BACI LIBRI E QUALCHE CADAVERE DI MARIA LETIZIA MUSU

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Baci, libri e qualche cadavere.
Autrice: Maria Letizia Musu.
Genere:Romance/ Giallo.
Pagine: 315.
Editore:Self Publishing, 12 agosto 2021.
Formati disponibili: Kindle 1,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 13,52€.
Trama:

https://www.amazon.it/libri-qualche-cadavere-Maria-Letizia-ebook/dp/B09BLG47ND/ref=mp_s_a_1_1?crid=1RG2WDL437ZWY&keywords=baci+libri+e+qualche+cadavere&qid=1659727076&sprefix=baci+lib%2Caps%2C101&sr=8-1

Alessandra ha deciso di lasciare il suo ragazzo, il rapporto è entrato in una fase di stanca e lei crede sia arrivato il momento di prendersi una pausa. Mentre cerca su Google le frasi giuste per spezzare il cuore legge per caso nella pagina dei morti che è passato a miglior vita Pierugo Casti, il vecchio libraio di Ossilo , paese dove lei ha trascorso molte estati della sua fanciullezza. Decide così di partire per quel paesino di mille anime. Lì incontrerà dopo tanti anni il suo primo amore, “quello bello e selvaggio, dal sorriso irresistibile e l’aria da pirata dei sette mari”, convinta che il destino le stia regalando una chance con lui, ma non solo. C’, è anche un uomo misterioso che si aggira per le vie del paesino e Alessandra non può fare a meno di indagare per capire chi sia . ” Baci, libri e qualche cadavere” è una commedia romantica, dove nessuno è come sembra.

Giudizio:

Baci , libri e qualche cadavere è un mix ben congegnato tra il romance e il giallo a cui si aggiunge una buona dose di ironia sagace . Il ritmo narrativo è veloce grazie ai continui colpi di scena, infatti, quando si pensa di aver finalmente sbrogliato l’intricata matassa, ecco sbucare fuori , dalla magica penna dell’autrice, un nuovo imprevisto, pronto a rimescolare le carte in tavola. Maria Letizia Musu è davvero brava nello spiazzare il suo lettore , ma anche nel regalargli aneddoti esilaranti o momenti di puro batticuore. L’intera vicenda è prevalentemente ambientata a Ossilo, un paesino dell’entroterra sardo, dai ritmi di vita semplici e lenti: un luogo dove il tempo pare essersi fermato! Ma se Ossilo si rivelasse non esattamente il paesino silente e addormentato, che ricordava la nostra protagonista? Alessandra Pes è una giovane donna che ha compiuto i quarant’anni, un’età alquanto delicata, in cui si fanno i primi bilanci della propria vita. Alessandra sta infatti attraversando la fase in cui si fanno i conti con il tempo che scorre inesorabile e su quei 4/5 kg di troppo parcheggiati sui fianchi e sul girovita di cui non riesce proprio a liberarsi. Ma è arrivato anche il momento per lei di trovare il modo meno doloroso possibile per mettere in pausa la sua relazione con Leo, l’uomo che per un po’ ha creduto di poter sposare , in quanto certa che sarebbe stato il marito perfetto: “concreto, coi piedi per terra, adeguatamente bello , una buona posizione”; insomma l’uomo che per molte sarebbe “l’uomo giusto” , ma non per lei. Mentre sta arrovellandosi il cervello sulla frase più giusta per mettere fine ad un rapporto che le pare essersi trasformato in una noiosa routine, ecco che il destino le offre l’occasione propizia per allontanarsi da Leo : partecipare ai funerali di Pierugo Casti, il proprietario della libreria di Ossilo, il luogo dove era solita trascorrere le sue vacanze da adolescente. Tornare in quel luogo, le fa riaffiorare a galla non solo i ricordi della fanciullezza , ma soprattutto quel qualcuno che continua, stranamente, a farle battere forte il cuore, nonostante siano trascorsi ben trent’anni: Luca, il classico ragazzo bello da morire e di cui era impossibile non innamorarsi. Ma tornare a Ossilo le riporta a mente anche i dubbi maturati da ragazzina proprio intorno al signor Casti , il libraio da lei soprannominato “la salma” , vista la sua strana immobilità, tanto da indurla a maturare l’idea che fosse una sorta di essere imbalsamato e poi vi era quella strana atmosfera che si respirava nella sua libreria polverosa , tanto da darle la sensazione, ogni volta che vi metteva piede, di stare per profanare un luogo sacro. Un vero tuffo nel passato è quello che le pare di compiere la nostra protagonista la quale scopre persino di essere stata nominata, a sorpresa, dal signor Casti nel suo testamento. Ma cosa può mai averle lasciato di tanto prezioso il vecchio libraio : “Il Vecchio Testamento edizione originale in aramaico firmata da Mosè?” Di certo mai avrebbe immaginato che quel viaggio indietro nel tempo le avrebbe riservato tante incredibili e inquietanti sorprese, trasformandola in un breve lasso di tempo da inaspettata proprietaria di una vecchia libreria nel principale bersaglio di una pallottola. “Sono finita in un film thriller, dove io sono la protagonista principale che rischia la vita fin dai primi fotogrammi”. Ecco come si sente la nostra Alessandra, quando si rende pian piano conto che Ossilo e i suoi abitanti nascondono più di un segreto e lei ci è finita inconsapevolmente dentro! Ma come se non bastasse a complicare la situazione, la nostra protagonista, che sperava di trovare delle risposte per il suo cuore, si ritrova ancora più confusa , divisa da quanto sente di provare per due uomini: Luca, il suo primo amore, che pare essere la realizzazione ai suoi sogni e Massimo, un uomo misterioso dalla voce profonda da ricordarle quella di Luca Ward , quando doppia Russell Crowe nel Gladiatore. Entrambi, in modo diverso, le suscitano sensazioni diverse , ma solo con uno dei due si è sentita in perfetta sintonia, in tutti i sensi. Quale dei due ha fatto davvero breccia nel suo cuore? E quale peso avrà anche il ruolo che rivestono entrambi nella vicenda che ruota attorno alla libreria di Pierugo Casti? Misteri, intrighi, passione e tante risate sono gli ingredienti che troveremo nelle pagine di questa storia, assolutamente originale!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...