E SE LO DICE OSCAR …. DI LAURA GAETA

Recensione a cura di Anna Maria .

Titolo: E se lo dice Oscar..
Autrice: Laura Gaeta.
Genere:Romance/ Giallo.
Pagine: 358.
Editore: Self Publishing, 31 maggio 2021.
Formati disponibili:Kindle 2,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo copertina flessibile 12,00€ – copertina rigida 14,99€.
Trama:

https://www.amazon.it/se-lo-dice-Oscar-ebook/dp/B0952Y11LG/ref=mp_s_a_1_1?crid=3QIQBRIG9SQ22&keywords=e+se+lo+dice+oscar&qid=1661973937&sprefix=e+se+lo+%2Caps%2C98&sr=8-1

Jaime Lentz scende a patti col proprio destino quando accetta di vestire i panni di Lola Marlène, drag queen di punta del Tits and Heels. Abigail Spencer è una giovane nobile inglese che, pur di sentirsi libera, lascia la propria famiglia per trasferirsi in America. Fra boa di struzzo e cadaveri, i due si ritroveranno a dover lavorare fianco al fianco per risolvere quello che sembra un caso di omicidio. Ma cosa accadrà quando realizzeranno di essere fatalmente attratti l’uno dall’altra? D’altronde come dice il buon vecchio Wilde , “la felicità non è avere quello che si desidera, ma desiderare quello che si ha”. E se lo dice Oscar.. Contiene tracce di ironia e suspense, seguire le modalità d’uso.

Giudizio:

Laura Gaeta ha saputo ben mescolare due generi, diametralmente opposti, quali il romance e il giallo, mantenendo sempre alto il livello di suspense in entrambi i campi. Nulla è scontato, anzi l’imprevedibile pare essere sempre appostato dietro le quinte per uscire allo scoperto nel momento più opportuno e mettere a soqquadro ogni supposizione o ogni aspettative del lettore. E poi vi è la giusta dose di ironia a sdrammatizzare il tutto, quando occorre! La contrapposizione di generi si riflette inoltre anche nella diversa personalità che contraddistingue i due protagonisti, appartenenti a due background distanti anni luce. Jaime Lentz è un fotografo di professione, ma ha scelto per necessità di calarsi nei panni di Lola Marlène, la drag queen di punta del Tits and Heels, uno dei locali più alla moda di tutta Boston. Dopo aver superato l’iniziale senso di imbarazzo e di inadeguatezza , Jaime è riuscito, grazie al suo mentore e socio Arthur, alias ChaCha Di Gregorio, a creare un suo stile che lo differenzia dagli altri, ma gli consente di non tradire la sua natura: il giusto compromesso tra chi è Jaime e quello che ha iniziato a fare per raggiungere la sua felicità. “Sul palco, non ho identità sessuale, ogni spettatore può identificarsi con ciò che preferisce. Sono uomo, sono donna, sono preda. In sostanza, sono ciò che ognuno è nella vita di tutti i giorni”. Quello che rende speciale la sua Lola Marlène è anche il suo ineguagliabile rossetto blu: il suo marchio di fabbrica! Jaime ha deciso di intraprendere questa strada non convenzionale perché era l’unico lavoro che , a differenza di quello di fotografo freelance, gli avrebbe consentito di avere una stabilità economica, tale da poter sperare di ottenere la custodia esclusiva di sua figlia Blanche, un’adolescente di dodici anni, sveglia, intelligente e soprattutto desiderosa di essere amata davvero. Ed ora, dopo la prematura morte della madre , Jaime vede più vicino il traguardo, resta un solo ostacolo, quello dei suoi suoceri da sempre ostili nei suoi confronti. Se Jaime è alle prese con il tentare di costruire un saldo rapporto padre-figlia, qualcun altro sta invece cercando di conquistare la sua libertà, dimostrando alla sua famiglia e a se stessa di potercela fare a spiccare il volo, lontano dalla sua gabbia dorata. Abigail Spencer è infatti una ragazza di nobili origini , che da due anni ha abbandonato i lussi e gli agi della sua vita in Inghilterra per trasferirsi negli USA e provare a camminare sulle sue gambe, senza dover contare sull’aiuto economico della famiglia e soprattutto senza dover più sottostare alle loro ingerenze. Nonostante il sostegno di sua zia Violet e la presenza al suo fianco del cugino William e dell’amica Prue, Abigail continua ad apparire ancora un anatraccolo impaurito e incapace di credere in se stessa. Jaime e Abigail sono , seppur nella loro diversità, molto più simili di quanto credano , in quanto entrambi sono bloccati dalla paura : il primo non permette a nessuno di avvicinarsi troppo al suo cuore o di condividere con lui le sue preoccupazioni, ma preferisce starsene da solo nel suo bozzolo ; Abigail, invece, fatica a scrollarsi di dosso l’immagine di dama dell’Ottocento, impedendole di iniziare a prendere a morsi la sua nuova vita e eliminando una volta per tutte le sue insicurezze.

Tutti e due sono inoltre fissati da Oscar Wilde, convinti che i suoi aforismi custodiscano la soluzione giusta ad ogni cosa! È comunque l’omicidio di Bob , ovvero Bijou For You, e una serie di lettere minatorie che costringe Jaime ad avvalersi dell’aiuto della persona, più inadatta, ma , al momento, la sola opzione possibile, per reperire indizi utili alla soluzione di un caso dai contorni sempre più inquietanti, che paiono dirigersi verso una sola direzione. Se Jaime deve tollerare la presenza di quella ragazza, così stramba, ma verso cui inizia ad avvertire una inspiegabile attrazione; Abigail deve invece fare uno sforzo immane non solo per tenere a bada la marea di sentimenti contrastanti che la vicinanza di Jaime le provoca , ma anche sfruttare il suo dono di attenta osservatrice per scoprire chi si cela dietro gli inquietanti eventi verificatisi al Tits and Heels. Tra esilaranti quanto paradossali malintesi, battibecchi al vetriolo e persino un concorso per drag queen, vedremo pian piano non solo il dipanarsi di una matassa intricata con la scoperta dell’identità del solo manovratore dei suoi fili , ma anche il cambiamento interiore subito dai due protagonisti. Amore , Amicizia, Famiglia, Ironia e Suspense sono gli ingredienti principali di questa storia, tra le cui pagine è custodito un insegnamento: “…vivere è la cosa più rara:i più esistono solamente. E se lo dice Oscar…”chi siamo noi per contraddirlo? Davvero una bella lettura!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...