UNFAIR DI REBECCA SMITH

Eccoci con una nuova uscita!

Titolo: Unfair

Autrice: Rebecca Smith

Numero di pagine: 430 circa

Formato: ebook, cartaceo a seguire

Costo: 1,99€, prezzo lancio

Trama:

https://www.amazon.it/Unfair-Rebecca-Smith-ebook/dp/B09ZKCXKHN/ref=mp_s_a_1_2?crid=2KGDASU89KIY&keywords=unfair&qid=1651913397&sprefix=unfair%2Caps%2C114&sr=8-2

Perdonereste mai una bugia detta a fin di bene?

Maxence Dubois si trasferisce da sua zia Coraline, nella splendida capitale inglese. Fino a poco prima, però, di quella zia non conosceva nemmeno l’esistenza. Quando era piccolo, infatti, sua madre ha tagliato i ponti con la famiglia e da allora gli ha sempre mentito al riguardo. Nell’istante in cui i mondi di Maxence e Coraline si sfiorano, la collisione è inevitabile, così come le crepe che si creano e dalle quali, inesorabile, trapela la verità. 

Lui non riesce a vederla come una parente e lei, invece, sarà in grado di tenere a bada la connessione che da subito si instaura e rischia di mandare all’aria il vero motivo per cui sta ospitando il nipote? 

Parliamo de libro…

Coraline è una giovane donna in carriera, quando sua sorella le chiede di ospitare il figlio lei non si tira indietro.

Coraline e Maxence non si sono mai visti, lui abita in Francia lei a Londra, e non avendo rapporti le due sorelle sono praticamente degli estranei zia e nipote.

Maxence è un bel giovane ragazzo, ma anche molto maturo per la sua età, e soprattutto tra loro scatta subito una forte elettricità.

Non volendo scandali devo stare lontani, nonostante per loro non si sentono parenti.

Coraline però gli tiene un sacco di segreti, e Maxence non vuole essere trattato come un ragazzino e non ama le bugie.

Nonostante l’amore vero che lì lega, ci sono troppe difficoltà nel portare avanti questa loro storia.

Ma soprattutto saranno le bugie a dividerli, sarà capace Maxence a passarci sopra?

Cosa ne penso?

Cavolicchi Rebecca, con questo libro mi hai davvero lasciato a bocca aperta.

L’ho finito in mezza giornata poiché non riuscivo a staccarmi, ogni pagina, ogni riga era davvero un volerne sapere di più.

Mi ha tenuto sulle spine, mi ha fatto amare i personaggi, e nonostante tutte le loro difficoltà dalla loro differenza d’età alla loro parentela ti fa immergere completamente, proprio come se fossero tuoi amici o parenti.

Che cosa posso aggiungervi? Direi che non è un libro per i deboli di cuore😂 perché in questa storia il cuore va a mille.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

REVEAL DI GIUSY VIRO

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Reveal (Serie Johns Hopkins Medical vol. 2).
Autrice: Giusy Viro.
Genere: Medical Romance.
Pagine: 200.
Editore:Self Publishing, 3 maggio 2022.
Formati disponibili:Kindle 2,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 9,99€.
Trama:

https://www.amazon.it/Reveal-Johns-Hopkins-Medical-2-ebook/dp/B09YSYQMK7/ref=mp_s_a_1_3?crid=2C9UX1OFUTLHK&keywords=giusy+viro&qid=1651912669&sprefix=giusy+%2Caps%2C81&sr=8-3

Bradley Steel lascia Baltimora dopo la laurea in medicina per intraprendere la difficile strada della specializzazione in Europa, diventando uno dei chirurghi di punta del reparto di Oculistica dell’Hospital Edouard Herriot di Lione, una delle strutture per eccellenza di tutta la Francia. Brad ha chiuso con Baltimora, con un doloroso passato che ha segnato la sua gioventù e la propria famiglia in maniera indelebile, ma se una proposta di lavoro dal Johns Hopkins Hospital rimettesse tutto in discussione? Bradley sarà in grado di affrontare il passato una volta per tutte? Cosa accadrà quando Abigail ricomparirà sulla strada? Sarà chiamato a compiere una scelta. Prevarrà il medico o l’uomo? L’amore o l’etica professionale? Bradley sa solo una cosa, ha un debito nei confronti di Abigail e quel debito deve essere saldato.

Giudizio:

“Voglio chiudere la parentesi con il mio passato almeno per adesso. Lascio Baltimora, tutto quello che mi lega alla mia città per andare in Francia”. Bradley Steel ha deciso di allontanarsi dalla sua città, dalla sua famiglia e soprattutto da un passato che continua a tormentarlo. Ha deciso , dopo la laurea in medicina, di trasferirsi in Europa per la specializzazione, avvalendosi del bagaglio di conoscenze e nozioni apprese alla Johns Hopkins Medical School, una tra le migliori di tutti gli Stati Uniti. Da quella decisione sono ormai trascorsi cinque anni e lui, all’età di soli trentatré anni, è diventato un eccellente medico chirurgo oftamologo, un luminare nell’ambito della ricerca e nelle tecniche di cura e ricostruzione dei tessuti oculari. Se nella vita privata, soprattutto con le donne, si comporta da vero stronzo, usandole per un mero piacere sessuale, in quella professionale, una volta indossato il camice bianco, ha un solo obiettivo, quello della salute dei suoi pazienti. Ridare la vista gli permette di espiare in parte una colpa che continua a pesargli sul cuore, nonostante tutto. “La voglio al Johns Hopkins Hospital”. Sono sufficienti queste parole pronunciate da Gabriel Black, il direttore strategico del J.H. , per spezzare quella parvenza di equilibrio e tranquillità che Bradley credeva di essersi conquistato. Viene messo dinanzi ad un bivio: o continuare a scappare oppure fare decollare la sua carriera, mettendo a frutto,ciò che ha imparato in Francia e in Inghilterra, in uno degli ospedali d’eccellenza in ambito mondiale. Accettare significa però tornare a Baltimora, la sua casa, le sue radici e anche il suo passato. Bradley ha provato per anni a cancellare dalla sua mente e dal suo cuore il viso e il sentimento che lo tiene ancora legato ad Abigail Norman, la ragazza che ha rapito il suo cuore da adolescente, ma che lo ritiene colpevole di essere il fratello di un assassino. Questa è la sua colpa! Questo è il marchio indelebile che marchia la sua pelle e quella della sua famiglia, da quella terribile notte, da quel maledetto incidente che ha letteralmente stravolto le vite di tutti coloro che sono sopravvissuti, ma sono stati costretti da allora a convivere con il dolore o con le conseguenze derivanti da esso. Bradley ha dovuto imparare a convivere con il senso di colpa , mentre Abigail ha dovuto adeguarsi ad una nuova realtà, quella di brancolare in un mondo fatto solo di ombre . Anche lei ha cercato di andare avanti, divenendo una insegnante della Hellen Brighton, una struttura che si occupa di offrire assistenza scolastica e non a ragazzi con problemi visivi. Ma anche Abigail non ha dimenticato, non ha mai superato quanto accaduto e soprattutto quello che ha perso in una manciata di secondi!

