IL MIO DEMONE DI MONICA B.

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Il mio demone – Dáimōn Series vol 1.
Autrice: Monica B.
Genere: Paranormal Romance.
Pagine: 366.
Editore:Self Publishing, 24 giugno 2021.
Formati disponibili: Kindle 2,99€/ Kindlunlimited 0,00€/ Cartaceo 14,55€.
Trama:

https://www.amazon.it/Mio-Demone-Dáimōn-Vol-ebook/dp/B0979ND3ZV/ref=mp_s_a_1_1?crid=47643AP9WJ04&dchild=1&keywords=il+mio+demone&qid=1631215140&sprefix=il+mio+demo&sr=8-1

Lui. Sono il dolore, vivo nel buio e bramo la solitudine. Non conosco pietà, non concedo clemenza. Ho scelto di desiderarti anche quando non avrei dovuto farlo. Non posso averti eppure sei mia. Lei. Vivo una vita a metà, con un nome che non è il mio. Ogni giorno fingo che tutto vada bene. L’amore per me non esiste, ma tu mi fai credere che non sia così. Ti ho visto e mi hai sconvolto l’esistenza. Un demone che non crede nell’amore e una mortale che pensa di non poter amare. Una guerra sotterranea che potrebbe distruggere le loro esistenze. Tra intrighi e battaglie, nuove amicizie e un pizzico di magia, i protagonisti ci trasportano in un racconto dove tutto può accadere, anche l’inaspettato.

Giudizio:

Sin dalle prime pagine veniamo investiti da due sentimenti: il dolore e la solitudine che affliggono e accomunano i due protagonisti: Hope ed Andras, due anime che appartengono a due mondi agli antipodi ma che in realtà si scoprono legati da un filo invisibile e potente.
Una mortale e un demone.
Un sentimento proibito. Un’attrazione pericolosa ma irrinunciabile. “Il mio tutto. Il mio mondo. Il mio demone.” Queste parole che racchiudono una meravigliosa dichiarazione d’amore vengono pronunciate dalla ventunenne Hope, una ragazza convinta, a causa delle vicissitudini passate, di non poter amare. “In realtà io l’Inferno l’ho già vissuto. È per colpa di quello che ho passato se sono esattamente come sono oggi”. La vita non è stata affatto clemente con Hope che ha già collezionato, purtroppo, tante cicatrici che l’hanno segnata non solo fisicamente, ma anche psicologicamente, rendendola una ragazza forte e indipendente, ma terribilmente diffidente e soprattutto sola. Tutto il suo mondo è racchiuso in uno zaino con il quale dopo la sua fuga dall’orfanotrofio e il suo successivo vagabondare ha deciso di fermarsi a Chicago dove per mantenersi svolge persino due lavori: la mattina in una caffetteria e la notte in un night club, chiamato Supreme. La sua quotidianità è dunque scandita dagli impegni lavorativi che le permettono di non fermarsi a riflettere e soprattutto di ricordare. Tutto però cambia quando, una sera, al Supreme,i suoi occhi incontrano due iridi nere come il carbone che diventano la sua ossessione. “Un giorno incontrerai qualcuno a cui appartenere e che ti apparterrà! Da quel momento non sarai più sola!” Il suo incontro con Andras e l’immediato legame che avverte verso quel ragazzo misterioso e pericoloso che riesce a provocarle una tempesta ormonale ad ogni suo sguardo, le fa riaffiorare alla mente proprio le parole di sua nonna Grann, una donna addidata come “una pazza visionaria” vista la sua passione per i miti e il paranormale. Andras la fa sentire protetta, la fa sentire amata, la fa sentire a casa. Tutte sensazioni che lei non aveva mai provato e che pensava di non poter provare perché non aveva mai permesso a nessuno di entrare nel suo cuore, perché il pensiero di amare faceva male. Ma quale sarà la sua reazione alla rivelazione della reale natura di Andras? Andras, Marchese degli Inferi, comandante delle guardie di Satana e capo della Sicurezza, è dunque un potente demone sceso sulla Terra solo per proteggere il suo “mondo” messo in pericolo da qualcuno che sembra volersi impadronire di un antico Grimorio, ovvero la Clavicola Salamonis così da poter controllare gli Inferi attraverso i demoni. “Sono una macchina programmata solo per uno scopo: distruggere!” Ma l’equilibrio di quella macchina da guerra glaciale ed infallibile viene inaspettatamente rotto da una piccola mortale che riesce a mettere in subbuglio la sua anima nera e poco incline, per natura, a provare sentimenti così intensi e destabilizzanti. “È la mia droga. È la mia dipendenza. È la mia ossessione”. Ecco cosa diventa Hope per questo demone che non aveva mai sperimentato, prima di allora, cosa significasse provare emozioni ed invece Hope diventa paradossalmente il Paradiso che mai avrebbe creduto di assaggiare e di desiderare. Buio e Luce. Salvezza e Dannazione. Questo legame così forte tra le loro due aure unite per sempre può costituire anche la sua rovina perché lo rende vulnerabile, trasformandolo in un facile bersaglio per i suoi nemici in agguato. Se Andras dovrà dunque lottare con sentimenti contrastanti e si troverà persino ad essere messo in discussione dagli altri demoni per la sua discutibile scelta di unirsi ad una mortale, anche Hope dovrà lottare per conquistare la fiducia di coloro che ha imparato ad amare e che pian piano sono diventati la sua famiglia così da dimostrare di essere all’altezza di stare accanto ad Andras. Hope scoprirà di avere dentro di sé uno spirito di guerriera indomita e coraggiosa pronta a tutto pur di proteggere il suo demone. Riuscirà questa piccola mortale, dopo aver conquistato il cuore dell’Angelo Nero, ad avere ai suoi piedi anche gli Inferi? E a cosa sarà disposta a rinunciare per il suo amore?

Una trama articolata, ricca di colpi di scena, dal ritmo incalzante, in cui tutto ruota attorno al legame speciale ma proibito dei due protagonisti. Ho apprezzato la scelta dell’autrice di scandire con aggettivi ogni step emotivo vissuto da Hope e Andras, ciò mi ha permesso di entrare in sintonia con loro e di sentirmi anche io avvinta da quella connessione che lega le loro anime. Ho apprezzato anche i personaggi secondari, ben caratterizzati, che svolgono una funzione preziosa per l’evolversi delle diverse dinamiche narrative. Una lettura davvero interessante! Ora non mi resta che attendere il seguito di questa storia!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...