EDENYA DI LAURA RIZZOGLIO

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Edenya.
Autrice: Laura Rizzoglio.
Genere: Urban Fantasy.
Pagine: 388.
Editore: Lettere Animate, 25 giugno 2019.
Formati disponibili:Kindle 2,79€/ Cartaceo 23,00€.
Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B07TP5TY17/ref=tmm_kin_swatch_0?ie=UTF8&qid=1637182121&sr=8-1

E se gli angeli esistessero veramente, ma non fossero esseri alati che il nostro immaginario collettivo ci ha fatto credere? Due mondi legati indissolubilmente da secoli, un paradiso che pare tale, ma nasconde in fondo crudeltà, amori proibiti e divinità assetate di sangue e potere. Due ragazze troveranno le loro storie e nella loro amicizia la forza per perdonare e combattere il male scoprendo infatti un segreto che le porterà alla vittoria.

Giudizio:

Le regole sono di solito poste in essere al fine di assicurare una ordinata e tranquilla convivenza sociale e evitare così il crearsi del caos assoluto. Se, però, esse presuppongono l’assenza del libero arbitrio e celano il desiderio di appagare solo fini egoistici, ecco che l’equilibrio si rompe e dal vaso di Pandora escono tutti i peggiori mali! Quello descritto in questo romanzo dall’autrice non è il Paradiso che siamo abituati ad immaginare, bensì Edenya , nonostante sia abitato e governato da presenze angeliche , è in realtà il riflesso della Terra, è solo una parvenza di paradiso, ma in realtà crudeltà ed ingiustizie si celano dietro la sua luce. I Serafini, i cosiddetti Saggi o Sommi, sono coloro che governano Edenya e che si assicurano che le gerarchie subalterne osservino severe e antiche regole e che adempiano alle loro missioni. Come ad esempio, quella affidata agli Arcangeli, inviati sulla Terra, per scegliere coloro che avrebbero avuto l’onore, dopo la morte, di essere trasmigrati al di là della luce, ovvero permettere il passaggio della loro anima. Altra missione è quella di procreare un altro Angelo, unendosi ai propri Tsela, ossia i prescelti per la procreazione. Nessuno della loro stirpe può violare la legge principe, ovvero quella di unirsi ad un umano e rivelare a questi la propria vera identità. In caso di violazione, la creatura di sangue misto viene concepita come un abominio senza possibilità di redenzione e la pena prevista sia per l’umano testimone sia per la creatura nata è la soppressione. Non esiste pietà e libero arbitrio di fugare questa legge, così come non si può scegliere chi amare. Un mondo fatto di regole inviolabili che , un giorno, in una stanza buia e sporca, vengono infrante nel momento in cui Angelica, un Angelo, ha permesso ad “un gracile bambino occhialuto su un pianerottolo, un sognatore, un illuso e malinconico essere inferiore” di cambiarle la vita in modo inaspettato, facendo crescere nel suo ventre il frutto del loro amore proibito. Christian è il nome di colui che ha fatto deragliare l’anima di Angelica, è lui che non è riuscito a resistere a quei capelli rosso rubino e a quegli occhi azzurri nei quali si è perso: “un oceano di mille colori in cui tuffarsi”. Dopo dieci anni dal loro primo incontro ancora fuggono dall’odio e dalla collera, ma, come da bambini, continuano a tenersi per mano. Angelica è consapevole che il suo amore avrebbe potuto scatenare una guerra, avrebbe messo in pericolo la vita dei suoi genitori, di se stessa, ma soprattutto di colui che avrebbe voluto proteggere più di qualsiasi altra cosa al mondo: il suo Christian! Nessuno sarebbe riuscito a separarli! Né l’ira della potente Nelka’el , né tantomeno Adam, il Tsela, la metà che i Serafini hanno inviato sulla Terra per unirsi con Angelica e che ora deve porre fine alla violazione commessa. “Un abominio. Questo era. Questo gli avevano insegnato a scuola, sin da bambino”. Adam non può permettere né a Christian né a quella creatura concepita contronatura di sopravvivere, eppure, la vista di quel fagotto indifeso suscita in lui sentimenti contrastanti, un misto tra il timore riverenziale e una morbosa curiosità, capaci di cancellare tutto quanto in cui aveva fino ad allora creduto e gli avevano imposto. In quel momento Adam , forse, si sente vicino più che mai ad Angelica, può comprendere la forza del suo sentimento impavido e decide, anche lui, di andare contro le regole di Edenya, consentendo a quella bimba, a Clara di vivere tenendola a sicuro da tutto e tutti. Clara, ignara delle sue origini, cresce in un convitto come un’adolescente ribelle nei confronti delle istituzioni e di chi le incarna ed è incapace di instaurare relazioni coi suoi coetanei. Gli unici suoi punti di riferimento sono il gatto Mignon e il professore Adam Kieslowsky , l’unico che è al corrente delle voci e dei poteri che non riesce né a zittire né a gestire. A cambiare la routine di Clara è l’arrivo nel convitto di una nuova ragazzina di nome Anna che la fa pian piano scivolare nel suo mondo fatto di storie fantastiche, un mondo per Clara inesplorato in cui rivivere quello che le è da sempre mancato: la spensieratezza dei suoi tredici anni! Un legame, quello tra Clara ed Anna, che diviene speciale e sempre più confidenziale. Un legame che cela però un segreto! Quale è questo segreto? Per Clara è arrivato il momento di conoscere la verità: Adam non può più tenerla all’oscuro. Il nemico tenuto a bada per anni è sulle loro tracce, deciso più che mai a portare a termine un compito infranto in passato. Come reagirà Clara dinanzi alla verità? E quale sarà la sorte a lei riservata? Un Urban Fantasy dalla trama complessa con tanti personaggi e innumerevoli colpi di scena fino a giungere ad un finale davvero sorprendente! Amore e Perdono i sentimenti principi , gli unici capaci di opporsi alle forze del Male!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...