OUT OF LOVE DI CINNIE MAYBE

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Out of Love (Sequel di Out of Breath).
Autrice: Cinnie Maybe.
Serie: Wildcats.
Genere:Romance Contemporary.
Pagine: 500.
Editore: Delrai Edizioni, 31 dicembre 2021.
Formati disponibili: Kindle 1,90€/ Cartaceo 12,00€.
Trama:

https://www.amazon.it/Out-Love-Senza-Cinnie-Maybe-ebook/dp/B09PGNHLT9/ref=kwrp_li_stb_nodl

Sono passati quattro anni, Colin è a Chicago ed è diventato la star di punta dei Bulls: è bello, ricco, gli sponsor fanno a gara per avere come testimonial e ha persino provato a ricostruirsi una vita privata, frequentando un’altra ragazza. Tuttavia, sente che nella sua vita manca qualcosa: Ally e anche il suo pensiero fisso e quel sentimento tanto forte che li ha uniti, arde ancora in lui, sotto le braci della sua nuova vita. Sebbene abbia raggiunto il successo sognato da sempre, e in apparenza sembra non avere bisogno di nulla. Colin sente di non poter continuare fingendo di essere felice, non vuole più continuare a vivere senza amore. Così, con l’aiuto del suo migliore amico Duncan decide di riallacciare i fili di quel sentimento che sembravano essersi spezzati: chiede notizie di Ally all’unica persona che può dargli una mano, affrontando sensi di colpa e errori commessi consapevole di dover cambiare ancora per diventare l’uomo che Ally merita di avere accanto. È così che il destino lo porta di nuovo a Madison, dove inspiegabilmente lei vive di nuovo da qualche tempo. Ma basterà tornare nella città in cui tutto è iniziato per riprendere le fila di un amore spezzato e forse mai finito? E soprattutto, cosa sta sconvolgendo la vita di Ally, che appare ai suoi occhi così profondamente cambiata? Vuole davvero sposare un altro, che non è Colin? E ancora, tornare significa anche fare i conti con i vecchi compagni di squadra e i Wildcats, senza più il loro capitano, sono ancora quei mostri inarrestabili che non hanno mai avuto paura di niente e di nessuno? Cosa vuole veramente la nuova generazione di giocatori che compone ora il team? Dopo quattro anni Colin dovrà fare fronte ai conti che il destino ha scelto di presentargli, ma per difendere i suoi sentimenti è disposto a fare qualsiasi cosa, persino sfidare il fato avverso. Perché di una cosa è sicuro, non riesce più ad andare avanti senza amore.

Giudizio:

“..io sono Colin Preston, la punta di diamante dei Chicago Bulls, la gallina dalle uova d’oro, non posso permettermi di crollare”. Da quando Colin ha deciso di lasciare Madison e di voltare le spalle ai Wildcats, è diventato un “bulimico” di successo e di impegni da rispettare. La sua vita è ormai scandita dalle partite, dalla interviste, dai servizi fotografici per questo o quel brand, da appuntamenti, da solo o in coppia. Ebbene sì, da due anni, è comparsa Erin che ha colmato quella sfera della sua vita privata che Colin non riesce a tenere sotto controllo: “è solo un modo per tenere occupato il cuore e far smettere al cervello di desiderare l’unica ragazza che non posso più avere”. Perché Colin , nonostante tutto, continua ad avere un unico pensiero che lo tormenta ancora dopo quattro anni di silenzio: la sua Ally! È il profumo della sua pelle che spera nuovamente di risentire! Colin si rende conto che , nonostante la sua vita sia esattamente quella che ha da sempre sognato, nonostante sia riuscito a realizzare il suo sogno, ossia quello di vivere solo del e per il basket, lui continua ad avvertire un vuoto dentro. Non è più capace di vivere senza respiro e senza amore! Ha bisogno di Ally per tornare di nuovo a vivere davvero! Colin è disposto a tutto, persino a chiedere informazioni sulla sua Ally all’unica persona in grado di fornirgliene, nonostante i loro trascorsi non idilliaci: Cameron, il miglior amico di Ally. Ed è proprio questi che, dopo aver superato l’iniziale e giustificata diffidenza, gli confida come la sua ragazza, dopo una brillante carriera come direttrice e coreografa, ha deciso di tornare a Madison, il luogo che ha visto sbocciare il loro amore, ma anche vederlo dolorosamente naufragare. Colin non ha scelta! Deve tornare nella sua città per cercare di valutare di persona se Ally, a differenza sua, sia davvero andata avanti, archiviando in modo definitivo la loro storia e consentendo a qualcun altro di prendere il suo posto nel suo cuore, oppure se vi è un piccolo barlume di speranza per riprendersi ciò che gli manca. “..io ero pronto ad accogliere il destino ancora una volta, sperando che nel mio futuro fosse contemplata Ally”. Per fortuna, al suo fianco, come sempre, vi è il suo migliore amico Duncan, colui che gli rubava la palla quando da ragazzini giovavano nel campetto dietro il locale di Francy, colui che gli ha fatto da spalla nelle loro attività poco raccomandabili e che ha poi deciso di seguirlo a Chicago e di lasciare i Wildcats. Per Colin tornare a Madison significa fare un tuffo nei ricordi, è colto da mille paure e da desideri contrastanti, come la paura di sentirsi un estraneo o di essere considerato un traditore egoista agli occhi dei suoi ex compagni di squadra e il desiderio di trovare quel porto sicuro che si è scelto di abbandonare esattamente come lo si è lasciato. Per Colin il ritorno a casa apre un vaso di Pandora, mai chiuso davvero! Tutto pare uguale, eppure tutto è cambiato! In primis rivedere Ally gli provoca uno tsunami di emozioni: lei è sempre la stessa, eppure è diversa! Scorge immediatamente un’espressione nei suoi occhi che la fa sembrare lontana: un’ombra che vela la sua solita limpidezza, un qualcosa di doloroso che spegne l’azzurro dei suoi occhi in cui lui era solito perdersi.