Cosa accadrà se il destino, da perfido regista, decide di rimettere Abigail nuovamente sul cammino del nostro Bradley? Un uragano di emozioni contrastanti si agita nel cuore di Bradley nel rivedere quegli occhi “di un verde non comune, leggermente sbiaditi, ma che un tempo brillavano come due smeraldi”. Desiderio di assaggiare le sue labbra carnose o accarezzare la pelle vellutata delle sue guance, ma anche un senso di impotenza e smarrimento dinanzi alla sua condizione fisica. Forse il destino ha trovato un modo beffardo e crudele per dargli la possibilità di saldare il suo debito una volta per tutte! Ancora una volta pare essere messo dinanzi ad una scelta, ma quale sarà il prezzo da pagare? Bradley dovrà affrontare la battaglia più dura, quella tra l’essere un medico che ha una sola priorità, ossia la salute del suo paziente, e quella di un uomo innamorato che ha paura di vedere scoppiare per sempre quella bolla magica, in cui pare esserci un posto anche per loro due. Dolore, Amore e Bugie riusciranno a trovare un compromesso, così da concedere una seconda chance ai nostri protagonisti? Questo secondo capitolo di questa avvincente serie medical, che porta , stavolta, la firma di Giusy Viro, mi ha di nuovo confermato la bravura dell’autrice nel dare vita a storie pregne di emozioni forti, ma ha dato prova anche non solo di un accurato lavoro di ricerca, relativamente alle tecniche mediche di cui parla, ma anche di una maggiore maturazione espressiva. Mi ha fatto piacere ritrovare in queste pagine Noah, il biker tatuato e allo stesso tempo il pediatra dal cuore grande, che si rivela per il nostro Bradley una spalla, un confidente e anche un giudice severo. Ora non vedo l’ora di scoprire il prossimo protagonista che di sicuro non sarà da meno, in quanto a carisma, di Noah e di Bradley!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

TUTTA COLPA DEL VICINO DI HOLLY RENEE.

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Tutta colpa del vicino

Autrice: Holly Renee

Edito: Triskell Edizioni

Data d’uscita: 4 aprile 2022

Pagine: 243

Prezzo kindle: 3,74 €

Prezzo cartaceo: 14,25 €

Trama:

https://www.amazon.it/Tutta-colpa-vicino-Rock-Bottom-ebook/dp/B09T761DCG/ref=mp_s_a_1_1?crid=5BSTH9RK3857&keywords=holly+renee&qid=1651565899&sprefix=holly+renee%2Caps%2C112&sr=8-1

I tipi come Tucker Moore non escono con ragazze come me.
I suoi scontatissimi addominali scolpiti sembrano essere stati forgiati dagli dèi, mentre io ho più curve di una strada di campagna.
Lui è un casanova che farebbe calare le mutandine a chiunque, invece io mi sento più a mio agio dietro l’obiettivo della mia macchina fotografica.
È il ragazzo della porta accanto, e la definizione per antonomasia di una pessima idea.
Non ho motivo di pensare a lui, e avrei dovuto scacciarlo dai miei sogni nel momento stesso in cui ha fatto capolino.
Avrei fatto meglio a non tentarlo; anzi, avrei dovuto soltanto confinarlo nella friend-zone.
Cosa che ho fatto, prima ancora che lui potesse pronunciare il fatidico “Solo amici”.
Non importa se passa più tempo a casa mia che sua, o se il suo sorriso mi fa venire le farfalle nello stomaco.
Si tratta soltanto di Tucker.
E prima di rendermene conto, ecco che diventa il mio migliore amico.
Per giunta, del tutto off-limits.
La nostra rovina è una gita fuori porta, e ho i bagagli così pieni che alla fine ho lasciato la lucidità a casa.
Perché Tucker sarebbe stato bene.
Ma io sarei finita nei guai con il ragazzo della porta accanto.

Parliamo del libro…

Uno scontro per le scale, e così Kennedy e Tucker scoprono di essere vicini di casa.

Lui un ragazzo bellissimo con un grande ego, lei la classica ragazza che la vita le ha fatto venire complessi senza vedersi per davvero.

I due ragazzi inizieranno la loro conoscenza tanto da legarsi l’uno all’altro e diventare ottimi amici, in poco tempo che si sono conosciuti sono riusciti a instaurare un rapporto di fiducia e di complicità.

Lei però prova anche una forte attrazione, ma abituata che tutti la sminuiscono che non riesce a credere che uno come Tucker possa anche solo guardarla in maniera diversa che una forte amicizia.

Ma un giorno tutto cambierà, ma se non si ha un po’ stima di se stessi questo potrebbe portare a una rottura ancora prima di iniziare qualcosa.

Cosa ne penso?

Un libro fantastico, mi ha fatto divertire e sognare.

La scrittrice è fantastica, mi ha coinvolto nella storia e in ogni loro fase, vivendola proprio insieme a loro.

Ogni singolo personaggio è fantastico e vorresti conoscerlo meglio tutti quanti, andare avanti con loro e le loro storie all’infinito.

Si legge molto in fretta, coinvolgente tanto da non avermi mai fatto annoiare.

