MAITE DI LAURA USAI

Recensione a cura di Anna Maria.

Titolo: Maite.
Autrice: Laura Usai.
Genere: Racconto.
Pagine: 70.
Editore: Self Publishing, 19 maggio 2020.
Formati disponibili: Kindle 1,99€/ Kindle Unlimited 0,00€/ Cartaceo 5,02€.
Trama:

https://www.amazon.it/Maite-Laura-Usai-ebook/dp/B088SYFKD7/ref=mp_s_a_1_3?dchild=1&keywords=laura+usai&qid=1626386043&sr=8-3

Maite è una giovane cameriera al servizio dell’intrattabile e capricciosa Dona Isabela. Quando quest’ultima viene invitata a un matrimonio di famiglia dai nobili Vasprino, tocca a Maite il compito di accompagnarla in Italia. La ragazza, però, è più che contenta di sopportare i capricci della sua padrona, se questo significa varcare per la prima volta i confini spagnoli. Dolce, gentile e di natura curiosa, Maite resta subito incantata dal maestoso castello dei Vasprino. Ma l’inaspettato incontro con Ludovico Vasprino la farà vacillare: meglio dichiarare la sua identità o fingersi una delle tante nobili invitate? Tra equivoci, situazioni esilaranti e colpi di scena, una storia frizzante, tenera e divertente che, nella sua semplicità, invoglia a riflettere sull’ imprevedibilità della natura umana.

Giudizio:

Le cover di quest’autrice sono come il canto delle sirene: difficile resistere al loro richiamo! E anche stavolta, come per i due romanzi precedenti, non ho resistito alla bellezza ed eleganza della cover di questo breve romanzo storico. Mi sono immersa in questa storia che, vista la brevità e la piacevolezza della trama, ho divorato in un’oretta. Laura Usai, ancora una volta, conferma la sua bravura nel non tralasciare alcun particolare ed inserendo persino un prezioso messaggio che serve da monito per il lettore. Mai vergognarsi di quello che si è, ma andare sempre a testa alta senza nascondere le proprie origini! Questo è ciò che insegna Maite, la giovane cameriera della capricciosa Dona Isabela che accompagna in Italia per partecipare a quello che la stessa definisce il “matrimonio dell’anno” e che si terrà in un antico castello nel Nord Italia. La giovane cameriera è felice di farle compagnia in quanto lei non si è mai allontanata dalla Spagna e pertanto quello è il suo primo viaggio. Difatti Maite osserva con curiosità ed ammirazione il paesaggio nonché la bellezza e magnificenza del castello dei Vasprino. Poco le importa se dovrà sopportare i capricci, le lamentele e persino le crisi isteriche della sua padrona, solitamente dovute ai più disparati e irrazionali motivi, ma tutte accomunate dal solo desiderio di essere sempre al centro dell’attenzione. Maite, grazie al suo animo sensibile, sa come arginare o ignorare con educazione i suoi scatti di supponenza e riesce a scoprire dietro la maschera di superiorità ed arroganza della sua padrona la disperazione e forse il senso di solitudine che l’affligge. Maite resta affascinata da quel castello che è una esplosione d’arte e colori, di eleganza e maestosità, ma per la prima volta sente però un senso di inadeguatezza per la sua condizione sociale che la induce a dissimulare una falsa identità, quando fa un incontro, sulla splendida terrazza, con un bellissimo ragazzo. Un incontro che le farà battere il cuore e che si rivelerà anch’esso foriero di sorprese. Il breve soggiorno in Italia si rivela per Maite fonte di riflessioni su se stessa e anche di nuovi cambiamenti nella sua vita. Come ho detto inizialmente, si tratta di un breve racconto, forse lo avrei preferito più lungo e soprattutto avrei voluto più informazioni sul fantomatico Ludovico e sui possibili risvolti nella storia tra i due protagonisti. In ogni caso Laura Usai è stata brava nel creare in poche pagine una storia deliziosa e scorrevole!

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...