UN’ADORABILE BUGIARDA DI MARIANGELA CAMOCARDI

Ecco una nuova recensione di Anna Maria.

Titolo : Un’ adorabile bugiarda.
Autrice: Mariangela Camocardi.
Genere: Romanzo storico.
Pagine: 211.
Editore:Self Publishing, 10 agosto 2021.
Formati disponibili:Kindle 2,99€/ Cartaceo 4,90 €.
Trama:

https://www.amazon.it/Unadorabile-bugiarda-Mariangela-Camocardi-ebook/dp/B09CFZ1Y38/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=un’adorabile+bugiarda&qid=1629318229&sr=8-1

Più che un incontro, tra Elisa e Giles è stato uno scontro. Lei detesta i napoleonici che hanno conquistato la sua terra, e lui è un francese arrogante, convinto di poter arraffare tutto, persino lei. Eppure le loro strade si incrociano di nuovo e dalla locanda in cui Elisa serviva, si ritrova a frequentare i salotti più esclusivi di Milano, come una dama del bel mondo. Innimaginabile! Esattamente come le notti infuocate che lui, l’aristocratico ufficiale francese entrato di prepotenza nel suo destino, le fa vivere. Quanto vale una bugia se alla fine è l’amore a vincere?

Giudizio:

Elisa Baroni svolge il ruolo di cameriera presso la locanda “Ai Cavalleggeri” gestita dall’esigente Cleofe per la quale la clientela ha la priorità su tutto e per soddisfare i particolari appetiti di una cerchia ristretta di clienti riserva loro le sue cameriere “particolari”. Elisa , però, non fa parte di questa cerchia, è solo una semplice sguattera che guadagna onestamente il suo misero stipendio per contribuire al sostentamento della sua numerosa famiglia. Poco le importa degli equivoci o delle malevoli dicerie che possono circolare sul luogo in cui lavora e indirettamente su di lei perché Elisa porta sulle sue giovani spalle un pesante fardello fatto di sopprusi, violenze, umiliazioni che l’hanno resa più forte, ma anche più disillusa circa il futuro. Elisa prova un odio viscerale per i francesi, da lei ritenuti i principali responsabili della morte del padre, nonché della crescente miseria e incombente fame che vi è a Milano, da quando è finita sotto la loro tirannide e in particolare modo di quella di Napoleone Bonaparte.
È una rossa naturalmente seducente e con un fascino che non passa inosservato, anche se lei ne è forse inconsapevole e riesce a tenere a bada le avances degli avventori della locanda grazie al suo temperamento battagliero, tranne in un’unica occasione, quando un francese arrogante e impudente, per un equivoco, varca prepotentemente quel limite da lei imposto e il suo corpo , nonostante si ritrovi alla mercé di un estraneo, non resta inaspettatamente indifferente. Tutta colpa della maestria di quel francese esperto nell’esigere di essere in egual modo corrisposto! Ma un ennesimo tiro mancino sferrato dal destino mette nuovamente alla prova Elisa. Per sottrarre suo fratello maggiore dall’obbligo di essere arruolato nell’esercito, Elisa è disposta a tutto e diventa perciò l’ inconsapevole presa di Jacques D’Ambois, un ispettore della Commissione Militare che controlla le forniture dell’esercito, un uomo scaltro da non sottovalutare: ” era innocuo come uno scorpione sempre sul punto di colpire!” Quella rossa dal piglio volitivo rappresenta l’insperata soluzione ai problemi che l’assillano! Per D’Ambois Elisa è come un diamante grezzo, ma la materia prima è di qualità, possiede uno charme innato e una femminilità accattivante. Se riusciva a convincerla facendo leva sulla sua disperazione e amore fraterno avrebbero ottenuto entrambi ciò che volevano: lei l’esonero alle armi del fratello, lui la donna che ama e la vendetta su chi da tempo odia: Giles, suo cugino, che lui reputa uno di quei privilegiati dalla sorte che riesce ad ottenere tutto ciò che desidera, senza lottare per conquistarselo. È l’invidia da tempo covata per Giles per via del suo fascino, per la sua carriera militare brillante e rapida e per la grande considerazione tenuta non solo dall’intero parentado, ma persino dallo stesso Bonaparte ad essere il motivo del piano ordito alle sue spalle e di cui Elisa diventa una pedina fondamentale. “Aveva la sensazione di essersi infilata in una strada senza via d’uscita”. Questo è il pensiero che serpeggia nella mente di Elisa nel momento in cui accetta di prestarsi alla messinscena studiata da D’Ambois! Ma non ha altre alternative! E poi cosa le importa di creare un po’ di scompiglio nella vita di un perfetto sconosciuto e per giunta francese? Ma cosa accadrà quando si renderà conto di conoscere l’ uomo a cui sta per far saltare le nozze? Cosa accadrà quando si ritroverà nelle grinfie di quell’uomo che disprezza ma al contempo desidera? Se per Elisa Giles è l’uomo che, nonostante i modi rudi, riesce ad abbattere le sue difese trasformandola in una sfrontata e consenziente marionetta, per lui, invece, quella bugiarda bella, coraggiose e capace di tenergli testa come una leonessa rappresenta un enigma intricato e una tentazione irrinunciabile. Lui, considerato uno degli elementi migliori dell’entourage di Bonaparte grazie al suo fiuto infallibile con il quale riesce a dipanare intrighi diplomatici, sarà capace stavolta di sbrogliare una matassa in cui lui è la vittima? E se quella bugiarda piombata nella sua vita fosse , anche lei, vittima delle circostanze? Attrazione, rabbia, rimorso sono i sentimenti che vedremo agitarsi negli animi dei due protagonisti, fino a quando ogni fraintendimento non sarà svelato, ogni maschera non sarà caduta e ogni intrigo non sarà sventato. Una bugia può trasformarsi in una occasione galeotta per il nascere di un sentimento intenso e vero che va oltre le apparenze e le distanze sociali?

Come sempre Mariangela Camocardi imbastisce una trama dove l’ambientazione storica non fa solo da sfondo, bensì da prezioso supporto per l’evolversi di una trama ricca di colpi di scena, intrighi e….tanta passione! Inizii a leggerlo e non riesci più a smettere perché lo stile della Camocardi è capace di stregare l’animo di qualsiasi lettore!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...