Sicuramente vi posso consigliare di leggerlo.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

DON’T BREAK MY BLACK HEART DI KATY DELY

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Don’t break my black heart ( Publishing Flower).
Autrice: Katy Dely.
Genere:Romance Contemporary.
Pagine: 420.
Editore: Independently Published, 21 aprile 2022. Formati disponibili: Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo copertina flessibile 18,99€ – copertina rigida 16,54€.
Trama :

https://www.amazon.it/Dont-break-black-heart-Publishing-ebook/dp/B09YK7HLGK/ref=mp_s_a_1_1?crid=62IRQ91GABZV&keywords=katy+dely&qid=1651565419&sprefix=katy+dely%2Caps%2C68&sr=8-1

Phoebe Watson lotta da anni contro mostri che le assediano la mente, urlano quanto sia sbagliata e comandandola a loro piacimento. Voi potreste anche chiamarli banalmente “demoni interiori” , ma quelli di Phoebe non sono solo quelli. Sembrerebbe una comune liceale se non fosse che lei , una vita normale, non l’ha mai avuta. Alterna le lezioni scolastiche a visite presso un centro per la cura di disturbi mentali, ma in cuor suo è consapevole di stare scomparendo giorno dopo giorno. Alexander Cooper ha diciotto anni ed è stato già rimandato una volta dall’Istituto che ha precedentemente frequentato. Giacca di pelle sulle spalle, casco della moto tra le mani, un viso e dei modi di parlare che parlano chiaro: è il bad boy che tutte sognerebbero. Tra i due non mancano i litigi, le frecciatine e l’odio reciproco. Ma se lui non fosse come appare? Se avesse solo l’ardente desiderio di scappare? Questa è una storia diversa, dove saranno gli occhi a parlare, le cicatrici a raccontare e le anime pronte a divenire cenere e cuori destinati ad amarsi. Questa è la storia di due angeli dannati , dedicata a quelli sbagliati , perduti e a quelli sopravvissuti.

Giudizio:

“Dannatamente e irrimediabilmente sbagliata”. Ecco come si sente Phoebe Watson! Tutta colpa di quelle voci che le fanno compagnia sin da bambina e si sono trasformate nella sua condanna: i suoi demoni interiori che si divertono a non darle mai tregua e a privarla di ciò che potrebbe darle un minimo di serenità. L’unico modo che Phoebe ha trovato per far zittire quelle maledette voci è quello di procurarsi dolore, un dolore acuto e costante, l’unico che la fa sentire ancora viva. Eppure, agli occhi di uno spettatore superficiale, lei sembrerebbe una normale diciassettenne che magari tende a nascondersi dentro enormi felponi. Ma basterebbe uno sguardo più attento per rendersi conto quanto Phoebe ,che da sempre brama una vita normale come quella dei suoi coetanei, ha solo trovato un goffo escamotage per celare la sua eccessiva magrezza e soprattutto le innumerevoli cicatrici che costellano il suo corpo. Quanto vorrebbe la nostra Phoebe essere una ragazza come tante, magari banale e confondersi con chiunque ed invece sente costantemente gli sguardi di pietà, di commiserazione e di sberleffo dei suoi coetanei o di dolore e di impotenza dei suoi genitori dinanzi a quella patologia, ancora senza un nome, che però la fa sentire solo un errore. Quanto desidera la nostra Phoebe spegnersi, come la luce fioca dei lampioni, così da scomparire del tutto e così da non dover più sentire quelle voci, sempre pronte a ricordarle quanto lei sia sbagliata. Nessuno riesce a trovare un rimedio al suo dolore, neppure in quel centro dove degli strizzacervelli tentano di esaminare il suo caso, come si fa con una cavia da laboratorio. Nessuno può capire cosa significa non volere ricevere alcun contatto fisico o dare dimostrazioni di affetto. Nessuno può capire cosa significa sprofondare in un baratro oscuro che da anni la tiene imprigionata. Phoebe è ormai convinta di non avere alcuna possibilità di essere un giorno “normale”,ma sarà sempre e solo un dannato errore! Mai avrebbe immaginato, però, che il suo mondo pieno di oscurità sarebbe stato messo a soqquadro dalla comparsa nella sua vita di colui che diventerà per lei il suo angelo dannato: Alexander, in apparenza il classico bad boy con il giubbotto di pelle e le t-shirt super aderenti che lasciano intravedere un fisico tonico. Ma è sufficiente guardare i suoi occhi cristallini per affogare in un oceano popolato da mille mostri. Phoebe riesce a riflettersi in quegli occhi, perché vede in essi lo stesso dolore e le medesime paure. Phoebe e Alexander si scoprono più simili di quanto appaiono in realtà, si scoprono due “sopravvissuti” a cui non servono molte parole per comunicare, ma sono sufficienti gli sguardi. Alexander è capace, nonostante le sue mille contraddizioni, a fare sentire per la prima volta nella sua vita Phoebe come una ragazza bella e desiderabile, ma soprattutto le fa pensare di potere , almeno per una volta, combattere i suoi mostri. Lui è il solo a cui permette di farsi toccare, forse perché Alexander è stato il solo che è andato oltre le sue ferite, ma ha guardato solo Phoebe e vi ha visto una ragazza “normale”che può illudersi di essere anche amata.

Ma i demoni di entrambi sono sempre in agguato, pronti a ricordare loro come essi sono nati sotto stelle avverse e non sono destinati ad avere un posto felice nel mondo. Se Phoebe resta ancorata irrimediabilmente al suo dolore , ormai convinta che nessuno potrebbe decidere di restarle accanto, nemmeno Alexander; lui , invece, combatte un altro tipo di guerra : ha paura di legarsi a lei , ha paura dell’attrazione che prova verso quello scricciolo che pare indifeso, ma in realtà cela una temibile guerriera. Alexander si sente da sempre un reietto, uno sbagliato,che non è stato capace di essere accettato e amato da suo padre, ma che è solo in grado di ferire e distruggere chi gli sta vicino. “Perché quando passi una vita ad essere dannato, poi cerchi di non permettere che le persone che ami subiscano il tuo stesso tragico destino”. Per questo Alexander decide di infrangere la promessa fatta al suo scricciolo, di trovare un modo di andare avanti e soprattutto di trasformarsi da “angelo dannato” nella personificazione del Diavolo. Cosa sarà di queste due anime così fragili e desiderose solo di amare ed essere amate? Vi è un possibile futuro per loro, così sbagliati, diversi e perduti? Una lettura non semplice in quanto affronta un tema delicato, quale quello delle malattie mentali. Accurato è il lavoro fatto sull’analisi psicologica e patologica di Phoebe. Ho anche apprezzato l’inserimento nella storia di un’altra storia, ovvero quella raccontata da Phoebe nel suo manoscritto, che pare correre su binari paralleli, ma pregni dello stesso dolore e degli stessi sogni. In alcuni punti, però, ho trovato alcune ripetizioni inutili e una prolissità eccessiva. Una lettura forte e difficile, ma allo stesso tempo delicata!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

