IL SEGRETO DELLA ROSA DI MARYLINN ST CLAIRE

Ed eccoci con una nuova recensione di Anna Maria.

Titolo: Il Segreto della Rosa.

Autrice: Marilynn St. Claire.

Genere: Romance Storico Suspense.

Pagine: 217.

Editore: Marilynn St. Claire, 3 gennaio 2021. Formati disponibili:Kindle 2,99€

Kindle Unlimited 0,00€

Cartaceo 13,99€.

Trama:

https://www.amazon.it/segreto-della-rosa-Marilynn-Claire-ebook/dp/B08S1KXXBJ/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=il+segreto+della+rosa&qid=1616339593&sr=8-1

Nell’antico e austero maniero di Dunraven, Percy e Rose Douglas-Hamilton si godono la vita matrimoniale facendo scintillanti progetti per il futuro. Ma su quella felicità ottenuta a duro prezzo si abbatte un’oscura minaccia che toglie loro, letteralmente, la terra sotto i piedi. Una setta spietata è infatti decisa ad appropriarsi a ogni costo del rubino chiamato la Rosa di Satana, che si narra nascosto nelle segrete di Dunraven. Caduti in disgrazia e ridotti in povertà, riusciranno Percy e Rose a combattere contro queste forze avverse e a tenere fede alla promessa più importante che si sono scambiati, amarsi sempre, “nella buona e nella cattiva sorte?” E soprattutto, il fido levriero Ursus avrà la pazienza di sopportare i loro battibecchi e questa situazione surreale? Il Segreto della Rosa, sequel del Corvo e della Rosa ma allo stesso tempo autoconclusivo, coniuga passione e mistero in un crescendo di suspense, colpi di scena e ironia.

Giudizio:

“Il Segreto della Rosa” di Marilynn St. Claire è il sequel del Corvo e della Rosa, ma essendo autoconclusivo, per chi, come me, non ha letto il precedente, riesce comunque ad immergersi senza problemi in questa lettura divertente, passionale e ricca di colpi di scena. Nel prologo, infatti, ci viene chiaramente indicato la causa che si cela e che da adito a tutte le disavventure dei nostri protagonisti. Attraverso le parole di Malcolm McDonald, il Supremo Custode, veniamo a conoscenza dell’esistenza di un’antica Setta dei Cavalieri della Rosa di Satana i quali, in passato, erano soliti riunirsi nella Stanza segreta, ubicata nelle segrete del castello di Dunraven. In questa stanza è custodita la Rosa di Satana, un rubino di valore inestimabile a cui è attribuito il potere che risponde solo al possessore di “sangue”. Tale storia, il proprietario del castello, Lord Percival Douglas-Hamilton considera una mera leggenda, priva di fondamento; mentre altri sono di tutt’altro avviso e sono intenzionati a ricostituire la Setta e ad appropriarsi ad ogni costo del prezioso rubino. Sarà infatti questo il motivo latente che travolgerà l’esistenza di Lord Percival e della sua consorte Rose. I due protagonisti da poco hanno ritrovato una serenità familiare allietata dall’imminente arrivo del loro primo figlio, ma , ben presto, tale equilibrio viene completamente stravolto. Un’antica pergamena rinvenuta in un baule , a Melfort Place, e appartenente ad una antenata di Percival sembra attestare che il titolo nobiliare non gli appartenga , ma che spetti invece al barone Robert Ogilvie, sua vecchia conoscenza e con il quale non corre buon sangue. “Il tipo che crede di essere un’opera d’arte esposta in un letamaio”. Ecco così Percy definisce Robert Ogilvie il quale è invece intenzionato a prendersi sul suo rivale una rivincita, privandolo del titolo, del castello, dei suoi beni e soprattutto della dignità. Percy e Rose si ritrovano così dalle stelle alle stalle. Se Rose, ex popolana e divenuta contessa solo in seguito al suo matrimonio, reagisce immediatamente alla nuova situazione tentando di rimboccarsi le maniche, nonostante il suo delicato stato; Percy, invece, crolla in un profondo stato depressivo, non essendo affatto abituato a doversi impegnare per sopravvivere. “…si era asserragliato nella sua solitudine, estromettendo Rose da tutto e mettendola da parte come un essere inutile e inadeguato. Come un intralcio.” Emergono subito le diversità delle loro origini che se all’inizio sembrano “cozzarsi” , visti i loro due caratteri orgogliosi e fumantini, dopo vedremo, pian piano, fondersi grazie a quel sentimento che li lega e soprattutto grazie al loro scopo comune: riprendersi il titolo e il castello di Dunraven. Percy e Rose saranno al centro di intrighi e innumerevoli disavventure che metteranno a dura prova il loro rapporto, ma l’amore che già in passato li aveva uniti a dispetto di ogni convenzione sociale, sarà l’ancora a cui si aggrapperanno per impedire ai loro nemici di farli affondare e perdersi. Come ho detto inizialmente tanti i colpi di scena, tanti i capovolgimenti di ruoli e situazioni, come tanti i personaggi che svolgeranno il ruolo, o di antagonista o di aiutante. In quest’ultima veste non si può non citare il fedele e saggio Francis la cui presenza, accanto ai suoi due signori, si rivelerà preziosa e fondamentale. Non manca all’interno di questa storia un pizzico di ironia con l’inserimento del POV dell’eroico levriero scozzese Ursus, anche lui povero testimone coinvolto nelle vicissitudini dei suoi “strani” padroni. Devo ammettere che questa lettura mi ha sorpresa e coinvolta piacevolmente in quanto non rientra nei soliti schemi narrativi, ma fonde in un unico intreccio elementi diversi, tutti ben dosati. Volete sapere se esiste davvero la Rosa di Satana? Volete scoprire quale sarà la sorte di Percy e Rose? Allora non mi resta che augurarvi una buona lettura!!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...