MISTY DI MARY LIN

Recensione a cura di Mari Mery

Titolo: Misty

Autrice: Mary Lin

Pagine: 447

Data d’uscita: 14 marzo 2022

Prezzo kindle: 2,99 €

Prezzo copertina rigida: 18,90 €

Prezzo copertina flessibile: 13,90 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Misty-Mary-Lin-ebook/dp/B09VNPV46K/ref=mp_s_a_1_1?crid=BCWV0Y5SW7DF&keywords=misty+red+oak+manor&qid=1665218419&qu=eyJxc2MiOiIyLjQ3IiwicXNhIjoiMS45NSIsInFzcCI6IjEuMDgifQ%3D%3D&sprefix=misty%2Caps%2C220&sr=8-1

Per Connor Reyes il maniero è casa.

Rigido, schematico, severo, ha fatto sue le regole dell’istituto e il suo obiettivo è difendere Red Oak Manor e i ragazzi che vivono lì.

Tutto procede in maniera lineare, fin quando a varcare i cancelli arriva una ragazzina che rischia di minare la sua stoica pazienza.

Per Misty Clark l’istituto è una condanna.

Problematica, sprezzante, insolente, non segue alcuna regola e il suo unico obiettivo è riuscire a scappare dall’incubo che per lei è il maniero. Qualcuno, però, ha il compito di impedirglielo.

Lui non si lascia scalfire dai sentimenti.

Lei è un concentrato di emozioni.

La convivenza forzata di due personalità così diverse non può che generare continui scontri, eppure… dietro la nebbia che circonda quella ragazzina turbolenta e ribelle, Connor riesce a scorgere il dolore che la tiene prigioniera. Per arrivare alla vera Misty, dovrà squarciare il velo del passato dietro cui lei si nasconde.

Misty è un rompicapo emotivo, ma Connor è deciso a risolverlo.

Parliamo del libro…

Misty quando arriva al Maniero è un guscio vuoto, arrabbiata con tutti e con la voglia di scappare e non avvicinarsi a nessuno.

Connor fa parte del Maniero da troppo tempo per lui ormai è casa, e tutti quei ragazzi sente che deve proteggerli e aiutare Miss June a tenerli sotto controllo.

Quando arriva Misty per Connor arriva il compito più difficile, perché dovrà aiutarla a uscire da quel limbo in cui si trova, lei che non si fa leggere dentro da nessuno.

Ma lui ama dover decifrare, e lei non è da meno, e anche se non ha permesso mai a nessuno di avvicinarsi a lui, ora è proprio il primo che lo sta facendo con Misty e questo gli fa paura ma allo stesso tempo gli dà sollievo.

Misty deve trovare un modo per andare avanti, il dolore non lo può cancellare, la sofferenza rimarrà per sempre, ma con Connor al fianco può essere meno terribile.

Cosa ne penso?

Inizio col dirvi che tra tutti questi libri sul Maniero questo è quello che al momento mi ha davvero straziato, distrutto di più.

Credo di non avere più lacrime, non so se sono io che sono diventata del tutto una sentimentale, o non so.

Misty con questo suo atteggiamento che usa per difendersi, dentro invece così spezzata, il suo dolore lo si riesce a leggere a ogni riga dell’autrice e questo mi ha devastato.

Ogni libro che termino, è una voglia in più di correre al Maniero ad aiutare ogni singolo ragazzo, e aprirne tanti altri ancora per aiutare ogni singolo bambino o ragazzo che abbia bisogno.

Un libro che mi ha riempito di emozioni, raccontato benissimo tanto da poter toccare il dolore dei protagonisti, soprattutto quello di Misty.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

SUI TUOI FIANCHI DI ARIANNA CIANCALEONI

Recensione a cura di Anna Maria

Titolo: Sui tuoi fianchi.
Autrice: Arianna Ciancaleoni.
Genere: Romance Contemporary.
Pagine: 240.
Editore: Land Editore, 13 settembre 2022.
Formati disponibili: Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 14,04€.
Trama:

https://www.amazon.it/Sui-tuoi-fianchi-Arianna-Ciancaleoni/dp/B0BF2WX7R4/ref=mp_s_a_1_1?crid=1EZYPFS7CN7U6&keywords=sui+tuoi+fianchi+arianna+ciancaleoni&qid=1665218031&qu=eyJxc2MiOiIxLjgyIiwicXNhIjoiMS4zMCIsInFzcCI6IjEuMzcifQ%3D%3D&sprefix=sui+tuoi%2Caps%2C121&sr=8-1

Innamorarsi per finta..ma solo per tre giorni.
Il patto tra Irene e Anton è semplicissimo: fingere di essere follemente innamorati l’uno dell’altra . L’obiettivo? Dimenticare, anche solo per qualche ora, la noia della vita quotidiana.
Lei: cameriera senza un quattrino, aveva un futuro radioso di fronte a sé, finché il destino non ha deciso di farle lo sgambetto nel peggiore dei modi. Lui:interprete di successo, schivo e un po’ burbero, come il suo DNA russo richiede. Ma soprattutto…sexy da morire. “Anton è troppo grande per me, è troppo bello, troppo in carriera, troppo… tutto”. “Irene è ancora una ragazzina, ma c’è qualcosa, in lei, che mi attira fino a farmi dimenticare chi sono e da dove vengo”. I motivi per stare lontani sono tanti ma, complice un’anziana signora decisamente impicciona , le soleggiate coste della Sardegna e una pizza galeotta, Anton e Irene scopriranno che all’amore è impossibile dare una scadenza.

Giudizio:

Arianna Ciancaleoni è una di quelle scrittrici che seguo da un po’ e di cui apprezzo la dote di saper dare vita a storie e personaggi, capaci di incuriosirmi, spiazzarmi , ma soprattutto coinvolgermi sul piano emotivo. “Incontri milioni di persone e nessuno ti colpisce veramente, poi un giorno ne incontri una…e la tua vita cambia, per sempre”. Ho deciso di “rubare” questa frase tratta dal film “Amore e altri rimedi” del 2020, perché è quella, tra tutte quelle scelte dalla scrittrice per introdurre ogni capitolo, che sintetizza perfettamente la storia dei suoi protagonisti. Irene ed Anton sono dei perfetti sconosciuti che il destino decide di fare incontrare , non a caso, ma con la consapevolezza che si tratta di due anime imprigionate nelle loro vite e desiderose di trovare in esse uno spiraglio di fuga o meglio una boccata di ossigeno per tornare a respirare. Entrambi, senza saperlo e per motivi differenti, sono affetti dallo stesso impellente bisogno: quello di vivere anche solo per un istante senza pensieri e senza schemi prefissati. Ma chi sono queste due anime? Irene Mancinelli è una giovane studentessa che sta per laurearsi in Ingegneria, conseguendo un traguardo tanto agognato sia da lei sia dai suoi genitori. La sua vita pare scorrere su binari prestabiliti: ha un fidanzato con cui progetta di andare a convivere, un’amica con la quale è cresciuta come una sorella, la sua passione per la danza del ventre e presto andrà a lavorare nell’azienda di Giorgio Bocci , di cui il padre è il fedele braccio destro e verso cui nutre una devozione patologica , tanto da averle dato il nome della sua defunta moglie. Ma, all’improvviso, un deragliamento inaspettato mette a soqquadro tutte le certezze della nostra Irene. La bolla magica dove pensava di essere al sicuro, le scoppia in faccia, lasciandola delusa dal suo presente e confusa sul suo futuro. Per questo, decide di prendersi un anno sabbatico per cercare di ritrovare il filo giusto, così da sbrogliare l’intricata matassa che è diventata la sua esistenza! Un medesimo tormento interiore attraversa anche Anton Farris, un interprete per metà russo e per metà sardo, il quale viaggia da sempre per via della sua professione ed adora anche stare in mezzo alla gente, ma a volte è saturo di parole, pensieri, nomi e volti , e sente il bisogno di premere anche solo per qualche istante lo stop su tutto, per provare così a non pensare a ciò che non va nella sua vita lavorativa e sentimentale. Irene ed Anton sentono la terribile urgenza di spensieratezza, che fino ad allora, fino al loro casuale incontro in una pizzeria di Assisi, non sono riusciti mai a soddisfare! “Okay, innamoriamoci. Abbiamo tempo fino a domani mattina”. Ecco, questo è il folle patto che essi stringono lasciandosi finalmente guidare dall’istinto e dalle emozioni e non dal loro abituale raziocinio. Tre giorni in cui vivono una parentesi magica , tre giorni in cui imparano a rivelare piccole parti delle loro vite differenti e incasinate , tre giorni in cui si liberano finalmente di tutte le zavorre che da sempre lì accompagnano nella loro quotidianità. Ma cosa accadrà quando la finzione interpretata lascerà degli strascichi non calcolati ? Cosa succederà quando essi torneranno alle loro vite precedenti, ma si scopriranno inevitabilmente cambiati? Irene e Anton provano ad archiviare quanto provato, tentano di andare avanti, eppure quei brevi giorni condivisi continuano ad essere presenti nelle loro menti , sembrano avere messo radici nei loro cuori.

Ma la paura di compiere un salto nel vuoto e di riportare magari nuove cicatrici è quella che li tiene fermi ai blocchi di partenza. Ci penserà una eccentrica signora di nome Gemma a dare la spinta , a fornire loro una nuova opportunità e soprattutto a fare loro capire che la vita è una soltanto e pertanto va vissuta intensamente, così da non avere un domani dei rimpianti. Irene e Anton saranno pronti a liberarsi dalle loro catene mentali o preferiranno non rischiare? A volte le bugie dette a buon fine possono essere perdonate? Anche con questo suo ultimo romanzo la Ciancaleoni ha saputo conquistarmi con una storia, come sempre, fuori dalle righe, e con dei personaggi, che invece non rientrano negli stereotipi dei bellissimi, ricchissimi e follemente tormentati , bensì si tratta di due persone “normali” con le loro fragilità e paure , che tentano di superare grazie a quel sentimento, che non segue schemi , che non può essere programmato, che può apparire una follia o un rischio , ma vale la pena di essere vissuto: l’Amore!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

ISSUE DI BIANCA FERRARI

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: Issue

Autrice: Bianca Ferrari

Pagine: 506

Data d’uscita: 19 febbraio 2020

Prezzo kindle: 2,99 €

Prezzo copertina rigida: 18,90 €

Prezzo copertina flessibile: 13,90 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Issue-Bianca-Ferrari-ebook/dp/B09SYF3WTY/ref=mp_s_a_1_1?crid=2WVBLTJDBOB6G&keywords=issue&qid=1665217784&qu=eyJxc2MiOiIwLjAzIiwicXNhIjoiMC4wMiIsInFzcCI6IjAuMDQifQ%3D%3D&sprefix=issue%2Caps%2C262&sr=8-1

Israel Silver ha lasciato Red Oak Manor appena finito il liceo ed è tornato a casa sempre più raramente, troppo impegnato a inseguire il sogno di condividere la sua musica con il mondo. La grande occasione per lui arriva nove anni dopo il suo trasferimento: un’etichetta discografica gli offre un contratto per il suo prossimo disco e lo riporta a pochi chilometri dal luogo in cui è cresciuto.
Virginie invece non è mai uscita da Red Oak Town. Ha una passione per il disegno, un solo amico, diciott’anni, molti dubbi e un’unica certezza: il suo cuore appartiene da sempre a Israel Silver. Glielo ha lasciato ancora prima di rendersene conto e non lo ha mai rivoluto indietro. Non lo rivuole nemmeno ora che lui è tornato.
Neppure adesso che Israel cerca di tenerla a distanza.
Perché per lui Virginie è proibita.
Perché porta il suo stesso cognome e non dovrebbe guardarla. Non dovrebbe desiderarla.
Ma Israel la guarda. La vede. E la desidera più di ogni altra cosa.
Eppure, il conto da pagare per quella attrazione è davvero troppo salato. E cosa puoi fare quando tutto ciò che vuoi è a un solo passo, ma quel passo è proprio sull’orlo di un precipizio?

Parliamo del libro…

Israel era solo un bambino quando ha permesso al suo sogno di andarsene via dall’orfanotrofio il Maniero insieme al fratello di spezzarsi, tutto questo per permettere a una nuova vita di non vivere nella sofferenza.

Quella bambina che lui già da piccolo proteggeva è sua nipote, e ogni giorno della sua giovane vita lui era lì per aiutare il fratello a crescerla.

Adesso per il mondo lui è Iz, che con la sua musica e le sue parole ha conquistato il cuore delle persone.

Virginie non vedo lo zio di cui è sempre stata innamorata in segreto da anni, lo sa che il suo amore è malato, sporco, ma non riesce a poterne fare a meno.

Quando se lo ritrova davanti dopo anni di assenza, la rabbia e l’amore fanno da contrasto.

Lo desidera, lo ama, ma Israel la tiene distante, ma lei lo vede che lui soffre proprio come lei a stare distanti.

Saranno malati? O il loro amore sarà così catastrofico da poter rovinare completamente una famiglia? Se dovesse venire fuori tutt’a questa storia potrebbe finire in disastro.