IL RIBELLE DI A. D. McCAMMON

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Il ribelle

Autrice: A. D. McCammon

Edito: Triskell Edizion

Data d’uscita: 8 aprile 2022

Pagine: 280

Prezzo kindle: 3,74 €

Prezzo cartaceo: 14,25 €

Trama:

https://www.amazon.it/ribelle-Westbrook-Vol-1-ebook/dp/B09V8CQVS7/ref=mp_s_a_1_2?crid=2BHZE33EBQ7ZC&keywords=il+ribelle&qid=1651565246&sprefix=il+ribelle%2Caps%2C114&sr=8-2

Thatcher Michaelson è un bullo.
Arrogante, crudele, spietato.
Ed è il ragazzo più affascinante che abbia mai visto.
È il ribelle della Westbrook High, mentre io sono solo la fastidiosa ragazza perbene che lui ha ribattezzato “Santarellina”.
Deve esserci qualcosa di sbagliato in me: dopo quasi due anni di occhiatacce e continue umiliazioni, ho ancora una cotta per questo ragazzo che mi ha odiata a prima vista.
Ma poi mi ha baciata e, al posto dello sguardo impassibile a cui ero abituata, ho riconosciuto la passione ardere nei suoi occhi scuri incandescenti.

Violet St. James non appartiene al mio mondo.
Dolce, gentile, pura.
Lei è tutto ciò che io non sarò mai.
Non ha l’aspetto di un angelo: è un angelo. E ho lottato contro ogni impulso di volerla per me.
Ma tutti i miei sforzi si sono vanificati nell’attimo in cui ho assaggiato le sue labbra. Non riesco a starle lontano, e adesso tutto è cambiato.
Lei è determinata ad abbattere i muri che mi sono costruito intorno, ma la mia piccola Santarellina ignora le conseguenze delle sue azioni.
Mi dice che non ha paura dello schianto.
Eppure dovrebbe.

Parliamo del libro…

Uno scontro atra Thatcher e Violet per capire che lei è rimasta catturata dal suo fascino, lui a capire che quella ragazza avrebbe potuto abbattere tutte le barriere ed era meglio se gli stava lontano.

Thatcher in questi due anni continua a fare il bullo della scuola, e a ignorare Violet, mentre lei sa che lui è pericoloso ma continua ad apprezzarlo segretamente.

Lui è diventato uno che non guarda in faccia nessuno, non ha paura di ferire perché ormai non ha più un cuore, e la sua anima è totalmente nera.

Dopo anni di prese in giro, occhiate Tathcher si avvicina a lei e la bacia, un bacio che li sconvolge, ma lui è ancora dell’idea che deve stargli lontano. Non avrebbe senso un avvicinamento quando poi una volta scoperto che lui è il cattivo, lei sarebbe scappata a gambe levate.

Violet però non è pronta a mollare, ma è pronta a giocare ed è disposta a tutto per dimostrargli che non è la santarellina come tanto lui ama chiamarla, ma può tenere testa a lui e a chiunque altro.

Cosa ne penso?

Un libro che mi ha davvero lasciato senza parole, pensavo di aspettarmi il classico libro del bullo e la ragazza timida, invece mi trovo tutt’altro.

Inoltre io amo la famiglia di Violet, sono proprio quei genitori che un giorno spererò di essere.

Una storia che mi ha catturato, mi ha fatto impazzire in tutti sensi, ed ogni personaggio ha un qualcosa di fantastico e magico.

La scrittrice è stata fantastica a descrivere al meglio i particolari importanti, non mi ha fatto perdere la concentrazione, e mi ha davvero trasmesso molti significati.

Il messaggio sul bullismo è molto forte e colpisce, perché solo chi lo prova sa quello che significa, altrimenti l’unico metodo è imparare il perché non bisognerebbe mai fare bullismo tramite le storie degli altri.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

DA UN’IDEA ALLA STORIA PERFETTA DI ALEXANDRA WEIS

Partecipazione di un review party di Anna Maria.

Titolo: Da un’idea alla storia perfetta.
Autrice:Alexandrea Weis.
Genere: Romance Contemporary/ BDSM.
Pagine: 256.
Editore: Delrai Edizioni, 14 aprile 2022.
Formati disponibili:Kindle 3,99€/ Cartaceo 14,50€.
Trama:

https://www.amazon.it/unidea-alla-storia-perfetta-ebook/dp/B09X79SFV4/ref=mp_s_a_1_1?crid=RS5MANGSEL88&keywords=alexandrea+weis&qid=1651564789&sprefix=alexandrea+%2Caps%2C92&sr=8-1

Dopo il successo di Cinquanta sfumature di grigio, le scrittrici di romance erotico devono confrontarsi con un grosso dilemma: il bondage. Un romanzo di successo è un libro che contiene tanta passione e una buona dose di sesso, meglio se violento. Lexie non sa bene come fare, non è mai stata una donna appassionata di pratiche estreme, fino a quando non entra nella sua vita un uomo che sconvolge il suo punto di vista. Garrett fa parte di un club esclusivo di uomini che amano il bondage e non se ne vergognano. Per questo lei, scrittrice di professione, pensa di aver in mano un’idea da bestseller mondiale, con tanto di contratto con una grande casa editrice, ma che succede se entrano in ballo i sentimenti? Ogni promessa è debito, ma il gioco finisce di essere divertente quando il cuore rischia di venire schiacciato dall’umiliazione di essere una sottomessa. Ora la sfida è far innamorare il proprio dominatore e dargli così un motivo per capire che anche un uomo cerebrale e abituato al controllo può lasciarsi andare.

