PUNIZIONE DIVINA DI PAOLA CHIOZZA

Titolo: Punizione Divina

Autore: Paola Chiozza

Editore: Salani Editore

Pagine: 422

Data pubblicazione: 21 marzo 2018

Prezzo Kindle: 9,99€

Prezzo Cartaceo: 14,36 €

Trama:

https://www.amazon.it/Punizione-divina-Paola-Chiozza/dp/8893818736/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1553346291&sr=8-1&keywords=PUNIZIONE+DIVINA

Una fashion victim e un cowboy: una storia d’amore che è un’apocalisse Giuditta Moretti, fashion victim milanese e brillante studentessa universitaria, è al settimo cielo. Per concludere il suo percorso di studi manca solo il tirocinio a New York, in una grande banca d’affari. L’attendono un lavoro interessante e la città più bella del mondo: comprare quello splendido paio di scarpe Jimmy Choo che la chiamano dalla vetrina è il degno modo di festeggiare. Ma qualcosa va storto, e per un errore di smistamento la sua destinazione non è più Manhattan, ma un inutile ranch sull’orlo del fallimento nel Montana: cavalli (non lo stilista, purtroppo), tori, mucche e puzza di sterco. E Scott Sullivan, figlio del proprietario del ranch: un arrogante cowboy tutto muscoli e presunzione, che per di più si veste in modo orrendo. Giuditta, seppur disperata, sa che si tratta solo di tenere duro qualche settimana, cercando di migliorare la disastrosa situazione economica del ranch. Poi potrà tornare a Milano, alla sua laurea, ai suoi adorati negozi, alla sua vita di sempre e tutto questo sarà solo un brutto ricordo. Semplice, no? No. Tra figuracce, momenti di disperazione e cortocircuiti ormonali Giuditta sta per scoprire il vero volto del sacrificio e dello spirito d’iniziativa. E forse anche quello dell’amore.

Parliamo del libro:

Giuditta è una ragazza italiana, di Milano, la sua passione è la moda, fare shopping senza limiti di spesa, ed è per le grandi città.

Per lo stage dell’Università doveva andare a New York, e già si vedeva, eccome se si vedeva, seduta in una grande scrivania, vestita bene, con tacchi e acconciature perfette, e terminato il turno sarebbe andata a fare shopping.

Invece, per errore è stata mandata in un ranch, in mezzo a cavalli e con la puzza di cacca, in questo paesino senza neanche il wifi.

Lì troverà Mike un giovane cowboy, molto bello ma non il suo tipo, lei li preferisce gli uomini in giacca e cravatta, ma dal bel culetto, pronto a essere fotografato per essere inviato alla sua amica Sonia.

Ma quando Mike gli presenta il fratello Scott la saliva si asciuga, si presenta in sella al suo cavallo, torace nudo, che dire? Non ci sono proprio parole, ma non sarà mai come le sue amatissime scarpe, o vestiti.

Con la sorella di Scott, Emmy, fa un patto quello di farlo innamorare e poi spezzargli il cuore, per fargli capire quello che lui ha fatto alle tante altre ragazze.

D’altronde lui è un povero contadino, e lei nella sua vita vuole un uomo con un gran conto in banca, vestiti firmati e una gran bella vita fatta di cose materiali.

Ma in questo stage con la famiglia Sullivan al completo capirà che esistono cose più importanti dei soldi, del tipo la famiglia, la fatica nell’ottenere le cose, e l’amore.

Cosa ne penso?

Ho letto in molte recensioni che la descrivevano come la “Sophia Kinsella”, vi dirò che ero molto scettica, poichè la Kinsella è stata una delle mie prime letture, e una delle mie scrittrici preferite. Inoltre ho letto molte scrittrici che venivano considerate come lei, ma quando le ho lette non ho potuto neanche paragonarle a Kinsella.

Benissimo, posso confermarvi anch’io che lei sarò nostra kinsella italiana, e la cosa mi ha lasciato davvvero a bocca aperta, e metterle alla pari per me è un grande complimento.

Ho divorato il suo libro amandolo, a tratti ero piegata dalle risate ( e non è bello quando si è in giro e stai leggendo, ridendo con le lacrime, e gli altri i vedono ridere e pensano che tu sia una pazza).

Ma devo dire che oltre alle risate, mi sono anche emozionata, perchè questa ragazza pasticciona, ha incontrato una gran bella famiglia, che davvero ne ha passate tante, e non se le meritava.

Un libro che con la sua ironia, mi ha fatto capire ancora di più il valore della parola “famiglia”, il valore degli oggetti materiali e dei suoi soldi.

Puoi essere ricco quanto vuoi, ma se non hai amore e non sai amare on sei nessuno.

Ragazzi non potete assolutamente perderlo, perchè credetemi Giuditta vi conquisterà, e con lei la sua amica Sonia altrettanto matta a sopportarla, e i suoi genitori, e tutti i protagonisti del ranch lasceranno un posto nel vostro cuore.

Stelle: 5 stelle!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...