GAIA DI MIA ALEXANDER

Ciao a tutti,

Siamo a settembre, e tra alti e bassi noi siamo ancora qui con voi per parlarvi delle nostre letture.

Oggi la nostra Anna Maria Bisceglie vi racconterà di uno degli ultimi libri che ha letto.

Titolo: Gaia.

Autrice: Mia Alexander.

Genere: romanzo erotico.

Pagine:97.

Edito: Eroscultura Editore, 1 agosto 2019.

Prezzo formati: 2,99€ Kindle/ 0,00€ con Kindle Unlimited/ 6,84€ cartaceo.

Trama:

https://www.amazon.it/gp/aw/d/B07VVTDW4Q/ref=tmm_kin_title_0?ie=UTF8&qid=1567265493&sr=8-1

Gaia è giovane, è bella, è bionda, è dolce, è innamorata di Luca. Non può avere figli, e questo incrina i loro rapporti al punto che lui signorilmente , la mette alla porta. Deve urgentemente trovare casa e finisce con una forzata convivenza con un divorziato,Federico. Per fortuna è meglio di Luca, anzi molto meglio. Inevitabile che la chimica erotica faccia il proprio corso. Tutto bene? Figurati! Al cuore non si comanda e quello è rimasto a casa di Luca, e Gaia fa di tutto per riconquistarlo, nonostante la nuova passione per Federico, ma a Luca interessa sfogare i suoi appetiti sessuali , umiliando la povera Gaia, sempre speranzosa di recuperarlo. Noi donne siamo specialiste, vero? Ma non basta : c’è anche Davide, poi Viola, e la ” simpatica” Greta, Marzia , di nuovo Luca. Insomma, un macello! Ma le cose devono sempre andare male? Non è detto…esistono anche le sorprese carine , poche ma buone. In questo breve e gradevole romanzo c’è amore e passione, quindi sesso. ADATTO AD UN PUBBLICO ADULTO.

Giudizio:

Gaia è il secondo romanzo di Mia Alexander che leggo e la cosa che accomuna entrambi i romanzi è la personalità complessa delle sue protagoniste femminili. Se Ginevra nascondeva le sue fragilità, mostrando di sé una facciata spregiudicata e cinica; Gaia invece, sin dalle prime pagine, appare vulnerabile e smarrita. La fine della sua relazione “stabile” con Luca, dopo sei anni di amore e convivenza, la destabilizza facendola sentire sola e sconfitta. Gaia si sente l’unica responsabile della drastica decisione di Luca di porre fine al loro rapporto, a causa della sua “condizione particolare” : la sindrome dell’ovaia micropolicistica che le rende difficile rimanere incinta. Non importa la freddezza, il cinismo e l’arroganza con cui Luca le ha imposto di uscire fuori dal suo appartamento e dalla “loro” vita di coppia. Per Gaia, lei è l’unica colpevole! “Ecco la mia vita si può ridurre a questo: tre scatole e due zaini.” Nonostante il dolore , nonostante il comportamento egoista ed egocentrico di Luca, Gaia è disposta a mettere da parte l’orgoglio e soprattutto la sua dignità di donna pur di riprendersi Luca e la sua “passata” vita tranquilla. Ma cosa accade se il Destino decide di cambiare le carte in tavola e farle conoscere Federico, il suo coinquilino sexy, sensibile nonché padre di una meravigliosa bambina di nome Viola? Gaia e Federico sono come due profughi confusi, a causa della burrasca di emozioni che suscita in entrambi il loro guardarsi, sfiorarsi, avvicinarsi e unirsi; ma sono anche troppo impauriti a causa di quel sentimento “palese” di cui non osano pronunciare il nome: Amore!!

Le parole non dette e le emozioni celate possono innalzare muri altissimi, apparentemente impossibili da valicare se non si ha il coraggio e la consapevolezza di ciò che alberga nel proprio cuore. E Gaia e Federico avranno il coraggio di fare chiarezza nei loro cuori? Saliranno insieme su quel treno chiamato Felicità oppure perderanno l’occasione offerta loro dal Destino? Mia Alexander ha un modus scrivendi scorrevole e semplice ma capace di condurre il lettore all’interno della storia permettendogli così di immedesimarsi nei pensieri, turbamenti ed emozioni dei suoi personaggi. Sarà difficile non entrare in sintonia con Gaia, una giovane donna le cui scelte, a volte non condivisibili, compiute in nome di un amore esistente forse, solo nella sua mente più che nel suo cuore, sono comunque le azioni di una donna pronta a mettere in un “angolo” se stessa e i suoi desideri per quel sentimento agognato da tutti: L’Amore! Ed è questo, a mio avviso, il filo conduttore che unisce Gaia e Ginevra , le protagoniste dei due romanzi di Mia Alexander, il loro desiderio di Amare in modo libero ed essere Amate con trasporto e dedizione, a prescindere da Tutto!

Stelle: 4⭐️⭐️⭐️⭐️

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...