LE VERITÀ DI CRISTALLO DI A D VIGA

Recensione in anteprima a cura di Anna Maria.

Titolo: Le verità di cristallo ( Sequel di Come Back).
Autrice: AD Viga.
Genere : Suspense Romance.
Pagine: 242.
Editore: Self Publishing, 22 settembre 2021.
Formati disponibili: Kindle 1,00€/ Cartaceo 14,99€.
Trama:

Certezze che si sgretolano , fredde come il marmo e lancinanti come un dolore cronico per cui non esiste cura. Jonas Blames ritorna sotto una nuova luce, pronto a rimettere tutto in discussione, a redimersi per amore di Crystal. Il passato di lui però si ripresenterà e sarà costretto a indossare una maschera fuorviante, dove l’amore incondizionato nasconde delle verità scioccanti, fragili come il cristallo. Riuscirà Jo a superare questa rivelazione o sarà vittima di un tremendo gioco al massacro? Un sequel ricco di colpi di scena, passione, desiderio senza scampo, dove nulla potrà essere più come prima.

Giudizio:

Metamorfosi. Adrenalina. Redenzione. Queste sono le parole chiave di questa storia che si divide in due parti: nella prima l’autrice ha soffermato la sua attenzione sul cambiamento interiore subito dai suoi protagonisti, in particolar modo da Jonas Blames, uno dei personaggi più controversi partorito dalla penna di AD Viga; nella seconda, invece, il ritmo narrativo si fa più incalzante grazie ad una serie di colpi di scena e di verità agghiaccianti uscite fuori da un pericoloso vaso di Pandora. Delle verità che assumeranno la veste di impazzite schegge di cristallo e i nostri protagonisti tenteranno, in ogni modo, di schivarle per non soccombere. “Crystal Genesia, la donna ferita, umiliata e derisa dagli uomini corrotti della politica americana è morta. Adesso mi chiamo Jessica.” Crystal ha dovuto dire addio alla sua identità, ha accettato di assumerne una nuova, ha deciso di abbassare tutte le sue difese solo per amore di Jonas Blames, quell’ “essere imperfetto” che è riuscito a scardinare i suoi dubbi facendola diventare parte integrante della sua vita, una vita intrisa di misteri, di avventure e soprattutto di passione traboccante. Non è però facile per Crystal/ Jessica adeguarsi ai ritmi e all’incertezza costante che l’accompagna da quando ha deciso di vivere accanto ad un “Come Back” accettando indirettamente tutti i pro e i contro che la sua scelta comporta. Eppure lei ha dimostrato di essere una donna scaltra, intelligente e coraggiosa, degna di fare parte di questa organizzazione e soprattutto all’altezza dell’uomo che l’ha salvata rapendole il cuore. Ma quel lato oscuro della personalità del suo uomo, nonostante lui tenti di lasciarselo alle spalle, è un’incognita che la nostra protagonista deve imparare a gestire e ad accettare perché Jonas, ora diventato Jordan Washington, non potrà mai cancellare quello che è stato e che è tutt’ora: un killer spietato e senza scrupoli. “Vivo con l’adrenalina in corpo solo perché la normalità mi ucciderebbe”. Jonas/ Jordan è cresciuto in mezzo a complotti internazionali, faide e organizzazioni criminali. Dopo la morte dei suoi genitori, trucidati senza pietà dinanzi ai suoi occhi di bambino, ha giurato di vendicare la loro morte, si è trasformato in una macchina programmata per uccidere. “Io senza fiato sul collo non mi diverto”. Ha compiuto pertanto azioni atroci di cui, ora, non va assolutamente fiero, ma quello era il suo unico modo di vivere, fino a quando non ha fatto irruzione nella sua vita una “piccola peste” temprata anche lei, come lui, dal dolore, caparbia e coraggiosa come una leonessa, ma soprattutto terribilmente sensuale. “Oggi Jessica rappresenta per me l’arcobaleno dopo l’acquazzone”. L’amore che prova per lei lo ha spinto a prendere decisioni che mai avrebbe creduto di prendere, come prendersi un anno sabbatico da missioni pericolose per provare a vivere con la sua donna una “normale” quotidianità, senza però smettere di essere un “Come Back”. Questo è anche il motivo che lo induce persino a permetterle di conoscere l’identità di due persone che fanno parte del suo passato e alle quali Jonas è legato e che ha protetto con il sangue celando la loro identità, fino ad allora. Un eclatante segno della metamorfosi che il nostro protagonista sta subendo solo per amore, ovvero provando a trasformarsi in un uomo migliore, uno di cui andare fieri e con cui decidere di condividere la propria vita. Ma proprio quando i nostri beniamini pensano di aver conquistato un “normale” equilibrio, ecco che una bomba ad orologeria deflagra sulle loro vite riportando a galla verità inquietanti che potrebbero porre fine alla loro storia e a tutto quanto hanno faticosamente costruito. Nelle battute finali di questo romanzo AD Viga, per non smentirsi, ha deciso di spingere sull’acceleratore, creando tutta una serie di colpi di scena tali da lasciare il lettore col fiato sospeso in merito alla sorte dei due protagonisti. Quale sarà loro riservato? Riusciranno ad avere una tregua dal dolore, dalla paura e dall’incertezza? Oppure continueranno ad essere le pedine di una partita giocata da altri? L’ Invisibile che ha messo in pericolo le loro vite e quelle dell’umanità intera sarà fermato?

Ho apprezzato l’aver ambientato la storia ai giorni nostri, con chiari riferimenti alla situazione pandemica che stiamo vivendo. Ho anche apprezzato il lavoro psicologico fatto sui due protagonisti. È stato emozionante infatti vedere la metamorfosi dello spietato Jonas Blames e accompagnarlo nel suo cammino di redenzione. A volte, incredibilmente, il Male può generare qualcosa di buono, soprattutto se fa capolino un sentimento potente e inarrestabile, come l’Amore!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...