BISCOTTI AL CACAO DI FRANCESCA PASCAL

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Biscotti al cacao ( Primo volume della dilogia Biscotti al cacao).
Autrice: Francesca Pascal.
Genere: Romance New Adult.
Pagine: 309.
Editore: Cherry Publishing, giugno 2021.
Formati disponibili Kindle 4,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 14,00€.
Trama:

https://www.amazon.it/Biscotti-al-cacao-Francesca-Pascal-ebook/dp/B097G6VCHC/ref=mp_s_a_1_1?crid=2F2FIPK83WOEF&dchild=1&keywords=biscotti+al+cacao&qid=1631563287&sprefix=biscotti+al+ca&sr=8-1

Può un biscotto al cacao cambiare la vita di una persona? Rovesciarla da un lato all’altro, scompigliarla, sconquassarla, su e giù, sopra e sotto? Certo che no, è solo un inutile biscotto. E Kassandra, studentessa universitaria con la testa ben piantata sulle spalle, non ha la minima intenzione di farsi distogliere dal suo obiettivo di laurearsi in fretta e di diventare una giornalista, da un biscotto. Ma se le venisse offerto da Cristian, il suo tutor di tirocinio bello e arrogante, sfuggente e misterioso, tutto potrebbe cambiare. Può un biscotto al cacao cambiare la vita di una persona? A volte sì.

Giudizio:

Diversi sono stati i motivi che mi hanno indotto a leggere questo romanzo. In primis la mia curiosità nel conoscere nuove penne emergenti e se poi queste hanno alle loro spalle una casa editrice, anch’essa emergente, è quel quid in più perché si ha modo di apprezzare o meno, non solo il modo di scrivere dell’autrice ma anche il lavoro fatto dietro le quinte. Il secondo motivo è stato senz’altro il titolo, visto che sono una cioccolato dipendente, come potevo resistergli? E poi mi ha incuriosito anche il contrasto tra un titolo che induce a pensare ad una storia dolce e una cover che invece lascia intuire che vi sarà ben altro. Ed io adoro i contrasti!! Dolcezza e passione sono infatti i sentimenti principi di questa storia di cui a muovere le fila sono due protagonisti, quali Kassandra e Cristian che hanno due personalità totalmente agli antipodi: lei razionalità e controllo; lui istinto e libertà. Kassandra, con la K, è una giovane ragazza che ama la sua routine ben organizzata in cui riesce ad incastrare tutti i suoi impegni di studio, le chiacchiere con la sua migliore amica Lucia e persino le uscite con Riccardo, il suo fidanzato dalle superiori. Avere ogni cosa sotto controllo, persino domare i suoi capelli ribelli, le trasmette un senso di ordine e sicurezza. Ma, ben presto, tutti i suoi programmi e le sue certezze verranno stravolte nel momento in cui fa la comparsa, nella sua esistenza “regolare”, uno tsunami di arroganza e bellezza, capace di provocarle una tempesta ormonale con il suo semplice sguardo penetrante ma indecifrabile. Cristian Pagliari è il nome di colui che le è stato assegnato come tutor per il tirocinio che la nostra protagonista vuole intraprendere presso la redazione di un giornale piccolo e forse poco conosciuto, ma che comunque ricopre tutta la provincia e che potrebbe eventualmente assumerla come giornalista a tempo pieno. “Kas, è solo il suo ammorbidente. O il suo bagnoschiuma. Non prendere una cotta per il suo ammorbidente o per il suo bagnoschiuma”. ” Ricorda, Kas. È solo il tuo tutor”. Queste le parole che Kassandra prova a ripetersi, come una sorta di mantra, per cercare di zittire le inaspettate sensazioni che quel ragazzo dai modi strafottenti e sfuggenti riesce comunque a provocarle. Tutta colpa di quegli occhi color onice che sembrano riuscire a leggere perfettamente i suoi pensieri e la sua anima! Kassandra si sente “nuda” e trasparente quando è accanto a Cristian che pare conoscerla e capirla meglio persino del suo fidanzato Riccardo. Ma come ci riesce? Quale sortilegio è riuscito a farle? Se Cristian insegna alla nostra Kassandra a lasciarsi andare alle emozioni senza porsi costantemente delle domande o senza tentare di controllarle per paura delle possibili conseguenze, non sarà altrettanto facile per lei riuscire ad insinuarsi dietro quella maschera impenetrabile di arroganza e di freddezza. Spesso Kassandra avrà la sensazione, e noi con lei, di essere sulle montagne russe, perché Cristian riesce a farle provare emozioni intense, ma subito dopo la fa sprofondare in un mare di confusione. Da cosa o da chi sta fuggendo il nostro Cristian? Eppure in rare occasioni quella maschera le è sembrata incrinarsi lasciando intravedere, dietro di essa, qualcuno di più fragile, ricolmo di dolore e anche di infinita dolcezza, proprio come i suoi speciali biscotti al cacao. Sarà capace Kassandra ad abbattere tutte le barriere innalzate da Cristian o dovrà mestamente arrendersi? In questa storia la scrittrice ha dedicato la sua attenzione all’analisi psicologica o meglio al percorso evolutivo della sua protagonista che vedremo cambiare, mettere in discussione tutte le sue incrollabili certezze e affrontare ogni imprevisto della vita non più tentando di governarlo con la ragione, ma seguendo semplicemente il cuore. Tutta colpa di un ragazzo e dei suoi irresistibili biscotti al cacao! Quale dolce segreto nascondono?

Questa storia “dolce” si legge velocemente e piacevolmente perché sono narrati, senza tanti giri di parole, sentimenti semplici nella loro intensità e veridicità. Ma Kassandra e Cristian hanno ancora molto da raccontare e da donare ed io non vedo l’ora di scoprire il seguito di questa storia!!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...