PIACERE IMMORTALE DI DAHLIA MORRISON

Ciao a tutti,

La nostra Anna Maria Bisceglie oggi parteciperà a un review party!

Pronti a saperne di più?

Titolo : Piacere Immortale.

Autrice: Dahlia Morrison.

Genere: Paranormal Romance.

Pagine: 209.

Edito: Caosfera Edizioni, 28 novembre 2019. Formato : cartaceo 17€.

Trama:

https://www.amazon.it/Piacere-immortale-Dahlia-Morrison/dp/8866286028/ref=mp_s_a_1_1?keywords=piacere+immortale&qid=1574807129&sr=8-1

Sono Jamison , e sono un vampiro. La mia indole solitaria mi ha sempre spinto a osare, e spesso mi sono cacciato nei guai. Nonostante tutto, però, vivo la mia vita al massimo. Ho provato praticamente tutto. Sono diventato persino un attore di film per adulti, una vera pornostar. L’ho fatto per mettermi alla prova, è cominciato tutto per gioco ma poi ho incontrato lui. Ho sentito una passione, un desiderio…. e da quel momento in poi niente è stato lo stesso.

Giudizio:

Ho letto parecchi fantasy e, pur non rientrando nel mio genere preferito, mi intrigano comunque quelli “popolati” da vampiri e licantropi. Fino ad ora, però, non mi era mai capitato un fantasy in cui il protagonista è un vampiro ma soprattutto fa il porno divo. Faccio pertanto i complimenti alla scrittrice per l’originalità e per la sua fervida immaginazione! Ho anche apprezzato la narrazione in prima persona perché da modo al lettore di entrare in immediata empatia col protagonista : Jamison Harris. Non si tratta del solito personaggio divenuto per sua disgrazia “vampiro” e che, come spesso accade in altri romanzi, deve imparare ad adattarsi alla sua nuova condizione. Jamison è invece , un vampiro “sui generis” , solitario e felicemente calato nel suo stato, non ha problemi nel trovare il suo rifornimento essenziale senza però lasciare dietro di sé troppe tracce sanguinarie. Un vampiro tutto sommato discreto nella sua caccia costante di prede! Un vampiro bisognoso di soddisfare non solo la sua sete di sangue ma anche i suoi istinti sessuali. E quale terreno più fertile di un set cinematografico per film porno? Jamison non poteva scegliere lavoro più appagante, un lavoro dove trovare prede che soddisfino magari entrambi i suoi desideri impellenti senza però alcun coinvolgimento emotivo! Una clausola prevista anche nel suo contratto e accettata senza riserve.

Ma cosa accadrà se un profumo inebriante comincia a diventare la sua ossessione, a fargli provare sensazioni inspiegabili e assolutamente inusuali per lui? ” Avrei fatto qualsiasi cosa per conoscere la fonte di quel profumo selvaggio”. E quel profumo che lo destabilizza, ha un nome , il nome di Cina’ed , o meglio conosciuto come Kenneth : un licantropo! Due predatori di natura, due esseri soprannaturali che il destino si diverte a far incontrare dando loro la possibilità di mettere in scena un abile gioco di seduzione. Kenneth si rivelerà ben presto un abile giocatore e un attento lettore dell’anima tormentata del nostro vampiro, fino ad allora consideratosi esente da qualsiasi emozione! Quale sarà la reazione di Jamison nel sentirsi per la prima volta, nella sua vita millenaria : nudo e fragile? E sarà mai possibile un sentimento tra un vampiro e un licantropo? La scrittrice ha creato un mondo surreale in cui fa convivere umani e esseri soprannaturali in apparente armonia o quanto meno tolleranza, ma sarà davvero così? Quali pericoli si celano dietro in realtà? Come ho detto all’inizio, ho trovato, durante la lettura, molti punti di forza in questo romanzo, come l’originalità, la narrazione in prima persona e il tentativo di una indagine introspettiva dei personaggi. Ho però riscontrato anche qualcosa che mi ha lasciato un po’ perplessa. Secondo il mio parere la scrittrice si è soffermata un po’ troppo sull’aspetto sessuale e poco sulla caratterizzazione dei personaggi e sulla dinamicità dell’azione. La storia dunque non mi ha convinta al 100% ma, visto che si tratta di un parere soggettivo, valutando il romanzo in modo oggettivo e considerando i suoi elementi a favore e lo stile narrativo abbastanza scorrevole, il mio giudizio resta comunque positivo.

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

UNA COME TE DI PAOLETTA MAIZZA

Ciao a tutti,

Siete tornati tutti attivi o siete ancora in ferie?

Oggi la nostra Anna Maria Bisceglie ci parlerà di un libro che ha appena finito di leggere?

Siete curiosi? Io si!!

Titolo : Una come te.

Autrice: Paoletta Maizza.

Genere: romanzo contemporaneo.

Pagine: 136.

Edito: PubMe 13 giugno 2019.

