtà quotidiana e farsi trascinare in un mondo surreale e scoprire se la giovane Imperatrice riuscirà finalmente a riportare nel suo regno quella Luce,oscurata dal Buio ,dall’odio del Dio Oscuro!

Stelle: 3 e mezzo.