BRUCI SULLA PELLE DI DANNEEL ROME

Pronti a iniziare una nuova settimana?

Vediamo un po’ cosa ci racconterà Anna Maria Bisceglie…

Titolo: Bruci sulla pelle.

Scrittrice: Danneel Rome.

Genere: Erotico.

Pagine: 252.

Edito: Self Publishing, 4 dicembre 2019.

Formati disponibili: Kindle 0,99€

Kindle Unlimited 0,00€

cartaceo copertina flessibile 8,00€.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B082DPD5G1/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1581890410&sr=8-1

Gabe Hupton ha trentasei anni, ed è il gigolò più pagato di Seattle. Soddisfare le donne per lui non è soltanto un mestiere, è quasi una vocazione. Ma le donne non sono le sole a poter godere delle sue prestazioni. Uomini molto ricchi sono disposti a sborsare cifre astronomiche pur di averlo nei propri letti, anche solo per una notte. E Gabe si concede a chiunque, poiché c’è solo una cosa che gli interessa davvero: il denaro. Tutto comincerà a cambiare quando i suoi occhi incontreranno per la prima volta quelli di Xylia. Sarà un colpo di fulmine , una passione travolgente che li sconvolgerà entrambi. Ma Gabe sarà disposto a rinunciare alla sua vita fatta di lusso per lei? Una storia appassionante. Un sentimento tanto intenso quanto inaspettato. Un amore sconfinato e folle, che brucia sulla pelle…. Un erotico dalle tinte forti e dalle emozioni contrastanti.

Giudizio:

” Sono nato per strada, partorito chissà dove e abbandonato a me stesso. Ho vissuto per anni tra i rifiuti, come il peggiore dei barboni. So cosa significa patire la sete, la fame. So cosa vuol dire non avere niente, quando, invece, al mondo c’è gente che ha tutto.” Ecco in queste parole rabbiose si cela l’anima di un uomo che ha sofferto, che è stato umiliato, ferito, usato ma, che poi, si è rialzato in piedi e ha creato la sua nuova vita, nascondendosi però dietro una spessa corazza. Una vita fatta di sregolatezza, lussuria, trasgressione. Questo è Gabe Hupton, il gigolò più pagato e desiderato di tutta Seattle! Nella vita di Gabe non c’è posto per parole come affetto o amore, perché lui non è capace di amare. Lui sa solo regalare piacere a chi lo desidera dietro ovviamente , una cospicua somma di denaro. Il sesso è il suo pane quotidiano! È l’unica cosa che ritiene di saper fare e in cui sa di essere il numero uno! Le certezze indiscutibili del nostro Gabe vacillano inspiegabilmente quando i suoi occhi incontrano quelli di Xylia, una ragazza dal nome “inusuale” e che emana “seduzione, fascino, attrazione, bellezza… anima”. Una donna che diversamente dalle altre finite nel suo letto, sembra non subire il suo fascino, sembra essere in grado di tenergli testa; ha una dignità che non vuole mettere in vendita. Xylia è una sfida, una preda troppo appetibile per non essere sua! E per la prima volta in vita sua Gabe Hupton , con un subdolo ricatto, concede gratis le sue prestazioni sessuali a quella ragazza che lo ha stregato, lo ha attratto come una falena con la luce, senza però fare nulla di particolare. Una nuova tacca da aggiungere alla sua collezione! Una nuova preda caduta in trappola! Ma se i ruoli si invertissero e a cadere in trappola è proprio Gabe Hupton? Xylia è una ragazza dolce e sensibile, è una semplice commessa, ama la sua famiglia e per essa sarebbe disposta a fare qualsiasi sacrificio. Ecco il suo tallone d’Achille! Ecco il suo punto debole, quello per cui finisce nelle grinfie di Gabe, un uomo che, nonostante la sua professione discutibile, nonostante la sua aria cinica e arrogante, sembra nascondere un mondo di sentimenti contrastanti che aspettano di uscire fuori. Xylia sarà capace di aggiustare l’anima “spezzata” di Gabe? Nel mondo di Gabe, però, tutto ha un prezzo, quale sarà quello che dovrà pagare Xylia?

Il rischio di rimanere “bruciati” è alto per entrambi, vorranno correrlo? Può avere un futuro, un sentimento nato sull’inganno? Primo romanzo che leggo di questa scrittrice di cui ho apprezzato in primis lo stile scorrevole e fluido , poi un intreccio ben articolato, delle scene hot forti ma non volgari e infine un protagonista maschile con cui sarà impossibile non interagire nel bene o nel male. Sarà difficile non provare rabbia per il suo “sporco” ricatto ma, sarà anche difficile non commuoversi dinanzi al racconto della sua vita, costellata di rifiuti e dolori che gli hanno lasciato, nel cuore, cicatrici profonde; cicatrici che bruciano ancora. Danneel Rome ha voluto, secondo me, attraverso Gabe e Xylia, dimostrare quanto sottile sia la differenza tra bruciare per dolore e bruciare per amore. Se vi va di scoprirla, non vi resta che leggere: Bruci sulla pelle di Danneel Rome!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...