FIORE BLU DI MARTINA SAHLER

Ed eccoci con una recensione di Anna Maria.

Titolo: Fiore Blu – I segreti di Kew Gardens.
Autrice: Martina Sahler.
Genere:Romance Storico.
Pagine: 245.
Editore: Giunti, 14 aprile 2021.
Formati disponibili: Kindle 9,99€

Cartaceo 14,15€.

Trama:

https://www.amazon.it/Fiore-blu-segreti-Kew-Gardens-ebook/dp/B091B9DRST/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=fiore+blu&qid=1618766107&sr=8-1

Una nuova trilogia ci trasporterà tra i meravigliosi viali in fiore di Kew Gardens, dove sbocciano le passioni e i desideri più segreti.
Londra,1920. Charlotte ha venticinque anni ed è una delle prime donne ad aver ottenuto una laurea in Botanica. Timida e impacciata nella vita di tutti i giorni, ha un vero e proprio dono quando si tratta di piante e fiori, e riesce così a ottenere un posto di giardiniera nel prestigioso orto botanico di Kew Gardens. Il suo sogno però è essere assunta come ricercatrice e viaggiare per il mondo in nome della scienza, per studiare le specie più esotiche di piante proprio come un tempo aveva fatto suo nonno. Ma non è così semplice per una donna fare carriera in ambito scientifico, soprattutto con il ritorno di tanti uomini dalla guerra, che vogliono riprendere possesso dei loro ruoli. La situazione precipita quando la famiglia di Charlotte cade in gravi difficoltà finanziarie. Nei vialetti di Kew Gardens, la ragazza si imbatte in Victor, un ricco industriale berlinese che la corteggia con ardore. Molto diverso da Dennis, il collega di cui è innamorata ma che non sembra decidersi a farsi avanti. Quando Victor le propone di sposarlo, Charlotte si sente divisa fra le sue ambizioni e la necessità di salvare la famiglia. Ma Victor vuole davvero sostenere le sue aspirazioni di indipendenza? Riuscirà Charlotte a inseguire ancora i propri sogni?

Giudizio:

Kew Gardens è il Giardino Botanico Reale di Kew Gardens, ove sono custoditi e si possono ammirare varietà di fiori e piante provenienti da ogni angolo del mondo. Ma Kew Gardens non è solo la torre d’avorio della scienza, ma vi sono in gioco molti interessi economici, come ad esempio la creazione di nuove piante e la loro vendita. Ed è questo il luogo dove mira a lavorare Charlotte Windley, la prima donna ad aver conseguito la laurea in Botanica con il massimo dei voti. Il suo sogno è quello di di seguire le orme di suo nonno paterno che era stato un “Kewite” , ovvero un uomo del Kew Gardens in tutto e per tutto. Charlotte desidera infatti girare per il mondo, vivere avventure, raccogliere specie sconosciute da portare a Kew Gardens, vedere paesi lontani e avere così la possibilità di conoscere e confrontarsi con culture diverse. “Un giorno anche lei avrebbe dato un nome ad una pianta? Una nuova specie che avrebbe creato scompiglio nel mondo della botanica?” Ecco i sogni di questa ragazza che se nella quotidianità pare spesso distratta, impacciata e goffa, invece si trasforma completamente quando è a contatto con le sue amate piante. Di fronte al mistero della natura, ogni preoccupazione che affligge il suo cuore passa in secondo piano, concedendole la pace e la serenità di cui ha bisogno. Al conseguimento del suo sogno di diventare ricercatrice, molti sono però gli ostacoli che dovrà fronteggiare, in primis scontrarsi con lo scetticismo e il pregiudizio di un mondo, quello della ricerca, prevalentemente maschile. Nel suo tempo sono gli uomini a reggere il mondo e sono sempre loro a decidere quale posto spetti al gentilsesso nella quotidianità. Ma Charlotte dimostra, grazie alla sua determinazione e caparbietà, quale sia il suo valore di donna studiosa e amante delle piante, conquistando quel posto tanto agognato a Kew Gardens e accorciando un po’ di più le distanze dal suo obiettivo primario. Nella sua scala delle priorità, come si può dedurre, vi è prima la conquista dell’indipendenza e dell’autonomia; di sicuro non si vede relegata nelle vesti di “donna di casa” o al massimo si immagina accanto ad un uomo con possa condividere i suoi stessi interessi. Un uomo, come Dennis, l’unico che le le faccia battere il cuore, il solo che comprenda i suoi desideri senza giudicarla o sottovalutarla solo perché appartenente all’ universo femminile, ma dimostrandole stima e affetto. Proprio quando sembra essere sul punto di agguantare finalmente il suo sogno, ecco che il destino ci mette lo zampino, facendole incontrare Victor Bromberg, un ricco proprietario di una cartiera ricevuta da poco in eredità, un uomo che le offre stabilità e sicurezza economica in un momento della sua vita in cui queste sono letteralmente svanite a causa di gravi problemi familiari. Assicurare un futuro sereno alle persone che più ama diventa la sua priorità, piuttosto che inseguire idee egoistiche. Sarà dunque capace Charlotte di mettere davvero da parte i suoi sogni? E Victor sarà l’uomo giusto per lei oppure le tarperà le ali? Ho ammirato questa donna che sogna in grande, che si impegna per raggiungere i suoi obiettivi, che lotta per la sua indipendenza, ma che anche capace di rivedere le sue priorità quando la vita la mette dinanzi a delle scelte dolorose e difficili. La sua scelta non deve essere vista come una rinuncia ai suoi sogni. Charlotte impara che non deve guardare indietro con rammarico, ma avanti con fiducia, perché la sua nuova vita, accanto a Victor, può riservarle nuove e inaspettate sorprese. “Ti darò forza e sicurezza, ma anche la libertà di compiere dei passi da sola”. Quale sarà il futuro di Charlotte? È stata proprio una bella lettura! Splendide le descrizioni dei luoghi, come la caratterizzazione di tutti i personaggi che animano questa storia e che ruotano attorno alla protagonista. Questo è il primo di una trilogia e, come accade in questi casi, al termine della lettura, sono già proiettata verso il seguito che spero non tardi troppo ad arrivare.

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...