Prezzo ebook: 1,99 €

Prezzo cartaceo: 9,99 €

Sinossi:

https://www.amazon.it/Una-come-te-Paoletta-Maizza/dp/8871637968/ref=mp_s_a_1_1?keywords=una+come+te+paoletta+maizza&qid=1566223111&s=gateway&sprefix=una+come+te+&sr=8-1

“Una come te di Paoletta Maizza liberamente ispirato a Cesare Cremonini e alla sua musica. Eros Cane’ è a un punto morto con il suo lavoro,la sua creatività è messa a dura prova finché il suo amico fraterno non gli annuncia che sposerà la sua amata Mariko in Giappone e che lui sarà il loro testimone. Eros ha il terrore degli aerei,delle altezze ma sarà una strana canzone arrivata nella calda notte di luglio come una una sorta di allucinazione a fargli cambiare idea e a mettere insieme.

Giudizio:

Secondo voi cos’è un sogno?

Il sogno è ,per me,o l’espressione dei nostri desideri più intimi,quelli che celiamo nel nostro subconscio oppure è la manifestazione di ricordi,già vissuti,che inspiegabilmente ,per paura o per dolore , abbiamo riposto in un angolo recondito della nostra mente. Ma essi sono lì,in attesa del momento giusto per riaffiorare,il momento più opportuno scelto non dalla nostra mente,bensì dal nostro cuore. Solo.il cuore ci conosce così bene da sapere quando siamo pronti ad affrontare il passato,con i suoi ricordi messi,dalla nostra mente,in un temporaneo “stand-by”. Questo è ciò che accade ad Eros Cane’ ,il protagonista di questo romanzo,un giovane musicista che,dopo essere stato lasciato dalla sua fidanzata,è sprofondato,da ormai tre anni,in un tunnel di autocommiserazione,pigrizia e soprattutto blocco creativo.

L’uscita improvvisa di Greta dalla sua vita sembra aver portato via con sé anche l’ispirazione musicale,quella che da sempre gli permette di creare canzoni di successo. Possibile che assieme a Greta sia scomparso anche il suo amore per la musica? Una melodia sconosciuta che gli torna in mente,l’immagine di una ragazza misteriosa dai lunghi capelli neri e il nome di un luogo,la baia di Omura. Un sogno inspiegabile comincia ad accompagnare le notti tormentate del nostro Eros. La notizia dell’imminente matrimonio del suo manager Geppy con Mariko che si celebrerà in Giappone,proprio ad Omura la località del suo sogno,spinge l’ipocondriaco e reticente Eros ad affrontare una delle sue paure,quella di volare. Consapevole che lì,in quel luogo, forse, troverà la risposta ai tanti interrogativi che lo tormentano. Come nelle immagini confuse del suo sogno,ad Omura, Eros incontra Cat ,la proprietaria dell’albergo,una ragazza bellissima verso cui sentirà immediatamente un’attrazione e una sintonia inspiegabile.

La sola vicinanza con quella ragazza dai lunghi capelli neri lo destabilizza,gli fa provare sensazioni ormai dimenticate da tempo,gli fa tornare la voglia di comporre musica: nasce così una canzone di cui conosce già parole e melodia. Una canzone che gli ricorda Cat. Una canzone che anche Cat conosce. Perché ogni momento vissuto con lei gli sembra un de’ja’ -vu ? Perché Eros ha la sensazione che quella ragazza misteriosa sia l’anello mancante della sua vita,quello essenziale per completarlo come uomo? Eros e Cat,come Takayki e Mitsue i due amanti di una bellissima leggenda giapponese, attendevano ,forse, il momento giusto per ritrovarsi e per intonare INSIEME quella splendida melodia che parla di un amore puro,forte e capace di sopravvivere alla distanza,al tempo e al destino! Qual’ è il mio pensiero su questo romanzo? In primis ho amato l’ambientazione in Giappone con le sue tradizioni, la sua cultura, le sue leggende. Ho apprezzato l’idea della scrittrice di narrare questa storia,attraverso la voce e i pensieri del suo protagonista di cui ha delineato sagacemente ogni sfumatura del suo animo la cui bellezza ,dapprima celata dietro un velo di cinismo ed egocentrismo, vien fuori piano piano,pagina dopo pagina. Sarà difficile non innamorarsi del complicato ma sensibile Eros. Ed infine ho adorato l’incipit di questo romanzo,le parole del testo di una bellissima canzone di Cesare Cremonini ,autore che, a quanto pare,con le sue canzoni ha ispirato Paoletta Maizza facendole scrivere “Una come te” una storia dolce e melodiosa come la canzone stessa.

Stelle: 5🏖🏖🏖🏖🏖

L’ANIMA DELLA SPADA DI VALENTINA PIAZZA

Eila…. siamo ancora qui… mica vi starete stancando di noi spero….

Oggi Anna Maria Bisceglie ci parlerà di un libro, dalla copertina davvero stupenda.

Siete pronti???

Forza Anna!!!

Titolo:L’anima della spada.