Cosa la turba davvero? Cosa l’ha spinta a tornare a Madison e a rinunciare, ancora una volta, ai suoi sogni? Ha davvero voltato pagina, accanto ad un altro uomo? Non sarà facile per Colin abbattere quel muro che Ally ha innalzato e dimostrarle quanto non sia più il “gangster” di quattro anni fa, ma sia diventato un uomo migliore. In passato Ally gli ha dato fiducia ma lui le ha procurato tante crepe sul cuore, tanto che persino respirare le era difficile, vuole davvero permettere a Colin Preston di distruggere l’equilibrio che la tiene ancora a galla? Ma può davvero recidere quel filo rosso che pare unirli, nonostante tutto? Colin non deve solo lottare per riconquistare Ally, ma deve fare i conti anche con quella che fino a poco tempo fa è stata, nel bene e nel male, la sua famiglia: i Wildcats, che senza il loro capitano sono diventati una squadra senz’anima! Tornare a casa è anche l’occasione per Colin per non fuggire dalle sue responsabilità e per mettere un punto sulla questione: i Wildcats hanno bisogno di lui per chiudere col passato e dedicarsi solo al basket! Riuscirà il nostro playmaker a centrare ogni suo obiettivo? Dolore, paura, passione, speranza e rinascita: queste le emozioni che vivremo assieme a Colin e Ally, ma anche agli altri personaggi che fanno parte o ruotano attorno alla famiglia dei Wildcats! Concludo con la stessa frase con cui l’autrice pone fine a questa storia bellissima: “Perché alla fine, la vita era proprio quello: un continuo tentare di andare a canestro e cercare di portare a casa il risultato”.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

OUT OF BREATH SENZA RESPIRO DI CINNIE MAYBE

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Out of Breath: Senza respiro.
Autrice: Cinnie Maybe.
Genere: Sport Romance.
Pagine: 448.
Editore: Delrai Edizioni, 6 ottobre 2021.
Formati disponibili: Kindle 2,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 12,00€.
Trama:

https://www.amazon.it/Out-Breath-respiro-Cinnie-Maybe-ebook/dp/B09J41LR11/ref=mp_s_a_1_3?crid=GC7NB5CFED7M&keywords=cinnie+maybe&qid=1641632877&s=digital-text&sprefix=cinnie%2Cdigital-text%2C82&sr=1-3

Si può vivere bene anche così, senza respiro. Ally non lo avrebbe mai potuto immaginare, ma a causa di un infortunio imprevedibile si ritrova all’età di vent’anni a dover ricominciare una nuova vita, accantonando tutto quello che aveva sempre sognato: un futuro da ballerina professionista. Così lascia la sfavillante New York e arriva a Madison, nel freddo Wisconsin, con la volontà di voltare pagina e chiudere con un passato che farà bene a dimenticare presto. Qui il filo rosso del suo destino si intreccerà in maniera indissolubile con quello di Colin Preston, il bellissimo capitano dei Wildcats, una delle squadre di basket più forti della città. Il ragazzo è un talento vero, ma nasconde altrettanti lati oscuri e segreti con cui Ally si ritrova a fare i conti, dal momento che resistere al fascino di Colin sembra impossibile e non innamorarsi di lui è una sfida che lei sa già di aver perso. E così che Ally inizierà a scoprire quante volte può trattenere il fiato e per quanto tempo si può rimanere senza respiro. In un vortice di partite di basket, scontri tra gang rivali e sogni da provare a ricucire, Ally ricostruirà una nuova vita in una periferia che nasconde segreti e tradizioni. Ma quanto si può resistere senza respirare? Ally dovrà cercare di capirlo e aiutare Colin a fare lo stesso. Riuscirà l’amore a vincere la partita con il destino scritto per ognuno di noi?