Ma come si può quando per Israel lei è il silenzio della sua lotta interiore, è le parole per la sua musica, lei è tutto, come per Virginie lui è il suo tutto.

Cosa ne penso?

Un altro racconto bello da leggere di questo ragazzo che non ama molto parlare ma quando canta esprime tutto quello che non dice mai a nessuno.

Virginie a tratti bambina, a tratti imprudente e anche se vogliamo viziata, che non ama il sentirsi dire no. La principessa rinchiusa in un castello che non vede l’ora di scappare dalla torre.

Un libro che si legge molto volentieri, e che ti porta a vivere attimi di felicità, ma anche di tristezza insieme a loro.

Il Maniero e i suoi ragazzi stanno crescendo e stanno trovando la loro strada in mezzo a tutto il dramma che hanno vissuto.

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

RESTA TRA LE MIE BRACCIA DI KIARA MALY

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Resta tra le mie braccia ( Libro 2 serie #Holdme).
Autrice: Kiara Maly.
Genere:Romance.
Pagine: 305.
Editore: Literary Romance Edizioni, 29 settembre 2022.
Formati disponibili:Kindle 1,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 13,52€.
Trama:

https://www.amazon.it/Resta-tra-mie-braccia-HoldMe-ebook/dp/B0BG8ZWY2M/ref=mp_s_a_1_1?crid=1UCYG2TK1QGUW&keywords=resta+tra+le+mie+braccia&qid=1665217468&sprefix=resta+tra+%2Caps%2C152&sr=8-1

Lulù, sedici anni e tutta la leggerezza dell’adolescenza, i volteggi nelle gare di ginnastica, i salti. Lulù, i lunghi capelli ramati e un tenero, dolce segreto d’amore, che sta per sbocciare. Lulù e un ubriaco al volante, l’odore dell’asfalto, le ali spezzate. Quattro anni dopo, Lulù ha vent’anni, una stanza tutta rosa, i capelli tagliati a caschetto, una collezione di romance, una sedia a rotelle e un appuntamento rimandato, per troppo tempo, con Walter, il ragazzo che ama segretamente da quando era una ragazzina. Walter Poggio è più grande di lei , ma soprattutto è il migliore amico di suo fratello, il burbero Guglielmo Foresta. Eppure quel battito di cuore accelerato , quelle scosse che percuotono tutto il corpo, i brividi, sono “sintomi” che Lulù e Walter non possono più ignorare… insomma, non possono e non vogliono. Scoprono quindi insieme l’amore vero, in ogni sua sfumatura , quell’amore che dilata l’anima ma che può essere anche codardo e scegliere di scappare per paura di non essere abbastanza. Se avete amato la storia di Gufo e Gima in “Stringimi l’anima”, non potete non sospirare e fare il tifo per Lulù e Walter. Ancora una volta Kiara Maly regala ai lettori una dolce celebrazione del sentimento più nobile del mondo e lo fa con la consueta delicatezza, con uno stile che avvolge e un ritmo che ha tutto il sapore dei baci più attesi.

Giudizio:

Attendevo con una trepidazione la pubblicazione di questo romanzo, il secondo della serie. Dopo essermi emozionata con la storia di Gufo e Gima , non vedevo l’ora di scoprire cosa si fosse inventata la talentuosa Kiara Maly relativamente ad altri due personaggi, che avevano fatto capolino nel romanzo precedente , preannunciando emozioni indimenticabili. Sto parlando di Walter Poggio , o più semplicemente l’angelico Wapo, e di Lucia Foresta, per tutti Lulù la libellula. Il primo è il migliore amico di Guglielmo Foresta, per noi solo Gufo, mentre lei è sua sorella minore. Sarà proprio questo intreccio di legami ad essere il principale ed insormontabile scoglio, che impedirà ai nostri protagonisti di lasciarsi andare ai sentimenti che provano reciprocamente e che tentano a fatica di celare. Per Wapo quella ragazza dalla chioma fiammeggiante, che amava volteggiare in aria , proprio come una libellula, ha da sempre occupato un posto dominante nel suo cuore, ma ha dovuto tenerlo a bada , perché lei è la sorella di Gufo , di conseguenza è per lui off limits. “Purezza” e “Amicizia” è quanto rappresenta il bouquet di rosa che la sua pelle soave sprigiona, ma sono anche i limiti entro cui si sforza di mantenere i suoi pensieri e le sue azioni, così da evitare di finire all’Inferno. Wapo non può permettersi di incrinare la sua amicizia con Gufo, né tantomeno tradire la fiducia riposta in lui dai coniugi Foresta, divenuti la sua famiglia putativa dopo la prematura scomparsa dei suoi genitori. E poi la sua Lulù è divenuta ancora più inaccessibile, avvolta in un bozzolo inespugnabile, dopo quella maledetta sera , dopo quell’incidente stradale che ha visto uscire illeso il suo migliore amico, ma costretta la sua libellula a trascorrere il resto della vita su una carrozzina. Il cuore di Wapo è andato in frantumi, come il sogno di un ventiduenne infatuato di una sedicenne, che sperava in cuor suo di vedere realizzato. Da quel giorno di quattro anni fa, Wapo ha preferito prendere le distanze e limitarsi ad assicurarsi da lontano che lei stesse bene. “Un angelo distaccato, eppure smielato in modo insopportabile”. Ecco come appare agli occhi di Lulù il suo Wapo, quel ragazzo che ha conquistato il suo cuore di ragazzina , facendole schizzare con un semplice sguardo le pulsazioni alla massima frequenza, ma che poi si è allontanato da lei , provocandole una voragine ancora più grande e persino più dolorosa del suo non poter rivelare a nessuno i suoi sentimenti. La vita ha insegnato purtroppo alla nostra Lulù, come tutto possa cambiare in una manciata di secondi: un momento prima si stava esibendo in un saggio di ginnastica artistica, un momento dopo si è ritrovata agonizzante sull’asfalto e poi privata per sempre dell’uso delle gambe. Lulù ha dovuto rinunciare ai suoi sogni da ginnasta, ha cercato di accettare la sua disabilità, ma non è riuscita a capire quale nuova direzione dare al suo futuro.Ha pertanto deciso di prendersi un anno sabbatico dagli studi e dedicarsi interamente al suo blog di letture di romanzi rosa. Non è però riuscita ad estirpare dal suo cuore Wapo “il dolce tormento dei suoi pensieri”! Entrambi i due ragazzi hanno tentato inutilmente di zittire quanto sentono e provano l’uno per l’altro per codardia e per paura di un rifiuto, ma poi decidono , a dispetto di tutto e tutti, di oltrepassare quel limite della friendzone, lambito il quale sono consapevoli che tutto sarebbe mutato, in modo irreversibile. Wapo e Lulù provano a liberarsi da ogni loro catena emotiva, che li ha tenuti in passato lontani e a godere delle sensazioni intense che entrambi sanno donarsi: l’uno rispettando i tempi dell’altro! Ma lo spettro di Gufo incombe minaccioso sulla loro storia clandestina, al pari delle paure di Lulù di non essere la donna giusta per stare al fianco di uno , come Wapo, capace di avere ai suoi piedi donne più avvenenti, più esperte e soprattutto più complete di lei. Lulù non riesce a vivere a pieno il suo rapporto con Wapo, si sente come un “rimorchio” da portarsi dietro, avverte la necessità di conquistarsi la sua indipendenza e di privilegiare se stessa , anche a costo di rinunciare all’unico ragazzo che la fa librare in cielo , come una libellula. “Per crescere, è necessario misurarsi con le proprie paure”, senza permettere ad esse di avere il sopravvento! Questo è ciò che imparerà la nostra protagonista, la quale vedremo riappropriarsi della sua vita, riprovare ad avere degli stimoli agonistici e ambire a divenire una donna autonoma ! Ma alla fine di questo suo percorso tortuoso e difficile troverà Wapo ad attenderla oppure la loro era una storia senza lieto fine? E il nostro Gufo come reagirà alla scoperta dei sentimenti che li legano? È stato emozionante accompagnare Lulù e Wapo, come rivivere da lontano la storia tra Gufo e Gima. Ho divorato ogni pagina, arrivando alla fine senza rendermene conto!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