Giudizio:

“Sono una scrittrice: l’unica cosa per cui valga la pena rovinare la mia vita è un libro”. In queste parole è riassunto perfettamente lo stato d’animo di Alexandra Palmer, o più semplicemente Lexie, una talentuosa scrittrice di romanzi rosa alle prese con un grande dilemma: come riuscire a fare dimenticare ai lettori il famigerato Mister Grey della James? Il successo di pubblico conquistato da “Cinquanta sfumature di grigio” ha oscurato ogni altro tipo di romanzo, generando nelle appassionate del libro, le cosiddette fan della vaniglia, un crescente interesse per il mondo del bondage. Occorre urgentemente una idea perfetta per una nuova storia, una idea intrigante per far sì che il libro venda e abbia presa sul pubblico: è la dura realtà di essere una scrittrice, bisogna vendere per poter scrivere altri libri! E la nostra Lexie non è assolutamente intenzionata a veder naufragare il suo sogno, è disposta a tutto, a scendere a qualsiasi compromesso, pur di creare una storia reale, persino sul BDSM, ma non scoppiazzata con informazioni prese su Internet. In fondo non è la prima volta che deve rimboccarsi le maniche e uscire da una situazione difficile, contando solo su se stessa. Lo ha imparato sin da bambina con una madre infermiera , sempre occupata o a lavorare o a collezionare storie sentimentali fallimentari. Lo ha fatto poi da adulta, lasciandosi alle spalle un matrimonio breve ma doloroso e anche uscendo indenne dalla devastazione provocata dall’uragano Katrina a New Orleans, la sua città: eccentrica, selvaggia, provocatoria, in continua evoluzione. Il luogo ideale, dunque, per stimolare l’immaginazione dell’anima, soprattutto di una scrittrice come lei: occorreva solo l’idea giusta! Il fato pare venirle incontro quando fa incrociare il suo cammino con quello di un uomo dalla bellezza stupefacente, se non fosse per i suoi occhi, freddi, quasi crudeli :”occhi del genere non appartengono a persone normali”. Si tratta di Garrett Hughes, un architetto di Dallas trasferitosi da poco a New Orleans per lavoro, che scopre avere dei gusti sessuali molto particolari: lui è un dominatore! Che il fato abbia ascoltato le sue preghiere? Forse Garrett è la fonte ideale da cui attingere informazioni su un mondo di cui lei sa poco e nulla, per poi trasformarle nel suo bestseller.Lui è solo il mezzo per raggiungere un fine! Ma Lexie avrà davvero il coraggio di attenersi alle regole che Garrett le vuole proporre? Fino a dove è disposta a spingersi pur di avere il suo romanzo? Attraverso Garrett lei ha modo di scoprire tanti aspetti del mondo del bondage e soprattutto del rapporto psicologico tra D & S , dominatore e sottomessa. Tutto si basa sulla capacità di fidarsi dell’altro e di affidarsi ad esso volontariamente. Tutto ruota intorno al bisogno di essere sedotti dal potere di un’altra persona che si vuole compiacere in tutto e per tutto, ma sempre in modo consenziente. Addentrarsi nel mondo di Garrett permette a Lexie non solo di iniziare a creare pian piano una storia che procede di pari passo con quanto lei stessa sta sperimentando in prima persona, ma anche le consente di mettere a nudo alcuni aspetti della sua personalità da sempre tenuti a freno. Lexie comprende quanto il suo essere stata sempre l’unica padrona delle sue scelte non le consentirebbe mai di essere una docile e impeccabile sottomessa. Per lei sarebbe impossibile fidarsi a tal punto di un altro, tanto da mettere nelle sue mani la sua volontà! “Voglio che ti fidi di me, Lexie. Ho bisogno che ti fidi di me. Puoi farlo?”. Queste parole pronunciate da Garrett, quell’uomo autoritario ma anche capace di premure inaspettate, è capace di destabilizzarla tanto da farle persino desiderare di tentare una missione impossibile, ovvero provare a sfondare le pareti elusive che Garrett ha costruito intorno al suo cuore. Lexie vuole conoscere il vero uomo che si nasconde dietro la sua maschera di dominatore; ma Garrett è un abile maestro nell’offrire solo piccoli frammenti del suo vero essere. Una volta entrata nel suo mondo, sarà Lexie disposta a correre dei rischi? Una volta conosciuto il suo mondo, fatto di seduzione, premi e punizioni, sarà difficile tornare indietro, tornare alla sua vita di sempre! Vuole davvero correre un tale rischio per un uomo che pare avere il cuore impermeabile ad alcun sentimento? Sarebbe pronta a negoziare persino la sua creatività per un sentimento nato un po’ per caso ? Eppure in sole due settimane, dal loro primo incontro, la vita di Lexie è totalmente cambiata perché Garrett, con abilità, è riuscito a incrinare la sua corazza di donna, forte e indipendente, e farsi largo nel suo cuore. Ma lei è riuscita a fare altrettanto? Oltre alla sua idea, potrà Lexie sperare anche nella sua storia perfetta? A voi scoprirlo!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Untouchable: Lei è intoccabile di ANNA J SCOTT

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Untouchable: Lei è intoccabile

Autrice: Anna J. Scott

Pagine: 121

Data d’uscita: 17 aprile 2022

Prezzo kindle: 0,89 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Untouchable-intoccabile-Anna-J-Scott-ebook/dp/B09Y685TBW/ref=mp_s_a_1_1?crid=1MHMOFUSJVE1M&keywords=anna+j+scott&qid=1651139905&sprefix=anna+j+sc%2Caps%2C94&sr=8-1

Logan è semplicemente perfetto: con quel ciuffo ribelle, i suoi grandi occhi azzurri e un fisico statuario, non solo è bellissimo, ma è anche il migliore della squadra di basket. È per questo che il coach lo tratta come se fosse uno di famiglia.

Mary Kate è sempre stata timida, impacciata e per nulla attraente.
Nonostante la cotta che aveva per Logan, lui l’ha sempre trattata come una sorella finché lei, stanca di soffrire, decide di partire per Parigi.

Peccato che al suo rientro, dopo tre lunghi anni, tutto è cambiato. Mary non è più la ragazzina insicura e trascurata di un tempo, ma una splendida donna appassionata di moda e, per di più, fidanzata.
Basterà una festa improvvisata per sconvolgere la vita di entrambi.
Logan è così preso da quella meravigliosa preda apparentemente sconosciuta che non può fare a meno di concedersi l’ennesima notte di passione estrema e sconsiderata, lasciando che almeno in quel frangente sia qualcun altro a condurre il gioco… ma tutte le sue sicurezze crollano la mattina seguente, quando la misteriosa amante di una notte si rivela essere l’unica donna che non avrebbe neanche dovuto sfiorare.

