INSOLENTE E GENTILUOMO DI SABRINA BOCCIA

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Insolente e Gentiluomo.
Autrice: Sabrina Boccia.
Genere: Romanzo storico.
Pagine: 422.
Editore: O.D.E. Edizioni , 15 settembre 2021.
Formati disponibili:Kindle 2,99€/ Kindlunlimited 0,00€.
Trama:

https://www.amazon.it/Insolente-Gentiluomo-Sabrina-Boccia-ebook/dp/B09FZ6LJZ2/ref=mp_s_a_1_1?crid=1UA8MKC8I1AZO&dchild=1&keywords=sabrina+boccia&qid=1632422328&sprefix=sabrina+&sr=8-1

Mai avrebbe amato qualcuno in quel modo. Mai avrebbe desiderato un uomo con la stessa intensità. Jack era e sarebbe stato per l’eternità il suo infinito. La Stagione si sta avvicinando, l’occasione perfetto per Jane Ford di farsi conoscere per la sua maestria nel confezionare abiti. Bella, aggraziata e poco incline a trovare marito, miss Ford desidera solo che il suo sogno di diventare una rinomata couturière si possa avverare. Jack Atwood, duca di Belford, continua ad essere un Insolente libertino. Ama le donne, la bella vita e per nulla al mondo vorrebbe rimanere incastrato in una relazione. Eppure, quando Jane e Jack si incontrano per la prima volta le carte del destino vengono mescolate. Sarà l’innocente e sognatrice Jane a soccombere al presuntuoso Lord, o sarà lui ad essere ossessionata da lei?

Giudizio:

Insolente e Gentiluomo. Come il precedente romanzo, Sabrina Boccia utilizza nel titolo due aggettivi per fornire anticipatamente al lettore i tratti distintivi della personalità del suo protagonista maschile. Ho avuto la sensazione, guardando l’affascinante prestavolto scelto per la cover, che intendesse inviare un messaggio, ovvero di non farsi abbindolare da quel bel faccino perché, dietro di esso, malgrado il titolo nobiliare, si nasconde un Insolente libertino. Jack Atwood, quarto duca di Belford, nonché fratello di Cristy che abbiamo avuto il piacere di conoscere in “Indomita e ribelle” , si è infatti conquistato la fama di impudente “sciupafemmine” e non nasconde a nessuno la sua intenzione di continuare a trastullarsi con ogni donna che cade ai suoi piedi, senza però legarsi ad alcuna. Aborre infatti l’idea di accasarsi così come sopporta malvolentieri le responsabilità del ducato che ha dovuto assumersi dopo quel nefasto incidente che l’ha costretto a dire addio alla sua carriera militare. “Mai avrebbe raccontato del suo patimento ad anima viva. Nessuno avrebbe scalfito la dura corazza che aveva cucito attorno a sé”. Ma di diverso avviso, in merito al suo futuro, pare essere la sua testarda nonna: la Duchessa Hepzibah Atwood, intenzionata a vedere il suo ribelle nipote “sistemato”. E quale occasione migliore per trovare la compagna ideale, se non quello di organizzare un ballo, pieno zeppo di debuttanti desiderose di maritarsi? Quella trappola che gli ha teso sua nonna, facendo leva sul forte ascendente che esercita su di lui, finisce, a sua insaputa, per essere la provvidenziale causa dell’incontro con quella ragazza dai riccioli corvini, occhi di ghiaccio e il seno di una dea. Per la prima volta nella sua vita, una fanciulla è stata capace di smuovere in lui un turbinio di emozioni contrastanti e difficili da tenere a bada. “Per la prima volta desiderava che il suo bell’aspetto o il suo titolo gli permettesse di conquistare l’attenzione di quella fanciulla”. Diversamente dalle altre, quella creatura pare non subire il suo indiscutibile fascino, anzi mostra nei suoi confronti e soprattutto verso i suoi modi alquanto sfrontati un malcelato disprezzo. È forse questo che la rende anche più desiderabile ai suoi occhi? È l’ennesima preda da fare sua, in barba alle rigide convenzioni? In ogni caso resta una debuttante e pertanto è intoccabile, se non vuole disgraziatamente restare incastrato in un matrimonio riparatore! “Chi era quella giovane creatura?” Jane Ford è il nome di colei che è riuscita a turbare l’animo del duca di Belford! Miss Ford non possiede un titolo, ma la sua famiglia vanta nobili natali e sono ben voluti dall’aristocrazia. Jane, però, al contrario delle sue coetanee desiderose di fare il proprio debutto in società, vede in quell’evento non l’occasione per accalappiare un buon partito e poi sposarsi, bensì come il trampolino di lancio per mettere in mostra la sua bravura nel creare abiti meravigliosi. “Diventare una rinomata couturière”. Questo è il sogno che coltiva da sempre Jane, che ha intenzione di portarlo a termine a tutti i costi, sfidando l’ostilità e l’indifferenza dei suoi genitori, troppo rigidamente vincolati alle convenzioni sociali. Per Jane il matrimonio rappresenterebbe dire addio al suo sogno e lei non era disposta a rinunciarvi per alcun motivo. Neppure per quel duca dai modi sfacciati, ma incredibilmente attraente che l’ha fatta sentire vulnerabile e minacciata col solo suo sguardo penetrante ed insistente. Non vuole farsi ingannare da quell’aspetto simile ad un angelo dietro cui compare invece un demonio tentatore! Il medesimo tormento interiore angoscia Jack Atwood che si strugge tra il desiderio di conquistare e fare sua quella creatura che non sa se essere o una “sirena incantatrice”, vista la sua bellezza, o una “vipera velenosa” ,data la sua lingua tagliente e il suo carattere indomabile. Jack non deve fare i conti solo coi suoi dubbi e le reticenze di Jane, ma deve anche vedersela con “fastidiosi corteggiatori” , con tre “giganti” che fanno da guardia del corpo della sua amata e infine con insidie oscure che tramano nell’ombra. Riuscirà a spuntarla?

Quando ho iniziato questa lettura, la prima impressione è stata di ritrovarmi con due protagonisti un po’ stereotipati: il lord libertino e allergico al matrimonio e la lei di buona famiglia con un carattere non docile e poco incline ad accettare imposizioni. Andando però avanti, questo mio pensiero è passato in secondo piano, risucchiato dal vortice di eventi, intrighi, travestimenti audaci, rivelazioni sconcertanti, malintesi e ardenti momenti di passione che Sabrina Boccia ha sapientemente imbastito per catturare l’attenzione dei suoi lettori. Jack e Jane sono, sì, i protagonisti di questa storia, ma attorno a loro si muovono vecchie e nuove conoscenze o un susseguirsi di incredibili colpi di scena a cui non si può restare indifferenti! Bellissima e avvincente lettura!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...