LA FORTUNA DI UNA LADY DI SARA P. GREY

Ciao a tutti,

Siete già in agitazione per i preparativi?

Noi ci stiamo ancora rilassando, ed ecco la nostra Anna Maria Bisceglie che ci parlerà della sua ultima lettura.

Titolo: La fortuna di una Lady.

Autrice: Sara P. Grey.

Genere: Historical Romance.

Pagine: 280.

Edito: Dri Editore, 26 novembre 2019.

Formati disponibili: Kindle 2,99€

Kindle Unlimited 0,00€

cartaceo copertina flessibile 13,23€.

Trama:

https://www.amazon.it/Fortuna-Lady-DriEditore-Historical-Romance-ebook/dp/B081VW2SKR/ref=mp_s_a_1_1?keywords=la+fortuna+di+una+lady&qid=1576868162&sprefix=la+fortuna+&sr=8-1

“ERA MAI STATA DAVVERO SENZA FIATO PER L’ EMOZIONE, PRIMA DI QUELL’ ISTANTE? AVEVA MAI DESIDERATO QUALCOSA CON L’ INTENSITÀ CON CUI AVEVA DESIDERATO UN ALTRO BACIO?” Inghilterra 1890. Una ragazza sola, senza memoria,senza soldi, scampata a una terribile tragedia. Un duca dal cuore tenero e dalla volontà di acciaio. Un incontro fortuito e il mistero di un’identità da scoprire: chi è Katherine ” Rivers”? Una Lady in fuga o una semplice istitutrice? E come può aiutarla il duca di Westburn a recuperare la memoria perduta? Il passato torna a dare la caccia all’ improbabile coppia e le rigide convenzioni sociali minacciano una prematura separazione giocando con la vita e le prospettive di felicità dei protagonisti di “La fortuna di una Lady”. Chi la spunterà?

Giudizio:

Quando si scrive un regency, la prima cosa da fare è riuscire a dare al lettore una chiara descrizione dei costumi e dei modi di pensare dell’epoca in cui la trama è inserita. Il lettore, grazie alla bravura di chi scrive, deve avere l’impressione di “vivere” in quel periodo così da immedesimarsi nei personaggi e comprenderne meglio azioni e pensieri. Sara P. Grey è riuscita perfettamente in questo intento. Sin dalle prime pagine ha evidenziato come paradossalmente l’eroico salvataggio di una fanciulla, durante l’imperversare di una tempesta, possa comunque essere oggetto di dicerie e fraintendimenti da parte della società bigotta e subdola. E di questo è assolutamente consapevole lo stesso eroe che ha sottratto la fanciulla dalle turbolenti acque del fiume: Lord Edward Stokewell, duca di Westburn! “Si sarebbe comportato da gentiluomo e avrebbe sistemato la questione con ogni mezzo, senza risparmiare sforzi e manovre.” Questi i pensieri di Edward, all’indomani del salvataggio. Si sarebbe comportato da uomo d’onore, così come era stato educato e avrebbe trovato la soluzione più consona per tutelare la reputazione sua e della ragazza. Ma chi ha salvato quella notte? Katherine, questa è l’unica cosa che rammenta la splendida e temeraria ragazza che, prima di essere tratta in salvo, ha lottato disperatamente, per sottrarsi ad una morte certa! “Se Dio la voleva, doveva scendere dal suo trono d’oro e di nuvole e venire a prendersela!” In queste parole pronunciate, quella terribile notte, emerge sicuramente il carattere forte e difficile da domare della nostra Lady senza memoria! La tempesta le aveva portato via i ricordi e l’identità, lasciandole solo come eredità un semplice nome: Katherine ; ma le aveva fatto incontrare il suo magnanimo salvatore. Ma chi è davvero Katherine? Una Lady oppure una semplice istitutrice? E da chi o da cosa stava fuggendo? Tanti gli interrogativi che dovevano avere una risposta per poter arginare il dilagare delle voci che pian piano, si stavano diffondendo come semi al vento. “Semi che avrebbero germogliato, sarebbero fioriti e avrebbero sparso l’odore nauseabondo e dolciastro del pettegolezzo.” Urgeva scoprire la verità! Solo dopo averla scoperta, Edward e Katherine potevano forse sentirsi “liberi” di concedersi a quel sentimento che pian piano si stava insinuando tra i due e col quale entrambi stavano lottando in nome delle buone convenzioni sociali! Ma quando la verità verrà finalmente alla luce, Edward come giudicherà Katherine un terribile guaio o una meravigliosa fortuna?

Una storia quella narrata da Sara P. Grey che mi ha letteralmente coinvolto tanto da aver divorato il romanzo, senza nemmeno rendermene conto, in una sola giornata. Ho amato i suoi protagonisti: diversi solo in apparenza , ma molto più simili di quanto credono. Entrambi infatti, pur mantenendo un certo decoro nei loro comportamenti, si dimostrano poco inclini ad accettare regole sociali che ritengono ingiuste e inaccettabili! Come infatti sostiene lo stesso Edward: le regole vanno rispettate ma possono anche essere raggirate con intelligenza. Ho anche apprezzato gli altri due personaggi minori che svolgono, a mio avviso, un ruolo fondamentale per l’evolversi della vicenda: Percival, il saggio e fedele maggiordomo e William Croydon, marchese di Horley, fidato amico del nostro Edward. Una lettura dunque che sono certa conquisterà assolutamente i cuori di molti altri lettori, proprio come ha fatto con il mio!

Stelle: 5 ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...