Ciò che è accaduto tra loro è stato solo un terribile errore, uno sbaglio da non ripetere per nulla al mondo.
E allora perché la mente di Logan torna sempre a quella notte? A quei sospiri? A quella pelle diafana e quelle curve provocanti sulle quali perdersi era stato così dannatamente facile?
Quando si è abituati a prendere tutto ciò che si vuole non è facile rinunciare a quell’unico desiderio ardente che non possiamo avere in nessun caso, persino se c’è in ballo il futuro.
Ma tutto questo al cuore non interessa, soprattutto se quel cuore appartiene a Logan. Soprattutto se lei è riuscita a fargli bruciare la pelle di desiderio. E forse stavolta… non importa quanto Mary Kate sia… tremendamente intoccabile. Importa solo vincere la più difficile delle partite.

Parliamo del libro…

Mary da giovane ragazza è sempre stata timida e amante dei libri, e nonostante aveva delle amiche con sennò del poi capirà che l’amicizia è ben altra.

Figlia di un allenatore di basket è sempre stata circondata da ragazzi bellissimi che tutte volevano. Ma lei ha sempre voluto solo uno: Logan.

Lui non la vede per nulla, anzi sa bene che l’unica regola per andare d’accordo con il coach è quella di non toccare o guardare sua figlia.

Non riuscendo più a gestire quella situazione Mary decide di accettare l’Erasmus a Parigi, e li cambia vita, esteticamente e moralmente, e dopo tre anni torna a trovare il padre e oltre a essere cambiata fisicamente si ritrova anche fidanzata, ora tocca solo comunicarlo al protettivo padre.

Ma appena atterrata a casa di sua padre troverà una festa, che le rivoluzionerà di nuovo la vita, e Logan finalmente la noterà.

Ma sarà pronto a fare sul serio ed affrontare il coach? Sarà pronto a lottare per loro?

Cosa ne penso?

Può un libro con così poche pagine a farti impazzire? Ebbene sì! In un pausa pranzo letto e finito, amato, come sono impazzita per i personaggi.

Un libro che ti cattura, ti trasporta completamente e ti fa appassionare da estraniarti dalla realtà.

Anna ha un modo di scrivere che è davvero fantastico, non si perde nelle mille discrezioni ma arriva al sodo puntando dritto al punto forte della storia, ma trasmettendo mille emozioni tramite le sue righe.

Un libro molto bello che per me ne vale la pena di essere letto.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

NON DOVREI AMARTI DI SERENA DESARLO.

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Non dovrei amarti.
Autrice: Serena Desarlo.
Genere:Romance.
Pagine: 185.
Editore: Butterfly Edizioni, 5 aprile 2022.
Formati disponibili:Kindle 0,99€/ Kindlunlimited 0,00€.
Trama:

https://www.amazon.it/Non-dovrei-amarti-Serena-Desarlo-ebook/dp/B09XC2HQF9/ref=mp_s_a_1_1?crid=FDISVFVBNOOP&keywords=non+dovrei+amarti&qid=1651139328&sprefix=non+dovr%2Caps%2C271&sr=8-1

La prima esperienza sentimentale di Cloe si è rivelata un trauma su tutti i fronti. La fiducia è diventata paura. La vanità si è trasformata in timidezza. La ribellione ha ceduto il passo all’isolamento. A soli diciannove anni deve riprendere in mano la sua vita, iniziare l’università in un’altra città e sperare che il futuro sia più clemente del passato. Quando incontra gli occhi di ghiaccio di Will , ogni barriera inizia a cedere. Non può permettersi di soffrire ancora, ma la tentazione è più forte del timore. La passione sovrasta l’Innocenza. Perché quando l’amore chiama, si è pronti a rischiare e andare oltre la paura. Sempre.

Giudizio:

“Non dovrei amarti” è il titolo di questo romanzo, ma è anche la frase che spesso e volentieri si ripeterà la nostra giovane protagonista per tentare di non commettere di nuovo lo stesso errore. Cloe è una dicianovenne che, nonostante la sua giovane età, ha alle spalle un fardello pesante, un macigno che continua a pesarle sul cuore. Quel cuore che ha ingenuamente messo nelle mani della persona sbagliata la quale , invece di amarla, l’ha solo umiliata, usata, tradita e ferita. La delusione ricevuta l’ha profondamente cambiata, rendendola una ragazza timida e insicura, priva di quella grinta con cui prima era pronta ad affrontare ogni sfida. Cloe è però intenzionata a voltare pagina, a dimenticare quel passato che spesso torna a tormentarla sotto forma di ricordi. Per questo ha deciso di trasferirsi da Taranto, la sua città natale, a Milano per frequentare lì l’università, accompagnata in questa nuova esperienza dalla sua inseparabile guardia del corpo: Andrea,suo fratello maggiore, un cavernicolo possessivo e geloso della sua sorellina. Per quanto lei ami suo fratello, lo considera anche la causa di alcune sue scelte sbagliate, compiute in segno di ribellione alla sua eccessiva iperprotettivività. Cloe si augura che a Milano lei possa riappropriarsi di un po’ di libertà e indipendenza, di riprendere in mano le redini della sua vita, momentaneamente deragliata, e chissà…. magari, anche trovare qualcuno che riesca ad abbattere le sue barriere e che soprattutto riceva la benedizione di suo fratello. Mai avrebbe immaginato come la sua vita sarebbe cambiata in pochi mesi: una nuova quotidianità, una nuova amicizia con la sua stramba ma preziosa coinquilina e poi un pericoloso batticuore, causato da quel ragazzo dagli occhi di ghiaccio ,dal sorriso malizioso e dal profumo inebriante. Peccato che il soggetto in questione, William o Will “per le amiche” abbia la fama di un inguaribile sciupafemmine, il classico che cambia ragazza ogni notte con la stessa velocità con cui cambia mutande e poi è persino il coinquilino e migliore amico di suo fratello. Will è assolutamente off-limits! Cloe non può cadere nuovamente nella stessa trappola, non può permettersi di soffrire ancora e Will, nonostante i suoi tentativi di dimostrarle il contrario, è inaffidabile e incostante nelle relazioni. Se Cloe deve combattere coi fantasmi del passato, coi nuovi sentimenti che prova verso Will , anche lui è in preda ad una tempesta di emozioni, per lui assolutamente nuove. Quella ragazza gli appare diversa dalle altre che è solito frequentare: “sembra timida e impaurita ma ha una forza interiore che guizza in sua difesa, tipico di chi ha subito troppo e non vuole più farsi trovare impreparato”. E se fosse quella giusta per correre il rischio e provare magari ad innamorarsi davvero? Non sarà facile per Will non solo superare le sue paure e tralasciare le sue vecchie abitudini, ma soprattutto dimostrare a Cloe che dietro a quel suo modo di fare strafottente e sicuro di sé, vi è anche altro: vi è qualcuno di cui potersi fidare. E poi dovrà persino affrontare lo scoglio più grosso di tutti: Andrea, la persona che lo conosce bene o meglio che conosce il vecchio Will! Riuscirà a convincere anche lui di essere cambiato e di essere all’altezza di sua sorella? Ma quanto è difficile non farsi ingannare dalle apparenze! E Cloe lo proverà purtroppo, drammaticamente, sulla sua pelle!! La storia di Cloe e Will,raccontata in queste pagine, mette in evidenza due concetti fondamentali: il primo che l’amore può fare paura, ma occorre correre qualche rischio se si vuole essere felici e il secondo, quello più importante, è che Amore significa fiducia, complicità e connessione fisica, oltre che mentale, ma non possesso, violenza e inibizione. Si tratta di una storia che forse , in alcuni punti, ho trovato debole e poco originale, ma è scritta in modo semplice, come in fondo semplice e pulito, è il sentimento, protagonista di queste pagine. Avendo avuto modo di apprezzare il modo di scrivere di questa autrice, in questo, che ho scoperto che è stato da lei scritto giovanissima, l’ho trovata infatti un po’ acerba. Ma credo che la storia di Cloe e Will possa comunque regalare ai lettori momenti di dolcezza e di riflessione!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

