UN INDOMABILE ACCORTO DI GIULIA BLANCO

Ed eccoci con una recensione di Anna Maria.

Titolo: Un indomabile accordo.
Autrice: Giulia Blanco.
Genere: Erotico.
Editore:Self Publishing, 30 aprile 2021.
Formati disponibili: Kindle 2,99€

Cartaceo 14,42€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B093Q84WX2/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1619695640&sr=8-1

Rebecca Lewis, motivata da uno spirito di rivalsa da un passato violento, ha un solo obiettivo, diventare avvocato. Thomas Wilson è leader di un famoso studio legale. Il loro incontro cambierà la vita di Rebecca. Il suo capo è un dominatore e la causa di stupro che le è stata assegnata ha risvolti alquanto insoliti. Lo charme di lui. L’apparente innocenza di lei. Ricatti, contratti, un accordo. Cos’altro potrà accadere?

Giudizio:

“Di una cosa può stare certa: lei apprezzerà e acconsentirà intenzionalmente a tutto quello che ho pensato di farle”. Inizia con un accordo perverso e indomabile per poi trasformarsi in un Amore proibito ed irresistibile! I due contraenti di questo accordo sono Thomas Wilson, il leader di un famoso studio legale e Rebecca Lewis, una studentessa intenzionata a diventare un avvocato e soprattutto a poter lavorare nel suo stesso studio. Lui è un uomo che, grazie alla sua scaltrezza, intelligenza e desiderio di riscatto, è riuscito a conquistare successo e potere, ma è soprattutto un “dominatore” , ovvero un uomo a cui piace sottomettere donne consenzienti e godere nell’infliggere loro punizioni esemplari, semmai disubbidiscono. “Vivo per soddisfare le mie voglie più oscure, i miei desideri più bui, vivo di piacere e soddisfazione che va oltre ogni sentimento!” Nella sua vita non c’è posto per la parola Amore! Lui è il predatore per eccellenza: uno “squalo” sul lavoro ma anche nella vita privata e pertanto, una volta individuata la sua preda, difficilmente se la fa sfuggire. Stavolta la preda del famigerato Thomas Wilson è lei: Rebecca Lewis, una ragazza con un passato doloroso alle spalle, in apparenza ingenua e timida, ma con un temperamento forte e caparbio che sa sfoderare all’occorrenza. *È possibile essere folgorato da una ragazzina testarda, all’apparenza innocente? Forse si…” Il desiderio di possederla, di renderla una sua sottomessa, di costringerla a compiere azioni umilianti pur di compiacerlo diventa una ossessione sempre più grande: una brama da soddisfare ad ogni costo! E quale mezzo più efficace per farla cadere nella sua trappola, se non affidandole la risoluzione di un delicato caso di stupro, come condizione per entrare a far parte del suo studio legale? Una volta lanciata l’esca, la sua preda abboccherà all’amo? Ebbene sì, perché Rebecca, per allontanare da sé un passato familiare fatto di violenze, ha dedicato la sua vita allo studio: “Studiare è l’unica cosa che mi distrae da anni di angoscia”. Il suo passato la avvolge come una nube grigia e spessa, tanto da non avere mai consentito a nessuno di scalfirla o di oltrepassare la soglia del suo cuore. Il suo passato è anche il motivo per cui vuole diventare un avvocato così da poter difendere i diritti dei più deboli, in particolare le donne alla mercé di uomini senza scrupoli. La comparsa di Thomas Wilson inizia però , fin da subito, a scardinare barriere che riteneva impenetrabili e a svegliare desideri perversi e contorti, scoperchiando un vaso di Pandora di cui lei stessa ignora il contenuto. Rebecca è assolutamente consapevole che quell’uomo, autoritario, sfrontato e terribilmente attraente, ha un modo di vedere il rapporto uomo – donna solo nella veste di dom e sub, che è lontano anni luce dalle sue anche più ardenti fantasie.

Eppure non riesce a stargli lontano, a non desiderarlo , a non fantasticare su di lui. Thomas Wilson diventa il suo incubo perverso! Thomas Wilson riesce, senza che lei riesca ad opporsi, a portarla con irruenza nel suo mondo, dove l’unica regola per una sottomessa è quella di subire, di assecondare, di compiacere e appagare ogni desiderio sessuale del suo Padrone. Rebecca si sente spesso come se stesse camminando su un filo sottile in bilico tra il desiderio di averlo e il pericolo di tuffarsi in una situazione più grande di lei. La sua esperienza con Thomas l’aiuta però a capire la sottile ma evidente differenza che c’è tra abuso e dominazione, in quanto una sottomessa, per quanto vittima, sceglie di compiacere il suo “dom” , ma anche di trarne un piacere sconosciuto e inspiegabile. E Rebecca vuole davvero calarsi in tutto e per tutto in questa veste? Quale sarà il suo limite? E come reagirà Thomas quando capirà che il suo desiderio di possederla cela anche dell’altro? I ruoli possono all’improvviso invertirsi. E se fosse lei ad avere il coltello dalla parte del manico? Molti di questi interrogativi troveranno risposta, altri invece resteranno volutamente in sospeso, facendo presagire in un possibile proseguio nella storia tra Thomas e Rebecca. Quando si legge un erotico BDSM , occorre andare oltre le nostre remore o giudizi personali, così da provare a comprendere la psicologia contorta dei due protagonisti, ovvero provare a scoprire cosa si cela dietro Thomas e le sue perversioni e dietro Rebecca con le sue fragilità e desideri reconditi. Una lettura hot, abbastanza piacevole, nonostante evidenti analogie con i protagonisti della E. L. James.

Stelle: 4 ⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...