ALESSANDRO MAGNO E I PRESCELTI VENUTI DAL FUTURO DI DAVIDE FRESI

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Alessandro Magno e i prescelti venuti dal futuro.
Autore: Davide Fresi.
Genere: Storico/ Fantasy.
Pagine: 244.
Editore: Self Publishing, 16 marzo 2021.
Formati disponibili:Kindle 0,89€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 11,25€.
Trama:

https://www.amazon.it/Alessandro-Magno-prescelti-venuti-futuro-ebook/dp/B08YNV77WG/ref=mp_s_a_1_1?crid=3VUAPDE9F749S&dchild=1&keywords=alessandro+magno+davide+fresi&qid=1635278262&sprefix=alessandro+magno+davide+fresi%2Caps%2C74&sr=8-1

UN’EPOCA AFFASCINANTE. UN CONDOTTIERO STRAORDINARIO. UNA SERIE INFINITA DI INTRIGHI.
Un romanzo originale che, con uno stile impeccabile e diretto, descrive le luci e le ombre di un uomo che ha lasciato un segno indelebile nella storia dell’umanità. Tramite una macchina del tempo, Patrick e James vengono catapultati nella Grecia del IV secolo a.C. La loro missione è conoscere Alessandro Magno e influenzarne l’operato. Incontrano però Markos, un cavaliere macedone che intralcerà i loro piani. Il romanzo ricalca le parole, le gesta e le disavventure che gli storici attribuiscono ad Alessandro Magno. Ad un certo punto, tuttavia, Patrick e James riescono a modificare il corso naturale degli eventi, offrendo al generale Parmenione, l’opportunità di prendere il potere. Cosa sarebbe accaduto se il sovrano macedone non fosse morto nel fiore degli anni a Babilonia e avesse conquistato anche Roma? E se Alessandro avesse potuto attingere alle nozioni scientifiche fatte proprie dall’umanità solo nel XX sec. d.C., quali sarebbero state le conseguenze sull’evoluzione della storia? Quando il re dei Macedoni scopre la reale identità di Patrick e James, si abbandona al vagheggiamento di una gloria ancora più universale di quella che fino ad allora aveva assaporato. Un evento mette però a rischio la realizzazione dei suoi sogni. Riuscirà Alessandro nei suoi straordinari intenti? A quale destino andrà incontro l’umanità?
In Alessandro Magno e i prescelti venuti dal futuro l’accurata ricostruzione storica si accompagna a una narrazione coinvolgente che cattura fin da subito l’attenzione del lettore.

Giudizio:

Mi sono approcciata a questa lettura, lo confesso, con un po’ di scetticismo. Non ero convinta che la storia con protagonista Alessandro Magno potesse avere presa su di me, invece, Davide Fresi è riuscito a farmi ricredere grazie ad un modus scrivendi scorrevole, mai troppo pomposo, anche se attento e accurato nelle descrizioni ed informazioni. Ha creato una storia sui generis capace di fondere insieme due generi letteralmente agli antipodi, quali lo storico e il fantasy. In queste pagine passato, presente e futuro sembrano alternarsi, rincorrersi, fino a poi fondersi. Tutto è descritto in modo dettagliato così da permettere al lettore di sentirsi, anche lui, catapultato indietro nel tempo, in un’età lontana dalla propria, e di guardarla attraverso gli occhi di due speciali viaggiatori, James e Patrick, un ufficiale dell’esercito ed un medico. Ad essi è stata assegnata una delicata ma importante missione che avrebbe potuto, se andata a buon fine, cambiare il corso della storia e alleviare le sofferenze future dell’umanità. Per fare questo hanno bisogno di portarsi al cospetto di Alessandro Magno, il giovane sovrano passato alla storia per le sue fulminanti gesta, conquistando piano piano la sua fiducia e facendo leva sulla sua religiosità così da indurlo a promuovere quei valori universali che avrebbero potuto invertire il corso della storia. “Edificare un mondo più giusto”. Ecco questo il fine recondito della missione affidata ai due prescelti! James e Patrick hanno però bisogno, per arrivare ad Alessandro, di un prezioso tramite. E chi meglio del precettore di Alessandro, ovvero Aristotele, il filosofo che con le sue idee ha lasciato una traccia indelebile nello sviluppo del pensiero umano? La prima tappa del loro viaggio, dopo essere giunti ad Atene ed essersi meravigliati della povertà dilagante in netto contrasto con la magnificenza dei monumenti, è quello di arrivare alla conoscenza di Aristotele e poi tramite lui al grande sovrano! I due prescelti tenteranno di inculcare in questi due grandi uomini che hanno segnato in modo diverso la storia, le loro idee e le loro conoscenze, ma non sarà per nulla facile sdradicare pensieri elaborati e messi in pratica da secoli. Aristotele, uomo saggio e sapiente, per quanto si dimostri curioso e affascinato dalle conoscenze di cui sembrano essere depositari i due stranieri, fatica non poco ad allontanarsi dalle false credenze del suo tempo. Aristotele non può credere all’esistenza di un solo Dio , in quanto, in virtù della religione politeista allora professata, è fermamente convinto che esistano invece “innumerevoli divinità quante sono le stelle del cielo”. La stessa reticenza si avverte nel giovane sovrano, educato a diventare un grande condottiero emulando le gesta dei grandi eroi omerici, primo fra tutti, il valoroso “piè veloce” Achille. Come può Alessandro abituato, prima di prendere una decisione, ad interpellare gli indovini e conoscere così il volere degli dei , credere nell’esistenza di un Dio del cui giudizio avere timore? Lui che non teme nulla, lui che ambisce a grandi conquiste, lui che sogna di essere ricordato come “Magno” in virtù delle sue memorabile gesta? Sarà la sua cupidigia e brama di conquista ad essere, forse, la causa della sua prematura morte? James e Patrick hanno dinanzi a loro una missione ardua, sono consci che la civiltà greca in cui sono stati catapultati sia intrisa di superstizioni, pertanto devono, in particolare Patrick, moderare le parole per evitare un accusa di sacrilegio verso quegli stessi dei nei quali il grande Alessandro si identifica. Devono persino tenere a bada il lato oscuro del carattere del sovrano che se colpito nell’orgoglio è capace delle azioni più efferate e far leva invece sul suo lato più umano e più sensibile. Saranno dunque in grado di influenzare positivamente il pensiero e il comportamento del giovane sovrano? Oppure anche loro diverranno pedine o persino bersagli di subdoli giochi di potere? Quali ripercussioni avrà la loro missione sul futuro dell’umanità? Un viaggio affascinante, quello descritto dall’autore, che ci farà fare non solo un ripasso della storia, ma ci renderà partecipi , nascosti dietro le quinte, dei complotti e dei ricatti che si muovono dietro le azioni di uomini ambiziosi. Viaggeremo nel tempo e per luoghi, teatro di battaglie sanguinarie. Ci indigneremo dinanzi alle torture inflitte senza alcuno scrupolo, ma ci emozioneremo assieme ad un Alessandro che sogna di trovarsi nel XXI secolo in una New York, per lui immaginaria o per il dolce sentimento nato tra un istintivo soldato proveniente dal futuro e una schiava sottratta alle angherie e a cui viene restituita la libertà e la possibilità di una vita migliore. Una lettura fuori dagli schemi assolutamente consigliabile!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...