LOVE ME STRANGER DI VALENTINA PIAZZA E FRANCESCA REDEGHIERI

Vi auguriamo una buona domenica con una recensione di Anna Maria.

Titolo : Love me Stranger.

Autrici: Valentina Piazza e Francesca Redeghieri. Genere: Romance Contemporary.

Pagine: 230.

Editore: Self Publishing, 2 febbraio 2021.

Formati disponibili: Kindle 0,99€

Kindle Unlimited 0,00€

Cartaceo 10,40€.

Trama:

https://www.amazon.it/Love-Me-Stranger-Valentina-Piazza-ebook/dp/B08VNJQRGQ/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=love+me+stranger&qid=1612623604&sprefix=love+me&sr=8-1

ROMANZO AUTOCONCLUSIVO appartenente alla serie Love me, può essere letto separatamente. Lui, Xander Donovan, è uno scorbutico fotoreporter del National Geografic. Affascinante, irriverente e davvero bravo nel suo lavoro, ma con un pessimo carattere. Lei, Dakota Lewis, è la responsabile della riserva di Lokobe in Madagascar. Di origine Sioux, la dottoressa è una donna indomita, coraggiosa e piena di ideali. Una femmina impossibile, secondo Xander. Lui si trova, suo malgrado, costretto a una lunga convivenza con lei. Tra fiori, palme e spiagge incontaminate, sull’ isola di Nosy Be sbocciano incontri e battibecchi, ma anche una grande e incontrollabile passione , fatta di parole sussurrate, sogni infranti e baci appassionati, in un’altalena di sentimenti che, però, si scontrano però presto con i segreti di Xander e il suo passato troppo ingombrante. Xander rifletté e arrivò alla conclusione che lui, comunque, era sempre stato più attratto dalla dannazione che dall’assoluzione. “Tu , dottoressa, sei una stramaledetta spina nel fianco. Altro che fiore”. E la baciò. Sapeva che era un errore; quell’ effusione dirompente poteva significare solo una cosa: guai.

Giudizio:

“Porta a casa un reportage coi fiocchi dal Madagascar e i capi ti daranno quello che vorrai… Vado, fotografo e torno. Un mese in tutto. Ce la posso fare”. Delusione e rabbia sono i principali sentimenti provati da Xander Donovan quando il suo capo gli comunica che avrebbe dovuto recarsi nel Madagascar, in una specie di riserva, ai comandi di una donna, per fotografare lemuri, scimmie e coccodrilli. Lui, il miglior reporter del National Geografic, anelava da tempo di andare in Siria e documentare le atrocità della guerra, “imprimere il dolore e il sangue sulle pagine del National. Non rientrava dunque, nei suoi piani, quel viaggio in Madagascar e soprattutto detestava l’idea di dover compiacere le false velleità ambientaliste della responsabile della riserva: Dakota Lewis. Questo è ciò che pensa il nostro Xander, il quale non si aspetta minimamente di trovarsi dinanzi ad una giovane e bellissima donna, di origine Sioux, dai lunghi capelli neri come l’ebano, dalla pelle color caramello e da due maliziosi ed esotici occhi verdi. Ma a colpirlo non è soltanto la sua indiscutibile bellezza ma soprattutto il suo carattere indomito, indipendente, caparbio e profondamente amante di quella terra selvaggia ed incontaminata. Deve forse ricredersi il nostro affascinante ma anche cinico signor Donovan? O dovremo chiamarlo lo “vazaha” nella lingua malgascia? Per lui Dakota si trasforma da una fastidiosa spina nel fianco in una sfida bellissima: una sfida difficile da vincere, anche per un conquistatore seriale, ma assolutamente da non lasciarsi scappare! E Dakota cosa pensa del bel reporter che dovrebbe immortalare la bellezza del luogo e non destabilizzarla col suo fare arrogante ma allo stesso tempo intrigante? “Si perse dentro un paio di iridi azzurre come il cielo di questa terra selvaggia, ma dure e affilate quanto le rocce della cascata che aveva dietro le spalle”. Questo è il primo pensiero che balena in mente a Dakota nel momento in cui incontra Xander ed è immediatamente consapevole che quell’uomo avrebbe costituito per lei un grosso guaio, una tentazione a cui non cedere, un errore da non ripetere. Entrambi sono ben intenzionati a non cadere nella trappola del coinvolgimento emotivo ma, complice la convivenza forzata, la bellezza dei luoghi e il volere supremo del destino beffardo, sarà difficile non arrendersi a quell’alchimia che li attrae l’uno nelle braccia dell’altro come calamite. Solo passione e istinto da assecondare oppure si cela altro sotto quelle braci che ardono? Il loro abbandonarsi a questo sentimento tanto intenso quanto inaspettato crea in loro non solo felicità e appagamento, ma fa anche affiorare dubbi, perplessità e paure. Se Dakota, nonostante le iniziali e legittime remore, riesce a permettere a Xander di scalfire la sua corazza e di conoscere la bellezza della sua anima; per Xander sarà più complicato lasciarsi andare pur essendo consapevole che quella piccola ma coraggiosa Sioux gli è entrata in ogni fessura del suo cuore.

Un ingombrante passato taciuto per timore e codardia rischia di dividere irrimediabilmente le loro anime che si erano appena ritrovate. Una menzogna può causare tanto dolore? “…un grande dolore ha bisogno di tempo, cure e ancora più amore, per guarire”. Riuscirà il leone di montagna Xander a riparare la ferita aperta sulla corazza della tartaruga Dakota? Quando ho saputo che queste due scrittrici che seguo e stimo avevano intenzionate di scrivere un romanzo a quattro mani, mi sono detta: Era ora! Sospettavo che il loro connubio avrebbe dovuto vita ad una storia intensa sotto tutti i punti di vista: l’estro di Valentina si è ben amalgamato con la dolcezza di Francesca! Non hanno affatto deluso le mie aspettative regalandomi, anche insieme, una miriade di emozioni. Lascio a malincuore Xander e Dakota, lascio un pezzetto del mio cuore nello splendido Madagascar, ma attendo fiduciosa la loro prossima storia sperando che questo bel duo scrittorio non mi faccia attendere troppo!!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...