STUCK DI MARILENA BARBAGALLO

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: Stuck

Autrice: Marilena Barbagallo

Pagine: 420

Data d’uscita: 31 gennaio 2022

Prezzo kindle: 2,99 €

Prezzo copertina rigida: 18,90 €

Prezzo copertina flessibile: 13,90 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Stuck-Marilena-Barbagallo-ebook/dp/B09RN2C6FV/ref=mp_s_a_1_1?crid=1ZTF2QIPUBJQQ&keywords=stuck&qid=1664720537&qu=eyJxc2MiOiIxLjIxIiwicXNhIjoiMC44MyIsInFzcCI6IjAuOTgifQ%3D%3D&sprefix=stuck%2Caps%2C97&sr=8-1

Dylan non sa quando è nato. È stato abbandonato, ancora in fasce, davanti al cancello dell’orfanotrofio in cui è cresciuto. Era domenica, perciò lo hanno chiamato Sunday. L’unico colore che definisce la sua vita è il grigio delle mura di Red Oak Manor, ma c’è stato un tempo in cui una ragazzina è riuscita a renderlo felice. È bastato uno sguardo a legarlo per sempre a lei.
Nonostante sapesse di aver conosciuto l’amore, ha dato il peggio di sé: rabbia e gelosia. Pur di proteggerla dal suo peggior nemico, l’avrebbe lasciata andare per sempre.
E lo ha fatto.
Eppure, ci sono sentimenti destinati a non spegnersi mai. Lo sa bene Arya Torres, oggi attrice di successo, il tormento di Dylan. Lui non sopporta di vederla sulle riviste e in quei dannati film, lei di non avere sue notizie. Il giorno in cui si incrociano a Los Angeles, a un party privato, niente sembra essere cambiato.
Lei ha ancora bisogno di essere la sua farfalla.
Lui di incastrarla nella sua ragnatela.
Ma per un criminale non può esserci spazio nel mondo scintillante di una star di Hollywood.

Parliamo del libro…

Dylan è uno degli orfanelli del maniero, non sa nulla della sua vera famiglia, ma spera tanto di trovarne una.

È solo un bambino quando viene illuso e portato in un mondo di droga, ribellione, e dolore.

Fino al giorno che non è arrivata Arya, lei che ha portato un po’ di luce e colore nel mondo Dylan che è tutto nero.

Ma lei una madre ce l’ha e sa che prima o poi la porterà via dal Maniero, mentre Dylan sarà costretto a rimanere lì e subire le violenze, e quello che il destino gli ha assegnato.

Solo che il destino è beffardo, e anni dopo li farà rincontrare, ed è la volta di prendere una decisione, lei o quello che gli spetta dopo anni di torture.

Quella farfalla che è arrivata un giorno per caso e si è intrappolata nella sua ragnatela non potrà più andarsene, e lui dovrà dimostrarle che tutto quello che ha fatto lo ha sempre fatto per lei, e solo per lei.

Dovrà dimostrarsi all’altezza di stare di fianco a una delle attrici più famose, ma soprattutto alla grande donna che è .

Cosa ne penso?

Un libro che mi ha fatto venire i brividi, un povero bambino che chiede solo di essere amato nulla di più di questo.

Ogni pagina che girava era un duro colpo per il mio stato d’animo, vedere tanta sofferenza in un bambino è una crudeltà. E la scrittrice è riuscita a trasmettermi ogni tipo di dolore del povero Dylan, proprio come se la sentissi raccontata dal vero protagonista.

Ogni libro che leggo di questa serie mi viene voglia di adottarli tutti, e vedere tanta sofferenza ti fa stringere il cuore.

Un libro stupendo, e so già che questa serie mi devasterà.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

EFFETTI COLLATERALI DI UNA GRAVIDANZA DI MARTINA SALIVA

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Effetti collaterali di una gravidanza.
Autrice: Martina Saliva.
Genere: Racconto autobiografico..
Pagine: 145.
Editore: Self Publishing, 5 luglio 2022.
Formati disponibili: Kindle 5,00€/ Cartaceo 12,48€.
Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B0B64325K3/ref=tmm_kin_swatch_0?ie=UTF8&qid=1664719689&sr=8-1

Effetti collaterali di una gravidanza, tutto ciò a cui non pensate ( e che nessuno vi dice) quando rimanete incinte. Un estratto irriverente, simpatico ma anche scomodo di un momento tutto sommato breve ma che sembra invece durare una vita intera. Un lato interessante è che finalmente potrete assaporare anche voi le “gioie” della gravidanza di cui tanto si parla e, anche se non mancherà la vena polemica, chi ha detto che non siano proprio le cose negative a trasformarsi poi nelle migliori esperienze? Senza voler insegnare nulla a nessuno, ma solo con la speranza di potervi tenere compagnia e farvi sentire meno sole in questi momenti così unici quanto destabilizzanti, ho realizzato una piccola scalata di esperienze personali che dal test positivo ci conduce insieme al tanto atteso e temuto parto. Errori, false credenze, segreti inconfessabili e consapevolezze che alle volte ( o meglio direi sempre) ci dimentichiamo di esternare perché non è ciò che si aspetta da una donna incinta. Senza peli sulla lingua condividerò la mia esperienza che non si discosta da quella di tante altre mamme e che però è meno nota rispetto alla favola e alla felicità estrema che si è soliti associare a questo momento. Consuetudine che ci fa sentire sbagliate e sole quando non la ritroviamo come da manuale. Insomma un libro un po’ fuori dalle righe che parla sì di gravidanza ma in maniera marginale perché qui i veri protagonisti sono gli EFFETTI COLLATERALI di questa!