Giudizio:

“Sarò la nuova stella della danza classica che darà ancora più prestigio alla scuola”. In queste parole è racchiuso il sogno della ventenne Ally che, giunta all’ultimo anno della Julliard, si augura di mantenere fede al patto fatto con se stessa, ovvero diventare una ballerina a livello professionistico. Purtroppo, un infortunio distrugge in battito di ciglia tutti gli anni di sacrifici e di allenamento, facendo svanire il suo sogno proprio nel momento in cui era più tangibile. “…scelsi con coraggio di mettere in una valigia i sogni di tutta una vita, quelli per i quali avevo lottato e vissuto , giurando a me stessa che non ci avrei più pensato”. Dopo la cocente battuta d’arresto subita, Ally decide di chiudere con il passato, ritenendo come soluzione migliore per dimenticare e per non impazzire, quella di lasciare New York e di raggiungere nel Wisconsin, e precisamente nella città di Madison, Samaire, sua sorella maggiore, che non vede da quando si è trasferita lì per aprire il suo bed and breakfast. Per Ally quella città rappresenta un nuovo inizio, non solo per alleviare il suo dolore ma anche per ricucire il rapporto con sua sorella maggiore, di cui ignora molte cose. Mai avrebbe immaginato che Madison le sarebbe pian piano entrata nel cuore, tanto da diventare, anche a distanza di anni, l’unico luogo dove si sarebbe sentita a suo agio. Mai avrebbe immaginato che la sua decisione di mettere dei km di distanza dalla sua vecchia vita l’avrebbe portata ad aprire un nuovo capitolo, dove ad esserne il principale protagonista sarebbe stato un talentuoso ma sbandato giocatore di basket: Colin Preston, il playmaker, nonché il capitano dei Wildcats. “Stanne alla larga!” Questa la frase che continua a ripeterle, come raccomandazione, sua sorella perché Colin è uno di quelli che non ha ancora ben chiaro cosa fare della sua esistenza, o meglio preferisce, a detta di Samaire, sprecare il suo indiscutibile talento sul campo da gioco per cacciarsi continuamente nei guai, assieme ai suoi compagni di squadra. I Wildcats non sono solo dei talentuosi giocatori di basket, sono anche una crew , una grande famiglia costituita da tipi poco raccomandabili , anche se dei fighi da far perdere la testa. “I Wildcats avevano un codice , qualcosa di non scritto che li legava l’uno all’altro. Regole e leggi da rispettare, come le migliori gang”. Il legame che esiste tra questi ragazzi è così forte ed unico che viene posto al di sopra di ogni cosa! È proprio con questa nuova realtà, fatta di alleanze e scontri tra gang, che deve fare ben presto i conti la nostra protagonista, quando decide di non dare ascolto a chi, prima di lei, sa cosa significhi diventare la compagna di uno dei Wildcats, sa cosa significhi vivere costantemente nella paura e nell’angoscia, sa cosa si deve essere disposti ad accettare se si vuole vivere loro accanto. Nel momento in cui Ally decide di consentire a Colin di fare breccia nel suo cuore, sa perfettamente di poter sprofondare assieme a lui dentro un baratro profondo, percepisce su ogni centimetro della sua pelle quanto tossico e malato possa essere il rapporto che la lega a quel ragazzo, inciampato in modo prepotente nella sua vita e diventato ben presto una droga da cui non riesce più a fare a meno.

Colin Preston rappresenta per lei il proibito a cui difficilmente si può resistere, ma anche è colui che cela dietro la sua aria strafottente e spavalda una infinità di sfumature , tutte da scoprire e da amare. Ally, nonostante tutto, si sente al sicuro solo tra le sue braccia, si sente protetta dentro quella bolla “magica” che entrambi riescono a crearsi per cercare di tenere lontano dal loro rapporto il marciume che li circonda. Ma , purtroppo, quella bolla è destinata ad infrangersi al primo colpo di vento! E cosa allora accadrà quando resteranno nudi ed esposti? E se l’ Amore non fosse sufficiente? E se Amare significasse anche lasciare l’altro libero di proseguire da solo per la sua strada? Un amore tormentato ed intenso, quello tra Ally e Colin. Sin dalle prime pagine mi è parso di essere costantemente sulle montagne russe, ho provato l’adrenalina della salita, la paura della discesa , l’emozione ad ogni curva ed un effimero sollievo all’arrivo. Anche io, come la protagonista, ho avuto la sensazione di vivere ogni emozione, trattenendo il respiro , quasi per paura che l’amore tra questi due ragazzi potesse da un momento all’altro svanire all’improvviso. È stata una lettura emozionante ma ora non vedo l’ora di immergermi presto nel seguito della loro storia!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️