Scrittrice:Valentina Piazza .

Genere : paranormale-romance.

Pagine: 190.

Edito: Self Publishing ,3 aprile 2019.

Prezzo Kindle: 0,99 €

Gratis con Kindle Unlimited

Prezzo copertina flessibile: 10,90 €

Trama:


https://www.amazon.it/Lanima-della-spada-Valentina-Piazza-ebook/dp/B07Q4X2GD6/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&crid=1L49P44UK1N6K&keywords=l+anima+della+spada&qid=1557332635&s=gateway&sprefix=l%27anima+della+s%2Caps%2C151&sr=8-1

Milano,oggi. Francesca Losi,figlia di un grande esponente dell’aikido in Italia,alla morte di quest’ultimo e per suo volere,acquistò un’antica e preziosa katana giapponese durante un’asta di beneficenza,a Milano.La spada,arrugginita e danneggiata ,versava in pessime condizioni ma la ragazza era determinata a riportarla ai suoi antichi splendori ,esaudendo così anche l’ultimo desiderio di suo padre.Dopo essersi messa in contatto con il togishi ,Kimura Kaito ,un noto restauratore di spade,cominciò insieme a lui il restauro della lama.

Ogni volta che Francesca posera’ la mano sulla Katana ,questa le parlerà attraverso visioni dominate da una voce di donna ,intenzionata a svelare il passato e l’anima della spada. Giappone,XIv secolo. Yamamoto Takeshi ,un famoso guerriero ,aveva perso la sua katana durante uno scontro e,conoscendo la fama del fabbro Musamune ,gli aveva commissionato una nuova arma: la spada Koi ,una katana micidiale ,dai poteri ultraterreni .”Quando Takeshi ,il guerriero ,serro’ la sua presa su di me,vidi la luce della sua anima.”

Giudizio:

Se dovessi scegliere una parola per descrivere ciò di cui parla questo splendido romanzo di Valentina Piazza ,allora direi,senza pensarci un attimo: RINASCITA! Il restauro di un’antica katana,arrugginita e rovinata,per riportarla ai suoi antichi splendori è solo la metafora,utilizzata dalla scrittrice per raccontare il percorso intimo e doloroso ,compiuto da Francesca ,la protagonista,per ritornare a Vivere . Francesca sta attraversando un periodo di confusione ,di dolore e di rabbia! Il fallimento del suo matrimonio ,la morte del padre le hanno fatto perdere le sue certezze,le hanno fatto smarrire la via.Francesca si sente proprio come quella “katana”,”arrugginita” e “danneggiata” dalla vita! Ma ecco intervenire in suo soccorso,quello che definirei,il personaggio “invisibile” ,seppur sempre “presente” : suo padre,il suo “angelo” custode.È proprio grazie a lui,per esaudire il suo desiderio ,confidatole in punto di morte ,che Francesca entra in possesso della famosa katana ; è grazie a lui,se ha la possibilità di conoscere Kaito ,il restauratore,presenza fondamentale e preziosa ed è sempre grazie a suo padre,se Francesca troverà il coraggio di ricominciare a Vivere e ad Amare!

Appena entrata in possesso della preziosa spada,al semplice contatto con essa,Francesca ha la possibilità di compiere ,attraverso lo spirito della spada:Koi che ,secondo la tradizione giapponese,significa Amore ,un viaggio nel passato,un viaggio che la riporterà indietro nel tempo ,al XIV,ai tempi dell’Imperatore Go Daigo e agli scontri che in quel periodo interessarono il Giappone .Conoscerà il leale e valoroso samurai Yamamoto Takeshi il quale,proprio come lei,solo dopo aver brandito la sua fedele spada: Koi ,troverà nuovamente il cammino smarrito ,capirà quale sia il suo ruolo:un samurai ,pronto a sacrificare la propria vita pur di sconfiggere il Male e far ritornare ,sulla Terra: Pace,Amore e Armonia! Passato e Presente che si alternano,si inseguono e poi finalmente si ritrovano idealmente in quell’abbraccio struggente che ricongiunge il valoroso samurai Takeshi alla sua amata spada:Koi .Perché ,come sottolinea Valentina Piazza “ogni spada racchiude in sé l’anima di chi la brandisce:quello del suo samurai!”È il primo romanzo che leggo di questa scrittrice e confesso che mi ha davvero conquistata per la sua indiscutibile capacità non solo narrativa che denota ,tra l’altro,una preparazione alle spalle,ma anche una grande capacità descrittiva.Le descrizioni dei luoghi,minuziose e delicate,sembrano dei meravigliosi quadri ,disegnati ad hoc! Attraverso la lettura di questo romanzo si ha la possibilità di apprendere curiosità,leggende,tradizioni di una cultura millenaria,complessa ma anche affascinante come quella giapponese:una cultura che per quanto ricca di sfumature,può essere racchiusa in una sola parola:Ordine! Grazie,Valentina Piazza,per questo meraviglioso viaggio!!

Stelle: 5 stelle.