Giudizio:

Irriverente. Simpatico E a volte un po’ scomodo “. In questo modo Martina Saliva ha deciso di descrivere il suo libro, un divertente vademecum con tutti i pro e i contro che riguardano quel momento della vita di una donna, solitamente definito idilliaco o magico, ma che può celare trappole emotive ed esterne, da accettare, sopportare e , quando necessario,da evitare. La scoperta di essere in dolce attesa è il primo passo verso un cambiamento che non è solo fisico e personale per ogni donna, che lo sta vivendo e provando (magari per la prima volta!) , ma comporta anche uno stravolgimento di equilibri o di rapporti familiari e non. Eh, sì, perché, come fa giustamente notare la nostra scrittrice, una volta che la bomba è stata sganciata ed è di dominio pubblico, TUTTI si sentono legittimamente COINVOLTI, pronti a dispensare consigli, giudizi, dissensi o semplicemente la propria esperienza personale. Tutti, quelli che lei definisce “The Others”, ovvero parenti, amici , vicini di casa o perfetti sconosciuti, si trasformano come per magia in esperti dottori, ostetriche, puericultrici , pronti ad inondare la futura mamma delle loro “pillole di saggezza” che nella maggior parte dei casi hanno , come unico effetto, quello di accrescere i dubbi, l’ansia e le paure , assolutamente normali , soprattutto se si è alla prima esperienza. Pertanto primo consiglio è quello di dare il giusto peso alle parole che ci vengono dette e non farsi suggestionare o influenzare da consigli altrui,dispensati non in buona fede, ma solo con il piacere subdolo di emettere una sentenza gratuita. Alla nostra scrittrice, infatti, non sono state risparmiati “giudizi malevoli” sul suo futuro ruolo genitoriale, a mio avviso assolutamente discutibili, ma che hanno trovato il tempo che trovano, non intaccando la sua personalità, ma facendole scoprire una forza interiore inimmaginabile, proprio in un momento in cui si è decisamente più fragili e vulnerabili. Questo è uno dei tanti aspetti positivi della gravidanza: il farci scoprire aspetti di noi stessi che non credevamo di possedere e la presa di consapevolezza che dal momento in cui si scopre di avere in grembo il proprio bimbo il suo benessere e il proprio vengono prima di ogni cosa:” tutto il resto è noia!” ( come direbbe Califano!) Altra cosa su cui la scrittrice pone l’attenzione, è quello di ricordare a se stesse che questo periodo bellissimo ma anche complicato deve restare un momento intimo da vivere ( se possibile) assieme al proprio compagno, che deve sentirsi partecipe e il principale supporto di ogni nostra emozione, crisi , ansia e gioia . Attraverso aneddoti personali , raccontati con sagace ironia e anche un velo di polemica, la scrittrice descrive dunque le tappe salienti che accompagnano la futura mamma, soffermandosi su quelli che lei simpaticamente definisce “gli effetti collaterali della gravidanza” , come le incombenze burocratiche, gli impedimenti lavorativi , la curiosità eccessiva della gente, la gestione del rapporto di coppia, il famoso toto nome o sesso del futuro nascituro e soprattutto la paura di quel momento ignoto, ma tanto atteso quale è il parto. In queste pagine ognuna che ha già vissuto o sta intraprendendo questa avventura potrà riconoscersi in gran parte delle storie raccontate. Questo piccolo racconto non ha però alcuna pretesa, se non quella di mettere a disposizione di tutti una propria esperienza, facendocela guardare sotto una prospettiva diversa e non come la favola che molti sono pronti a rifilare! È una lettura che rompe gli schemi, che mi ha fatto inevitabilmente tornare alla mente la mia gravidanza, assolutamente non tutta rose e fiori, ma con tante buche da evitare. Eppure, nonostante tutto, io , come credo tante altre mamme, siamo riuscite in un modo o nell’altro a raggiungere il traguardo, tanto agognato per nove mesi: tenere tra le braccia il nostro bambino e tutto ciò che c’è stato prima e durante viene spazzato via alla stessa velocità di un battito di ciglia!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

WINGS DI VALENTINA FERRERO

Recensione a cura di Mari Mery.

Titolo: Wings

Autrice: Valentina Ferraro

Pagine: 430

Data d’uscita: 8 gennaio 2022

Prezzo kindle: 2,99 €

Prezzo copertina flessibile: 13,90 €

Prezzo copertina rigida: 18,90 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Wings-Valentina-Ferraro-ebook/dp/B09Q2KHF89/ref=mp_s_a_1_1?crid=1F1NCGNUC89VB&keywords=wings&qid=1664639010&qu=eyJxc2MiOiIwLjk1IiwicXNhIjoiMC45MiIsInFzcCI6IjAuNzMifQ%3D%3D&sprefix=wings%2Caps%2C119&sr=8-1

Lily-Rose June, fra le mura grigie e umide di Red Oak Manor, ci è nata e cresciuta. Le giornate per lei si dividono tra lo studio, le umiliazioni che i ricchi figli di papà della scuola che frequenta si divertono a infliggerle e le faccende da svolgere sotto l’attenta supervisione di Miss Price, la direttrice dell’orfanotrofio. Eppure, una domenica incolore come le altre, la sua quotidianità viene stravolta dal ritorno di quel ragazzino dagli occhi blu che le aveva fatto battere il cuore per la prima volta.

Jace Lowell Campbell viene scaricato davanti al vecchio portone dell’orfanotrofio, con due valigie nere al seguito e una rabbia cocente che impregna l’aria. La sua punizione è esemplare: dovrà scontare la sua penitenza all’interno di Red Oak Manor. Peccato, però, che il vero castigo sia tenersi alla larga da June, che è da sempre il suo punto debole. Lei che fa sembrare bello anche un posto miserevole come l’istituto in cui è nata e cresciuta.

Abbassare la guardia, adesso, gli sarebbe fatale, perché c’è una verità assoluta con la quale Jace dovrà fare i conti ancora una volta: June non se ne può andare da Red Oak Manor.