JASE DI MJ FIELDS

Eccoci con una nuova recensione.

Titolo: Jase: un affare di famiglia

Autrice MJ FIELDS

Pagine: 402

Data d’uscita: 14 luglio 2020

Prezzo kindle: 3,99 €

Prezzo cartaceo: 16,63 €

0,00 € con abbonamento kindle Unlimited

Trama:

https://www.amazon.it/Jase-affare-famiglia-Steel-Libro-ebook/dp/B08CZ6W3PP/ref=mp_s_a_1_1?crid=COFLI45YOAU3&keywords=jase&qid=1651139139&sprefix=jase%2Caps%2C101&sr=8-1

Jase Steel è un ventiduenne bello da togliere il fiato, un cattivo ragazzo con tatuaggi e piercing a cui non importa nulla di ciò che gli altri pensano di lui.

Ma i modi bruschi di Jase e il suo menefreghismo stanno per cambiare. Sembra che non riesca a togliersi dalla testa una bellissima e ingenua studentessa universitaria. È la cugina di un amico che non approverebbe la loro relazione. E allora? Jase non ha alcun tipo di autocontrollo quando si tratta di prendersi una donna, e non inizierà di certo ad averne ora.

Dopo aver convinto Carly a uscire “per finta”, la cosa gli si ritorce contro, perché Jase finisce ben presto per diventare pazzo di lei. Ma quando segreti dolorosi riemergono dal suo passato, Jase deve crescere e dire tutto a Carly, anche se la dura verità potrebbe separarli per sempre.

JASE è il primo volume della serie MEN OF STEEL, di MJ Fields.

Parliamo del libro…

Carly è da suo papà e suo fratello quando conosce Jase, il classico bel ragazzo, tatuaggi e piercing e migliore amico del cugino di Carly.

Lui la vuole conoscere, e così lei si ritrova a uscire di nascosto tutte le sere per poter passare del tempo con lui.

Ma quando si ritorna alle proprie vite non è sempre tutto rosa e fiori, lei inesperta, che ama studiare e ha zero come vita sociale, lui tutto il contrario.

Ma l’inesperienza di Carly non ferma Jase, e anche se ci vorrà tempo lei diventerà sua, lui lo sa.

Tra gelosie e litigi questi due ragazzi dovranno trovare il modo per far funzionare la loro storia, e non sarà sempre facile ma se vorranno avere un lieto fine dovranno lottare.

Cosa ne penso?

Sinceramente non mi trovo nella condizione ne di dire che non mi piace ma neanche che mi abbia fatto impazzire.

La struttura per un gran libro c’è, ma forse l’ho trovato tanto confusionario e non gestito al meglio da farmi affezionare ai personaggi.

Questo mi dispiace perché secondo me la storia e i personaggi c’erano e sono anche dei punti buoni, ma manca quel qualcosa che te li faccia amare definitivamente.

Vi chiederete le motivazioni?! Non voglio far spoiler ma soprattutto all’inizio, sulle prime parti del racconto mi hanno fatto pensare più delle volte a lasciarlo senza finire di leggerlo.

Forse è stata proprio quella la parte che mi ha scoraggiata tanto.

Chissà magari rivisto un attimo può diventare un gran bellissimo libro.

Stelle: 3⭐️⭐️⭐️

SPICY PRINCE DI IRENE CATOCCI

Recensione a cura di Anna Maria che partecipa al review party.

