S. K. DI ISA J VINCI

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: S.K.
Autrice: Isa J. Vinci.
Genere: Thriller FF/ Romance Suspense.
Pagine: 178.
Editore: Ciclope Lettore, 4 ottobre 2022.
Formati disponibili: Kindle 4,99€/ Cartaceo 13,00€.
Trama:

Era una sera insolitamente mite di novembre quando Lesley Sheffield, caporedattrice di cronaca nera del New York Times, fa ritorno a casa. Dopo l’ennesima giornata trascorsa a rincorrere notizie sul serial killer che tiene in scacco la metropoli, l’unica cosa che desidera è staccare la spina e rilassarsi. Ma dovrà rimandare un po’ perché, alla sua porta, con un sorriso impacciato , si presenta la nuova vicina di casa, la riservata Malee . Mentre New York trattiene il fiato per l’escalation del “Dissanguatore” , Lesley e Malee intrecceranno una relazione destinata a cambiare la loro vita. Per sempre. “S.K.” è la riedizione di “Malee” , pubblicato nel 2019. Una specie di Director’s cut nonché il primo volume di una trilogia che vede come protagonista Lesley Sheffield. Il Marchio di qualità editoriale Ciclope Lettore certifica che la presente opera è stata prodotta secondo i criteri della “buona editoria” : editing, correzione delle bozze, grafica editoriale.

Giudizio:

“Ero la più giovane e, soprattutto, la prima donna a dirigere la sezione nera del giornale”. Lesley Sheffield ha conquistato la sua scalata verso la realizzazione professionale. Divenire a 34 anni la caporedattrice del New York Times, uno dei migliori giornali al mondo , non è infatti cosa da tutti! Lei si è guadagnata sul campo il rispetto dei suoi colleghi, dimostrando innanzitutto un formidabile fiuto nello scovare i casi capaci di tenere incollati i lettori alle pagine del suo giornale. Gli anni di gavetta, passati ad assistere a scene raccapriccianti, hanno forgiato poi il suo spirito e le hanno consentito di capire la tecnica migliore per approcciarsi ai familiari delle vittime, ovvero restare nell’ombra e attendere il momento giusto, perché il dolore desidera essere raccontato, ma ha bisogno dei tempi giusti e soprattutto della persona giusta. Lesley ha anche capito come persino i peggiori assassini desiderano soddisfare la loro vanità, vedendo comparire il loro nome in prima pagina, ma il serial killer di cui si sta occupando e che sta terrorizzando New York appare diverso . È chiamato il Dissanguatore ,perché gode nel dissanguare le sue vittime praticando loro un taglio orizzontale sul polso e mentre il sangue fuoriesce si diverte a disegnare sul corpo, col bisturi, disegni senza senso e la sua firma: S.K. Il suo modus operandi è sempre lo stesso, mentre le vittime prescelte sembrano non avere alcun legame tra loro. Questo caso sta tenendo impegnata la nostra Lesley e la sua squadra, che sperano di essere i primi a carpire un indizio per risalire all’identità del Dissanguatore. Se la sua vita professionale è alquanto impegnativa , non può dirsi altrettanto per quanto riguarda quella privata. Un passato familiare da dimenticare e uno sentimentale che pare non avere pace. Tutto, però, cambia improvvisamente nella vita di questa caparbia giornalista, quando nel suo condominio, sito a Tribeca uno dei quartieri più in e più sicuri di tutta New York, si trasferisce una nuova vicina di casa : Malee, che le appare come una sorta di angelo sceso dal cielo per annunciare miracoli , data la sua indiscutibile bellezza, unita ad una purezza e timidezza di fondo. È sufficiente un banale scambio di sguardi e di parole con questa sconosciuta per risvegliare subito in Lesley una marea di sentimenti contrastanti: una inaspettata attrazione e una morbosa curiosità da soddisfare. Cosa ci faceva una strafiga inglese in quella “mela bucata”? Lesley non è nuova a rapporti saffici , ma in passato li aveva avuti più per curiosità o per una sorta di affetto scambiato per amore o spesso e volentieri perché non era lucida, ma annebbiata dall’alcol. Ma quello che avverte per Malee, è un colpo di fulmine che la travolge, tanto da apportare in lei un incredibile e palese cambiamento. Dolcezza , desiderio di protezione, passione irrefrenabile sono questi i sentimenti che governano questo rapporto, nato in un battibaleno tra una giornalista di solito fredda e cinica e un architetto inglese che pare avere un grande bagaglio di sofferenza dietro di sé, ma che è restia a volerlo condividere . Lesley si rende subito conto che dietro il riserbo e la timidezza nel parlare del suo passato, Malee cela sicuramente una sofferenza, ma “una ferita non può guarire se non cicatrizza”. E Lesley ha intenzione di chiudere ogni sua ferita,oltre che conoscere ogni sfumatura di questa donna, che è stata capace di entrare subito nella sua quotidianità e conquistarsi con la stessa velocità un posto preponderante nel suo cuore. Malee diventa il benefico diversivo dal suo lavoro e dalla malinconia che spesso l’assale dopo essere stata testimone di tante brutalità. Ma la sua presenza è anche la forza in più per cercare di scovare quel maledetto serial killer che continua a mietere vittime . E se la chiave di questo enigma si trovasse celata all’interno di un caso simile, avvenuto anni addietro a Londra? E se il Dissanguatore di New York fosse un semplice emulatore? Lo scavare nel passato sarà la strada giusta per avvicinarsi ad esso, ma cosa accadrà quando un terribile vaso di Pandora sarà scoperchiato? E cosa si nasconde dietro quelle S K.? Un thriller piacevole da leggere , anche se ho trovato la parte sentimentale più preponderante tanto da sacrificare e rendere prevedibile tutto il resto. Ho però apprezzato lo stile scorrevole e i dialoghi interiori di Lesley con la voce della sua coscienza la cui ironia servono ad alleggerire, a sdrammatizzare oltre che a caratterizzare meglio questo personaggio. Ho anche apprezzato lo scene di sesso saffico , descritte in modo accurato ma senza mai cadere nel volgare. Avrei però preferito una maggiore interiorizzazione sul personaggio di Malee, che mi è parsa passata in secondo piano. In ogni caso è stata una lettura gradeevole, che mi ha comunque coinvolto tanto da volerne sapere di più, con la speranza di trovare però un pizzico di adrenalina in più!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...