E lui non può rimanere…

Parliamo del libro…

June è una degli orfanelli dell’istituto Maniero di Red Oak Manor. È sempre stata grata a quell’istituto che le ha permesso di avere un tetto sopra la testa, è nata e cresciuta li.

Ha sempre rispettato le regole imposte dalla rigida direttrice, l’unica volta all’anno che si permette di fare uno strappo sono il giorno di Natale dove si reca nell’ala del maniero chiusa da anni. Li si incontra anche se per poco con il nipote del proprietario dell’istituto dove instaurano una sorta di rapporto.

Ma ad un tratto lui non si è più presentato e lei non ha più sue notizie, fino a un bel giorno che viene spedito da suo nonno a vivere al Maniero per punizione. Lui è cambiato, non è più il ragazzo dolce che ha conosciuto, anzi la evita come evita tutti i ragazzi che vivono lì.

È come se anche lui come tutti gli altri di quella comunità li giudicasse solo perché sono orfani.

June ha tempo due mesi per provare ad instaurare di nuovo un rapporto con lui, e anche questa volta non potrà far altro che innamorarsi di nuovo di lui.

Ma quando viene rimandato di nuovo via le si spezza di nuovo qualcosa dentro, solo che ora non può far altro che sperare che lui mantenga la sua promessa e ritorni da lei.

Cosa ne penso?

Eccoci con il primo libro della seria, una storia che ti fa venire i brividi.

L’autrice con questo racconto è come se ti trasportasse direttamente dentro al Maniero, e ti fa vivere le forte emozioni di questi giovani ragazzi.

Mi ha lasciato un grande macigno nel cuore per la sofferenza subita dalla piccola June, ma poi è riuscita a riempirmelo di gioia per il finale che ogni persona merita: una vita piena di amore.

Un libro incredibilmente fantastico, che mi ha lasciato davvero sconvolta, e che sicuramente vorrò nella mia libreria anche come cartaceo.

Sicuramente vi consiglio di leggerlo e non perderlo perché vi lascerà a bocca aperta, e una volta finito vi ritroverete a farvi mille domande, ed un esame interiore.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

FINO A TOCCARSI L’ANIMA DI VIVIANA VENTISETTE.

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Fino a toccarci l’anima.
Autrice: Viviana Ventisette.
Genere: Romance Contemporary.
Pagine: 251.
Editore:Self Publishing , 2 maggio 2022.
Formati disponibili: Kindle 5,00€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 13,52€.
Trama:

https://www.amazon.it/FINO-TOCCARCI-LANIMA-VIVIANA-VENTISETTE-ebook/dp/B0B46PTJLD/ref=mp_s_a_1_1?crid=J60YI4AXSI5C&keywords=viviana+ventisette&qid=1664638476&qu=eyJxc2MiOiIwLjAwIiwicXNhIjoiMC4wMCIsInFzcCI6IjAuMDAifQ%3D%3D&sprefix=viviana+ventisette%2Caps%2C91&sr=8-1

Una passione travolgente, quella che scoppia tra Alessandro e Chloe, che nel breve spazio di una estate cambierà per sempre le loro esistenze. Alessandro De Monte è un attore di teatro e scrittore quarantenne in crisi che nell’estate del 2020 , dopo la pausa forzata dal palcoscenico a causa della pandemia, torna nella sua terra d’origine: il Salento. Chloe Velardi è una psicoanalista , ed è nel suo studio nel centro di Lecce che approderà Alessandro un giorno di giugno per risolvere un “problema” molto imbarazzante, metafora della perdita progressiva della sua creatività. Ben presto il rapporto paziente – terapeuta diventa inesorabilmente qualcosa di diverso e sullo sfondo della terra salentina, con il suo mare, i suoi tramonti incantati e i ricami dei suoi edifici barocchi , va in scena la storia dei due protagonisti, dei personaggi secondari e delle comparse , che si muovono al loro fianco, ognuno con le proprie storie, passate e presenti. Non solo di storie e drammi personali è intessuta la trama del romanzo, ma anche delle problematiche del nostro tempo, quali la crisi del rapporto tra uomo e natura, dove l’uomo allontanandosi dalla natura perde la sua identità e il senso stesso dell’esistenza. Soltanto l’amore e il desiderio, con la loro potenza prorompente paragonabile al Big Bang, hanno la capacità di guarire quel dolore collettivo che attanaglia l’umanità e che ha nomi diversi. Soltanto l’amore, infatti può innalzare gli esseri umani fino alle stelle dalle quali probabilmente hanno origine, ristabilendo quell’armonia primordiale tra anima e materia. Ed è proprio intraprendendo questo viaggio interiore fino in fondo alle loro anime, attraverso la complicità di Eros, protagonista immateriale ma imprescindibile, che Alessandro e Chloe riusciranno a sanare le loro ferite , compiendo anche scelte difficili di rottura con un passato che ormai non li appartiene più.

Giudizio:

La comparsa in scena di un “nemico invisibile”, chiamato Coronavirus, ha letteralmente stravolto le nostre esistenze, privandoci della libertà di muoverci , di abbracciarci o semplicemente di stringerci per mano. L’isolamento forzato durante il lockdown e il successivo rispetto delle norme di distanziamento sociale hanno inevitabilmente determinato delle conseguenze sulla nostra psiche, magari facendo risvegliare vecchi fantasmi tenuti sopiti grazie ai ritmi frenetici della quotidianità. Alessandro e Chloe sono proprio l’emblema di quel vuoto dell’anima, innescato e risvegliato dalla pandemia, che entrambi hanno cercato di colmare ricorrendo ad un unico rimedio, ovvero riappropriarsi di quel calore umano di cui sono stati privati e di quell’amore che è il solo balsamo capace di lenire le cicatrici del cuore. Chloe Velardi è una psicanalista salentina , che ama il suo lavoro e soprattutto la sua città, Lecce, pregna di colori e profumi ineguagliabili. Chloe ha un matrimonio fallito alle spalle e un figlio, ormai grande, che ha deciso di seguire il padre a Londra , e una madre malata di Alzheimer , da sei anni ricoverata in una rsa, della quale assiste al suo progressivo decadimento attraverso lo schermo del PC per via delle nuove norme sanitarie. I mesi di isolamento forzato hanno acuito in lei quel profondo senso di malinconia che l’ha da sempre accompagnata e che ha radici nel suo doloroso passato familiare. Chloe inizia infatti ad avvertire quella “solitudine”, che prima considerava come una piacevole compagnia e frutto di una decisione presa con consapevolezza, ora come un macigno che pesa sul suo cuore, di cui vorrebbe liberarsi. Chloe inizia a sentire di nuovo il bisogno della presenza accanto a sé di un qualcuno che le infonda calore coi suoi abbracci e amore coi suoi baci. Non è affatto pentita della decisione presa tanto tempo fa di divorziare da suo marito, quando entrambi si sono resi conto che quell’amore nato sui banchi di scuola era pian piano svanito. Lei non avrebbe mai commesso lo stesso errore dei suoi genitori, ovvero mantenere in piedi un rapporto inesistente solo per salvaguardare le apparenze. Ma ora qualcosa in lei è cambiato, qualcosa in lei bussa per venire fuori. Mai , però, avrebbe creduto come in una sola estate la sua vita sarebbe cambiata a seguito della comparsa nel suo studio di un uomo, uno che avrebbe dovuto essere e rimanere per lei solo un paziente nel rispetto del codice deontologico, ma che invece sarà capace di destare in lei uno tsunami di emozioni difficili da tenere a bada. Alessandro De Monte è il nome di colui che causa tale sortilegio sulla nostra, fino ad allora irreprensibile dottoressa Velardi, il cui equilibrio tra raziocinio e istinto inizierà pericolosamente a vacillare.

