IL CONFINE DEL PERDONO DI CARMEN WEIZ

Ed eccoci con Anna Maria e il review party .

Titolo: Il confine del perdono _ Spin off #2 ( Serie Swiss Stories).

Autrice: Carmen Weiz.

Genere: Romance Contemporary.

Pagine: 385.

Editore: Edizioni Quest, 23 settembre 2020. Formati disponibili: Kindle 1,50€

cartaceo 12,90€.

Trama:

https://www.amazon.it/confine-perdono-della-Serie-Stories-ebook/dp/B08JZCQ27G/ref=mp_s_a_1_1?dchild=1&keywords=carmen+weiz&qid=1605378553&s=digital-text&sprefix=carmen+wei&sr=1-1

Non provare mai ad addomesticare l’amore perché esso ti distruggerà. È un sentimento selvaggio, che non offre garanzie. Due mondi completamente diversi, due anime, due cuori. Una sola bugia. A volte facciamo del male proprio a chi amiamo di più. Melanie Roseberg è un’insegnante con una vita tranquilla e un amore incommensurabile per i libri. Amore che ha ereditato da suo nonno, l’unico che sapeva ascoltarla e la faceva sentire protagonista in ogni dove. Con la sua morte, Melanie ha ereditato un tesoro di un valore inestimabile. Il cuore pulsante della vita del nonno ora è nelle sue mani, ma non è l’unica a volerlo per sé. Jody Andrey Gregory è stato cresciuto per comandare, allevato per condurre e destinato a seguire le orme di un uomo al quale è legato tramite il sangue, un’anima con la quale non ha niente in comune. Andrey ha ereditato una maledizione, dalla quale farebbe qualsiasi cosa per sottrarsi. Si dice che l’amore, quello vero, non sbagli mai. Che la potenza e la forza di questo sentimento possa sopravvivere a tutto… perché nemmeno a un rapporto basato su un gioco di potere, menzogne e seduzione avrebbe potuto soccombere. Non è vero? Per il secondo spin off della Serie Swiss Stories, Carmen Weiz ritorna con un nuovo contemporary romance e ci invita a scoprire l’essenza e la forza di questo profondo sentimento, tanto devastante quanto indomabile. Le loro strade si incroceranno. Delle promesse verranno infrante. Tutte le regole saranno capovolte. Può un cuore resistere a tutto ciò? Se tutti gli errori meritassero di essere castigati, cosa ne sarebbe del perdono? Questo libro può essere letto separatamente (stand alone).

Giudizio:

Il confine del perdono è il secondo spin off della Serie Swiss Stories dove avremo modo, come ci ha ormai abituati a fare la scrittrice, di approfondire la conoscenza di uno dei personaggi già incontrati e come sempre si tratta di soggetti con una personalità complessa e tormentata. In questo romanzo la sorte è caduta su Jody Andrey Gregory, figliastro di Adam Roth ma soprattutto nipote di Constantin Gregory, meglio conosciuto nel suo ambiente come ” Il Libraio”. “La malvagità era impressa a fuoco su colui che era conosciuto come :Il Libraio”. Intoccabile. Una leggenda tra i clan malavitosi. E Jody è il suo unico erede, allevato per seguire le sue orme, per diventare un Vor, ossia il capo di diverse famiglie criminali. “Mai mostrarmi debole, mai sanguinare davanti agli squali”. Questo è uno degli insegnamenti che suo nonno ha voluto imporgli nel momento in cui è entrato a far parte del suo mondo, quando gli ha permesso di prendere il controllo sulla sua vita trasformandola in una sua proprietà esclusiva. Senza via di fuga. Ecco come si sente Jody: un uomo in trappola, costretto a ricoprire un ruolo che non desidera, a fingere e a mettere da parte i suoi interessi: le moto e la sua officina, i suoi unici amori. Nella vita di un futuro Vor non c’è spazio per i sentimenti: “l’Amore, sempre secondo suo nonno, è solo per i deboli e per gli stupidi!” Unico insegnamento che forse Jody riesce a seguire senza fatica da quando, dopo una dolorosa delusione amorosa, ha deciso di mettere il suo cuore sotto un lucchetto a doppia mandata. Diversi sono gli insegnamenti trasmessi da nonno Vigil a sua nipote Melanie: un amore incondizionato per i libri! “Da quando avevo memoria tutta la mia vita era circondata dai libri”. Melanie Roseberg è una giovane ragazza che ha appena ereditato da suo nonno una piccola libreria, in uno dei quartieri più centrali di Zurigo, un piccolo ma prezioso scrigno, custode di un tesoro inestimabile. Questa inaspettata eredità dà la possibilità alla nostra protagonista di realizzare un suo sogno: vivere in mezzo a quelli che da sempre sono stati i suoi fedeli compagni, ossia i libri. Nonno Vigil le sta offrendo l’occasione di diventare imprenditrice di se stessa, di dimostrare alla sua famiglia di come la testarda e orgogliosa Mel sia in grado, nonostante le difficoltà, di portare a termine un progetto importante.

La “Libreria di Melie” è il suo sogno, ma qualcuno vuole impedirle di realizzarlo: Jody Andrey Gregory! Entrambi vogliono la stessa cosa anche se per motivi diversi: Melanie per rendere in qualche modo orgoglioso di lei suo nonno, mentre Jody solo per eseguire un ordine del suo. Una piccola libreria ha il potere non solo di farli conoscere, di fare entrare le loro anime in una inspiegabile sintonia, di creare tra di loro un’alchimia inaspettata, ma può anche essere motivo di divisione, di segreti, di dolore. Jody Andrey Gregory diventa per Mel un enigma affascinante e magnetico da risolvere. In quel ragazzo sembrano esistere due personalità in costante lotta tra di loro: Jody la parte fragile e tormentata e Andrey la parte sfrontata e algida. Melanie avverte inspiegabilmente per entrambi un’attrazione forte ma anche una istintiva diffidenza. Analoghi sentimenti si agitano nell’animo del nostro Jody. Per lui Melanie : “Era come una piacevole brezza estiva per la mia personalità tormentata distruttiva”. Quella ragazza sognatrice, testarda, intelligente e allo stesso tempo indifesa riesce a fare riaffiorare sentimenti ormai dimenticati, sentimenti che però Jody non può permettersi di provare e che si fondano su un enorme e pericoloso castello di bugie. Cosa accadrà quando la verità verrà a galla? Ci sarà possibilità di perdono per un’anima in trappola, come quella di Jody? “Il perdono è l’essenza dell’amore. Amare è perdonare, perdonare è amare”. ( Andrew Greeley) Difficile non farsi coinvolgere da quest’uomo alla disperata ricerca di un varco di luce nel suo mondo di ombre, come impossibile non adorare Melanie e il suo amore simbiotico per i libri. Avvincente. Intenso. Doloroso. Emozionante. Ecco gli aggettivi per definire questo romanzo! Non dovrei affatto sorprendermi perché conosco lo stile e la bravura di Carmen Weiz ma, ancora una volta, è riuscita a stupirmi creando una trama ricca di emozioni, suspense e colpi di scena. Bella l’idea di inserire alcune citazioni consigliate da noi sue fedeli lettrici. È stato bello ritrovare anche la mia! Grazie mille Carmen Weiz: ogni tuo romanzo è una garanzia!

Stelle: 5⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...