MY ONLY VALENTINE DI ELIZABETH ROSE

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: My only Valentine.
Autrice: Elizabeth Rose.
Genere: Novella rosa.
Pagine: 133.
Editore:Self Publishing, 11 febbraio 2022.
Formati disponibili:Kindle 0,99€/ Kindlunlimited 0,00€.
Trama:

https://www.amazon.it/My-only-Valentine-Elizabeth-Rose-ebook/dp/B09SCRGJJN/ref=mp_s_a_1_1?crid=1Y924OMXKCCGT&keywords=elizabeth+rose&qid=1645108462&sprefix=elizabeth+rose%2Caps%2C88&sr=8-1

A volte , anche le migliori intenzioni possono ritorcersi contro. È quello che succede all’avvocato Patrick Hanks, determinato a proteggere Reese da ogni cosa che la circonda; però, quando il passato bussa letteralmente alla porta Patrick teme che tutto possa scivolargli dalle dita.
L’unica cosa che desidera Reese è stare accanto all’uomo che ama , nel frattempo deve prendersi cura della sorella Scarlett, prepararsi a diventare madre e cercare un nuovo lavoro. Reese è tenace e caparbia, ma quando si tratta di Patrick, la sua sicurezza vacilla: è davvero cambiato? E mentre San Valentino si avvicina, entrambi dovranno imparare a fidarsi l’uno dell’altro, soprattutto quando un uragano si abbatte sulle loro vite, rischiando di portarli alla deriva, perché le cose, spesso, non sono quello che sembrano. My only Valentine è lo spin off del romanzo “Be My Christmas Present”.

Giudizio:

Non è una data sul calendario che deve ricordarci di dimostrare il nostro amore a chi si ama! Non serve di certo il giorno di San Valentino per ricordarci che amiamo e che siamo fortunati ad aver magari trovato la persona giusta, quella che ci completa e ci comprende, nonostante le nostre fragilità ed imperfezioni. Ma, a volte, quella festa, così commercializzata, può servire per prenderci una pausa dai ritmi frenetici della vita quotidiana e dedicarci interamente a quel “noi” che spesso viene messo in secondo piano, prevaricato da altre priorità. Ed è proprio questo che, in un certo senso, avviene in questa novella, lo spin off di “Be My Christmas present”. La festa degli innamorati servirà ai nostri protagonisti, solo come conferma e consolidamento dei loro sentimenti, duramente messi alla prova da una susseguirsi di intemperie. Il sentimento tra Patrick e Reese è nato in modo anomalo e inaspettato, nascosto dietro una conveniente bugia, che però, alla fine, ha rivelato una verità a cui i nostri protagonisti si sono dovuti arrendere e chiamarla col suo vero nome : Amore! Tra queste pagine avremo modo di vedere come entrambi si ritrovano a gestire la marea di novità che li ha investiti in così poco tempo e anche il tarlo dei loro dubbi che sembra non volerli ancora abbandonare. L’affascinante avvocato Patrick Hanks si è ritrovato in un battito di ciglia a sperimentare prima un sentimento dirompente e totalizzante, come quello che prova per la sua Reese ed anche uno dolce e allo stesso tempo possessivo per la piccola Scarlett, che lui considera ed ama come se fosse una figlia. E presto si ritroverà a calarsi nel ruolo di padre dei due gemelli che Reese porta in grembo. Cosa può desiderare di più? Eppure, a volte, la tanta felicità può fare paura! E questa è davvero una cattiva consigliera e può indurre a commettere errori, dettati unicamente dalle proprie insicurezze! Patrick è tormentato dalla paura di perdere la sua “rossa” , colei che ha stregato il suo cuore senza utilizzare artifizi ammalianti, ma solo con la sua dolcezza e generosità; colei che gli ha fatto provare il vero significato della parola “amore” e che sta per renderlo padre. Patrick vuole proteggere la sua “famiglia” a qualunque costo e con qualsiasi mezzo. Per questo motivo, quando un’ombra del passato tenta di minare il loro rapporto, ancora fragile e delicato, reagisce nell’unico modo che conosce, trasformandosi in un “dispotico sentimentale” e dimenticando di non essere più solo, ma di avere al suo fianco non una bambola di porcellana da proteggere ,ma una compagna con cui condividere e affrontare i problemi. Se Patrick dovrà , sbagliando, imparare a gestire il suo lato iperprotettivo e possessivo, non sarà meno irto il percorso intrapreso da Reese la quale non riesce a scrollarsi di dosso tutte le insicurezze generate a seguito dell’abbandono del padre. Anche Reese, come Patrick, si è ritrovata catapultata in una nuova e meravigliosa realtà, ma ha una tremenda paura che si tratti di una bolla magica, troppo fragile, pronta a dissolversi alla prima folata di vento. Reese non si capacita ancora di come Patrick, abituato a frequentare in passato donne bellissime e più intraprendenti, si sia innamorato di lei , una “incasinata” che ancora non riesce nell’intimità a prendere l’iniziativa, senza vergognarsi. Reese è spaventata di non essere all’altezza del ruolo di madre, nonostante lo abbia già egregiamente svolto con sua sorella Scarlett, dopo il dissolvimento della sua famiglia e nonostante sappia di poter contare, oltre che su Patrick, anche sulla famiglia di lui, che ha accolto subito a braccia aperte sia lei sia Scarlett. Insomma i nostri due protagonisti dovranno imparare quindi ad avere FIDUCIA l’uno dell’altro, consapevoli di essere non più due entità singole, ma ormai di essere un NOI, pronti a comprendersi e sostenersi SEMPRE! Magari sarà la magia di San Valentino ad eliminare definitivamente tutte le zavorre che li stavano provando a far precipitare giù e a trasformarsi nel fuoco di una mongolfiera, pronto a fare loro spiccare il volo verso la realizzazione di tutti i loro sogni : INSIEME! Una nuova storia, targata Elizabeth Rose, che come sempre riesce ad emozionarmi, senza il dover ricorrere a fronzoli e artifizi letterari, ma rimanendo sempre fedele a se stessa!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...