Alessandro è un attore di teatro famoso e anche uno scrittore di talento, che prima del dilagarsi del virus si era abituato alla sua vita sempre sotto i riflettori, sempre in viaggio per via delle tournée e sempre con nuovi stimoli creativi da appagare. Persino la sua vita sentimentale assieme alla sua compagna Irene e alla loro figlia Sara lo soddisfa , avendo creato una sorta di bozzolo sicuro, dove finalmente mettere la testa a posto. Ma quei mesi di blocco totale da ogni tipo di attività lavorativa e sociale sono stati per lui deleteri sulla sua psiche, facendolo pian piano sprofondare in una sordida depressione e causandogli persino un impedimento fisico nell’esternare le sue pulsioni sessuali, fino ad allora sempre appagate in modo più che soddisfacente. Per questo motivo decide di allontanarsi da Roma e ritornare nella sua città natia, Lecce, dove magari ritrovare quella creatività e quel desiderio perso. Alessandro decide poi di varcare la soglia di quello studio per risolvere il suo problema solo per assecondare il volere della sua compagna. Di certo mai avrebbe pensato che l’incontro con Chloe avrebbe messo a soqquadro il suo equilibrio emotivo, facendogli però riprovare emozioni intense e soprattutto un impellente bisogno di appagarle senza freni inibitori. Alessandro, da sempre abituato a indossare una maschera, non solo in scena, si libera così di ogni filtro , si mostra con tutte le sue fragilità, conscio che Chloe è la sola capace di leggere dentro la sua anima. Un amore improvviso ma totalizzante. Una passione irrefrenabile. Un desiderio irrinunciabile a non voler più sprecare un secondo del tempo concesso. Questo è ciò che vivremo insieme ai due protagonisti, il cui amore inaspettato li costringerà anche a prendere decisioni difficili e a scendere a compromessi necessari. Ma tra queste pagine non si parla solo di amore o delle conseguenze derivanti dalla pandemia , ma si affrontano anche tematiche relative al comportamento incosciente dell’uomo verso l”ambiente. Un connubio intelligente tra emozione e riflessione

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

C’ERA UNA VOLTA DI IVY D. MORGAN

Recé a cura di Mari Mery.

Titolo: C’era una volta

Autore: Ivy D. Morgan

Edizione: Self Publishing

Genere: Contemporary Romance Categorie: Friend to lovers, second chance Data di pubblicazione: 05/10/2022 Pagine: 267

Formato: Ebook (cartaceo in seguito)

Prezzo ebook: 0,99 € per l’uscita, poi 2,99 € (disponibile in Kindle Unlimited)

Trama

Un lavoro poco gratificante porta la ventiduenne Grace a cercare di meglio, e quando mette piede per la prima volta alla “C’era una volta” resta affascinata dall’atmosfera incantata che si respira in quella libreria per bambini: un luogo che profuma di magia, fatto di spettacoli e lavoretti, occhi sognanti e biscotti alla

cannella.

Daniel è il titolare della libreria, per anni ha messo anima e corpo in quell’attività di famiglia prossima al fallimento ed è riuscito a trasformarla in un mondo amato dai bambini. Ora, però, si sente sopraffatto

dall’impegno costante e da una vita privata opprimente a cui ormai sembra rassegnato.

Mentre Daniel tenta di restare a galla, e Grace di non soccombere al tragico dolore che l’accompagna, i due ragazzi si avvicinano, si confidano, si confortano, consapevoli che tra loro non potrà mai esserci niente

di più nonostante l’innegabile attrazione reciproca.

Ma è davvero possibile fuggire dai propri sentimenti?

Parliamo del libro…

Grace entra in libreria per un colloquio di lavoro, un posto speciale dove i bambini amano passare del tempo, e gli adulti sono contenti di accompagnarli e passare del tempo in quel luogo.

Daniel il proprietario ci mette l’anima e ama quello che fa, e proprio per questo da subito una possibilità a Grace.

E proprio in quel lasso di tempo che lavorano a stretto contatto si trovano a farsi confidenze, a chiacchierare come se si conoscessero da sempre. Tra di loro è facile parlare, cosa che con gli altri non succede molto spesso.

Daniel fidanzato da una vita, ora si ritrova a chiedersi se quello con la sua ragazza sia amore poiché prova un coinvolgimento verso Grace. Si porrà domande, aprirà gli occhi su molte cose e deciderà che è tempo di non stare più zitto.

Mentre Grace è aggrappata all’amore verso il suo fidanzato, e questo attaccamento a Daniel la fa sentire doppiamente in colpa.

Ma riusciranno a porre le distanze da questo legame che li unisce?

Cosa ne penso?

Wao! Mai mi sarei aspettata una storia come questa leggendone solo la trama. Mi sono sentita subito coinvolta dalla storia, dai loro pensieri, dai loro sentimenti.

Ancora una volta Ivy è riuscita a sconvolgermi e farmi apprezzare e amare questi nuovi personaggi.

Un libro dove potrete trovare ogni tipo di emozione, ogni sentimento a volte anche contrastante, ma ci sarà di tutto in poche righe.

Vorrei poter entrare nel dettaglio per farvi capire meglio perché mi è davvero piaciuto, ma purtroppo vi dovrei fare spoiler e credo vi arrabbiereste con me.

Ma un libro che sicuramente vi consiglio di leggere, e vi ricorderà di avere pazienza e che seguire il cuore non sempre fa male.

Grazie per avermelo fatto leggere in anteprima! Continua così!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

BEAUTY AND THE DEMON DI KARIM DUSTIE.

