SEI TU IL MIO DOMANI DI ELIZABETH ROSE

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Sei il mio domani ( Brooklyn Stories 3.5).
Autrice: Elizabeth Rose.
Genere: Novella ( contemporary romance).
Editore:Self Publishing, 23 luglio 2021.
Formato disponibile: Kindle 0,89€.
Trama:

https://www.amazon.it/Sei-mio-domani-Elizabeth-Rose-ebook/dp/B09B2QZB2P/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=elizabeth+rose&qid=1627416649&sr=8-1

Pam Warren è innamorata del dottor Jason March. Certa di essere ricambiata , gli ha aperto il suo cuore, ricevendone come risposta un fermo rifiuto. Ferita nel profondo, è decisa a guardare oltre e accetta l’invito della sua amica Csllie a trascorrere una settimana nella meravigliosa cornice degli Hamptons. Jason March non può permettersi di amare qualcuno, ma lasciare andare Pam è stata la cosa più difficile che abbia mai fatto. Per questo, quando gli si presenta l’occasione di incontrarla di nuovo, Jason non riesce a resistere: ha bisogno di vederla, ha bisogno che lei sappia, ha bisogno di sperare in una possibilità. Ma la strada verso la resa dei conti è più tortuosa di quanto abbia immaginato.
“Sei tu il mio domani” è una romantica novella dal sapore estivo. Sebbene faccia parte della serie “Brooklyn Stories” può essere letta in maniera indipendente.

Giudizio:

Quando si parla di amore, è facile o cadere nei soliti cliché oppure decidere di usare parole ad effetto, ma non servono né fronzoli né orpelli: è sufficiente far parlare il cuore! Elizabeth Rose sa fare proprio questo, sa far parlare il suo cuore ma soprattutto sa con semplicità e trasparenza arrivare al cuore del lettore. Ci è riuscita anche stavolta, con questa dolcissima novella, dedicata a Pam e Jason, due personaggi di cui ho avuto un piccolo ma piacevole assaggio nei precedenti romanzi della serie “Brooklyn Stories”. La cosa che più mi piace di questa autrice è la dedizione e la cura che dedica ad ogni suo libro, sia che si tratti di una trama più articolata, sia che si tratti di una novella di circa 100 pagine. Per lei non fa alcuna differenza, dedica alle sue storie ma soprattutto ai suoi personaggi, la medesima attenzione e amore, proprio come fa una mamma coi suoi figli: li ama in egual misura ed incondizionatamente!! Stavolta la sua attenzione è ricaduta sulla giovanissima Pam, la figlia del detective Mike Warren, una ragazza che, nonostante i suoi diciannove anni, è dovuta crescere in fretta, è decisamente una senza grilli per la testa , sa perfettamente cosa desidera e grazie al suo temperamento battagliero e testardo, è decisa a centrare i suoi obiettivi, in ogni ambito! Iscrittasi al corso di legge della Columbia University, sogna di diventare un avvocato in una lega contro la violenza sulle donne, magari fornendo loro assistenza pro bono, oppure vuole diventare procuratore. Una decisione in cui ha influito non poco il lavoro di suo padre e soprattutto la ferrea educazione ricevuta. Ma, se in ambito scolastico, è certa delle sue potenzialità, conscia di poter contare sul sostegno e amore della sua numerosa famiglia; in campo sentimentale, invece, naviga in un mare di confusione e incertezza. Tutta colpa del dottor Jason March, uno specializzando in pediatria, collega di Amy la nuova moglie di suo padre e da lei considerata la sua seconda mamma. “Amava tutto di lui, il suo sorriso sghembo, la postura un po’ impacciata, la dedizione che metteva nel suo lavoro, la serenità che infondeva, la capacità di curare i bambini”. E poi adorava i suoi capelli castani tendenti al rosso, mossi e sempre spettinati. Insomma Pam è consapevole di essere cotta a puntino per il bel dottore e, fino a qualche mese prima, era convinta che fra di loro si fosse creata una sintonia speciale, ma, sul più bello, Jason ha alzato un muro sparendo improvvisamente dalla sua vita. Si è messa in gioco ma, a quanto pare si è sbagliata : il suo Jason la considera solo ed unicamente un’amica e nient’altro. Proprio per dimenticarlo, Pam accetta il consiglio della sua ricca compagna di stanza Callie Thompson a partire con lei e i suoi amici per una vacanza negli Hamptons, ospiti dei fratelli Parker nella loro villa sulla spiaggia di Napeague Bay, rinomata per essere un parco naturale e per il pittoresco faro di Montauk. Il destino, però, pare non voler concedere al suo cuore di cambiare rotta, anzi, sembra proprio voler divertirsi con lei, facendole avere come vicino di casa, proprio Jason. Semplice coincidenza? Come farà a strapparselo dal cuore, avendolo a pochi passi? E poi perché le sue parole sembra essere in contrasto con i segnali che le invia il suo corpo? Come per Pam, anche in Jason si sta combattendo una dura lotta tra cuore e ragione. “Pam e la sua risata. Pam e il suo modo di capirlo al volo. Pam e la sua intelligenza. Pam e la sua bellezza”. Per lui Pam era perfetta, un vulcano di energia, assolutamente fuori dalla sua portata! Jason è convinto di non essere alla sua altezza, di non poter essere amato da lei perché lei meritava qualcuno di non “imperfetto” come lui. Ma qual’è il motivo del suo ostinato tenerla lontana, pur desiderandola con tutte le sue forze? E se magari corresse il rischio di mostrarsi senza più filtri, lei come reagirebbe? Questi interrogativi che lacerano l’animo del bel dottore hanno una sola cura e si chiama: FIDUCIA, fiducia in quella giovane ragazza capace di dimostrargli che, quando si ama davvero, non servono maschere dietro cui nascondersi, ma si ama tutto dell’altro, comprese e soprattutto le sue fragilità ed imperfezioni. Ho amato Pam per la maturità con cui ha saputo non solo prendere per mano Jason e aiutarlo a superare le sue paure, ma anche per il comportamento responsabile e da vera amica dimostrato verso Callie. Mi ha fatto piacere rincontrare il sempre iperprotettivo detective Warren e la risoluta ma dolce Amy. Insomma ho capito, dopo qualche ora trascorsa in compagnia di questa romantica storia, che, quando ho bisogno di una coccola, so a chi rivolgermi! Grazie Elizabeth Rose!!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...