Titolo: Spicy Prince (The Royal Family Series).
Autrice: Irene Catocci.
Genere: Royal Romance.
Pagine: 456.
Editore:Self Publishing, 12 aprile 2022.
Formati disponibili:Kindle 0,99€/ Kindlunlimited 0,00€.
Trama :

https://www.amazon.it/Spicy-Prince-Royal-Family-Catocci-ebook/dp/B09XWZM337/ref=mp_s_a_1_1?crid=28HRL3LMJTFHE&keywords=irene+catocci&qid=1651138586&sprefix=irene+catocc%2Caps%2C69&sr=8-1

Spicy Prince è uno spin-off della The Royal Family Series, può essere letto separatamente.
Mi chiamo Hero Martens- in arte Spicy Prince – e sono lo chef pâtissier dell’Hotel Améthyste , nel cuore di Parigi. L’unico amore della mia vita è Sylvie, la mia bambina, non esiste altro che lei e farò di tutto per tenerla al sicuro. Per il resto vivo un’esistenza arida e senza sentimenti, è un problema e un grande grattacapo. C’era un tempo, però, in cui il mio cuore batteva per Corinne Perrett, la lady di ghiaccio che mi ha usato come un giocattolo, per poi mettermi da parte, quando si è stancata di trastullarsi con me. L’unico problema, nel mio piano per restare single e felice, è il suo improvviso ritorno. Questa volta non cadrò vittima del suo fascino aristocratico, anche se mi risulta sempre più difficile mantenere le distanze se lei continua a mettere alla prova il mio autocontrollo. Una cosa è certa ,devo tenere le mani a posto perché io sono lo chef che dovrà preparare la sua torta nuziale. Non è ironica la vita?

Giudizio:

ATTENZIONE! Non fatevi ingannare dalle apparenze perché, con questo secondo capitolo della serie Royal Family, Irene Catocci ha alzato la sua asticella. Ha infatti imbastito non una semplice favola rosa, ma ha voluto darle delle inquietanti pennellate noir, così da impedire ai suoi lettori di staccare mente e cuore da quelle pagine. Dopo aver conosciuto la storia di Alfredo e Inger, i nuovi sovrani di Ardezia, che con la loro unione non convenzionale hanno creato non poco subbuglio nel mondo dell’aristocrazia, ora invece i riflettori sono puntati su due vecchie conoscenze, mi riferisco a Hero Martens, il migliore amico di Inger, nonché un rinomato pasticcere, e Corinne Perrett, cugina di Alfredo, ma soprattutto un’artista molto apprezzata per le sue sculture in ferro. Il destino li ha fatti incontrare proprio in occasione del matrimonio di Alfredo e Inger, li ha fatti innamorare e rincorrersi per anni , vivendo la loro relazione clandestina. Il loro sentimento non poteva e non può essere vissuto alla luce del sole, perché tante sono le distanze che li separano, prima fra tutte, la loro appartenenza a due mondi agli antipodi e assolutamente inconciliabili. Poco importa se siamo nel XXI secolo, quando si appartiene ad una famiglia aristocratica che bada solo al rispetto delle apparenze e alla salvaguardia del buon nome del casato! Lo sa bene Corinne Perrett! “Obbedisci. Abbassa la testa. Rispetta la famiglia”. Questi sono sempre stati i pilastri portanti della sua vita! Per un po’ di tempo, Corinne si è illusa di poter vivere come voleva, immersa nella sua arte: è divenuta infatti un’artista molto quotata con le sue statue in ferro, è la nuova icona parigina al pari della Tour Eiffel! Ma, poi, in una manciata di secondi, i suoi genitori sono stati capaci di toglierle tutto, mettendola dinanzi al fatto compiuto: un matrimonio studiato a tavolino per salvare il buon nome del casato e la felicità di sua sorella minore Edith. “Chi crede che Satana abbia la coda, le corna e gli zoccoli da caprone, non ha mai visto Cyprian de Brizay”. Questo è il nome di colui a cui i suoi genitori l’hanno “venduta”: Cyprian è in apparenza un uomo bellissimo, coi suoi tratti marcati e il suo fisico statuario, capace di calamitare su di sé tutti gli sguardi, ma il tono pacato di voce e il suo sguardo malefico sono in grado di scorticare il suo cuore, che invece, da sempre batte per colui a cui ha dovuto, da codarda, dire addio: Hero Martens. Egli è ormai per tutti “Spicy Prince” , l’appellativo che si è guadagnato dopo aver vinto il talent Master Pâtissier , grazie alle sue “bombette infernali”. Ma Hero, oltre ad essere un grande pasticcere, è soprattutto il padre della piccola Sylvie, frutto di una insensata notte di sesso con Fiona, la quale ha poi preferito seguire la sua carriera di attrice, lasciandolo a barcamenarsi tra mille difficoltà nel duplice ruolo di padre e madre. Sylvie è la sua unica priorità, è la persona che ama di più al mondo e che avrebbe protetto sempre da tutto e tutti. È lei la sola persona che fa battere a mille il cuore del nostro pasticcere, che ha deciso da “un anno, tre mesi e otto stramaledetti giorni” di non farsi più coinvolgere sentimentalmente, da quando Corinne è uscita dalla sua vita dopo averlo usato come un giocattolo di piacere, per poi accantonarlo, come si fa con un oggetto rotto. Rabbia è il sentimento che alberga nell’animo di Hero , quando dopo un anno di domande senza risposta, ritrova dinanzi a sé colei che sperava di non incontrare più.Il destino gli ha teso invece un crudele tranello, non solo rimettendola sulla sua strada , ma anche obbligandolo a realizzare la torta per il suo matrimonio con quel damerino con la barba curata, i capelli con i colpi di sole e il Rolex al polso, con cui Corinne ha deciso di rimpiazzarlo.

Quanto è lontano dalla verità il nostro Hero, il quale, pur notando come Corinne sia l’ombra della ragazza che ha amato, ignora il dramma che lei sta vivendo e che pare non avere via di fuga. Rivedere Hero, per Corinne è un tuffo in ricordi bellissimi, ma anche dolorosi, consapevole di non poterli rivivere in quanto il suo futuro ha un solo nome: Cyprian! Mai avrebbe immaginato Corinne quanto alto sarebbe stato il prezzo del suo sacrificio e della sua rinuncia alla felicità. Mai avrebbe immaginato l’Inferno dentro cui sarebbe sprofondata, tra le grinfie di Satana in persona! Se Corinne proverà con tutte le forze a non soccombere, aggrappandosi ai ricordi dell’unico uomo che si è impossessato del suo cuore, lo stesso tenterà di fare anche Hero perché per lui Corinne è come un veleno per il quale pare non esistere antidoto. Entrambi dovranno uscire fuori dalla trappola infernale che ha teso loro il destino e che non ha fatto alcuno sconto, ma cosa resterà del loro sentimento? Saranno in grado di rimettere insieme i cocci del loro amore? Oppure si arrenderanno? Emozione e Suspense fino all’ultima pagina!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️