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Beauty and the Demon.
Autrice: Karim Dustie.
Genere Romance, Paranormal, Spicy.
Pagine: 311.
Editore:Self Publishing, 30 settembre 2022.
Formato disponibile: Kindle 2,99€.
Trama:

https://www.amazon.it/Beauty-Demon-Karim-Dustie-ebook/dp/B0BG3Q1ZDJ/ref=mp_s_a_1_1?crid=3HVYLIN5OTOVB&keywords=karim+dustie&qid=1664637869&sprefix=karim+dus%2Caps%2C137&sr=8-1

Charles:Mi ritrovo sul pianeta Terra senza riuscire a darmi una spiegazione. E quando vedo lei, una ragazza dai capelli biondi e gli occhi azzurri come il cielo, ne rimango affascinato , tanto da non riuscire a farne a meno. So che è sbagliato. So che non dovrei avvicinarmi a lei. Ma so anche che è l’unica che può aiutarmi. Ho bisogno di Marylin per recuperare i miei poteri . Devo tornare nel mondo dal quale provengo perché ne sono il sovrano. Io sono un Ténvshmur. Marylin: Sono una ragazza come tante, ho vent’anni e studio architettura in una delle più prestigiose università di Londra. Ma quando incontro lui mi rendo conto che la mia vita cambia all’improvviso. Perché è dotato di una bellezza mozzafiato e ha due occhi ambrati in cui mi potrei facilmente perdere. La sua vicinanza mi fa battere il cuore, il suo tocco mi causa mille brividi sottopelle. So che dovrei stargli lontana perché siamo diversi. Lui non è umano, è una creatura appartenente a un altro mondo. Eppure credo di non avere più via via di scampo. Beauty and the Demon fa parte di una dilogia e non è un romanzo autoconclusivo.

Giudizio:

“Quando ho incontrato quelle iridi profonde e dorate, le nostre vite si sono intrecciate, segnando le sorti del nostro destino”. In queste parole pronunciate da Marylin, la nostra protagonista, emerge il turbamento ma anche la consapevolezza di come l’entrata in scena di Charles nella sua vita gliel’abbia stravolta. Marylin è una giovane studentessa che frequenta la facoltà di architettura in una prestigiosa università di Londra . La sua vita è scandita dallo studio, dal lavoro nella pasticceria della signora Barnes e dalle chiacchiere con la sua migliore amica Nat. L’ Amore, quello che provoca il fantomatico sfarfallio nello stomaco, lo ha provato una sola volta, per il suo amico di infanzia Ryan, che ha rappresentato per lei una presenza importante in un momento difficile e fragile della sua esistenza. Ma nel momento in cui la giovane Marylin ha preso coraggio e rivelato a Ryan i suoi sentimenti, questi si sono miseramente infranti. Da quel momento ha tenuto a debita distanza tutti i ragazzi che hanno tentato di spingerla a bruciare le tappe. Per Marylin il bacio è qualcosa di speciale da riservare alla persona che si desidera veramente, quella che si ama! Mai avrebbe però immaginato cosa il destino avesse in serbo per lei! Il casuale ritrovamento nella biblioteca di Londra di un antico tomo con la copertina ruvida di uno strano colore corvino attrae inspiegabilmente la sua attenzione. “Con accurata attenzione guardai quelle pagine che sembravano come invitarmi a leggere”. Un brivido sottopelle avverte nel scorgere al suo interno il disegno di un giovane uomo seduto su un trono che aveva una espressione seria e imperscrutabile, quasi a voler sfidare chi gli stava davanti; mentre una serie di interrogativi iniziano a vorticare nella sua mente in merito alla scrittura illegibile riportata su alcune pagine, poi improvvisamente lasciate bianche , come se la storia sul regno di Tenvakizsha ( questo il titolo del libro misterioso!) fosse rimasta senza un seguito. L’incredibile attrazione provata da Marylin verso quel libro trova poi conferma, quando vede sprigionarsi da esso una luce accecante e poi materializzarsi dinanzi a lei la figura di uno sconosciuto, lo stesso uomo che aveva visto all’interno del libro. Paura . Sbigottimento. Curiosità. Attrazione..Queste le sensazioni che prova la giovane protagonista dinanzi a quell’evento surreale, che le pone dinanzi un giovane uomo dalle iridi ambrate e dalla bellezza mozzafiato. Si tratta di Charles, il sovrano di Tenvakizsha, un regno esistente in una dimensione sovrannaturale ma strettamente collegato al pianeta Terra. Difatti alcuni terrestri sono rimasti intrappolati in tale regno, generando così una convivenza difficile e conflittuale. I Tenvshmur sono visti agli occhi degli umani come dei nemici da abbattere, coi quali è vietato avere alcun tipo di rapporto; peccato che questa regola sia stata nel corso del tempo più volte trasgredita con esiti purtroppo fatali. Lo stesso Charles è il frutto dell’amore tra una umana e un demone, che non ha avuto una sorte felice : sua madre è morta in seguito ad una seconda gravidanza e suo padre, il re Esmund, è scomparso nel nulla, lasciando sul trono di un regno dilaniato da lotte il suo giovane figlio. Il suo essere metà umano e metà demone non ha facilitato a Charles il farsi accettare e rispettare dalla sua gente , ma egli ha cercato di governare al meglio e tenere a bada le aggressioni degli umani, avvalendosi del potere Themnyo , proveniente da un cristallo di grande dimensione, e dai consigli preziosi del fidato Lukas. Anche Charles resta incredulo , quando improvvisamente viene inghiottito da una luce e scaraventato in un’altra dimensione, un luogo estraneo , che poi scopre essere una città di nome Londra , sita sul pianeta Terra. Ed è immediatamente attratto da quella visione femminile dai capelli biondi e dagli occhi azzurri: quella ragazzina impaurita e incuriosita gli provoca subito delle sensazioni strane. La sua specie non è abituata a provare sentimenti. Lo stesso atto sessuale è finalizzato unicamente a ricevere ed infondere energia vitale senza alcun coinvolgimento emotivo. Eppure quella ragazza pare capace di toccare la parte umana che c’è in lui , indurlo a trasgredire la regola , ancora una volta. Ma quale futuro potrebbe esserci per un demone ed una terrestre? Questo l’interrogativo che tormenterà i nostri protagonisti, anime avvinte da un legame che pare indissolubile, e che sarà anche quello con cui sarà lasciato in sospeso il lettore! Un romanzo di esordio che può considerarsi un discreto trampolino di lancio. Uno stile narrativo ancora un po’ acerbo ma comunque scorrevole e una trama infarcita da descrizioni, a volte, troppo lunghe. Sono comunque curiosa di scoprire quale sarà il destino di Marylin e Charles!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️