IL BACIO DEL LAGO DI SUNNY VALERIO

Ed eccoci con una nuova recensione di Anna Maria.

Titolo: Il bacio del lago.

Autrice: Sunny Valerio.

Genere: Giallo Paranormale.

Pagine: 292.

Editore: ZeroUnoUndici , 1 maggio 2018.

Formati disponibili: Kindle 4,99€

Cartaceo 15,70€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B07CSLHQMS/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1607716044&sr=8-1

Una giovane famiglia vive tra la quiete delle montagne. È una domenica come tante, durante una gita all’incantevole lago di Santa Sofia, la piccola Brigitte scompare nel nulla. La vita dei suoi genitori è distrutta per sempre. La madre, Eva, ha perso la ragione e passa le sue giornate credendo di vedere ancora sua figlia. Roberto si prende cura della moglie con pazienza e devozione, aiutato da sua cugina. Vent’anni dopo, Roberto assume una ragazza per accudire Eva. La bellissima Anja è perfetta per questo ruolo e sorprende tutti per l’assurda somiglianza con la piccola Brigitte. Presto l’uomo si ritroverà sospeso tra l’amore paterno e il sentimento che per troppo tempo ha represso. Anja invece capirà da subito quanto sia legata a Brigitte, non è solo perché vive in casa sua e dorme nella sua stanza, la sogna, parla con lei e le inquietanti profezie di Eva la lasciano senza fiato. Deve scoprire la verità e sa che potrà farlo solo dove tutto è cominciato: al lago di Santa Sofia. Una travolgente storia d’amore impossibile, in cui macabri misteri e rancore porteranno alla fine o a un nuovo inizio di tutto.

Giudizio:

“Ma il lago di Santa Sofia ha un non so che di magico, non so se ti fa lo stesso effetto: sembra baciato da Dio e dal demonio allo stesso tempo”. Questi i due volti del lago che in questo romanzo svolge un ruolo importante. Un luogo che a prima vista pare incantevole e tranquillo ma che, in realtà, cela, nelle sue acque, oscuri e terribili segreti. Il lago di Santa Sofia è l’ultimo luogo che ha visto la famiglia Becchen felice, prima che su di loro si abbattesse un evento tragico: la scomparsa nel nulla della piccola Brigitte. Con questo dolore immenso ed insopportabile debbono convivere i suoi genitori: Roberto ed Eva. Il primo deve fare i conti con i suoi sensi di colpa per non aver vegliato sulla sua piccola. La seconda schiacciata dal suo dolore e rinchiusasi in un mondo parallelo dove la sua Brigitte continua a farle compagnia, come se non se ne fosse mai andata via. Vent’anni sono trascorsi da quel terribile giorno, ma la voragine nel cuore di Roberto ed Eva non si è affatto rimarginata, continua ancora a sanguinare e a fare male. Difficile superare un dolore così atroce! Impossibile tornare a vivere! Nella vita di questi due genitori fa la sua comparsa una giovane ventitreenne:Anja, una ragazza alla disperata ricerca di trovare la sua indipendenza dalla soffocante presenza della sua famiglia che fino ad allora aveva avuto carta bianca sulla sua vita e sulle sue scelte. Decidere di allontanarsi dai suoi genitori, dalla sua città, dalla sua monotona ma confortevole quotidianità non è stato per Anja una scelta facile. Quel lavoro, come dama di compagnia della signora Becchen, rappresenta per lei l’occasione giusta da cogliere al volo. Un’avventura iniziata con l’unico scopo di permetterle di chiarirsi le idee su se stessa e sul suo futuro. Una decisione presa in modo istintivo che porterà nella sua vita cambiamenti e stravolgimenti assolutamente impensabili. “Sentiva un vuoto in quella casa, un vuoto che lei aveva il compito di riempire con la sua compagnia”. Ecco il primo sentimento che percepisce Anja non appena varca la soglia di quella casa dove il tempo sembra essersi fermato a quel terribile giorno di vent’anni prima e dove, soprattutto nella mente di Eva, la piccola Brigitte continua ad essere una presenza tangibile. Può una inesperta ragazza essere in grado di gestire i contrastanti e allucinanti stati d’animo di Eva? Ma Eva è davvero ormai imprigionata nel suo limbo protettivo oppure in esso è possibile trovare un inspiegabile ed incredibile barlume di lucidità? E poi c’è Roberto, quell’uomo che ormai, da quel giorno, ha deciso di dedicarsi totalmente a sua moglie e di mettere da parte le sue esigenze e priorità, ma che non può negare a se stesso di essere turbato dalla presenza, nella sua casa, di quella bellissima ragazza che gli ricorda tanto ciò che sarebbe potuta diventare la sua Brigitte. Anja, Roberto ed Eva sono i tre personaggi chiave di questo romanzo ma intorno ad essi ruotano anche personaggi secondari come Stefano, Clarissa, Azad e Angelica, i quali avranno un ruolo importante per svelare tutti i misteri inquietanti celati dal lago di Santa Sofia. Questo è stato il romanzo di esordio di Sunny Valerio, una scrittrice che ho imparato ad apprezzare grazie ai suoi ultimi lavori. In esso ho però ritrovato quell’aura di mistero e paranormale che permea tutti i suoi scritti. La scrittrice non tralascia però la componente sentimentale che anche tra queste pagine ritroveremo e che proverà a scaldare cuori imprigionati nel dolore. Rispetto a la “Quercia” o a “I Racconti della buonanotte”, recensito tra l’altro di recente, la narrazione l’ho trovato,qui , un po’ acerba ma la trama non manca di regalare emozioni e colpi di scena. Una lettura da consigliare!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...