LEGGERA COME LEI DI VALENTINA MACCHIARULO

Titolo: Leggera come lei

Scrittrice: Valentina Macchiarulo

Genere: narrativa

Pagine: 114

Editor: Selfpublishing 2017

Prezzo copertina flessibile: 9,00 €

Trama

https://www.amazon.it/Leggera-come-lei-Valentina-Macchiarulo/dp/889266140X/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1552306975&sr=8-1&keywords=leggera+come+lei

Si parte da un oggetto della vita quotidiana come una comune “borsa” per compiere un viaggio dell’esistenza e dell’esistenza della scrittrice, attraverso i simboli della propria vita. Cosa rende importante u oggetto, una data, un momento?

Cosa rende leggero un passo del nostro cammino? Un respiro? Il mondo stesso ?

Grazie agli oggetti custoditi nella BORSA, si ripercorrono sprazzi della vita della scrittrice, raccontati con gli occhi di una donna un pò bambina… e quando la borsa è stata completamente svuotata, ci si sente… LEGGERA COME LEI!

Giudizio:

Avete mai pensato che alcuni oggetti della nostra vita quotidiana, hanno il potere di rivelarci chi siamo o chi siamo stati? Una borsa ad esempio, rivela molto circa la personalità del suo proprietario; per non parlare di ciò che essa custodisce gelosamente nel suo interno.

Ed è proprio attraverso una “comune” borsa e il suo prezioso contenuto che Valentina Macchiarulo ci parla di sè, del suo presente, del suo passato, dei suoi sogni. Oggetti apparentemente “banali” che possiamo trovare in ogni borsa e che parlano di ognuno di noi!

Una penna e una matita si trasformano in “bacchette magiche” che hanno consentito alla scrittrice di creare, immaginare e realizzare i suoi sogni.

Il portafogli è invece uno scrigno perchè nasconde nei suoi diversi scomparti tanti piccoli ricordi, tanti preziosi stralci della sua vita passata.

Persino gli “immancabili” e “invadenti” fazzolettini di carta hanno voce, raccontano le lacrime asciugate, lacrime di gioia, lacrime di gioia e di dolore.

Insomma, nello svuotare nella sua BORSA, Valentina Macchiarulo ritrova sè stessa, si libera di alcuni macigni che inconsapevolmente si portava dietro e quando la BORSA è vuota… lei si sente, come la sua borsa, non VUOTA ma leggera… LEGGERA PROPRIO COME LEI!!!!

Altra particolarità di questo romanzo è che la scrittrice assegna ad ogni oggetto “parlante” una lettera al termine del suo viaggio, come se si stesse partecipando ad una caccia al tesoro, una volta trovate tutte le lettere, ecco che compare una parola: CREDICI!! E quel CREDICI la Macchiarulo lo ripete a sè stessa ma è anche il messaggio che regala ad ogni suo lettore. Credere in sè stessi, nei propri sogni… Credere nella VITA!!!!

Stelle: 4 stelle.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...